Lavello, rissa in un bar: arrestati 5 uomini

Sono stati accusati di aver partecipato a una rissa cominciata per motivi banali in un bar di Lavello, in provincia di Potenza, cinque uomini - di età compresa tra i 23 e i 43 anni - e per questo, sono stati arrestati e posti ai domiciliari dai Carabinieri della Compagnia di Venosa (Potenza)

Fondi comunitari, Latronico: ancora nulla di concreto

"Siamo a 36 mesi dall'avvio del ciclo di programmazione comunitaria 2014/2020 ed ancora non si è visto nulla di concreto nelle regioni dell'obiettivo uno, compresa la Basilicata. Solo l'Italia offre queste performance nonostante sia un Paese contribuente netto: versiamo più contributi all'Europa di quanti ne utilizziamo”. Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico, intervenendo a Matera ad un convegno sui fondi europei ed il Mezzogiorno promosso dai gruppi parlamentari dei Conservatori e Riformisti, alla presenza del sen. Tito Di Maggio e dell'europarlamentare Remo Sernagiotto.

venerdì 29 luglio 2016

Eni: 'Ripresa entro poche settimane'

L'Eni conta di far ripartire il giacimento in Val d'Agri "entro poche settimane". Lo ha riferito l'ad Claudio Descalzi nella conference call con gli analisti. Nelle slide la ripresa della Val d'Agri figura "attesa in agosto". Ancora sul fronte produzione, Descalzi ha affermato che il giacimento in Kashagan dovrebbe ripartire in ottobre 2016.

Doppio simmetrico: a Casa Cava in mostra le opere di Antonio Savino Damico

Proseguono le iniziative promosse da In Arte Exhibit di Potenza con una nuova mostra di Antonio Savino Damico presso la Galleria Casa Cava a Matera. L’esposizione sarà inaugurata il 1° Settembre 2016 alle ore 18:00 e sarà visitabile fino al 15 Settembre 2016. La mostra, dal titolo “Doppio Simmetrico”, si inserisce nell’ambito di quel fermento che da tempo fa della città dei Sassi il baricentro culturale della Basilicata nonché la meta ambita da numerosi artisti. Le 50 opere che Damico esporrà presso la suggestiva location di Casa Cava sono tratte da una serie di realizzazioni su carta, eseguite con penne a sfera di tipo biro, nere e colorate. L’artista, nato a Milano nel 1939 e laureato in fisica presso l’Università degli Studi di Milano è stato a lungo insegnante di fisica e matematica ma si è dedicato continuativamente alla pittura dal 1987, avendo conosciuto e amato l’arte figurativa sin da bambino grazie all’incontro con lo scultore Ettore Calvelli. Tratteggiare a penna come fa Damico è infatti un po’ come scolpire: bisogna essere decisi e netti. Le sue opere sono realizzate su carta o cartoncino con penne a sfera in una gamma cromatica abbastanza ristretta: dalle sfumature dei rosa al fucsia, dal verde pallido al blu, dal giallo all’ocra. In mostra sarà possibile ammirare forme liberate dalla fissità che si muovono acquisendo una nuova natura, rigenerandosi costantemente. Variegato è l’universo che popola le sue composizioni: piccoli e grandi animali, figure zoomorfe, embrionali, oniriche, fantasmi della mente, moduli abitativi, architetture, arche, grotte, barche, e tanto altro. Il filo conduttore dell’esposizione è quello della simmetria, quella particolare e non sempre perfetta simmetria compositiva che possiamo cogliere nel cosmo di carta privo di linea d’orizzonte e di forza di gravità. Il doppio simmetrico, intestazione suggerita dal titolo di un’opera in mostra, è quello specchio distorto dove la realtà può cambiare all’improvviso e, sdoppiandosi anche numerose volte, generare nuova vita come in una mitosi artistica. A Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, una città che dell’equilibrio tra pieni e vuoti ha fatto il suo emblema e il suo punto di forza e rinnovamento, le opere dell’artista troveranno una dimensione consona che riporti efficacemente il messaggio di sospensione della realtà, in un ordine simmetrico e puro, in equilibrio dinamico. Damico, fisico oltre che artista, conosce le leggi che governano il mondo e per questo riesce coerentemente a stravolgerle nelle sue opere. Nei sui disegni, da lui stesso definiti “l’encefalogramma della mente volatile” dell’artista, caleidoscopiche visioni si arricchiscono di corrispondenze visive e innegabile coerenza compositiva, vivacizzata dal quel racconto aneddotico che si disvela anche nei titoli delle opere, stringhe semantiche efficaci che descrivono ed esprimono ciò che accade sulla carta.

Amici: Sergio Sylvestre annuncia il nuovo tour

Dopo lo straordinario successo con la vittoria di "Amici 15" e la pubblicazione dell'EP d'esordio "Big Boy", Sergio Sylvestre annuncia le prime date della sua tournée. Si parte il prossimo 25 ottobre dai Magazzini Generali di Milano per proseguire il 28 ottobre a Udine (Teatro Nuovo Giovanni da Udine), 29 ottobre a Roncade – TV (New Age Club), 5 novembre a Bari (Demodé) e in molti altri appuntamenti lungo tutto lo Stivale. Prevendite già aperte.

'Tavolo Basilicata'. lavori ripresi

Da un'iniziativa del Sottosegretario dello Sviluppo economico Antonio Gentile, e del Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella", sono ripresi i lavori del Tavolo petrolio in Basilicata. "Abbiamo proceduto - ha spiegato Gentile - al riavvio delle attività per lo sblocco della social card, per giungere all'intesa tra Mise, Ministero dell'Economia e Regione Basilicata, da adottare in applicazione al decreto ministeriale del febbraio scorso, per definire la destinazione delle risorse provenienti dalle royalties per le produzioni degli anni 2013 e 2014".

Potenza: traffico in tilt per la Manifestazione della Coldiretti

La mobilitazione di Coldiretti contro il crollo del prezzo del grano, con l'arrivo a Potenza di 300 trattori, ha prodotto - secondo quanto reso noto dall'organizzazione agricola Coldiretti - dieci chilometri di code sulla superstrada Potenza-Melfi e cinque chilometri sulla fondovalle dell'Agri, mentre il traffico cittadino è in tilt: i manifestanti sono diretti in viale Verrastro, davanti alla sede della Regione Basilicata. Al presidio sono presenti anche 56 sindaci, "in rappresentanza praticamente - ha sottolineato l'organizzazione - del 40 per cento dei Comuni di tutta la Basilicata". I trattori sono suddivisi in tre cortei, il primo partito dalla zona nord del capoluogo lucano, il secondo da via dell'Edilizia e il terzo dal ponte Centomani. Dinanzi alla sede della Regione Basilicata gli agricoltori offriranno ai cittadini "pasta fatta con grano duro 'Senatore Cappelli' e prodotta sul territorio e trasformata grazie a due giovani cooperative".

Sanità, il Presidente della Regione: ''Sanità: 'Il sistema sarà più efficiente'

In Basilicata "non si chiude nulla, ma siamo al lavoro per rendere il sistema ancora più efficiente e razionale, difendendo il diritto alla salute dei lucani, e la qualità dei servizi nelle aree interne": lo ha detto il presidente della Regione, Marcello Pittella, illustrando ai giornalisti gli aspetti principali della prossima riforma del sistema sanitario regionale.

giovedì 28 luglio 2016

Memo: Al via la rassegna Alta Marea 2016

La rassegna letteraria Alta Marea 2016, Maratea… tra Natura e Cultura, ideata e realizzata dall’Agenzia Letteraria Delia, in collaborazione con il Comune di Maratea, ispirata al tema La forza delle parole”, inaugura la XXI edizione con una serata dedicata al binomio giustizia e Stato. Saluti del Sindaco del Comune di Maratea, Domenico Cipolla. Interviene il Presidente della Giunta Regionale della Basilicata, Marco Pittella. Domenica 31 Luglio 2016 (ore 21.00 - Piazza del Gesù – Fiumicello) il Procuratore Nazionale Antimafia, Franco Roberti, autore del volume “Il contrario della paura” (Mondadori), il vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, il Procuratore Capo della Repubblica di Lagonegro, Vittorio Russo, il giornalista Oreste Lo Pomo e il direttore artistico della Festa del Cinema di Roma, Antonio Monda, analizzeranno le diverse sfaccettature che marcano la linea di confine tra legalità e illegalità. Dopo gli attentati terroristici di Parigi del 13 novembre 2015, di fronte alla barbarie terrorista o alla forza di intimidazione della criminalità organizzata, la maggioranza degli italiani ha risposto con la paura. Una paura però, che tende a trasformarsi in razzismo, xenofobia, se non addirittura in collaborazione, magari involontaria, con i mafiosi. Proprio per questo diventa una priorità spiegare perché è necessario non avere paura: continuare a uscire, viaggiare, frequentare cinema e concerti significa lottare contro i terroristi, il cui unico obiettivo è privarci delle nostre libertà. Franco Roberti spiegherà perché fidarsi dello Stato, che è in grado di garantire sicurezza e protezione, significa liberarsi dalle catene con cui la criminalità organizzata tenta di imprigionare, ogni giorno, le nostre vite. La rassegna prosegue martedì 2 Agosto 2016(ore 21.00 -Dietro La Rancia – Centro Storico). Sarà la passione il filo conduttore della serata che vedrà ospiti Maria Elena Ferro, autrice del romanzo rivelazione “Il secondo giro di giostra” (Cairo Editore) e Giulio Giorello autore de “Il fantasma e il desiderio” (Mondadori). Intervengono Tina Polisciano, Presidente Centro Culturale José Maria Cernicchiaro e Lucia De Gregorio, giornalista e autrice del volume Va’ dove ti porta il ruolo (Giraldi Editore). Giovedì 4 Agosto 2016 (ore 21.00 - Dietro La Rancia – Centro Storico) a districarsi tra interrogativi irrisolti saranno Massimo Bisotti, autore del volume “Un anno per un giorno” (Mondadori) e Andrea G. Pinketts, autore del volume “La Capanna dello zio Rom” (Mondadori). Domenica 21 Agosto 2016 (ore 21.00 -Dietro La Rancia – Centro Storico) Maratea ospita in esclusiva per la regione Basilicata il Premio Strega 2016, Edoardo Albinati, autore de “La scuola cattolica” (Rizzoli), che insieme a Gaetano Cappelli e Lucio D’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e autore del volume “Il dono di nozze” (Mondadori), si addentrerà tra le torbide pieghe de la mala educaciòn. La rassegna chiude giovedì 25 Agosto 2016 (ore 21.00 -Dietro La Rancia – Centro Storico) con una serata dedicata al ritmo dell’intrigo che vedrà ospiti Massimo Nava, autore del volume “Il mercante di quadri scomparsi” (Mondadori) Maurizio De Giovanni, autore del volume “Serenata senza nome”(Einaudi) e il direttore de “L’Espresso, Luigi Vicinanza.

Potenza, Metalmeccanici: l'80% aderisce allo sciopero per il contratto

POTENZA - È stata dell’80 per cento l’adesione allo sciopero dei lavoratori metalmeccanici in Basilicata nel primo turno e nel turno centrale. Lo hanno reso noto nel pomeriggio le segreterie regionali di Fim Fiom Uilm impegnate in una due giorni di mobilitazione a sostegno della vertenza nazionale per il rinnovo del contratto di categoria. Tre i presidi che si sono tenuti in Basilicata, a Potenza, Melfi e, oggi, a Matera. Lo sciopero è stato proclamato per sbloccare la trattativa per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici, trattativa che sta registrando “un grave stallo a causa delle rigidità di Federmeccanica e Assistal su diversi punti in discussione”, hanno spiegato in una nota diffusa ai lavoratori le tre sigle sindacali. Fim Fiom Uilm contestano in particolare il fatto che “la proposta formulata dalla controparte datoriale sul salario non riconosce al 95 per cento dei lavoratori alcun aumento, rendendo così inutile e residuale il contratto nazionale”. I sindacati metalmeccanici rivendicano invece un contratto che salvaguardi il doppio livello di contrattazione e che sia “in grado di rinnovare qualitativamente le relazioni industriali, migliorare le condizioni di lavoro, tutelare l'occupazione, far ripartire gli investimenti e avviare una nuova politica industriale”.