'Soppressione Corte d'Appello Pz, un rischio che va scongiurato'

'Il rischio della soppressione della Corte d’Appello di Potenza va assolutamente evitato per gli effetti nefasti che essa comporterebbe per i lucani”. Lo ha dichiarato l’On. Cosimo Latronico(FI) partecipando oggi a PZ alla seduta straordinaria del Consiglio Comunale'. A denunciarlo Cosimo Latronico (Fi)

Petrolio, 'Pittella e cs non a fianco dei lucani'

Possiamo essere soddisfatti. Pittella ha ottenuto tutto quello che aveva chiesto. Dieci giorni fa, però, il Governatore rispondeva piccato che “né al sottosegretario Vicari, né ad alcun altro è concesso affermare che la Basilicata abbia ottenuto molto e che gli accordi con la Regione siano stati rispettati”. A riferirlo Gianni Rosa (Fdi-An).

sabato 20 settembre 2014

Tasi: Uil, risparmi a Potenza e a Matera

POTENZA - "Risparmi in vista per i proprietari di casa di Matera e Potenza nella differenza tra l'Imu del 2012 e la Tasi del 2014. Lo sostiene il segretario regionale della Uil Basilicata, Carmine Vaccaro, specificando che i dati sono "evidenziati in uno studio del Servizio politiche territoriali della Uil con simulazioni sui casi più diffusi di alloggi di proprietà (A/2 e A/3)". (ANSA).

venerdì 19 settembre 2014

Art. 18, Ugl:”Insieme a Cgil, Cisl e Uil per dire basta discuterne”

“L’art.18 rappresenta un pilastro fondamentale della struttura occupazionale, un punto fermo del diritto del lavoro conquistato da lotte dei nostri predecessori e dopo tanti anni di battaglie da parte dei movimenti operai. Se Renzi pensa di stravolgere tutto e tutti senza un minimo di confronto con le tutte le parti sociali, l’Ugl Basilicata tramite il S.G. Ugl Geremia Mancini, chiederà di reagire schierandosi contro le iniziative del Governo in tema lavoro. Dalla Basilicata inoltre facciamo forte l’appello a Cgil, Cisl e Uil di unirci e far sentire una sola voce che vada si con tutte le distinte bandiere ma, insieme a tutela del lavoro e dei lavoratori iniziando e partendo dal nostro territorio”. E’ quanto espongono i segretari dell’Ugl Basilicata Giovanni Tancredi e Pino Giordano per i quali, “dal nostro povero e misero territorio deve partire un solo urlo ed uno scatto d’orgoglio dove far comprendere al Governo che modificare l’art.18 non è possibile ma servono, invece, progettualità, investimenti e una nuova politica industriale. Se serve, pronti per una nuova ‘Scanzano’, una mobilitazione regionale unitaria per il lavoro – proseguono Tancredi e Giordano - mettendo in campo tutte le opzioni sul tavolo fino allo sciopero generale. Al Governo và dato l’alt a procede con decisione presa unilateralmente e magari approvarla con decreto. Sindacati e imprese vanno ascoltati, non scavalcati. A Cgil, Cisl e Uil diciamo di scendere insieme in piazza per far capire a chi oggi ci governa che non possiede un’idea precisa di quello che serve davvero alla Regione ed al Paese per uscire dalla crisi economica che l’attanaglia incessantemente. Questo è un grande problema, parliamo della dignità dei lavoratori che per l’Ugl Basilicata – concludono i segretari Tancredi e Giordano –, solo mettendo gli imprenditori nelle condizioni di assumere, abbassando le tasse sul lavoro e nell’ottica di un quadro normativo che, protegga il lavoratore piuttosto che il posto di lavoro, può essere affrontato altrimenti, si che c’è la certezza che il Governo faccia una finta riforma che priva di qualsiasi tutela i lavoratori”.

Carmine Guarino(FDI): ''Ex strada statale 92: si provveda prima dell’inverno per scongiurare la chiusura totale''

POTENZA - La Basilicata, come sappiamo, è un territorio estremamente fragile, in cima alla lista delle Regioni interessate da gravi problematiche di disseto idrogeologico che coinvolgono in moltissimi casi la rete viaria regionale. Grave situazione è quella della ex strada statale 92 unico collegamento per Terranova del Pollino che è già coinvolta da due movimenti franosi, e, per tale motivo, parzialmente chiusa al traffico. La stagione invernale, con il suo carico di precipitazioni, aggraverà le condizioni della strada già gravemente dissestata e ciò potrebbe determinare la chiusura totale al traffico. Auspichiamo che l’amministrazione provinciale di Potenza possa provvedere in tempi rapidissimi al completamento della progettazione e dare così corso ai lavori di consolidamento dei versanti onde evitare l’isolamento del nostro paese, Terranova del Pollino, che, come già detto, è raggiungibile solo attraverso questa arteria stradale. Fiduciosi nell’operato della provincia di Potenza, ci auguriamo che il problema possa risolversi entro le prossime settimane per evitare che la situazione diventi drammatica. A riferirlo in una nota Guarino (Fdi).

'Lettera amore' per il Papa: il 21 settembre si terrà la fiaccolata 'Lux Mundi'

POTENZA - In occasione della fiaccolata "Lux Mundi", dedicata a Papa Francesco, che si terrà domenica 21 settembre, Marcello Pittella, presidente della Regione Basilicata, e mons. Francesco Nolè, vescovo di Tursi- Lagonegro e delegato della Conferenza Episcopale di Basilicata, hanno inviato a nome dei lucani una "Lettera d'Amore" al Pontefice con un invito ad accendere una "Luce" per l'occupazione, il lavoro e per la ripresa economica, con un'attenzione particolare per i giovani. (ANSA).

Petrolio in Val d’Agri, la parola all’informazione: ''No alla svendita dei beni comuni per un pugno di royalties''

Numerose realtà pugliesi parteciperanno alla Tavola rotonda prevista per il 19.9.2014 Villa d'Agri. LA Rete appulo-lucana SALVA l'ACQUA esprime solidarietà a tutte le cittadine e i cittadini che cercano di estrarreinformazioni sugli effetti dello «sfruttamento petrolifero in Val d'Agri, che si vorrebbe raddoppiare, mettendo ulteriormente a rischio la salute dei cittadini e l’integrità dell’ambiente». Ci uniamo all'appello delle organizzazioni - Ola, WWF, Laboratorio per Viggiano, l’Onda Rosa di Viggiano e Libera Basilicata - che hanno indetto la tavola rotonda “Petrolio in Val d’Agri – la parola all’informazione – Cosa bolle in pentola in Val d’Agri?” che si terrà il 19 settembre 2014, alle 17.00 presso l’Hotel Sirio di Villa d’Agri (PZ), affinchécittadini, comitati, movimenti, istituzioni e rappresentanze della società civile partecipino attivamente al dibattito e alla ricerca di soluzioni condivise. Diverse realtà parteciperanno dando un contributo concreto alla tavola rotonda a Villa d'Agri. La nostra comunità non può stare a guardare: siamo legati alla Basilicata dall'elemento vitale per eccellenza, l'acqua, dato che mezza Puglia beve l'acqua proveniente dall'invaso del Pertusillo, situato a pochi passi dal centro oli e da numerosi pozzi d'estrazione. Chiediamo di avere la possibilità di partecipare ai processi decisionali (possibilità sempre più ridotta dopo il “decreto legge sblocca Italia” e la proposta di modifica del Titolo V della Costituzione) ed esigiamo che la tutela dell'ambiente e della salute siano prioritari rispetto al perseguimento del profitto (di pochi). Pretendiamo che il principio di precauzione elaborato in sede europea valga almeno quanto le sirene dell'austerity. I governi regionali di puglia, basilicata, campania e calabria si oppongano al disegno disastroso dei predatori di petrolio (e dei loro amici al governo) che dimostrano disinteresse per il possibile inquinamento del bene comune più prezioso, che coincide con la vita, il bene comune per eccellenza, l’ACQUA. Oggi “sovranità popolare” significa poter partecipare alle decisioni riguardanti il cibo che mangiamo, l'acqua che beviamo, l'aria che respiriamo, le fonti energetiche che utilizziamo. Alla “rete di pozzi” vogliamo sostituire una rete di cittadine e cittadini che salvaguardino i beni comuni essenziali per la stessa sopravvivenza delle comunità di fronte alle pretese di chi è disposto a svenderli a colpi di decreto e per un pugno di royalties.
A riferirlo in una nota Rete appulo-lucana SALVA l'ACQUA.

Inizia oggi a San Menaio la prima festa regionale del Nuovo Centrodestra

E’ il ministro della Sanità Beatrice Lorenzin l’ospite più atteso della giornata inaugurale della prima Festa regionale e provinciale del Nuovo Centrodestra, dal tema ‘Verso la Costituente popolare’ e in programma da oggi, giovedì 18 settembre, nell’elegante struttura ‘Orchidea Blu’ di San Menaio (Vico del Gargano). L’apertura, alle ore 18, è affidata al saluto del sindaco di Vico del Gargano Michele Sementino e di Foggia Franco Landella, cui seguiranno gli interventi dell’on. Franco Di Giuseppe, dell’ex presidente della Provincia di Brindisi Massimo Ferrarese, del presidente della VII Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia Giannicola De Leonardis, dell’on. Antonio Leone, alla sua prima uscita pubblica dopo la nomina nel Consiglio superiore della magistratura, e del sottosegretario al Lavoro e coordinatore regionale del Ncd Massimo Cassano. A seguire, intorno alle ore 20, l’attesissimo intervento del Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin. Domani, venerdì 19 settembre doppio importante appuntamento: al mattino, dalle ore 10, dibattito ‘Da Foggia alla Capitanata: prospettive e sviluppo’ e conclusioni affidate al vicesindaco di Foggia, Francesco D’Emilio. Nel pomeriggio, dalle ore 17.30, toccherà ai consiglieri regionali del Nuovo Centrodestra (il presidente del gruppo Antonio Camporeale, Andrea Caroppo, Salvatore Greco, Domi Lanzilotta) coordinati dal loro collega Giannicola De Leonardis confrontarsi su ‘Sanità, ambiente, sviluppo, occupazione. Le sfide del Nuovo Centrodestra all’amministrazione Vendola: responsabilità e prospettive’. Sabato 20 settembre, al mattino dalle ore 10, dibattito sul ruolo del NCD in Puglia e in Italia, presieduto dall’on. Antonio Leone, interventi dei senatori Antonio Azzolini e Massimo Cassano e dell’on. Fabrizio Cicchitto, e conclusioni affidate all’on. Nunzia De Girolamo, presidente del gruppo alla Camera dei Deputati. Nel pomeriggio, alle ore 17.30, l’interessante confronto, moderato da Micky De Finis, tra il segretario nazionale dell’Udc, on. Lorenzo Cesa e il coordinatore nazionale di Ncd, sen. Gaetano Quagliariello, ‘verso la Costituente popolare’ cui dovrebbero approdare entrambi i partiti nelle prossime settimane.

giovedì 18 settembre 2014

University Comics Week: gli universitari nelle vignette ironiche di Gud

POTENZA - Dal 22 al 27 settembre l’Università Niccolò Cusano promuove sul suo blog “University Comics Week”. Ogni giorno, per sei giorni, verrà pubblicata sul blog UniCusano una vignetta realizzata dall’autore umoristico di fumetti Gud, nome d’arte di Daniele Bonomo, sul mondo degli studenti universitari, ed in particolare degli studenti dei sei corsi di laurea inclusi nell’offerta didattica dell’università UniCusano.

Sul blog dell’università già oggi è possibile visualizzare un’anteprima della prima vignetta che raffigura la caricatura dello studente che si può incontrare tra i corridoi delle facoltà italiane. Spetterà agli utenti, sulla base dell’illustrazione e dei dati numerici riguardanti, tra gli altri, età media della laurea, voto medio, percentuale di studenti lavoratori, indovinare a quale Facoltà appartiene lo studente rappresentato.

Lo staff di UniCusano in occasione del lancio dell’iniziativa ha dichiarato: “La collaborazione tra UniCusano e il fumettista Gud vuole dimostrare, ancora una volta, quanto l’università telematica sia interessata alle novità che riguardano il mondo culturale giovanile, in questo caso specifico i fumetti, e quanto sia in grado di parlare proprio lo stesso linguaggio degli studenti”.

Che caratteristiche ha lo studente di Economia? Si può riconoscere uno studente di Ingegneria dal suo abbigliamento? Chi studia Giurisprudenza assomiglia a chi studia Scienze Politiche?
Per scoprire come il fumettista vede gli studenti universitari è possibile visitare il blog UniCusano in occasione della “University Comics Week”.

Un’anticipazione della guida completa in alta risoluzione che verrà pubblicata il prossimo 29 settembre e che conterrà le sei vignette riunite ed i dati relativi agli studenti universitari, dati che riguardano, non solo il profilo demografico della popolazione studentesca, ma anche altre informazioni inerenti la percentuale di fuori sede, quella relativa agli studenti lavoratori e il voto medio di laurea.

Archeoclub Melfi: al via convegno 'Fasto e devozione'

L’Archeoclub di Melfi con il patrocinio del Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo dell’Università degli Studi della Basilicata e del  Comune di Melfi, organizza un convegno dal titolo: “Fasto e devozione. La stagione barocca melfitana tra conservazione, tutela e promozione”. L’evento che si terrà a Melfi domenica 21 settembre alle ore 18:00 nel museo civico “Palazzo Donadoni”, rientra nel programma delle Giornate Europee del Patrimonio, promosse dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Oltre ai saluti del presidente dell’Archeoclub di Melfi Michele Sedile e del sindaco di Melfi Livio Valvano, il professore dell’Università di Basilicata Mauro Vincenzo Fontana, terrà una relazione sulle ultime novità degli studi universitari sul barocco nella città di Melfi e sulle relative opere d’arte che numerose è di grande pregio arricchiscono i tre musei cittadini ma che hanno bisogno di essere riproposte e valorizzate con maggior forza e con nuovi sistemi.

"La Felandina", 12 condanne

Nuove evoluzioni sul caso "La Felandina". Il tribunale di Matera ha condannato - a pene comprese tra 4 anni e 10 mesi e 1 anno e 2 mesi di reclusione - 12 persone accusate a vario titolo di truffa e reati fiscali in danno dello Stato nell'inchiesta sul consorzio.

Con sede a Potenza, negli anni '00, avrebbe dovuto realizzare in Valbasento prima e, successivamente nel territorio di Bernalda, investimenti concessi dal Ministero per le Attività produttive per 106 milioni di euro.
Annunci