venerdì 31 luglio 2020

Matera: avviso assegnazione spazi orari palestre e impianti sportivi comunali, al via le domande online


MATERA - E’ stato pubblicato l’avviso per assegnazione spazi orari nelle palestre scolastiche e negli impianti sportivi comunali per l’anno sportivo 2020/2021.

Da venerdì 31 luglio 2020, le Società e Associazioni sportive dilettantistiche affiliate a Federazioni sportive e/o Enti di Promozione Sportiva riconosciute dal Coni e, limitatamente agli impianti sportivi comunali, le Società sportive costituite con altra forma giuridica (S.P.A., S.R.L., altro), operanti nel Comune di Matera, potranno inoltrare la richiesta degli spazi orari desiderati, ESCLUSIVAMENTE in formato digitale, mediante la piattaforma Easy Sport al seguente link:

http://www.telemoney.cloud/registrazioneDomandaSport.xhtml?enteId=35

Non saranno accettate domande pervenute in modalità diverse dalla suddetta.

La piattaforma Easy Sport consentirà all'Ente comunale di gestire, oltre alle assegnazioni degli spazi orari anche il pagamento delle tariffe, di monitorare lo stato degli impianti e il rapporto con i custodi-consegnatari e alle Associazioni-Società sportive di inoltrare anche le richieste di GARE per l'anno sportivo p.v.

A disposizione delle Associazioni/Società sportive che faranno domanda ci sarà un call center dedicato, attivo tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore19.00 al seguente numero:

0825.1806043 (chiuso per ferie dall'11 al 18 agosto).

Una volta inoltrata la domanda, le Associazioni sportive riceveranno la ricevuta di corretto invio all'indirizzo email indicato nella domanda e l'istanza sarà trasmessa in automatico alla pec del Comune di Matera.

L'Ufficio Sport ha predisposto anche un vademecum per la compilazione per supportare i richiedenti nella presentazione delle domande.

Tutte le info nella sezione tematica del Sito del Comune: Sport, associazioni e politiche giovanili.

Sabato 1 Agosto presentato il video di promozione turistica "Viaggio In Basilicata"


MONTICCHIO (PZ) - Sabato 1 Agosto 2020 alle ore 10.30 nell’Abbazia di San Michele Arcangelo di Monticchio verrà presentato il video promozionale “Viaggio In Basilicata” realizzato da Teodoro Corbo, Giovanni Di Gennaro e Raffaele Pace con le musiche del giovane artista lucano Mirko Gisonte promosso dal Comitato regionale Pro Loco Unpli Basilicata Aps con il sostegno di Regione e Apt Basilicata.

Un lavoro eccellente, proiettato in anteprima durante l’Assemblea Elettiva di domenica 26 luglio alla presenza dei presidenti delle Pro Loco lucane che si inserisce nel più ampio programma di attività annuale portato avanti dal Comitato regionale Pro Loco Unpli Basilicata per la valorizzazione del patrimonio ambientale, storico, culturale materiale e immateriale lucano.

Monticchio è da sempre un luogo simbolo regionale, molto caro al Comitato Unpli Basilicata, è qui infatti che nel luglio 1986 è stato realizzato il "Primo convegno regionale delle Pro Loco lucane con le istituzioni" e costituito il primo Comitato regionale provvisorio Unpli Basilicata che ha portato alla sua costituzione ufficiale l'anno successivo, ormai 35 anni fa.

La manifestazione di sabato 1 Agosto verrà introdotta dai saluti del neo eletto Presidente regionale Pro Loco Unpli Basilicata Aps Rocco Franciosa e del Direttore Apt Basilicata Antonio Nicoletti, alla presenza anche della Presidentessa Pro Loco Monticchio Anna Innocenti, del Presidente Pro Loco Melfi Tommaso Bufano, del Presidente Pro Loco Rionero Cristian Strazza e di Padre Giuseppe Cappello Rettore dell’Abbazia di San Michele Arcangelo di Monticchio.

Un’atmosfera suggestiva per un video di promozione territoriale che merita la giusta attenzione e che sarà sicuramente importante veicolo di valorizzazione, prezioso per lo sviluppo turistico sostenibile della nostra regione.

Estate 2020 nei Parchi Letterari


POTENZA - Dopo un luglio intenso, continuano gli appuntamenti estivi per gli amanti di letteratura e ambiente. Nel rispetto delle normative igienico sanitarie a tutela di visitatori e residenti, i borghi e le aree naturali protette che ospitano I Parchi Letterari organizzano fino a fine settembre spettacoli, letture, percorsi e itinerari per rivivere i luoghi che ispirarono i nostri autori e chi ha seguito le loro orme.

Visitare un Parco Letterario significa provare quelle sensazioni che ci regala un'opera letta sui banchi di scuola o riscoperta dopo anni. Città, piazze, ma anche giardini, sentieri, paesaggi e campagne raccontati in un testo, divenuti con il tempo patrimonio culturale e ambientale da proteggere, sono vissuti come una sorta di viaggio nella letteratura e nella memoria. La pagina letteraria diviene un mezzo ulteriore per tutelare paesaggio inteso come luogo dell?ispirazione, un approccio innovativo che attraverso gli autori interpreta il territorio con le sue risorse ambientali, storiche, artistiche e di tradizioni di civiltà antiche e contemporanee.

Il programma estivo è in continuo aggiornamento anche sulle pagine facebook de I Parchi Letterari: https://www.facebook.com/parchiletterari/ e sulla sezione eventi: https://www.parchiletterari.com/eventi-parchi-letterari.php

Parco Letterario Marguerite Chapin e i Luoghi dei Caetani: Giardino di Ninfa, dal 31 luglio al 9 agosto. Nell'ambito delle celebrazioni per i 100 anni del Giardino di Ninfa, la Fondazione Roffredo Caetani vi invita ad assistere all'Orlando Furioso tra le rovine dell'antico castello: Leggi il programma : https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01858

Parco Letterario Johan Peter Falkberget, Roros (Norvegia). Il 31 luglio, il 1 e 2 agosto la Compagnia Teatrale Christianus Sextus Vi invita a partecipare all'ottava edizione del festival dedicato ai luoghi e all'opera di Falkberget nelle miniere patrimonio Unesco. Vedi il programma completo: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01838

Parco Letterario Grazia Deledda. Galtellì (Nu), dal 4 luglio al 27 settembre. Gli eventi culturali e musicali in programma nel Borgo della Valle del Cedrino le cui stradine fanno da sfondo ai luoghi del narrato di Canne al vento. Vedi il programma completo: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01862

Parco Letterario Gabriele d'Annunzio. Anversa degli Abruzzi (Aq), dal 24 luglio al 6 settembre. Escursioni e corsi naturalistici, arrampicate, racconti della tradizione e cinema sotto le stelle presso le Sorgenti di Cavuto in collaborazione con la Riserva Naturale Oasi WWF "Gole del Sagittario". Vedi il programma completo : https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01848

Parco Letterario Giacomo Leopardi. Recanati (Mc), dal 21 luglio al 13 settembre. Infinito Experience: Viaggio sentimentale con Giacomo Leopardi. Con una guida eccezionale che interpreta Giacomo Leopardi, andiamo alla scoperta di alcuni tra i principali luoghi leopardiani, fonte di ispirazione per gli idilli più belli composti dal poeta. Leggi il programma completo : https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01851

Parco Letterario Emma Perodi e le Foreste Casentinesi. Casentino (Ar) dal 12 luglio al 25 agosto. Teatro Nata presenta Teatro del Fiume (17a edizione). 21 spettacoli da fiaba nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Leggi il programma completo https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01833

Parco Letterario Virgilio: pascoli, campagne e condottieri a Pietole. Borgo Virgilio (Mn). Fino al 27 settembre il Museo Virgiliano di Pietole ospita la collezione della "Fondazione Le Pescherie di Giulio Romano". Dopo la visita un percorso nei luoghi di Georgiche e Bucoliche ricordati anche nell'Eneide. Vedi il programma completo: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01859

Parco Letterario Francesco Mario Pagano. Brienza, (Pz). Dal 2 agosto al 13 settembre; "Brienza nei luoghi della giovinezza di Mario Pagano". Itinerari tra cultura e natura. Vedi il programma completo: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01847

Parco Letterario Isabella Morra, Vasinni (Mt). Dall'8 al 30 agosto. XXX edizione dell'Estate di Isabella a 500 anni dalla nascita della poetessa rinascimentale riscoperta da Benedetto Croce. Vi porterete nella mente e nel cuore le atmosfere e le suggestioni di una serata fuori dal tempo. Vedi il programma completo: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01853

Parco Letterario Francesco Lomonaco. Montalbano Jonico (Mt), dal 6 agosto al 3 settembre. Calanchi e visioni: dallo spettacolo teatrale "Storie di Terra Vecchia" alle escursioni nella Riserva regionale dei Calanchi. Vedi il programma completo: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01856

Parco Letterario Federico II di Svevia. Melfi (Pz). Dal 22 al 29 agosto il Castello federiciano di Melfi ospita un ciclo di eventi dedicati a Letteratura, Storia, Arte, Antropologia e Territorio a cura di Raffaele Nigro. Vedi il programma completo: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01852

Letterario Ernst Bernhard. Ferramonti di Tarsia (Cs). Dal 22 agosto al 9 settembre Il Comune di Tarsia, Museo Internazionale della Memoria e le Riserve del Crati Vi invitano a partecipare al ciclo di incontri nell'ex Campo di internamento di Ferramonti. Vedi il programma completo: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01857

Parco Letterario Eugenio Montale, Cinque Terre (Sp). Il Parco Nazionale delle Cinque Terre Vi invita a percorrere insieme "...le viuzze che seguono i ciglioni, discendono tra i ciuffi delle canne e mettono negli orti, tra gli alberi dei limoni". I limoni di Monterosso che, nelle estati lontane inebriavano di profumo. Vedi i percorsi (in aggiornamento): https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01863

Parco Letterario Carlo Levi, Aliano (Mt). In attesa della cerimonia per la consegna del Premio Letterario Carlo Levi XXII Ed., prevista per il 21 settembre, continuano le visite dei luoghi del narrato del Cristo si è fermato a Eboli e alla scoperta dei tesori di Aliano. Vedi i percorsi: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01854

Parco Letterario Regina Margherita e Parco Valle Lambro, Villa reale di Monza. Per tutta l'estate è possibile visitare in sicurezza il percorso museale degli Appartamenti Reali della Reggia di Monza, con gli arredi delle stanze personali degli ultimi sovrani residenti: Umberto I e Margherita di Savoia, la prima Regina d'Italia: https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01841

Parco Letterario Giuseppe Dessì, Villacidro (Sud Sardegna). Premio Letterario Giuseppe Dessì. Dal 21 al 27 settembre un'intensa settimana di appuntamenti culturali - presentazioni editoriali, incontri con gli autori, mostre, spettacoli e musica - farà da cornice al premio giunto alla sua XXXV Edizione. Vedi le anticipazioni https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01840

In treno, in camper, in macchina, a piedi, in moto o in bicicletta, la vacanza ideale per gli appassionati di letteratura e ambiente è nei Parchi Letterari. Al mare o in campagna, in collina o in montagna il lettore più intransigente o chi desidera riposare gli occhi potrà con noi apprezzare le ricette di Grazia Deledda o percorrere con Gabriele d'Annunzio "quel sentiere che hai passato cento volte ma che con me ti sembrerà novo".

I 26 Parchi Letterari sono sempre aperti. Vedi dove sono: https://www.parchiletterari.com/dove-sono-parchi-letterari.php

Per ulteriori idee di viaggio guarda il Grand Tour tra cultura e natura : https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01828 e gli articoli con le emozioni di oggi nei luoghi che hanno ispirato i nostri autori nel passato https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01825

Gambardella (CISL): "Recovery fund occasione per rilanciare il Mezzogiorno"


“Il piano nazionale per la ripartenza da sostenere con le risorse previste dal recovery fund per essere realmente efficace deve agganciare il Mezzogiorno e ricucire i divari sociali e territoriali aggravati dalla pandemia". Questo il messaggio che il segretario generale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella, ha lanciato da Roma dove si è tenuta la notte per il lavoro, iniziativa promossa da Cgil, Cisl e Uil per chiedere al governo misure in favore del lavoro e della giustizia sociale. "Le più autorevoli analisi mostrano un quadro dove le disparità sociali sono aumentate a causa dell'emergenza sanitaria e del conseguente blocco delle attività produttive. Gli effetti del virus hanno colpito i ceti già fragili aggravandone la marginalità sociale, ne deriva che una strategia per la ripartenza non può prescindere dal sostegno dei ceti più deboli e dalla loro inclusione nel mercato del lavoro".

Per Gambardella "allo stesso tempo occorre intervenire sui ritardi storici che il Sud ha accumulato nel corso dei decenni, spesso per responsabilità di classi politiche distratte da altre priorità, e sull'isolamento delle aree interne del paese, rese ancora più marginali dalla crisi pandemica. In tal senso, l'ammodernamento delle reti materiali e immateriali e lo sviluppo di nuove attività produttive rappresentano la premessa per frenare lo spopolamento e invertire la curva demografica". Secondo il segretario della Cisl "il recovery fund rappresenta una formidabile sfida anche per la pubblica amministrazione che necessita di un piano di modernizzazione e assunzione di nuove professionalità con l'obiettivo di aumentarne la capacità programmatoria e di progettazione degli interventi nei territori, nonché di risposta ai bisogni delle persone".

Venosa (Pz): presentazione ufficiale della candidatura di Venosa a Capitale Italiana della Cultura 2022


VENOSA (PZ) – Oggi, Venerdì 31 luglio 2020, alle ore 16:00, presso la Sala del Trono del Castello Pirro del Balzo, in occasione dell’invio ufficiale del dossier di candidatura di Venosa a “Capitale Italiana della Cultura 2022”, si terrà una conferenza stampa. A seguito dell’esperienza con il Covid-19, l’anno di candidatura è stato spostato dal 2021 al 2022.

Interverranno il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, la Sindaca della Città di Venosa, Marianna Iovanni, il Direttore dell’APT Basilicata, Antonio Nicoletti, e il Presidente del Cluster Basilicata Creativa, Raffaele Vitulli.

Il lavoro di co-progettazione è partito lo scorso mese di gennaio, a seguito della candidatura del 16 dicembre 2019 presentata dal Comune al MiBACT e ha visto la partecipazione di un Comitato d’indirizzo formato da personalità del mondo accademico, della ricerca e della cultura, e di tutto il mondo associativo della città oraziana e dell’intera regione. Il Cluster Basilicata Creativa è riuscito a coordinare tutte le fasi di co-progettazione e ha fornito la professionalità di aziende e organismi di ricerca associati oltre che dei componenti il CTS per la redazione del dossier.

Da subito le Istituzioni si sono dimostrate entusiaste e collaborative, la Regione Basilicata, le Province, i Comuni, e tutti gli altri enti contattati, non hanno esitato a mandare la loro adesione a sostegno della candidatura. Un ringraziamento particolare va all’APT Basilicata, che ha seguito supportato l’intero processo. 

Questa candidatura giunge dopo lo straordinario anno di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e vuole rappresentare la forza di una regione intera, che ha tantissimo da offrire e che, per le sue innate caratteristiche, si presenta come un ecosistema in grado di proseguire nello sviluppo turistico e nella crescita delle imprese culturali e creative, preservando la sua autenticità.

L’emergenza sanitaria ha fatto emergere molte criticità ma anche punti di forza della Basilicata, che può continuare a essere protagonista in materia di cultura e creatività nel panorama nazionale ed europeo. Il dossier di Venosa2022 propone una nuova visione della cultura, non solo come strumento di intrattenimento o educazione, ma anche come soluzione innovativa per le fragilità del nostro territorio, soprattutto rivolte alla cura delle persone (di tutte le età) oltre che dei beni comuni. Per questo motivo è stato scelto il claim “Convivenze Armoniche”, perché è di questo che abbiamo bisogno, di ritrovare uno spirito multidisciplinare e collaborativo tra persone, organizzazioni, istituzioni, imprese. Inoltre Venosa mette in relazione la cultura con i sistemi di welfare territoriale e i sistemi produttivi ed economici dell’area del Vulture, per generare processi di innovazione che fungano da modello strategico anche per altre aree interne e marginali italiane.

Il progetto di Venosa2022 punta su alcune strategie chiave:
100% del programma culturale nato dal basso, dalle organizzazioni culturali e sociali di Venosa;
il programma si rivolge alle fragilità della comunità (cura delle relazioni, cura dei giovani, cura degli anziani, cura dei beni comuni);

il dossier si rivolge a microsistemi locali sostenibili (borghi, aree marginali, aree interne);

il programma coinvolge Venosa e molti altri Comuni e Borghi lucani, oltre a generare ponti collaborativi con altre città italiane e internazionali;

il dossier sperimenta nuove forme di collaborazione tra artisti, creativi, esperti di digitale, ricercatori che lavoreranno insieme a operatori culturali, operatori turistici e organizzazioni del Terzo Settore lucano.
L’auspicio è che gli attori regionali coinvolti, a partire dal governo regionale e dalle reti di comuni lucani vogliano continuare questo percorso strategico di investimento in innovazione culturale, per generare nuove connessioni e collaborazioni e vincere insieme le sfide difficili che ci aspettano in futuro, prime tra tutte la riduzione del crescente fenomeno di spopolamento, il supporto alle nuove generazioni, la tutela ambientale e la tenuta del sistema economico e sociale della regione.

Durante la conferenza stampa saranno svelate alcune parti salienti del programma culturale previsto per il 2022 e si invierà telematicamente il dossier di candidatura al Mibact.

L’intera conferenza sarà trasmessa in diretta streaming sulle pagine facebook del Comune di Venosa e del Cluster Basilicata Creativa.

Matera: picchia e minaccia la compagna, uomo allontanato dalla casa familiare


MATERA - Gli Agenti della Polizia di Stato hanno notificato la misura dell’Allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, disposta dal Tribunale di Matera, nei confronti di un uomo di Matera di 53 anni. Il predetto si era reso responsabile di gravi e ripetuti maltrattamenti in famiglia nei confronti della propria compagna e di suo figlio.

Alla fine di giugno la donna si era recata presso la Squadra Mobile della Questura di Matera, denunciando che negli ultimi mesi l’uomo, che aveva precedenti penali per resistenza e false dichiarazioni a pubblico Ufficiale, faceva uso smodato di alcool e stupefacenti. Forse anche per queste sue dipendenze, e per un’insana gelosia che lo portava ad accusare la donna di inesistenti relazioni con terze persone, del tutto inventate, aveva iniziato a maltrattare con vessazioni di ogni tipo la sua compagna.

Le indagini condotte dagli uomini della Squadra Mobile, dimostravano che l’indagato minacciava di morte la sua compagna, la ingiuriava continuamente, la colpiva spesso, al culmine di aggressioni, con calci, pugni e morsi, in vere e proprie escalation criminali che venivano interrotte solo per la presenza del figlio della donna, che non solo assisteva alle condotte tenute dall’uomo, ma era anche lui spesso vittima di minacce di morte ed ingiurie.

Il figuro era arrivato a non far uscire più di casa la donna, a sottrarle il cellulare, ed ad accompagnarla nelle rare occasioni in cui le consentiva di recarsi a fare la spesa, sempre nel suo delirante sospetto che avesse svariati amanti. Oltre a tali comportamenti, veniva esercitata una forte violenza economica che si concretizzavano in inviti a procurarsi i soldi da uno dei tanti suoi immaginari amanti.

La signora versava in grave stato d’ansia e paura, aggravata dal fatto che a causa del lockdown, la convivenza forzata esasperava la situazione.

Era stata pertanto costretta a cambiare le proprie abitudini per non incontrare più il suo ex marito trasferendosi presso l’abitazione della propria sorella. Lo stalker a quel punto l’aveva tempestata di telefonate per costringerla a tornare da lui, e non avendo ottenuto risposta aveva iniziato a perseguitare i parenti della vittima e terze persone, che lui riteneva essere suoi amanti.

In seguito ad un’ultima aggressione, avvenuta all’interno della sua abitazione in Matera, allorquando l’uomo la colpiva nuovamente e la minacciava di morte, la donna si decideva finalmente a denunciare i fatti in Questura ed al Centro Antiviolenza del Comune di Matera.

Adesso l’uomo dovrà abbandonare la casa familiare, non potrà più avvicinarsi alla vittima e dovrà rimanere distante da lei e da suo figlio almeno cinquecento metri. 
 
La Questura invita i cittadini e le vittime di reati a denunciare immediatamente e, in ogni caso, ad informare le forze di polizia sugli episodi di violenza a cui assistono o di cui hanno notizia.

Parcheggio Casalnuovo aperto a residenti e operatori, la Giunta approva gli indirizzi per l’affidamento in gestione


MATERA - La giunta comunale ha approvato la delibera di indirizzo al dirigente del settore Mobilità per la predisposizione degli atti necessari per l’affidamento in concessione del servizio di gestione temporanea del parcheggio coperto di Via Casalnuovo.

La durata dell’affidamento è di sei mesi, rinnovabile per altri sei mesi, ma con il diritto di recesso da parte del Comune in caso di intervenuta aggiudicazione della gara per la gestione dei parcheggi pubblici della città.

“Dopo 12 anni di attese, dovute anche ai lavori di riqualificazione della struttura, riapriamo un parcheggio importante per dare respiro alle esigenze logistiche del Rione. Secondo le indicazioni che abbiamo condiviso con la giunta – spiega l’assessore alla mobilità Tommaso Mariani – gli stalli disponibili saranno riservati tutti, in abbonamento, ai residenti e agli operatori economici di Via Casalnuovo, Rione Casalnuovo, Vico S. Leonardo, Vico Lucana e Vicolo IV Lucana. Il gestore dovrà garantire la custodia del parcheggio e la sua apertura h 24. Crediamo che si tratti di una soluzione positiva, nell’attesa del bando per la gestione dei parcheggi a cui sta lavorando il dirigente del settore”.

Ugl: “Autolinee Nolè ad oggi ancora non ha garantito il viaggio domenica per area industriale Fca Melfi"


MELFI - “Siamo alle solite, egregi Assessore alle infrastrutture e trasporti della Regione Basilicata, Arch. Donatella Merra e Presidente della Provincia di Matera Avv. Piero Marrese, apprezzando il vostro impegno sull’annosa questione dei pullman di cui giornalmente gli utenti dei comuni della provincia usufruiscono, esterniamo le incresciose situazioni che attanagliano il sistema trasportistico: un problema che si ripete ad ogni minima occasione compreso a Pasqua, a Natale, durante il mese di agosto ed ora autonomamente anche di domenica. Il trasporto per gli operai degli stabilimenti Fca Melfi e Barilla, non viene assicurato. Ora, e non ultima, le autolinee Nolè, ad oggi, ancora non hanno garantito il ritiro dei dipendenti Fca domenica 02 agosto per le ore 06.00, sembrerebbe che abbiano intenzione di non effettuarla lasciando tutti gli operai appiedati. Come di consueto, anche per quest’ennesima volta l’Ugl, chiede alle Istituzioni interessate di intervenire: è una vergogna”.

I segretari provinciali Ugl di Potenza e Matera, Giuseppe Palumbo e Pino Giordano, scrivono a Merra e Marrese, ricordando che, “probabilmente non si è consapevoli che in Basilicata da 28 anni c’è un sito industriale Fca che porta ricchezza alla regione: la misura è colma, noi ripetiamo incessantemente che è troppa la sopportazione degli operai. Cari Merra e Marrese, finora nulla è cambiato: pubblico servizio della Nolè specificatamente a chiari lettere, creerebbe ciclicamente dei notevoli disagi all’utenza. Disagi – proseguono Palumbo e Giordano -, imputabile alla indifferenza anche degli Organi preposti, Enti e Co.Tra.B. che l’Ugl sollecita l’Ente provinciale di Matera e alla regione Basilicata e tale per conoscenza al Prefetto di Matera: l’Ugl in Basilicata è stanca di queste ‘tarantelle carnevalesche’, sopprimere delle determinate corse significa non dare la possibilità a centinaia di operai che dovranno essere presenti normalmente a lavoro di rientrare a casa la domenica mattina. Siamo alle solite, un problema che si ripete: il trasporto da e per la provincia di Matera a Melfi, direzione stabilimenti Fca e Barilla, non è stato mai ben garantito e assicurato da questa azienda. Non ci sembra davvero giusto che si debba gravare così pesantemente sulle già provate forze dei lavoratori. E’ davvero un disagio a ‘senso unico’: nel senso che le altre concessionarie di trasporti viaggiano sempre tranquillamente come, le autolinee Grassani & Garofalo, Grassani, Smaldone e Tito. Siamo sicuri – concludono Giordano e Palumbo – che Merra e Marrese, persone serie e affidabili, con urgenza della questione ci daranno una spiegazione, risolveranno anche tale problema facendo ben comprendere alla ditta Nolè che sul trasporto pubblico non può fare a suo piacimento il bello o il cattivo tempo. Inoltre sollecitiamo gli amministratori nel darci anche risposta in particolar modo, per il problema pullman nel mese di agosto e festivi dove per anni si è dovuto far comprendere alle Istituzioni che, Fca Melfi in questi particolari periodi non chiude, ma sospende l’attività produttiva. Regolarmente va comunque a lavoro tutto quel personale comandato a svolgere attività particolari e che sono in tantissimi: manutentori, pompieri, personale dell’indotto, addetti linea per inventari e prove. Insomma, un piccolo esercito di operai che, sempre grazie alla Fca, anche in quei periodi lavora e ancora in 28 anni alle Istituzione non siamo riusciti a farlo comprendere. L’Ugl ripropone, “nell’ottica del risparmio nei bilanci degli enti, che le autolinee interessate al servizio predispongano per quel periodo, autobus più piccoli oppure di accorpare qualche pullman con altri delle direttrici maggiori: basterebbero due pulmini, uno che parta da Nova Siri direzione Fca Melfi via SS Bradanica, uno che parta da Montalbano Ionico direzione Fca Melfi via SS Basentana e il problema è risolto”.

giovedì 30 luglio 2020

Matera: dipendenti a tempo determinato del Comune, la giunta approva la delibera per il rinnovo della proroga dei contratti per tutto il 2020


MATERA - La giunta comunale di Matera ha approvato il rinnovo della proroga, fino al 31 dicembre 2020, dei contratti per i 27 lavoratori a tempo determinato assunti ai sensi del comma 346 della legge 208 del 2015 per la realizzazione dei progetti e delle iniziative previste per l’anno 2019.

Il provvedimento recepisce i contenuti del Decreto Rilancio in cui sono state destinate risorse per 1,5milioni di euro per permettere la definizione delle attività e dei procedimenti tuttora in corso e per consentire la rendicontazione dei fondi stanziati dal Governo.

La delibera approvata dà mandato al Segretario generale, dirigente del servizio personale, di porre in essere tutti gli atti consequenziali disponendo di prorogare-rinnovare i contratti del personale assunto in esecuzione del comma 346 della legge 208/2015, fermo restando il limite di durata dei contratti fissato in 36 mesi.

“E’ una boccata di ossigeno importante per il Comune di Matera – sottolinea il Sindaco, Raffaello de Ruggieri -. I dipendenti il cui contratto era cessato a marzo 2020 potranno ultimare la rendicontazione in corso e continuare a lavorare sui progetti che loro stessi hanno contribuito a portare avanti negli ultimi cinque anni. Questo consentirà al prossimo governo della città di affrontare con maggiore tranquillità il futuro immediato e di fare le sue valutazioni sulle carenze di personale che riterrà debbano essere colmate per dare efficienza alla macchina amministrativa”.