martedì 24 maggio 2016

Basilicata, Ugl: evidente disastro sistema industriale

POTENZA - “Il disastro del sistema industriale nella nostra regione ormai è evidente. Non ci sono iniziative affinché ci si possa battere in una direzione chiara per trovare sbocchi produttivi alle tante vertenze aperte in Basilicata rifiutando qualunque ricetta assistenziale. Qui in Basilicata l'economia richiede solo ed esclusivamente una ripresa produttiva”.
E’ quanto dichiara Giovanni Tancredi, segretario regionale dell’Ugl Basilicata per il quale, “è incessante la fuga dei grandi gruppi, le situazioni critiche del Potentino e del Materano, con innumerevoli vertenze aperte ed in corso in vari settori. Una sequela di situazioni a rischio occupazionale e dove le industrie Lucane in crisi sempre più spesso si trovano di fronte non a imprenditori ma ai fiduciari delle banche. Allora – prosegue il sindacalista – bisogna fare presto, decidiamo tutti insieme. La regione Basilicata non ha tempo da perdere, e' sempre più urgente che il governo regionale dia un segnale di concretezza e di stabilità alla parte più sofferente del territorio, altrimenti il malcontento sociale potrebbe diventare elevato. Ricordiamo che in Basilicata è altissimo il rischio povertà, una famiglia su quattro stenta a vivere, le aziende chiudono, la disoccupazione aumenta insieme alla disperazione, nulla si è fatto e nulla si intravede per il futuro. Il popolo potrebbe reagire, ci sono padri di famiglia disperati che non riescono a sfamare i propri figli ed è vera emergenza. Il territorio non può restare ancora in attesa di programmazione – conclude il segretario Tancredi – serve un vero e concreto piano occupazionale Regionale ed allora, decidiamo tutti insieme il da farsi il prima possibile".

0 commenti:

Posta un commento