Visualizzazione post con etichetta Tv. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Tv. Mostra tutti i post

giovedì 14 gennaio 2021

Tv: su Sky arriva 'Padre Nostro', film premiato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia

MILANO - Dopo il successo del Festival di Venezia 2020 dove il suo protagonista, Pierfrancesco Favino, ha vinto la Coppa Volpi, arriva in prima TV su Sky e NOW TV il film “Padrenostro” diretto da Claudio Noce, basato sulla storia autobiografica del regista (anche sceneggiatore insieme ad Enrico Audenino) che nel dicembre del 1976, all’età di due anni, visse in prima persona l’incubo di un attentato terroristico ai danni del padre magistrato. La prima tv del film andrà in onda sabato 16 gennaio, alle 21.15 su Sky Cinema Due (e alle 21.45 su Sky Cinema Drama), disponibile anche on demand su Sky e in streaming su NOW TV.

Nel film siamo sempre nel 1976, ma il piccolo Valerio (Mattia Garaci) ha 10 anni e una fervida immaginazione. La sua vita di bambino viene sconvolta quando, insieme alla madre Gina (Barbara Ronchi), assiste all’attentato ai danni di suo padre Alfonso (Pierfrancesco Favino) da parte di un commando di terroristi. Da quel momento, la paura e il senso di vulnerabilità segnano drammaticamente i sentimenti di tutta la famiglia. Ma è proprio in quei giorni difficili che Valerio conosce Christian (Francesco Gheghi), un ragazzino poco più grande di lui. Solitario, ribelle e sfrontato, sembra arrivato dal nulla. Quell’incontro, in un’estate carica di scoperte, cambierà per sempre le loro vite.

Claudio Noce ha spiegato così il profondo significato personale, e non solo, che ha per lui questo film: «Nel dicembre del 1976, quando mio padre subì l’attentato, io avevo due anni, abbastanza per comprendere la paura, troppo pochi per capire che quell’affanno avrebbe abitato dentro di me per molto tempo. Non sono mai riuscito a dirglielo. Durante tutte le fasi della lavorazione del film ho affrontato una faticosa battaglia interiore. Ho lavorato su due piani distinti: uno fortemente evocativo in forte relazione con la porzione autobiografica della storia, l’altro più libero, emancipato dai miei ricordi e più conforme alla favola dell’amicizia. I due piani tuttavia sono comparati sullo stesso terreno di studio e di indagine».

Padrenostro è prodotto da Andrea Calbucci, Pierfrancesco Favino e Maurizio Piazza, una produzione Lungta Film, PKO Cinema & Co., Tendercapital Productions e Vision Distribution, In collaborazione con Sky e Amazon Prime Video, con il contributo di Regione Calabria e Fondazione Calabria Film Commission.

domenica 27 dicembre 2020

Rai 1: Successo per "Natale in Casa Cupiello"

ROMA - “Un risultato importante, di rilevante significato. La Rai con la nuova versione di “Natale in Casa Cupiello” ha reso omaggio a uno dei massimi protagonisti della cultura italiana e ha intrapreso una nuova strada di racconto. Sono le parole del Direttore di Rai Fiction Fabrizio Salini. L’apprezzamento così massiccio del pubblico è il segno di una grande operazione culturale e di contenuto della Rai che, come sta facendo da tempo, punta su innovazione e qualità coinvolgendo gli spettatori in un rapporto di fiducia reciproca che ci sta dando notevoli soddisfazioni.

Ringrazio tutta la squadra della Rai per gli sforzi fatti anche in questa operazione, Rai1 che ha aperto il suo grande palco a questo importante progetto ed esprimo forte apprezzamento per il lavoro fatto da Rai Fiction che continua a non accontentarsi mai dei brillanti successi che stiamo raggiungendo”.

giovedì 26 novembre 2020

Diodato: in esclusiva su RaiPlay la docu-serie 'Storie di un'altra estate'


Arriva in esclusiva su RaiPlay dal 29 novembre DIODATO “STORIE DI UN’ALTRA ESTATE”, una docu-serie nata dalla volontà di raccogliere sensazioni, emozioni, pezzi di vissuto che il cantautore ha registrato durante i live estivi che lo hanno portato nei mesi scorsi ad attraversare un’Italia diversa in un anno diverso.

“STORIE DI UN’ALTRA ESTATE” racconta qualcosa in più di Diodato. È la narrazione di un’estate inaspettata che è diventata racconto, un viaggio speciale tra passato, presente e futuro, tra musica, luoghi, parole e incontri. È un racconto di sé tramite le canzoni e le città che hanno segnato la sua vita, in un viaggio che attraversa l’Italia “a ritrovar bellezza”, alla scoperta della possibilità di rimettersi in gioco, di ricominciare, di un tempo che, si spera - dice Diodato - ci rincuori: «Io ho una passione per la bellezza, e la cerco ovunque, anche nei momenti più bui. Credo sia importante condividerla. Per questo ho deciso di provare a raccontare tutta la bellezza che ho incontrato attraverso le “Storie di un’altra estate”».

In questo viaggio insieme a Diodato, ci saranno Manuel Agnelli, Rodrigo D’Erasmo, Daniele Luchetti, Ferzan Ozpetek e Michele Riondino, ognuno protagonista di una “storia”, di un frammento di vita con lui condiviso. Aosta, Milano, Roma e Venezia sono invece le città del passato e del presente del cantautore attraversate nella discesa verso Taranto, il luogo dell’anima, verso il mare, alla ricerca di un orizzonte finalmente aperto al futuro.

«“Storie di un’altra estate” è un altro bellissimo tassello che aggiungiamo alla nostra offerta originale», dice Elena Capparelli Direttore di RaiPlay e Digital. «Sono davvero lusingata che Diodato, in un anno così importante per la sua carriera che lo ha visto vincitore del Festival di Sanremo e del David di Donatello, arrivi su RaiPlay a raccontare la sua vita e la sua arte».

“STORIE DI UN’ALTRA ESTATE”, prodotto da Atomic per RaiPlay, regia di Francesco Di Giorgio, sarà disponibile da domenica 29 novembre in Box Set, 8 puntate da 15 minuti, ognuna legata ad una canzone dell’artista. Un’avventura a tratti introspettiva per raccontare, a più voci, la situazione da cui arrivavamo, quella speranzosa in cui ci siamo ritrovati e l’incredibile sequenza di concerti che, quasi casualmente, ha portato l’artista in luoghi con cui è forte il legame umano e artistico.

Diodato è l’unico artista italiano ad aver vinto nello stesso anno il FESTIVAL DI SANREMO 2020 con “Fai Rumore” (doppio disco di Platino), il Premio della critica Mia Martini Sanremo 2020, il Premio Sala Stampa Radio Tv e Web Sanremo 2020 e il Premio Lunezia, il premio DAVID DI DONATELLO 2020, i NASTRI D’ARGENTO 2020 e il CIAK D’ORO del pubblico 2020 con “Che vita Meravigliosa” come “Migliore canzone originale”. L'8 novembre agli MTV EUROPE MUSIC AWARDS 2020 ha trionfato come “Best Italian Act”.

Il 20 novembre è uscito il nuovo singolo, “Fino a farci scomparire” contenuto nel quarto album di inediti “CHE VITA MERAVIGLIOSA” (Carosello Records), certificato disco d’Oro.

lunedì 2 novembre 2020

E' morto Gigi Proietti: aveva appena compiuto 80 anni

(AGI)
ROMA - Scompare a 80 anni il grande Gigi Proietti, attore di teatro, cinema e tv. Se ne è andato proprio nel giorno del suo compleanno: il 2 novembre aveva tagliato il traguardo degli 80 anni.

Ricoverato da giorni in una clinica romana per accertamenti, era stato colpito ieri da un grave scompenso cardiaco. Da subito le sue condizioni erano apparse molto serie.
 

UNA CARRIERA DA FENOMENO
— "Che dobbiamo fa'", diceva lui prendendosi gioco di se stesso, "la data è quella che è...". Ma lui è stato forse l'ultimo dei grandi istrioni, capace come pochi di alternare sul palco tragico e comico, con una lunghissima carriera tra teatro, cinema e tv, ma anche showman, cantante e direttore artistico di palcoscenici importanti a Roma, come il Brancaccio e, negli ultimi 17 anni, del Globe Theatre a Villa Borghese. Ed è sconfinata la lista dei suoi successi: dai film con i più grandi registi (Scola, Monicelli, Petri, Lattuada, Altman) ai "Cesaroni" e il Maresciallo Rocca" sul piccolo schermo; da "Cavalli di battaglia" al recentissimo "Edmund Kean" in palcoscenico. E poi eccolo anche in versione doppiatore: ha prestato la voce a star come Richard Burton, Marlon Brando, Robert de Niro e Dustin Hoffman. Ed era lui Sylvester Stallone che grida "Adrianaaaaa!", nel primo Rocky. Una sfilza di grandi successi destinati a un pubblico vastissimo, da vera rockstar. Più di recente, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, in una quindicina di serate aveva raccolto circa 60 mila spettatori. Mentre in tv aveva partecipato alla nuova stagione di Ulisse con Alberto Angela.

domenica 11 ottobre 2020

In Puglia e Basilicata il quiz a reti unificate tra gioco, risate e solidarietà

POTENZA - Lunedì 26 ottobre prenderà il via su 11 emittenti televisive pugliesi e lucane “Non è un paese per cuochi”, un format di cucina “a fornelli spenti”, scritto da Alessandro Tagliente e Michele Didone che ne cura anche la regia, condotto da Pako Carlucci, insieme ad Umberto Sardella e prodotto da Frog srl, con il supporto di una cordata di imprenditori, che hanno voluto sostenere l’emittenza locale.

A metà tra “Il pranzo è servito”, storico programma condotto dal mitico Corrado e “Avanti un altro” di Paolo Bonolis, “Non è un paese per cuochi” è un quiz a premi di taglio enogastronomico. In ogni puntata saranno impegnati due concorrenti, che si affronteranno a suon di giochi a risposta multipla o prove manuali sempre legate dal filo conduttore culinario, ma con divagazioni estemporanee in altri campi. Il vincitore in carica parteciperà alla puntata successiva, mentre il giocatore che avrà ottenuto un minor punteggio lascerà posto a un nuovo sfidante portandosi a casa una grande busta con i prodotti offerti dagli sponsor del programma. Il concorrente che vincerà la puntata del venerdì, l’ultima della settimana, porterà a casa un carrello della spesa pieno di prodotti ed un maxi buono spesa.

“È un programma che nasce durante il lockdown – ha spiegato il regista Michele Didone – dall’impegno della produttrice Rosanna Cannone della Frog srl. Lei ha lanciato a me e all’autore Alessandro Tagliente, l’idea di realizzare un format che parlasse dell’enogastronomia locale in quanto eccellenza del nostro territorio”.

Fondamentale per la realizzazione del quiz, format che di per sé è molto impegnativo a livello economico, è stata la rete di imprenditori che hanno scelto di supportare il progetto, spinti soprattutto dall’idea di sostenere l’emittenza televisiva locale. Caratteristica fondamentale, in questo periodo storico, è proprio che “Non è un paese per cuochi” andrà in onda su varie tv della Puglia e su TRM in Basilicata.

“Riferendoci a questi imprenditori possiamo parlare di un progetto ‘di welfare dell’emittenza locale’. Al posto di dare un capitale a una sola emittente, hanno scelto di distribuirlo a più tv, tra l’altro senza verificare il lavoro attraverso una puntata zero, ma basandosi sul background del cast. Infatti è un progetto che vede impegnate figure altamente professionali del territorio”.

Sono tanti gli elementi che rendono caratteristico il programma. Ad esempio le scenografie, che curate da Martino Carucci, nome noto nel settore, hanno la particolarità di essere atipiche rispetto al trend attuale; la figura del notaio, interpretato da Umberto Sardella, che per via del lockdown lavorerà in smart working.

Le puntate, 30 in tutto, andranno in onda dal lunedì al venerdì nella fascia “pranzo”, ma ad orari diversi per ogni emittente. Di sabato a pranzo ci sarà una puntata che raccoglierà il meglio della settimana e la sera, dal 31 ottobre, saranno proposte 6 speciali dal titolo “Non è davvero un paese per cuochi”, con la partecipazione di personaggi famosi pugliesi e lucani, il cui ricavato andrà in beneficenza.


sabato 3 ottobre 2020

Le Iene: Giulio Golia positivo al coronavirus


MILANO - Giulio Golia è risultato positivo al tampone per il coronavirus. Lo ha annunciato sui social pochi minuti fa attraverso un video, a pochi giorni dall’inizio della nuova stagione televisiva de Le Iene.

“Sono positivo al Covid”. Pochi minuti fa Giulio Golia ha annunciato sui suoi social l’esito del tampone dopo essere entrato in contatto con una persona positiva al coronavirus. Al momento è in quarantena. Golia, come tutte le Iene, era al lavoro per realizzare i servizi della nuova stagione, che inizierà lunedì 5 ottobre con lo “Speciale Mario Biondo – Un suicidio inspiegabile” e dal 6 ottobre tutti i martedì e giovedì dalle 21.10 su Italia1.

sabato 14 marzo 2020

#iorestoacasa e Rai4 rimane con me

ROMA - A causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, è richiesto un grande sforzo a tutti noi per agevolare la ripresa nel più breve tempo possibile: limitare al minimo indispensabile gli spostamenti e, dunque, rimanere a casa. Per affrontare questo difficile periodo di isolamento, Rai4 propone una programmazione che vi aiuterà a distrarvi e che potete seguire sul canale 21 del digitale terrestre e in streaming su RaiPlay.

Ogni lunedì, dalle 21.20, appuntamento, in prima visione assoluta, con la seconda stagione di Siren, appassionante serie fantasy che traspone nella provincia americana, tra atmosfere brumose degne di Stephen King, il più fascinoso dei miti classici.

Sul versante della serialità crime, prosegue l’appuntamento del giovedì in prima serata con la tredicesima stagione della classica Criminal Minds. Le stagioni storiche della stessa serie vanno invece in onda, da lunedì a venerdì, dalle 20.25. Al crime è dedicata anche l’intera programmazione pomeridiana, con il teen-thriller Revenge, il giallo-rosa Rosewood e i titoli storici come Numbers e Senza traccia.

Ogni mercoledì appuntamento con il ciclo cinematografico Thriller in Europe, dedicato alle più interessanti novità del genere dal continente europeo.

Mercoledì 18 marzo alle 21.20 The Ones Below - I nuovi vicini (2015), thriller dalle atmosfere polanskiane diretto dall’inglese David Farr, presentato al 66° Festival di Berlino e incentrato su una coppia in attesa del primo bambino che si “scontra” con una coppia di nuovi vicini, anch’essi in attesa.

I mercoledì successivi due prime visioni assolute. Il 25 marzo, sempre in prima serata, Il Regno (2018), straordinario thriller politico diretto dal talentuoso spagnolo Rodrigo Sorogoyen, che rielabora in chiave di finzione un clamoroso caso di corruzione verificatosi in Spagna. Presentato al Toronto International Film Festival e al Torino Film Festival, Il Regno ha spopolato agli ultimi Premi Goya, dove ha vinto 7 statuette su 13 candidature.

Il 2 aprile alle 21.20, il francese La truffa del secolo (2018), diretto dal maestro del neo-noir Oliver Marchal e interpretato da Benoît Magimel: gli illeciti di un imprenditore che cerca di truffare lo Stato attraverso una rete di società fittizie, si risolvono, a causa di soci criminali, in una spirale di paura e di violenza.

Ancora una prima visione assoluta venerdì 20 marzo alle 21.20, con il thriller d’azione Bullet Head (2017), scritto e diretto dallo specialista della tensione Paul Solet e interpretato da un cast cult: Antonio Banderas, Adrien Brody e John Malkovich. Tre criminali in fuga col malloppo dopo un colpo non andato secondo i piani trovano rifugio in un magazzino in disuso, luogo di incontri clandestini di dog fighting, ma proprio qui finiranno preda di un ferocissimo cane assassino.

La domenica sera è dedicata ai thriller-horror più recenti e acclamati, con gli ultimi titoli del Ciclo Possession, dedicato al filone delle possessioni fantasmatiche e demoniache. Domenica 15 marzo alle 21.20 va in onda Poltergeist, rivisitazione in chiave moderna e tecnologica del classico anni ’80 di Tobe Hooper Poltergeist - Demoniache presenze, film “maldetto” per eccellenza che si avvaleva della produzione di Steven Spielberg. Il remake proposto nel ciclo è stato prodotto nel 2015, porta la firma di Gil Kenan, già autore del cult horror per ragazzi Monster House, e vanta la partecipazione in ruoli da protagonisti di Sam Rockwell e Jared Harris.

Il Ciclo Possession si conclude domenica 22 marzo, sempre alle 21.20, con la prima visione di La vedova Winchester (2018), scritto e diretto da Michael e Peter Spierig e interpretato da Helen Mirren e Jason Clarke. Una ghost story che prende spunto dall'autentica ossessione vissuta dalla vedova del magnate delle armi William Winchester, persuasa che le anime delle vittime dei loro affari vagassero rancorose in cerca di un posto in cui stare. Da questa convinzione la donna iniziò ad ampliare la sua villa per dare alloggio agli spettri, rendendola una dimora misteriosa e bizzarra.

Tra le seconde serate da brividi si segnala, lunedì 16 marzo, Lo sguardo di Satana - Carrie (2013), adattamento moderno del classico di Stephen King, già portato al cinema con successo da Brian De Palma nel 1976. Il punto di vista è stavolta femminile, quello della regista di Boys Don’t Cry Kimberly Peirce, mentre il ruolo principale è della talentuosa Chloë Grace Moretz.

Infine, Rai4 riporterà gli spettatori nello spazio profondo con il ciclo completo di Alien, che includerà anche l’ultimo capitolo Alien: Covenant (2017) in onda martedì 31 marzo alle 21.20.

Si parte martedì 24 marzo dalle 21.20 con Prometheus (2012), di Ridley Scott, prequel che illustra, attraverso la missione di un gruppo di astronauti capitanati da Noomi Rapace e Michael Fassbender, la nascita della letale specie aliena degli xenomorfi. La serata prosegue con uno speciale del magazine Wonderland dedicato alla saga fanta-horror di Alien, con un’intervista esclusiva a Sigourney Weaver, interprete di Ellen Ripley, nemesi per eccellenza dell’alieno. A seguire, andrà in onda il leggendario Alien - Director’s Cut (1979), da cui tutto è iniziato.

L’appuntamento continuerà ogni martedì in seconda serata con i restanti film del ciclo, ovvero Aliens: Scontro finale, Alien3, Alien: La clonazione e il cross-over Alien vs Predaotor.

venerdì 6 marzo 2020

Gli studenti lucani in tv con Cooking Quiz: dal 9 marzo in onda il famoso quiz show sulla cucina

POTENZA - Partirà ufficialmente lunedì 9 marzo il game-show televisivo COOKING QUIZ, il format originale ed innovativo nel quale si sfidano gli studenti dei più importanti istituti alberghieri d'Italia. La scorsa edizione televisiva del format ha fatto registrare un record di ascolti con oltre 900.000 telespettatori che hanno seguito la trasmissione quotidianamente in tutta Italia.

Tutte le puntate del Cooking Quiz sono realizzate all’interno delle scuole, con gli studenti che per l’occasione vestono i panni di “concorrenti”. In ogni puntata sarà trattato un tema diverso: il pesce, il riso, la nouvelle cuisine, le tecniche di cottura e molto altro ancora.

La novità televisiva di questo format consiste nella sfida: una serie di sei round molto avvincenti con domande multi risposta che appassioneranno anche i telespettatori. Gli studenti sono chiamati a rispondere ai quesiti appositamente preparati dai prestigiosi Chef e Docenti di ALMA, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana e dal reparto autorale di Plan Edizioni. Alla casa di produzione Peaktime si deve affrancare la paternità del format giunto alla quarta edizione.

Non mancheranno le ricette, elemento indispensabile quando si parla di cucina in tv, grazie ai suggerimenti sulla cucina dispensati dagli Chef ALMA ma anche tantissime curiosità e suggerimenti dispensati ai telespettatori. E per completare il format uno spazio è riservato al nutrizionista che guiderà i telespettatori verso la sana e corretta alimentazione.
Al timone, per il quarto anno consecutivo, il poliedrico presentatore Alvin Crescini, abile ad alternare momenti di grande concentrazione a siparietti molto divertenti insieme agli studenti, i veri protagonisti del format.
Cooking Quiz andrà in onda in Basilicata su:
- Nuova TV canale 12 da Mercoledì a Domenica alle ore 16.30 ed in replica il giorno successivo alle 12.00

- Delta TV canale 78 da Lunedì a Giovedì alle ore 17.00

Inoltre sarà possibile vedere in tutta Italia la trasmissione sul Canale SKY 845 e su TVSAT canale 422 da Lunedì a Venerdì alle 18.30 e in replica da Martedì a Sabato alle ore 01.30.

COOKING QUIZ è un progetto promosso da PLAN Edizioni, leader nel mercato dell’editoria per gli Istituti Alberghieri, da ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana e da PEAKTIME che da anni sviluppa format didattici per le Scuole finalizzati al trasferimento di valori e nozioni agli studenti di ogni ordine e grado.

Obiettivo del progetto 3.0 è stimolare lo studio attraverso tecniche didattiche innovative, creando un appuntamento formativo ed utilizzando strumenti tecnologici, vicini alle generazioni native digitali. Alla 4^ edizione Cooking Quiz riserva una novità agli studenti: l’introduzione di quesiti legati a Pellegrino Artusi: "Doppio gusto per Casa Artusi, nell'anno del bicentenario della nascita del padre della cucina domestica italiana”— dichiara Laila Tentoni, Presidente di Casa Artusi — “avviare con il Cooking Quiz una importante collaborazione con ALMA e, grazie alla prestigiosa scuola Internazionale fondata da Gualtiero Marchesi (Premio Artusi 1998) mettere a servizio dei maestri di cucina di domani anche una guida come la Scienza in cucina che, imperitura, continua ancora oggi a fornirci preziosi consigli ".
Cooking Quiz è attento anche all’ambiente riservando una sezione ai preziosi consigli su come effettuare una corretta raccolta differenziata degli imballaggi e dei prodotti utilizzati in cucina grazie alla collaborazione del Consorzio COREPLA (Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica) e del Consorzio RICREA (Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio).

Grandissimo successo per l’APP “cookingquiz”, con migliaia di download. Quesiti preparati appositamente dagli Chef ALMA e dai docenti degli Istituti Alberghieri coinvolti nel Cooking Quiz mettono alla prova l’utente sulla propria preparazione in cucina. Un modo divertente ed innovativo per misurarsi e soprattutto per vincere tanti fantastici premi: ogni mese Buoni Vacanze mentre come premi finali un Voucher di contributo allo studio per un corso di alta formazione presso ALMA, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana e due vacanze a Barcellona!

Info su www.cookingquiz.it

Affiancano il Cooking Quiz: CNA Agroalimentare, Coal, Consorzio Mortadella Bologna, Cooperlat, COREPLA Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, Electrolux Professional, Eurovo, Granarolo, Oleificio Zucchi, Qui da noi Cooperative Agricole, RICREA Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio, Unicam.

lunedì 2 marzo 2020

Il Commissario Montalbano, due nuove episodi lunedì 9 e 16 marzo

ROMA -  Il commissario Montalbano torna su Rai1 con due nuovi attesissimi gialli che fanno salire a 36 il numero dei titoli della collection evento tra le più amate dal pubblico italiano e internazionale.

Interpretato da uno straordinario Luca Zingaretti, campione d’ascolti da oltre 20 anni, il personaggio, creato magistralmente dalla penna di Andrea Camilleri e reso impeccabile, nella sua trasposizione televisiva, dalla direzione del suo storico regista Albero Sironi, è ancora una volta protagonista sullo schermo con “Salvo amato, Livia mia” e “La rete di protezione”, che Rai1 propone in prima tv e in prima serata lunedì 9 e lunedì 16 marzo.

Firma la regia, insieme ad Alberto Sironi, Luca Zingaretti, che prende in corsa le redini di un progetto televisivo tra i più complessi e apprezzati e che annovera tra gli sceneggiatori, oltre al grande Andrea Camilleri, Francesco Bruni, Salvatore De Mola e Leonardo Marini.

Tratti dai lavori letterari di Camilleri editi da Sellerio, i due film tv sono una produzione Palomar con la partecipazione di Rai Fiction, prodotti da Carlo Degli Esposti e Nora Barbieri con Max Gusberti.
Ad affiancare Luca Zingaretti ritroveremo l’affiatatissimo gruppo di attori che ha reso negli anni “Montalbano” un vero e proprio mito, con in testa Cesare Bocci, nei panni di Mimì Augello, Peppino Mazzotta in quelli di Fazio, Angelo Russo nelle vesti dello squinternato Catarella e la partecipazione di Sonia Bergamasco nel ruolo di Livia, l’eterna fidanzata di Salvo Montalbano. Tutti alle prese, a vario titolo, con le dinamiche complicate e sempre serrate delle indagini in commissariato e quelle della vita privata, difficili da tenere al riparo dalle brutte situazioni nell’assolata e piccola Vigàta. È così che prima, in “Salvo amato, Livia mia”, Montalbano si ritrova a indagare sulla morte di una cara e vecchia amica di Livia e poi, in “La rete di protezione”, il commissario dovrà fare chiarezza su uno strano caso partito con un attentato nella scuola del figlio di Augello.

lunedì 28 ottobre 2019

L’attore materano Walter Nicoletti nella Fiction “Imma Tataranni” su Rai Uno

MATERA - L’attore materano Walter Nicoletti torna sul piccolo schermo nella Fiction targata Rai Uno “Imma Tataranni – Sostituto Procuratore”, diretta da Francesco Amato che è iniziata domenica 22 settembre in 6 puntate.

Nella serie tv il giovane attore materano è impegnato come tecnico dei RIS-Reparto Investigazioni Scientifiche dell’Arma dei Carabinieri che svolgono attività tecnico-scientifica al servizio della protagonista Imma Tataranni, nell’ambito delle indagini preliminari per la morte di Don Mariano.

Numerosi i progetti cinematografici di Walter Nicoletti. Nel mese di settembre è stato impegnato sul set di “No Time To Die”, il venticinquesimo film di James Bond 007 che uscirà nelle sale di tutto il mondo ad aprile 2020. Il suo ultimo film “Vendesi Maternità”, di cui è regista e produttore, è stato selezionato al Florence Film Awards, è in finale al Corto Dino Film Festival, interamente dedicato alla famiglia De Laurentiis, e sarà proiettato ad Hollywood nell’ambito dell’attesissimo World Film Fair che si terrà dall’11 al 16 novembre.

La pellicola “Nemo Propheta”, Invece, di cui è co protagonista e produttore, continua a macinare successi negli Stati Uniti, essendo in concorso al Los Angeles Cine Fest e Los Angeles Lift-Off Film Festival. Infine il pluripremiato Tek, primo sci fi western italiano, di cui è protagonista e produttore, è sbarcato online sulla piattaforma streaming NutAlone, dedicata ai film europei indipendenti, a seguito di un accordo con la sua produzione Voce Spettacolo con sede a Matera.

lunedì 14 ottobre 2019

Rai 1, la fiction di Imma Tataranni sempre in crescita


DI REDAZIONE - La fiction di Imma Tataranni sta conquistando il pubblico italiano. " Maltempo”, l'episodio della nuova serie di Rai1, in onda ieri, domenica 13 ottobre, ha sfiorato i 5 milioni di telespettatori e il 23 di share (4 milioni 881 mila spettatori e 22.9%) segnando un notevole incremento rispetto alla settimana scorsa: un dato che ha consentito all'ammiraglia Rai1 di stravincere la prima serata.

Ascolti positivi anche per la nuova stagione di "Che tempo che fa": l'appuntamento in prima serata del programma condotto da Fabio Fazio è stato seguito da 1 milione e 799mila telespettatori (7,6 di share): convince sia l'anteprima, "Che tempo che farà", in onda prima del Tg2 delle 20.30, vista da 905 mila spettatori per uno share del 4,4, sia la seconda parte, "Che tempo che fa - Il tavolo", che ha raccolto 1 milione e 337mila spettatori, pari al 7.2di share. Per i dati social "Che tempo che fa sfiora 110mila interazioni e, al netto degli eventi sportivi, si conferma il programma più commentato dell'intera giornata".

Su Rai3, infine, l’appuntamento con "Il borgo dei borghi", il programma di Camila Raznovich dedicato alla competizione tra i più bei borghi d'Italia ha ottenuto 1 milione 124 mila spettatori e il 4.8 di share. Sulla terza rete da segnalare “Mezzora in più” di Lucia Annunziata visto da 856 mila spettatori e il 6 di share, e  Geo magazine” con 1 milione 156 mila e l’8.7 di share.
Ottimi risultati per il daytime domenicale di Rai1: nella seconda parte "Uno Mattina In Famiglia" ha totalizzato 1 milione 617mila spettatori, pari al 22,2 di share, mentre "Linea Verde" è stato seguito da 2 milioni e 723mila spettatori, pari al 19,4. Nel pomeriggio Domenica In, ha ottenuto nella prima parte 2 milioni 750 mila spettatori e il 18.8, mentre nella seconda 2 milioni 252 mila spettatori e il 17.5 di share. In crescita il programma di Francesca Fialdini “Da noi…a ruota libera” con 1 milione 878 e il 14.4 di share.

Per L’informazione continua ad essere leader il Tg1 delle 20 con 4 milioni 812 mila spettatori e il 22.13 di share. Da segnalare per le Rubriche a cura delle testate giornalistiche, l’ottimo risultato di Billy, lo spazio del tg1 dedicato a libri e lettura, con 3 milioni 667 mila spettatori e uno share del 22.8. A chiusura di giornata lo speciale Tg1, che ha proposto un reportage dall’Amazzonia, ha ottenuto 864 mila spettatori e l’8.5 di share.

Nella mattinata di Rai1 l’appuntamento religioso con la cerimonia di Canonizzazione, presieduta dal Santo Padre, è stata seguita da 1 milione 398 mila spettatori e il 17.1 di share.
Tra i canali digitali specializzati da segnalare su Rai Gulp l'esordio della serie "Cercami a Parigi" con oltre 100 mila spettatori (104 mila).

Nettissima vittoria delle reti Rai in prima serata con 9 milioni 600 mila spettatori e uno share del 40.5 e nell'intera giornata con 3 milioni 917 mila e il 36.8.

domenica 17 marzo 2019

Tv: a 'Dalla parte degli animali' la fedeltà dei cani dell'Aeronautica


ROMA - Da tre anni vive fuori dall’ospedale che ha ricoverato il suo anziano proprietario e dal quale non è purtroppo più uscito: la storia del volpino che ha commosso l’Italia. Sette cuccioli di cane meticci, chiusi in una cassetta con del filo di ferro, scoperti per caso da un automobilista di passaggio e portati al più vicino rifugio. Di questo salvataggio speciale, una storia a lieto fine, si parlerà nella prossima puntata di “Dalla Parte degli Animali, la trasmissione ideata a condotta” dall’on. Michela Vittoria Brambilla, in onda domenica alle 10.50 su Rete4. Vedremo inoltre di quali prodezze sono capaci i cani del nucleo cinofilo dell’Aeronautica militare e assisteremo al giuramento di fedeltà ai propri cani pronunciato da questi meravigliosi militari.

Per la rubrica “L’amico famoso” incontreremo il giornalista e conduttore televisivo Alessandro Cecchi Paone con Nilo, il labrador di dodici anni che gli tiene sempre compagnia, e faremo la conoscenza di Ciccio, il bellissimo micione di Vittorio Feltri. Ascolteremo i consigli del veterinario Marino, preziosi per tutelare la salute dei nostri amici a quattro zampe: questa volta si parlerà di prevenzione.

Poi, come sempre ci sono i tanti, tantissimi animali abbandonati “in cerca di una nuova opportunità”, a cominciare da due simpaticissime “palle di pelo”, Jolie e Minou. Sono loro, i trovatelli, i veri protagonisti della trasmissione che, da una puntata all’altra, conferma d’aver conquistato il gradimento del pubblico. Oltre allo share, premiano il lavoro della redazione e l’impegno dei volontari le numerosissime telefonate e mail di persone che chiedono di adottare gli animali chiamando i numeri dei rifugi indicati in tv o scrivendo all’indirizzo portamiacasa@dallapartedeglianimali.it. Sono decine e decine finora i casi risolti positivamente, molti altri quelli in corso con ottime possibilità di andare in porto.

“Ogni trovatello in ogni canile d’Italia si merita tutto l’amore possibile”, afferma l’on. Brambilla. Perciò voglio ringraziare tutti i nostri affezionati telespettatori, che nelle ultime domeniche ci hanno dato la palma di trasmissione regina di ascolti, ma soprattutto quanti generosamente decidono di aprire agli animali abbandonati le porte della propria casa e del proprio cuore. Un investimento d’affetto che darà moltissimi frutti”.

Alla base di “Dalla parte degli animali” c’è un’intuizione semplice, diventata format vincente: avvalersi di un mezzo di comunicazione come la televisione, che arriva in tutte le case, per promuovere le adozioni, contrastare il randagismo e a diffondere la cultura del possesso responsabile. Il promo della quindicesima puntata è pubblicato su YouTube al link https://www.youtube.com/watch?v=4XzeEY2wZNg

“Dalla parte degli animali" è un programma Videonews, a cura di Carlo Gorla e Lucia Bucolo, con la regia di Lorenzo Annunziata.

sabato 9 marzo 2019

TV: a “Dalla parte degli animali” la convivenza Uomo-Lupo


Balla coi lupi? La convivenza con questi splendidi animali, che sono tornati a popolare le Alpi e gli Appennini, è più facile di quanto qualcuno vorrebbe far credere. Se ne parlerà nella puntata di Dalla Parte degli Animali, la trasmissione di Michela Vittoria Brambilla, in onda domenica alle 10.50 su Rete4. Per la rubrica “Ho salvato”, un servizio sul cagnolino che rischiava di morire per strada, correndo a zigzag tra le auto in corsa nella notte di San Silvestro, ma ha incontrato, per sua fortuna, una volante della polizia ed é rimasto per sempre con gli agenti.

Della rubrica “L’amico famoso” saranno protagonisti Iva Zanicchi con le cagnette Lilly e Breeze e Patrizia Pellegrino con la dolcissima meticcia Sophie. Ascolteremo i consigli del veterinario Marino, questa volta sulla quantità di esercizio fisico di cui i nostri animali hanno bisogno.

Poi, come sempre ci sono i tanti, tantissimi quattrozampe abbandonati “in cerca di una nuova opportunità”. Sono loro i veri protagonisti della trasmissione che, da una puntata all’altra, ha conquistato l'attenzione del pubblico. Oltre allo share, premiano il lavoro della redazione e l’impegno dei volontari le numerosissime telefonate e mail di persone che vogliono candidarsi all’adozione chiamando i numeri dei rifugi indicati in tv o scrivendo all’indirizzo portamiacasa@dallapartedeglianimali.it. Sono decine e decine finora i casi risolti positivamente, molti altri quelli in corso con ottime possibilità di andare in porto.

“Le nostre storie – afferma l’on. Brambilla – sono bellissime e parlano del grande amore che ci lega ai nostri piccoli amici a quattro zampe e che ogni trovatello in ogni canile d’Italia si merita. Perciò ringrazio tutti i nostri affezionati telespettatori, che anche nelle ultime due puntate ci hanno dato la palma di trasmissione regina di ascolti, regalandoci lo share più alto di tutta la domenica di Rete4, e in particolare quanti generosamente decidono di aprire agli animali abbandonati le porte della propria casa e del proprio cuore”.

Alla base di “Dalla parte degli animali” c’è un’intuizione semplice, tramutata in format vincente: avvalersi di un mezzo di comunicazione potente e pervasivo come la televisione, per promuovere le adozioni, contrastare il randagismo e a diffondere la cultura del possesso responsabile. Il promo della quattordicesima puntata è pubblicato su YouTube al link https://www.youtube.com/watch?v=J_mIieFloiM.

“Dalla parte degli animali" è un programma Videonews, a cura di Carlo Gorla e Lucia Bucolo, con la regia di Lorenzo Annunziata.

sabato 5 gennaio 2019

Wine to Love vince la prima serata tv con circa 4 milioni di spettatori


ROMA - Wine to Love, film ambientato nel Vulture della Basilicata per la regia di Domenico Fortunato con la bellissima Ornella Muti, andato in onda ieri sera su Rai 1, ha registrato il 16.4% di share, con circa 4 milioni di spettatori, ottenendo i maggiori ascolti della fascia serale.

“È tanta la felicità e la soddisfazione – dichiara, sugli ascolti di Wine To Love, il produttore Cesare Fragnelli - dopo tanto lavoro sul film. Una prima serata salutata da un successo meritato per il lavoro di Fortunato e di tutte e tutti quelli che hanno reso possibile la realizzazione del film. Grazie al pubblico che ci ha seguito, alla Rai per la preziosa messa in onda in prima serata su Rai 1 e all’instancabile supporto che Rai Cinema riserva alla produzione cinematografica italiana di nuovi talenti.”

Prodotto da Cesare Fragnelli, una produzione Altre Storie con Rai Cinema, il film è una ‘romantic comedy’ in cui storie familiari e sentimentali si immergono nell’incantevole scenario lucano del Vulture, raccontando la comunità di questa terra, la sua storia, le masserie, i vigneti e il suo vino pregiato: l’Aglianico. Storie animate dalla ‘passione’ per le proprie origini, per la persona amata, per la famiglia, che diventano un viaggio sentimentale nel cuore dell’uomo.

Accanto a Domenico Fortunato e Ornella Muti, Wine to Love vede nel cast tanti attori tra cui Michele Venitucci, Alessandro Intini, Giulia Ramires, Caterina Shulha, Maria Popova, Teodosio Barresi, Jane Alexander, Gianni Ciardo e Alessandro Tersigni. La sceneggiatura è scritta da Salvatore De Mola e Domenico Fortunato, la fotografia è affidata a Federico Annicchiarico, le musiche originali a Nicola Masciullo, la scenografia a Antonella Di Martino e i costumi sono a cura di Magda Accolti Gil e Sara Fanelli.

Un film che vede la collaborazione in produzione di realtà attente alla crescita e sviluppo del nostro mezzogiorno d’Italia: la Regione Basilicata, Enoteca Regionale Lucana, Il Gruppo Italiani Vini - Cantine Re Manfredi, la Banca Popolare di Puglia e Basilicata e il gruppo HBG Gaming.

venerdì 4 gennaio 2019

Tv: a 'Dalla parte degli animali' i reparti cinofili della Finanza


MILANO - Tante sorprese e tanti ospiti nella prima puntata dell’anno di “Dalla parte degli animali”, la trasmissione ideata e condotta dall’on. Michela Vittoria Brambilla, in onda domenica, giorno dell’Epifania, alle 10,50 su Retequattro. Grande spazio sarà dedicato alla Guardia di Finanza, che per la prima volta presenterà i nuovi reparti impegnati nel servizio Cites, cioè per il contrasto al traffico di animali di specie protette, e quelli cinofili, impiegati per individuare narcotrafficanti e contrabbandieri, di tabacco e addirittura di valuta. Oltre ai tre “finanzieri a quattro zampe”, Tango, Jackie e Jack, che daranno dimostrazione delle loro capacità, nella cascina-studio, ci saranno una poiana africana da reinserire nel suo ambiente naturale, una tridacna (il più grande bivalve del pianeta) e coralli, tutti sequestrati dalle Fiamme gialle durante gli interventi contro il commercio illegale.

Non è tutto. Per lo spazio “L’amico famoso” conosceremo Whisky, il cagnolino della fashion blogger Elena Barolo, e i quattrozampe del conduttore televisivo Davide Mengacci, che racconterà una storia commovente. Invece la giornalista Costanza Rizzacasa d’Orsogna l'ha scritta: quella del suo gatto disabile Milo. Ne parlerà presentando il libro “Storia di Milo, il gatto che non sapeva saltare”. Tra gli animali da adottare, due labrador abbandonati per dieci anni a guardia dei cancelli di una fabbrica, una cagnolina randagia salvata dall'amore dei bimbi di una scuola pugliese, tanti cuccioli abbandonati ed una scrofa, Stella, sfuggita ai maltrattamenti e al macello. Questi e altri i protagonisti del primo appuntamento dell’anno con un format originale, che riscuote il gradimento del pubblico. “I telespettatori – afferma l’on. Brambilla – non solo ci premiano con gli ascolti, ma soprattutto chiamano i nostri numeri o scrivono alla mail portamiacasa@dallapartedeglianimali.it per offrire una nuova casa agli animali che presentiamo”.

La “missione” di “Dalla parte degli animali”, infatti, è molto semplice: avvalersi della televisione per promuovere le adozioni, contribuire a ridurre le conseguenze del randagismo, vera e propria piaga nazionale, e a diffondere la cultura del possesso responsabile. Dalla cascina-studio nel bel mezzo della Brianza l’on. Brambilla presenta video di trovatelli girati nei rifugi di tutto il Paese, introduce servizi sulle strutture che li ospitano e sui volontari che li accudiscono, li propone in adozione e consegna direttamente alle famiglie adottanti il nuovo amico: un esempio positivo per chi (siamo ancora in clima natalizio), vorrebbe regalare una nuova chance a un quattrozampe sfortunato. Il video di presentazione della quinta puntata è pubblicato su YouTube al link https://www.youtube.com/watch?v=KAy1Eg1Kly0.

"Dalla parte degli animali" è un programma Videonews, a cura di Carlo Gorla con la regia di Lorenzo Annunziata.

giovedì 2 agosto 2018

'The Coach': successo per il talent in onda su 7 Gold

MILANO - Successo per il nuovo talent “The Coach”, prodotto dalla “JTL Production” e "Antares Film" trasmissione che ruota attorno alla figura e il ruolo del maestro, il “Coach” appunto.

Dopo la Fase “Selection” ecco la fase "Team Building" dell’innovativo format scritto da Luca Garavelli e Marco Zarotti, in onda su 7 Gold dal 23 Luglio alle ore 19.00, che vede incrociarsi il percorso e le vicende degli aspiranti “Coach” che vengono selezionati, attraverso un percorso conoscitivo e delle prove tecniche proposte dal Mental Coach Daniele Penna, a quello degli aspiranti artisti (migliaia, provenienti da tutta Europa), che sono stati valutati da una giuria d’eccezione: l’attore Massimiliano Varrese, la coreografa Cinzia Ceglie, il cantante Ottavio De Stefano e l’attrice Valentina Melis.

I talenti che hanno ricevuto almeno 3 “Si”, si sono guadagnati l'accesso alla fase " Team Building" dove si contenderanno la possibilità di entrare in una delle squadre dei Coach nel frattempo valutati e scelti da Daniele Penna. I talenti che ricevono 2 “Si” e due “No” hanno una “Last Chance”: dove però devono convincere una giura tecnica formata da Daniele Penna, dall’imprenditore Mauro Atturo e dal talent scout Gianni Testa.


La fase "Team Building" in onda dal 01 agosto sempre alle 19.00 su 7Gold racconta le incredibili dinamiche attraverso le quali i coach dovranno formare le squadre e condurre gli Artisti alla vittoria finale. Ben 14 i coach selezionati da Daniele Penna:

Luana Catania (Danza) , Zigo (Magia), Arianna Corona (Danza), Michelangelo Tagliente (Canto), Zayra Renzi (Danza), Francesca Ficara (Canto), Mara Safonte (Danza), Fabio D'Avino (Recitazione), Antonietta Moretti (Danza), Sonia Addario (Canto), Marta Mastracco (Canto), Alessandro Pitzalis (Danza), Laarni Vergara (Canto), Elvira Erlecka (Canto).

I coach visioneranno tutti i concorrenti con l'obiettivo di formare il loro team. “The Coach”, che promette grandi emozioni e performance di talenti cristallini, è condotto dalla ballerina e showgirl Agata Reale e dall’irriverente ed istrionico showman Ernesto Trapanese.

mercoledì 2 maggio 2018

'Made in Basilicata' torna a Uno Mattina



ROMA -
Venerdì prossimo, 4 maggio, su Rai 1 alle ore 7,40 all'interno della trasmissione di "Uno Mattina",torna la rubrica "Made in Basilicata". Lo ha reso noto l'ufficio stampa della giunta regionale lucana specificando che si tratta della prima di cinque puntate (le altre andranno in onda l'11, il 18 e il 25 maggio e il 1 giugno) e che "l'iniziativa rientra nell'accordo sottoscritto fra la Regione Basilicata e la Rai".

Nel comunicato è inoltre sottolineato che "passione, audacia, creatività e responsabilità sono le parole che racchiudono l'avventura di Antonio e Rocco, due imprenditori che con la loro azienda di produzione e distribuzione di frutta e verdura a Policoro (tra le zone più fertili d'Italia) sono diventati un punto di riferimento per tutta la regione. Sono i protagonisti della prima puntata che andrà in onda venerdì 4 maggio".

martedì 27 marzo 2018

L'addio a Fabrizio Frizzi: vip e gente comune alla camera ardente

(ANSA)
ROMA - Questa mattina alle 10 è' stata aperta la camera ardente per l'ultimo saluto all'indimenticabile conduttore Fabrizio Frizzi, morto ieri a Roma a 60 anni per una emorragia cerebrale. Accanto al feretro c'è il fratello Fabio.

A salutare l'amato conduttore, oltre alle centinaia di persone in coda da stamani, anche i fratelli Fiorello, Flavio Insinna, Tiberio Timperi, il direttore generale della Rai Mario Orfeo, Luca Cordero di Montezemolo, il ministro uscente Marianna Madia, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il direttore di Repubblica Mario Calabresi, Alessandro Haber, Bianca Guaccero, Giulio Scarpati, Bruno Vespa, Emilio Carelli, Andy Luotto, Riccardo Rossi e Stefano D'Orazio dei Pooh.

Il conduttore dal sorriso contagioso, sempre gentile e disponibile, ci lascia con un vuoto immenso. 

mercoledì 20 dicembre 2017

Tv, Isola dei Famosi: Stefano De Martino il nuovo inviato

MILANO - Stefano De Martino, l’ex marito della showgirl argentina Belen Rodriguez, è il nuovo inviato della prossima edizione de L’Isola dei Famosi, al via dal 22 gennaio su Canale 5. Il ballerino napoletano, entusiasta della proposta ricevuta, è pronto a preparare le valigie che lo porteranno in Honduras dove avrà il compito, di tenere a bada i naufraghi e raccontare nel day-time le loro vicissitudini.

A qualche ora di distanza dall'arrivederci ad Amici di Maria De Filippi, Stefano De Martino saluta la sua seconda famiglia, il programma che lo ha reso noto al grande pubblico italiano. E con un messaggio su Instagram dà a tutti appuntamento alla prossima stagione: "La casa è il luogo dove vengono creati con amore i ricordi, parto per un nuovo viaggio ma torno presto per crearne di nuovi". In bocca al lupo Stefano per questa nuova avventura!

sabato 11 novembre 2017

Jack On Tour è pronto a tornare negli USA con Joe Bastianich e Giò Sada

MILANO - Jack On Tour è pronto a tornare negli USA! Joe Bastianich e Giò Sada sono nuovamente protagonisti di uno spettacolare on the road a bordo del van nero Jack Daniel’s, questa volta lungo le strade della city per eccellenza: New York. Il loro viaggio alla scoperta della parte più autentica della metropoli americana sarà raccontato in Jack On Tour – From Lynchburg To NYC, un esclusivo rockumentary in 4 puntate in onda ogni mercoledì dal 15 novembre alle 20:45 su Sky Arte HD (e alle 22:55 su Sky Uno HD), e disponibile su Sky On Demand.

Dopo aver percorso lo scorso anno la Music Highway del Tennessee fino alla storica Distilleria di Lynchburg (la prima registrata negli USA) in cui hanno scoperto i valori più autentici di Mr. Jack, in Jack On Tour – From Lynchburg To NYC Joe e Giò visiteranno New York alla ricerca dello stesso spirito fatto di indipendenza, integrità, determinazione.

New York è la città di Joe Bastianich: qui è cresciuto, ha avviato la sua carriera di restaurant man e si è appassionato alla musica. Sarà proprio Joe a condurci con Giò Sada lungo le strade della metropoli alla scoperta dei luoghi più iconici e delle sue sonorità, tra passato e presente. Insieme visiteranno quartieri e strade che racchiudono e raccontano le svariate anime della città, partendo dal Queens, dove Joe ha passato la sua infanzia.

Quello di Jack On Tour – From Lynchburg To NYC sarà un viaggio alla scoperta dell’unicità di una grande città, riconosciuta per il suo stile autentico che l’ha resa una vera e propria icona a livello globale (proprio come Mr. Jack). Il tutto, senza tralasciare la musica, con performance unplugged uniche eseguite nelle location più caratteristiche della metropoli, la cucina, con alcuni curiosi food tip di Bastianich, e l’“anima artigianale” che permea molte attività della Grande Mela.

Nel corso della prima puntata di Jack On Tour – From Lynchburg To NYC, Joe e Giò incontreranno chi è riuscito a dare forza alle proprie idee originali, coltivando lo spirito indipendente fino al successo, come nel caso di Roy Bittan, il tastierista della E Street Band che da sempre accompagna Bruce Springsteen in ogni suo progetto musicale. A Brooklyn ci saranno Opal Le, giovane musicista, e John Pizzarelli, chitarrista e grande protagonista del cartellone dello storico locale jazz Blue Note. Infine, la storia di Anastasia Cole Plakias che segue la costruzione e lo sviluppo di piccole fattorie sui tetti dei palazzi che si affacciano su uno skyline mozzafiato.

Le 4 puntate del rockumentary sono pensate e realizzate dal team di Nonpanic Banijay, in collaborazione con Sony Music e Faro Records. La regia è a cura di Alessio Muzi; capo progetto Raffaele Di Sipio; produttore esecutivo Emanuela Bertolotto.

Jack fa girare la musica, non la testa. Bevi responsabilmente.