domenica 6 settembre 2020

Il lucano Vincenzo Scruci alle finali nazionali di Sanremo Rock


SANREMO - Vincenzo Scruci, musicista e cantautore lucano, bolognese d’adozione, parteciperà alle finali nazionali della 33^ edizione di Sanremo Rock al Teatro Ariston dal 7 al 12 Settembre 2020.

SKRUCI, questo il nome con cui la manifestazione lo ha ribattezzato lo scorso anno assegnandogli diversi premi, è in gara con il brano Il ricordo di me, una poesia moderna in cui generosità, rispetto e libertà diventano imprescindibili compagni di viaggio di un amore che può essere univoco ma anche universale.

Un nuovo brano, parte integrante di un lavoro che presto diventerà un nuovo disco. Un progetto musicale con la collaborazione e la produzione artistica di Nick Venieri, che conclama un connubio artistico e professionale senza precedenti, nella carriera di SKRUCI, in cui si sperimenta un rinnovato stile di scrittura combinato a nuovi arrangiamenti, nuove sonorità e un sound anche internazionale.

Una conferma delle diverse anime e i diversi colori di SKRUCI, che difficilmente possono essere collocate in una sola e unica definizione di identità o di genere musicale.

SKRUCI vuole andare oltre l’album di esordio Spaccialandia.

Animato dal desiderio di raccontare e interpretare sentimenti più universali vuole fare dell’emozione generata da una canzone, un’occasione naturale per pensare e lasciarsi scuotere la coscienza.

Sanremo Rock torna ad essere per SKRUCI una splendida occasione per farsi ascoltare e condividere col mondo il frutto di tanto lavoro.

Vincenzo Scruci esordisce nel mondo della musica d’autore con un progetto dalle tinte forti in cui testi graffianti e sarcastici si combinano a musiche contaminate da tradizione e jazz. Spaccialandia ottiene importanti riconoscimenti e premi nel panorama dei festival dedicati alla musica d’autore italiana (Tenco Ascolta, Musicultura, Musica ControCorrente, Tour Music Fest, ecc.): il brano Mettetevi comodi finisce in una compilation Sony e Cambieresti idea nella compilation Musicultura 2012.

Contemporaneamente lavora a Bologna con i bambini nelle scuole mettendo con loro in musica temi come l’integrazione, la contaminazione, i sogni, i talenti di ciascuno e pubblica un disco con i brani realizzati.

Dal 2017 lavora ad un nuovo progetto con la direzione artistica di Nick Venieri.

Credits

Vincenzo Scruci è un vero talento. guarda il mondo con poesia e ironia e lo canta con tutta la forza che ha nel cuore

(DoReCiakGulp)

Ha la grande capacità di piegare la lingua italiana al ritmo del pianoforte e dei suoi brani

Stefano Bonagura (Musicultura)