"Fca conferma assunzioni a Melfi"

“A far data dal 1° agosto p.v. 1481 saranno i nuovi assunti in Fca con contratto a tempo indeterminato, trattasi del personale che al 31 luglio p.v. scadrà il contratto di somministrazione lavoro attivo e che prestano la loro attività già in fabbrica. E’ stato confermato il programma di inserimento stabilizzazione personale inserito con contratto di somministrazione già esaminato precedentemente in un incontro del 9 giugno 2015”.

"Dl Enti locali, Potenza esca da difficoltà ultimi anni"

“L’emendamento al dl ‘enti locali’ approvato in Commissione Bilancio del Senato recupera il contenuto di alcune proposte presentate anche da nostri senatori per consentire il riequilibrio dei bilanci dei Comuni in dissesto in quattro anni piuttosto che in tre anni, e la norma consente al Comune di Potenza di poter costruire un progetto di riequilibrio in quattro anni evitando in tal modo la interruzione traumatica della legislatura”. Lo ha dichiarato l’on.Cosimo Latronico (FI).

martedì 28 luglio 2015

Da venerdì Testimoni di Geova in congresso al PalaBasento

POTENZA — Al congresso 2015 dal tema “Imitiamo Gesù!” che si terrà presso il PalaBasento i Testimoni di Geova prenderanno in esame vari fattori che concorrono alla felicità familiare. La serie di congressi di tre giorni che saranno tenuti dai Testimoni dimostrerà in che modo l’esempio di Gesù può fornire a genitori e figli gli strumenti per rafforzare e unire le famiglie. Il programma includerà anche una stimolante disamina del famoso Sermone del Monte pronunciato da Gesù. Antonio Bulfaro, portavoce del congresso, spiega: “Il Sermone del Monte contiene consigli sempre attuali che possono aiutare i genitori a usare meglio il loro tempo e le loro risorse per creare un ambiente familiare più amorevole e sicuro”. I Testimoni di Geova invitano persone di ogni età ad assistere all’evento. Il congresso inizierà questo venerdì. Tutti e tre i giorni le sessioni inizieranno alle 9:20. L’ingresso è libero. I congressi dei Testimoni di Geova sono sostenuti interamente da offerte volontarie.

"Fca Melfi, positiva la stabilizzazione dei primi neoassunti, programma occupazionale va avanti secondo i piani"

MELFI - "La conferma del piano di assunzioni alla Fca Melfi è una notizia positiva per tutta la Basilicata". Lo ha detto il segretario generale della Fim Cisl Basilicata, Gerardo Evangelista, al termine dell'incontro che si è tenuto oggi in Fca Melfi. "La trasformazione di un primo blocco di quasi 1.500 contratti in somministrazione in altrettanti contratti a tempo indeterminato, oltre che un caso più unico che raro in una regione notoriamente assai avara di opportunità occupazionali, è il riconoscimento del grande lavoro che questi ragazzi hanno fatto in questi mesi con impegno e dedizione. Dispiace per chi non avrà la possibilità di proseguire questa esperienza - ha aggiunto il sindacalista della Fim - ma bisogna anche dire che siamo nei limiti di un fisiologico turn-over. Alle polemiche e alle strumentalizzazioni - ha concluso Evangelista - preferiamo rispondere con i fatti e con gli accordi che oggi consentono a circa 2 mila nuovi occupati di coltivare la speranza per un futuro migliore senza dover lasciare la propria terra".

lunedì 27 luglio 2015

Fca Melfi, Uliano: assunti 1481 lavoratori a tempo indeterminato

MELFI - Uliano (Fim-Cisl) commenta la conferma delle assunzioni FCA alla Sata: "Melfi assunti 1481 a tempo indeterminato. Nella giornata di oggi abbiamo sottoscritto accordo che trasforma a tempo indeterminato 1481 lavoratori inseriti in somministrazione nello stabilimento di Melfi. È la prima volta che in Fiat si procede con un così alto numeri di ingressi in così breve tempo (max 6 mesi) a stabilizzare a tempo indeterminato. Questo è il risultato della nostra azione sindacale partita nel 2012 con l'accordo sugli investimenti e proseguita il febbraio scorso con l'accordo sui turni. Entro la fine del corrente anno saremo impegnati a procedere alle conferme anche degli altri 600 lavoratori di Melfi in somministrazione che da giugno a settembre stanno entrando nello stabilimento. Analogo impegno riguarderà la conferma di gran parte degli ingressi somministrati che sono entrati negli altri stabilimenti di Fca e Magneti Marelli per rispondere alla crescita dei volume produttivi. Gli investimenti e l'occupazione insieme ai vantaggi contributivi introdotti con il jobs act devono portare ad una stabilizzazione ed una trasformazione con contratti a tempo indeterminato. La portata di queste nuove assunzioni e questi fatti cancellano tutte le sterili polemiche fatte dalla Fiom in questi giorni. Noi facciamo sindacato".

Tico Band e Peppe Iodice al Taj Mahal

NOVA SIRI - Dagli inizi del mese di luglio, la località marina di Nova Siri sta ospitando talentuose band locali e importanti cabarettisti di fama nazionale, grazie a due rassegne che si stanno svolgendo al Taj Mahal, con la collaborazione artistica di due importanti personaggi lucani quali Peppe Porcari, in arte dj Base Shaker e il noto cabarettista Dino Paradiso.

Mercoledì 29 luglio aper il cartellone di musica live, si esibirà la Tico band, composta da Mario Montemurro e Katia Sardone in voce, Pietro Dattoli al violoncello, Enzo Melasi al sax, Marco De Lillo alla chitarra e Giuseppe Duni al piano.

Questa formazione è stata creata grazie al desiderio comune, di tutti musicisti che la compongono, di mettere in luce alcune delle più belle canzoni internazionali e italiane degli anni ‘70, ‘80, e ‘90. I musicisti hanno quindi voluto unire le proprie esperienze, accresciute da numerosi concerti, in vari ambiti della musica, dalla musica classica, al flamenco, al jazz, al rock, per fonderle in un unico genere, ovvero il pop-rock acustico. La Tico Band, infatti, arrangia i brani che hanno fatto la storia della musica internazionale degli ultimi decenni, secondo questo stile.

Giovedì 30 luglio, invece, si darà spazio al cabaret con una rassegna, che ogni settimana, vede alternarsi alcuni dei più importanti comici italiani. Sul palco ci sarà il comico napoletano Peppe Iodice, rivelazione di Zelig nel 2009, oggi un artista acclamato.

Classe 1970, si è diplomato presso l’Accademia del Teatro diretta da Ernesto Calindri. Nel 1996 ha vinto la “ Festa degli Sconosciuti”, diretta da Teddy Reno e un anno dopo il “Premio Charlot”. Ha partecipato a numerosi programmi televisivi, ha fatto parte del cast di “Zelig off” e “Zelig Arcimboldi”, condotto da Claudio Bisio e Vanessa Incontrada, in onda sulle reti Mediaset, ha partecipato alla trasmissione “Se stasera sono qui”, condotta da Teresa Mannino,  si è esibito per Comedy Central nei programmi “Comedy tour Risollevante” e “Comedy on the beach 2014” e ha fatto parte del cast dell’edizione 2014 di “Colorado”, condotto da Diego Abatantuono e Chiara Francini e del 2015 presentato da Paolo Ruffini e Diana Del Bufalo, entrambi in onda sui canali Mediaset. Il suo ricco e variegato percorso artistico l’ha condotto anche in radio, dove tra le varie esperienze è stato spesso ospite del programma “Ottovolante” su Radio 2.

Taj Mahal – Lungomare di Nova Siri (Mt)
Infoline: 3475887207
Inizio spettacoli: 23:00

Fca conferma assunzioni nel sito di Melfi

MELFI - “A far data dal 1° agosto p.v. 1481 saranno i nuovi assunti in Fca con contratto a tempo indeterminato, trattasi del personale che al 31 luglio p.v. scadrà il contratto di somministrazione lavoro attivo e che prestano la loro attività già in fabbrica. E’ stato confermato il programma di inserimento stabilizzazione personale inserito con contratto di somministrazione già esaminato precedentemente in un incontro del 9 giugno 2015.”
E’ quanto fanno sapere il segretario provinciale dell’Ugl Metalmeccanici di Potenza Giuseppe Palumbo e la coordinatrice della Rsa in Fca di Melfi, Costanzo Florance.

Per i sindacalisti, “quanto oggi siglato con la Direzione Fca di Melfi n’è prova di capacità di intendi tra azienda e sindacato e scaccia tutte le malelingue che parlano di licenziamenti ingiusti in azienda.

Nel corso di giugno 2015 sono stati inseriti ulteriori 250 giovani operai con contratto di somministrazione di lavoro con scadenza 13 dicembre 2015, inoltre compatibilmente con le dinamiche di mercato è previsto l’inserimento di ulteriori 350 giovani operai con contratto di somministrazione di lavoro nel corso de3l mese di ottobre 2015.  Ora, - concludono Palumbo e Costanzo dell'Ugl -  diventa particolarmente importante e decisivo il nostro ruolo per assicurare che, sia nell’ambito delle relazioni industriali con la fabbrica del Vulture / Melfese, sia in quello dei rapporti con la Regione Basilicata, si instaurino da subito premesse operative mediante proposte concrete, pragmatiche e socialmente responsabili per la tutela e salvaguardia occupazionale di tutto il sistema dell’automotive Lucano mettendo da parte sterili polemiche di chi non ha voluto accettare in passato scelte coraggiose che oggi vede il sindacato partecipativo vincente”.

Sanità pubblica: le liste di attesa si allungano ma gli italiani non ci stanno, si affidano al privato

Gli italiani sono sempre più preoccupati per la loro salute. Il servizio pubblico, infatti, mostra una situazione davvero allarmante. File sempre più lunghe e costi che, per quanto ridotti rispetto al privato, sono comunque troppo alti per la scadenza del servizio offerto.

Le liste dʼattesa diventano davvero chilometriche, soprattutto nelle regioni del Sud, dove anche la speranza sembra cominciare a morire. Così, sempre più italiani decidono di ricorrere ai servizi privati, affrontando disparità di spese più o meno onerose a seconda del tipo di visita o di esame richiesto.

Di sicuro, quando si parla di analisi dellʼemocromo, livelli di mchc nel sangue o esame delle urine e tamponi, quasi non cʼè da pensarci se rivolgersi al pubblico o al privato. Per una differenza di spesa irrisoria, i risultati arrivano in maniera tempestiva presso i servizi privati, mentre presso le strutture pubbliche possono volerci più di dieci giorni per ottenere un responso.

La questione si fa molto più delicata quando si parla di esami più specifici. I tempi dʼattesa sono andati aumentando di anno in anno e ora si tratta di aspettare dai 45 ai 65 giorni per una risonanza al ginocchio, oppure dai 58 ai 71 per unʼecografiaallʼaddome. Dai 69 ai 79 quando si parla di colonscopia. Ma il vero dramma è sulle biopsie, esami assolutamente delicati in cui un responso tempestivo è assolutamente fondamentale. Eppure, nonostante il costo di 56 euro, il tempo di attesa per i risultati di una biopsia presso una struttura pubblica è di ben 3 mesi, che comportano angosciose attese nel sapere se si tratta o meno di cancro. Motivo per cui molti italiani si rivolgono al privato, dove il responso avviene nel giro di pochissime ore, ma al prezzo di ben 225 euro. Salasso che, però, sembra sempre più necessario se ci si vuole curare a dovere e non mettere a repentaglio la propria salute e la propria vita.
Anche le visite più specialistiche non sono da meno. 69 giorni dʼattesa per una visita oculistica, 58 per un controllo dal cardiologo, 48 per quello dallʼortopedico. 38 giorni per una visita ginecologica e, quando si parla di riabilitazione, sono più di 4 milioni gli italiani che si rivolgono ad un fisioterapista privato. 
Ma i costi non sono sempre sostenibili e, di contro ai 5 milioni dʼitaliani che hanno scelto e hanno potuto mettere mano alle proprie tasche per curarsi, sono più di 4 i milioni che si vedono costretti a rinunciare a cure più efficienti, sacrificando salute e benessere, anche e soprattutto nei casi più urgenti e gravi.

"Moria di pesci nell'Agri: l'alga rossa colpisce ancora? O è inquinamento dovuto alle estrazioni?"

POTENZA - "Che vicende come la moria di pesci nel fiume Agri possano creare facili allarmismi è fuor di dubbio. Tuttavia, l'eventuale correlazione con l’episodio del ribaltamento di un mezzo pesante che trasportava acque reflue derivanti dalle attività estrattive petrolifere proprio sulla fondovalle dell’Agri, avvenuto nei giorni precedenti il ritrovamento di numerosi pesci morti nel letto del fiume più grande della Valle, non può essere sottovalutata.

Abbiamo presentato un’interrogazione per conoscere le cause della moria e il potenziale collegamento di questo episodio con la dispersione di materiale tossico causata dal ribaltamento del mezzo.

La Basilicata è terra a vocazione agricola e le acque dell’Agri vengono utilizzate per irrigare i campi. Sarebbe fatto gravissimo se fossero state inquinate, fatto che le competenti Autorità devono, con urgenza, cercare di arginare. Purtroppo non potremo conoscere mai con esattezza che tipo di agenti sono fuoriusciti dal mezzo che si è ribaltato poiché, pare, che il manto stradale sia stato immediatamente ripulito. Saranno stati presi dei campioni?

Noi speriamo che la situazione si risolva al più presto e che se vi è inquinamento si prendano immediati provvedimenti per la bonifica e anche per sanzionare gli eventuali responsabili.

Non è possibile che la Regione capofila sul tematismo ‘acqua’ ad Expò2015, che ha presentato il progetto ‘Sulle vie dell’acqua: Basilicata terra di Mefite’, che è terra ricca di acque, in cui “l'acqua … non è solo messaggera di sostenibilità, significa anche gusto e sapore. …”, in cui “E' grazie alla composizione chimica e alla fresca temperatura delle acque di irrigazione che il fagiolo di Sarconi IGP ha un alto contenuto di zuccheri semplici che ne caratterizzano il tipico sapore dolce.” subisca un danno tale al proprio patrimonio senza che siano individuate correttamente le cause. A meno che, anche in questo caso, non sia tutta colpa della famosa ‘alga rossa’ del Pertusillo".
A riferirlo in una nota Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

“L’acqua e la pazienza” vince la prima tappa del Cinque Continenti Film Festival

VENOSA (PZ) - L’incantevole borgo di Montefredane (Avellino) ha ospitato sabato 25 luglio la tappa inaugurale della seconda edizione del Cinque Continenti Film Festival, la rassegna cinematografica itinerante curata dall’associazione culturale “Il Circo dell’Arte” di Venosa (Potenza) in collaborazione con la Artistica Management di Pasquale Cappiello. Durante la serata, organizzata grazie al supporto del festival Fredane In Borgo, sono stati proiettati cinque dei cortometraggi in concorso, valutati dal pubblico presente al fine di selezionare quello maggiormente meritevole di accedere alla fase finale della manifestazione, prevista per fine novembre.

Ospite musicale della serata, condotta dal presentatore Antonio Perna “Big Wave”, il pianista e compositore Rocco Mentissi, che ha eseguito dal vivo alcuni brani del suo album “traMe”.
Questi i titoli dei cortometraggi proiettati: “14 Juillet” (Francia, 2015) di Michaël Barocas, “L’acqua e la pazienza” (Italia, 2012) di Edoardo Leo, “La mosca” (Italia, 2015) di Marco Di Gerlando, “Sawakuy Urubamba” (Perù, 2015) di Francisco Javier Montoro Morales, “Valentina” (Spagna, 2014) di Marisa Crespo e Moises Romera. Il corto che ha ricevuto il maggior numero di voti è stato “L’acqua e la pazienza”, che quindi potrà partecipare alla fase finale assieme agli altri film che usciranno dalle prossime tappe di selezione, a partire da quella di Acri (Cosenza) del prossimo 2 agosto.

Ambientato a Brescia nell'ex monastero di San Giuseppe, sede del Museo Diocesano, “L’acqua e la pazienza” ha per protagonisti un ragazzo e una ragazza, da tempo lontani dalla loro città, che si ritrovano per caso dopo tredici anni dal loro ultimo incontro nel luogo in cui avevano trascorso momenti indimenticabili,  trovandosi a fare i conti con il loro passato e con un amore per troppo tempo dimenticato. Nel cast del film, oltre allo stesso regista Edoardo Leo, troviamo Camilla Filippi e Marco Bonini.

Il Cinque Continenti Film Festival è nato nel 2014 nell’ambito del Festival dei Cinque Continenti con lo scopo di utilizzare il linguaggio cinematografico nella forma del cortometraggio come mezzo per promuovere il dialogo interculturale e per offrire occasioni di contatto con le più diverse identità culturali, sociali e religiose del mondo. Castelli, chiostri, chiese, palazzi, piazze diventano lo scenario magico e suggestivo per ammirare il meglio delle nuove produzioni internazionali nell’ambito del cortometraggio, con un’ampia selezione di film provenienti da ogni parte del mondo. Una grande festa del cinema, che vuole stupire il pubblico regalando il privilegio della scoperta e il gusto della sorpresa, divulgando l’arte del cortometraggio come innovativa forma di comunicazione e di spettacolo, che per sintesi, idee e qualità realizzativa dei messaggi proposti è in grado di affascinare ed attirare spettatori di ogni età.