domenica 28 giugno 2020

Il M5S Potenza sul Rendiconto Consuntivo 2019 Energia


POTENZA - Il rendiconto consuntivo 2019 del Comune di Potenza si connota per essere un documento frutto della gestione economico finanziaria dell'amministrazione uscente De Luca e quella entrante del Sindaco Guarente.

In questo passaggio di testimone le aspettative di novità per quanto riguarda gli investimenti e le spese cadono sulla missione 17.

Di fatto occorre registrare che per quanto riguarda l'Energia e la differenziazione delle Fonti Energetiche l'importo investito sia pari a zero.

Si tratta di un dato significativo del fatto che il Comune di Potenza non abbia investito o non abbia potuto investire con le risorse ordinarie in questo importante settore.

La road map della decarbonizzazione prevista dalla normativa europea e indicata dal Governo nazionale impone tra le strategie quella di puntare all'efficienza energetica ed all'elettrificazione delle città. Questo però comporta investimenti importanti nelle energie rinnovabili in ambito urbano.

Al di là dei fondi europei occorre però anche uno sforzo sul fronte del quadro ordinario della spesa comunale.

Nella torta delle spese pare non ci siano state possibilità di inserimento di risorse in queste importante settore per il futuro sostenibile urbano.

Occorrono quindi nuove proposte ed idee innovative soprattutto dopo le esigenze nate dalla crisi innescata dal Covid.

Una soluzione potrebbe essere quella di puntare sul Reddito Energetico che consentirebbe di accendere un Fondo iniziale per l'acquisto di un pacchetto importante di pannelli fotovoltaici a beneficio delle famiglie a basso Isee.

Grazie ad una convenzione già sperimentata in altre realtà, il Comune potrebbe guadagnare sul surplus rispetto ai consumi con una convenzione con il GSE.

In tal modo il Fondo andrebbe a rialimentarsi producendo un sistema diffuso di comunità energetica cittadina progressivamente espandibile.

La cartina di tornasole del bilanacio consuntivo 2019 quindi ci restituisce una casella vuota sotto questo profilo che ha necessità di essere riempita di risorse e idee in grado di alimentare nuovi servizi basati sull'elettrificazione (mobilità sostenibile individuale, micromobilità elettrica, car sharing municipale, azienda elettrica comunale).

Occorre in questo nuovo esercizio finanziario correggere il tiro ed approfittare di tutte le risorse captabile per rendere Potenza un città Rinnovabile e sostenibile. Così in una nota il Capogruppo Movimento 5 Stelle Consigliere Comunale di Potenza Marco Falconeri.