Rapinò anziana a Pisticci, arrestato

Con l'accusa di rapina impropria fatta lo scorso 30 aprile, a Pisticci, in casa di un'anziana signora a cui rubò circa 3mila euro, un uomo di Secondigliano, con precedenti penali, è stato arrestato dai Carabinieri

Inchiesta 'Chiavi in mano', nuovo arresto

Un 36enne barese, presunto componente della banda specializzata in furti in appartamento che ha operato nel Vulture-Melfese e nell'alto Bradano, è stato arrestato dai Carabinieri. I primi 4 arresti dell'operazione "chiavi in mano" vennero eseguiti un anno fa

venerdì 31 ottobre 2014

Rapinò un'anziana a Pisticci, arrestato

MATERA - Con l'accusa di rapina impropria fatta lo scorso 30 aprile, a Pisticci, in casa di un'anziana signora a cui rubò circa 3mila euro, un uomo di Secondigliano, con precedenti penali, è stato arrestato dai Carabinieri.

L'uomo era entrato nella casa dell'anziana, che vive insieme a un fratello, fingendosi di essere un venditore di articoli religiosi.

Rimborsi Basilicata, al via processo

POTENZA - Al via a Potenza il processo per l'inchiesta ''Rimborsopoli'' in cui sono imputate 34 persone - tra cui consiglieri regionali ed ex consiglieri regionali, e alcuni collaboratori e commercianti - sull'utilizzo illecito di rimborsi che, nell'aprile 2013, portò agli arresti domiciliari per 2 assessori di centrosinistra e per il capogruppo del Pdl: le indagini riguardarono le spese tra il 2010 e il 2011.

"Potenza: allegra gestione? No, totale dispregio del denaro pubblico e dell’etica"

POTENZA - "Qualche giorno fa la relazione dei Revisori dei Conti, ieri la pubblica udienza della Corte dei Conti. La ‘sentenza politica’ è una sola: il centrosinistra, che governato la Città di Potenza negli ultimi venti anni, ha dissestato le casse comunali disponendo dei soldi pubblici come se fossero i propri.

Questo è il quadro che emerge dalle conclusioni dei due organi terzi che hanno valutato i conti comunali. Dalle loro elaborazioni si comprende come è potuto accadere che i bilanci fossero chiusi sempre in pareggio.

Il Pd ha dilapidato milioni di euro pubblici, ovvero dei cittadini Potentini e Lucani, visti i continui ‘aiutini regionali’, per creare filiere clientelari. Un esempio per tutti, il Comune ‘assumeva clientes del Pd’ a suo piacimento attraverso le sue società in house. Definire questo modo di operare una ‘gestione allegra’ è eufemistico. ‘Totale dispregio del denaro pubblico e dell’etica’ è il modo più appropriato per qualificare le passate amministrazioni del centrosinistra.

I vani tentativi degli esponenti del Pd cittadino di negare la situazione di disavanzo in cui esso stesso, con la passata gestione, ha trascinato la Città capoluogo sono imbarazzanti. Continuare ad affermare che ci sia una volontà politica della nuova amministrazione di voler dichiarare il dissesto umilia l’intelligenza dei Potentini e dei Lucani.

Non hanno compreso gli esponenti del Pd che, così facendo, hanno manifestato la chiara intenzione di voler, ancora una volta, nascondere la verità, probabilmente per continuare a vivere alle spalle dei Potentini. In fin dei conti chi ha da guadagnarci se si dice che “è tutto a posto” quando non lo è? Il Pd. L’unico che ci ha guadagnato in questi anni di mala politica. Dov’era allora, quando si dilapidavano le risorse di Potenza, il bene della Comunità? Opportunistico e null’altro. Questo è stato il Pd per la Città capoluogo.

Non si tratta di gridare ‘dagli all’untore’. Si tratta di condannare l’intero sistema politico del centrosinistra, clientelare e di malaffare, che ha solo preteso e preso. Si tratta di denunciare e di far prendere consapevolezza ai Cittadini della realtà delle cose. Si tratta di dire ai Cittadini potentini ed ai Lucani tutti: questa è stata la gestione del Pd che a noi non è mai appartenuta e che noi condanniamo". A riferirlo in una nota il consigliere regionale Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

Giro d’Italia Ciclocross a Fiuggi: in gran spolvero gli atleti lucani del cross

Fiuggi (Frosinone) ha spalancato le porte domenica scorsa all’avvio del Giro d’Italia Ciclocross, per la prima volta a carattere internazionale a cura dell’Asd Romano Scotti. Il campo dei partecipanti è stato di ottimo livello, tutti pronti a darsi battaglia sull’affascinante percorso disegnato all’interno del Centro Sportivo Capo I Prati con la presenza della sabbia e con molti tratti da spingere sui rettilinei.

La Loco Bikers è stata tra le formazioni lucane che ha fatto incetta di bei piazzamenti: su tutti quello di Alessandro Verre nella gara esordienti protagonista di un’eccellente prova, dove si è classificato quarto arrivando a un passo dal podio monopolizzato nell’ordine dal campione italiano Michele Chiandussi, Lorenzo Pollicini e Gianmarco Vignaroli.

Da evidenziare anche la prova dell’allievo, vice campione italiano 2014, Raffaele Lavieri alle prese con problemi respiratori he non gli hanno impedito di mettersi in luce nella bagarre promossa dai suoi diretti avversari Lorenzo Calloni, Mario Zaccaria, Samuele Carpene, Alberto Brancati e Giulio Galli per poi conquistare il sesto posto finale mentre il compagno di squadra Felice Curiale ha terminato la propria fatica in 27esima posizione.

Nella giornata della campionessa italiana Sara Casasola, tra le donne allieve è arrivato un dodicesimo posto per Antonietta Fortunato: lodevole la sua gara per cercare di conquistare la top ten cosi come Piergianni Cautela nella categoria G6 promozionale che, invece, ha finito la corsa al sesto posto.

Anche i ragazzi del Team Bykers Viggiano non hanno sfigurato a cominciare dal promettente Vincenzo De Rosa che ha pagato il ritmo dei migliori nella gara allievi per chiudere dignitosamente al dodicesimo posto nel tentativo di entrare nei primi dieci della classifica. Da segnalare anche i piazzamenti di Angelo Spolidoro (35esimo), Mattia Varalla ottavo nella G6 promozionale e Paolo Ferramosca (ritirato a seguito di una caduta nella gara G6).

La Basilicata ancora protagonista all’'Ottobrata Romana': domani lo spettacolo di Ambrogio Sparagna

Gli eventi “dell’Ottobrata romana”, in programma a Roma da ieri fino al 2 novembre, rappresentano una importante occasione per la Basilicata di promuovere aspetti e luoghi che ne costituiscono il fascino.

Ieri sera l’inaugurazione della mostra fotografica di Domenico Notarangelo “Pasolini a Matera, a 50 anni dalle riprese de “Il Vangelo Secondo Matteo” – visitabile fino al 2 novembre nella sala Auditorium Arte, dell’Auditorium Parco della Musica – ha dato il via ad una serie di iniziative culturali dedicate alla musica popolare lucana. La mostra – che propone le immagini più significative delle riprese del film girato da Pier Paolo Pasolini a Matera – è stata realizzata grazie alla collaborazione tra APT-Regione Basilicata, Lucana Film Commission e l’Associazione Pasolini Matera, con il supporto della Fondazione Musica per Roma.

L’Ottobrata romana prosegue domani sera, alle ore 18, presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica, con l’atteso spettacolo di musica popolare di Ambrogio Sparagna “Io sono una forza del passato. Pasolini tra Roma e Basilicata”. Nel corso della sua esibizione musicale il maestro reciterà alcune poesie di Pier Paolo Pasolini, una delle quali dà il titolo allo spettacolo, accompagnato da suoni della tradizione popolare lucana. Ospiti di Ambrogio Sparagna saranno Antonio Infantino, compositore di Tricarico e principale protagonista della riscoperta della Taranta, e Caterina Pontrandolfo, cantante e attrice potentina, una delle voci più intense e originali della riscoperta del canto contadino lucano. Ad accompagnare Sparagna durante il suo spettacolo ci saranno l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica e il coro popolare diretto da Annarita Colaianni, con la partecipazione di Giorgio Onorato e Aisha Cerami.

Nel corso della serata scorreranno immagini legate alla città di Matera, testimonianze fotografiche delle fasi di ripresa del film di Pier Paolo Pasolini “Il Vangelo Secondo Matteo”.

L’occasione sarà utile per sperimentare anche una collaborazione con la Regione Lazio in termini di comunicazione, in particolare sui social network, che vedrà impegnati i vari team a operare congiuntamente durante l’evento.

giovedì 30 ottobre 2014

Matera, scoperto ciclo affreschi nel Duomo

MATERA - Importante scoperta archeologica nella Città dei Sassi. Un ciclo di affreschi di epoche tardo-medievale e rinascimentale, raffiguranti santi e altre figure religiose, è stato scoperto a Matera nel corso dei lavori di riqualificazione della trecentesca Basilica cattedrale, chiusa dal 2003 per interventi di restauro.

A comunicarlo gli uffici di tutela delle tre Soprintendenze della Basilicata del Ministero per i Beni culturali, insieme all'Arcidiocesi di Matera-Irsina e al Comune di Matera.

'Nessuna traccia dei 15mila posti di lavoro in 5 anni"

POTENZA - A un anno dalle elezioni, dei “15.000 posti di lavoro in 5 anni”, promessi dal Presidente della Regione, non c’è traccia. Solo formazione e assegni di povertà

“Non è che io prendo e trovo domani mattina 1500 posti lavoro per i lavoratori in mobilità, perché penso che nessuno sia in grado di farlo, né prendo 5000 Copes e dico: “"Domani mattina andate a lavorare perché so dove dovete andare a lavorare. Venite tutti quanti in Regione", perché non siamo in grado di farlo, se vogliamo essere onesti.”. Questo è quello che ci ha risposto il Presidente della Regione quando gli abbiamo ricordato che corsi di formazione per due mesi e reddito d’inserimento non sono risposta adeguata ai bisogni di quanti vorrebbero un lavoro dignitoso, ex lavoratori beneficiari degli ammortizzatori in deroga in primis.

L’indeterminatezza della proposta della Giunta ci lascia basiti. La formazione comporta una progettualità ovvero un corso di apprendimento finalizzato ad acquisire una professionalità spendibile nel mondo del lavoro. La formazione implica una visione: cosa si vuole fare da grandi, cosa si vuol costruire.

Nel provvedimento presentato durante lo scorso Consiglio, questa visione, questa progettualità non c’è. Ed è evidente. In cosa saranno formati gli ex lavoratori beneficiari degli ammortizzatori in deroga? Nessuno lo sa. Ecco perché si tratta solo di un ‘tirare a campare’, solo di un’azione politica miope.

E allora il Presidente non scarichi la colpa ed il suo nervosismo sulla minoranza affermando che “se c'è qualcun altro in grado di darglielo [il lavoro], io me ne vado domani mattina, venisse e lo desse se vogliamo essere sinceri”. Queste frasi certificano solo il fallimento di un Governo regionale e del suo Presidente che dichiara apertamente di non aver messo in campo politiche del lavoro concrete.

È facile dire “trovate voi lavoro, domani, a 1500 persone”. Il lavoro non si crea dall’oggi al domani ma si costruisce con politiche attive nel tempo.

Ora, però, ci chiediamo, quali sono state le politiche attive messe in campo dal Governo regionale in un anno? Nessuna. Si è provveduto a dispensare soldi, a ripartire fondi europei, ma di risposte concrete non ce ne sono state.

È una caduta di stile apostrofare l’opposizione come ‘poco costruttiva’ o addirittura come ‘censore’, come ha fatto il Presidente della Regione, al quale vogliamo ricordare che non siamo stati noi a promettere, in campagna elettorale, “15.000 posti di lavoro in 5 anni”. 15.000 posti di lavoro in 5 anni che si traducono in 3.000 posti di lavoro in un anno.

Se il Presidente della Regione avesse voluto, anche solo parzialmente, mantenere la sua promessa, ora tutti gli ex lavoratori beneficiari degli ammortizzatori in deroga avrebbero un lavoro, non un corso di formazione di due mesi in non si sa cosa ed un assegno di povertà.

Ma è ovvio che quelli erano solo slogan per imbonire gli elettori. Al Presidente della Regione vogliamo ricordare che i provvedimenti che riguardano il futuro dei Lucani, come quello che concerne gli ex lavoratori beneficiari degli ammortizzatori in deroga, non si prendono dieci minuti prima del Consiglio. E non ci vengano a dire che è un’emergenza, perché la mancanza di lavoro, nella nostra Terra, è, purtroppo, un problema risalente.

Quanto a noi, sappiamo di essere stati propositivi quando ce n’è stato bisogno e ce n’è stata data la possibilità da parte della maggioranza. Per il resto, diciamo a tutti che saremo i più spietati ‘censori’ quando si tratterà di denunciare politiche miopi e false promesse. I Lucani, a nostro parere, meritano rispetto. Quel rispetto che politiche miopi e false promesse negano.
A riferirlo in una nota il consigliere regionale Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

Halloween 2014: le proposte dello Stone di Matera

MATERA - La notte di Halloween è diventata, anche grazie alla festività di Tutti i Santi, del giorno seguente, una festa molto sentita in Italia. Vestiti a maschera e non, si esce in giro a scacciare, secondo la leggendaria tradizione, gli spiriti erranti dei defunti che tornano in questa occasione, in cerca di un corpo da possedere per l’anno successivo. In di Halloween e della festa di tutti i Santi, lo Stone di Matera proporrà due eventi speciali.

Venerdì 31 ottobre, per il consueto appuntamento “Venerdì Lucano”, si esibiranno gli Njoy, cover band composta da Nico Caldarulo alla batteria, Saverio De Palma alla chitarra, Alex Bufi alle tastiere e Alex Spadavecchia alla voce. Proprio grazie alla volontà di quest’ultimo il gruppo ha preso vita nel febbraio 2007.

“Ho vissuto per diversi anni a Londra – ha spiegato il fondatore della band – e tornando a risiedere a Bari ho deciso di reinventarmi. Con ciò che avevo appreso in quegli anni, ho contattato gli altri componenti del gruppo e mi sono affiancato a loro avendo il progetto già in mente e con un repertorio mio, un po’ inglese. Difatti anche il nome del gruppo è nato praticamente all’aeroporto di Stanted. Avevo pensato ad un nome veloce che fosse inglese, ma comprensibile subito anche in Italia”.

Il sound che questa band propone nei suoi spettacoli live è prettamente soul, pop e dance, con un repertorio di cover, che fanno parte della storia della musica, dagli anni ’60 ad oggi, in chiave internazionale e con qualche brano del momento.

“Lo spettacolo è un crescendo. Partiamo con dei brani d’ascolto abbastanza famosi per attirare l’attenzione del pubblico e coinvolgerli, in quanto facciamo poco speakeraggio. Non sono un bravissimo intrattenitore e comunque preferisco che sia la musica il filo conduttore. Proponiamo brani di artisti che ci hanno segnato, fino ad arrivare al genere dance e divertentismo”.

Al termine della performance live, si continuerà a ballare con la musica selezionata dal dj resident Damiano Laterza.

Sabato 1 novembre, allo Stone sarà proposto il party “in the club”, un appuntamento durante il quale, al termine della prima parte della serata, dedicata alla ristorazione, il locale polifunzionale realizzato dall’architetto Michele Gaudiomonte, si trasformerà in un’elegante e raffinata discoteca. In consolle, come sempre ci sarà il dj resident Mr Frank, personaggio di spicco del clubbing del sud Italia. Con lui, al microfono ci sarà il vocalist Piernicola Cianciotta, artista della provincia tarantina tra le voci più apprezzate nel settore dell’intrattenimento pugliese e lucano. Ha iniziato il suo percorso artistico come speaker radiofonico e successivamente si è orientato verso il clubbing.


Stone – Via San Biagio, 23 – Matera
Infoline: 0835339968 – 3883449262
Apertura: 21:00

Musica: al via il 'San Jorio Festival 2015'

POTENZA - Se hai talento, se vuoi esibirti di fronte a grandi esperti della musica, se hai la grande voglia di diventare un Professionista e realizzare i tuoi Sogni, visita il sito "www.sanjoriofestival.it" ed iscriviti subito!!

Dal 25 Ottobre riaprono le iscrizione al Concorso Canoro organizzato dal Borgo San Jorio Sacro Cuore di Asti. Questo progetto di valorizzazione di nuovi talenti nel campo musicale ha incontrato i favori dell'Assessorato alla Cultura e Manifestazioni del Comune di Asti che partecipa con la collaborazione attiva all'intera manifestazione. Il concorso si suddivide in tre categorie: "cantautori", "interpreti" e "band".

Le AUDIZIONI del San Jorio Festival avranno inizio in gennaio e si potranno sostenere, a scelta dei partecipanti in tutt’Italia (Torino, Milano, Udine, Reggio Emilia, Firenze, Roma, Pescara, Napoli, Bari, Cosenza, Modica, Carbonia),non è da escludere l’inserimento di nuove tappe.

Il San Jorio Festival, giunto alla quarta edizione, ha riscontrato un grande successo continuando a crescere sempre più, divenendo ormai un concorso a livello NAZIONALE, distinguendosi per serietà e professionalità.

I partecipanti si esibiranno alla presenza di una giuria formata da Professionisti del settore, da Musicisti, da Vocal-Coach e discografici.

Un’altra strepitosa novità per questa nuova edizione, è nata la SJF BAND,che accompagnerà gli artisti nella serata della Finale, creando un’atmosfera di impatto.

I finalisti parteciperanno alla serata Finale del "San Jorio Festival 2015 – Tutta un'altra Musica" che si terrà il 16 MAGGIO 2015 presso il prestigioso Teatro Alfieri di Asti. Per la finale del "San Jorio Festival 2015 – Tutta un'Altra Musica" è stata costituita una Giuria d'eccezione con: Tony Bungaro autore, Cesare Chiodo musicista/produttore, Claudia Mescoli General Manager Edizioni Curci, Massimo Cotto direttore artistico di Castrocaro, Aurelio Pitino VocalCoach, rappresentanti di importanti Case Discografiche come SB Records, Top Records e Alfa Music e altri Esperti del settore. Importanti premi verranno assegnati: 3 le Produzioni Discografiche messe in palio, Realizzazione di Videoclip Professionali, Borse di Studio, la casa discografica Tops Records cercherà tra i finalisti il talento alla quale dare la possibilità di esibirsi sul prestigioso palco di SANREMO GIOVANI! ... allora, cosa aspetti ancora? Se hai talento e hai l'ambizione di diventare un Professionista e realizzare i tuoi Sogni, ecco cosa ti perderesti se non ti iscrivi al "San Jorio Festival 2015 – Tutta un'altra Musica" ...I TUOI SOGNI SI POTRANNO REALIZZARE!!!

Per info:  334/5316779




Annunci