mercoledì 17 gennaio 2018

Meteo: in arrivo una nuova perturbazione con forti venti



POTENZA - Forti correnti di origine nord-atlantica stanno causando un deciso rinforzo dei venti interessando, in queste ore, le regioni del centro-nord per poi estendersi da domani al Meridione. Lo rileva una nuova allerta meteo della Protezione civile, che sottolinea come i forti venti porteranno anche un deciso aumento del moto ondoso su tutti i mari, specie quelli occidentali e meridionali, con possibilità di forti mareggiate lungo le coste esposte.

Dalla tarda serata di oggi, indica l'avviso, ci saranno venti da forti a burrasca su Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Sardegna e i settori sud-occidentali sulla Liguria, con raffiche di burrasca forte sui settori alpini e appenninici e sulla Sardegna settentrionale. Dalle prime ore di domani si prevedono venti di burrasca o burrasca forte su Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia.

Potenza: bloccata baby gang di un'istituto scolastico



POTENZA - Quattro giovani - uno di 21 anni, due di 17 e uno di 16 - sono stati bloccati la notte scorsa dai Carabinieri che li hanno sorpresi nelle aule del liceo classico "Quinto Orazio Flacco" di Potenza, dove erano entrati per rubare o per danneggiare arredi e attrezzature. I quattro - tutti vestiti con felpe con cappuccio - sono entrati nell'istituto forzando una porta e una finestra.

Giorgia: arriva nei negozi 'Oronero Live'



MILANO - Venerdì 19/1 esce "Oronero Live" di Giorgia, il meglio di Oronero Tour arricchito da due inediti: il singolo "Come Neve", successo radiofonico già certificato oro (da Fimi/Gfk Italia), e "Chiamami tu". Oronero Live (Microphonica/Sony Music Italy) sarà disponibile in tre versioni: cd live, con 13 successi live registrati durante il tour sold out di Oronero e due inediti prodotti da Michele Canova, Come Neve, in duetto con Marco Mengoni, e Chiamami tu; Deluxe, composto dal cd live + l'album Oronero + dvd del live (concerto integrale + videoclip BSide: una versione esclusiva e inedita del video di Come neve); doppio vinile contenente i 13 brani live e i due inediti. Dal 2 marzo l'artista si esibirà in Oronero live, sei appuntamenti dal vivo per festeggiare un anno di successi, che inaugurano la collaborazione con Vivo Concerti. Per la prima volta si esibirà su un palco centrale a 360°, al Palalottomatica di Roma (il 2 e il 3), al Mediolanum Forum di Milano (7 e 8) e alla Kioene Arena di Padova (12 e 13). Giorgia presentera' Oronero live e incontrerà il pubblico in due appuntamenti instore: venerdì 19 gennaio a La Feltrinelli di Milano, in piazza Piemonte, e sabato 20 alla Discoteca Laziale di Roma, in via Giovanni Giolitti.(

Sicurezza: dipendenti E-Distribuzione a lezione dalla Polizia Stradale



POTENZA - A Tito (PZ) più di cento dipendenti dell’azienda che gestisce la rete di distribuzione dell’energia elettrica nel gruppo Enel hanno partecipato a un seminario sulla sicurezza stradale

Nell’ambito delle iniziative di prevenzione volte alla riduzione degli incidenti su strada si è svolto questa mattina a Tito, in provincia di Potenza, un importante seminario dedicato alla sicurezza stradale.

Alla giornata di formazione, interamente dedicata alla guida sicura e alla prevenzione di comportamenti a rischio, alla presenza di Antonio D’Alessandro, responsabile della zona Basilicata di e-distribuzione che ha fatto una breve introduzione sulle attività dell’azienda sul territorio, hanno partecipato più di cento dipendenti e-distribuzione dell’intera regione Basilicata. I tecnici hanno seguito gli interventi di un “team” di formatori di grande spessore composto da Felice Lettieri, Medico Capo della Polizia di Stato, Giuseppe Persano, dirigente della Polizia Stradale sez. Potenza, e Donato D’Elia, Sovrintendente Capo della Polizia Stradale sez. Potenza.


Nel corso dell’intervento sono state illustrate le principali cause dei sinistri attraverso supporti multimediali e ricostruzioni di incidenti stradali realmente accaduti, le violazioni più frequenti delle norme del codice della strada, gli aggiornamenti della normativa, i rischi connessi alla guida in assenza di lucidità, senza tralasciare l’importanza dei dispositivi di sicurezza e di una corretta manutenzione per l’efficienza del veicolo. Il tutto con una modalità interattiva che ha coinvolto attivamente i partecipanti e ha permesso di porre l’attenzione sui comportamenti corretti da tenere alla guida.

Questo seminario nasce da un accordo siglato tra Franco Gabrielli, capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza e Carlo Tamburi, Direttore Enel Italia su sicurezza informatica e sicurezza stradale.

La collaborazione tra la Polizia Stradale ed Enel, prevede un ciclo di seminari diretti alla formazione mirata di 12.000 dipendenti della citata società, su tutto il territorio italiano con iniziative congiunte nei settori della comunicazione, della formazione e dell’informazione per la prevenzione di incidenti.

L'amore non ha età: gli italiani desiderano partner in linea con il proprio stile di vita

Foto di Manilo Agrifoglio 


È sempre bello sognare quando si parla d'amore, ma ogni tanto bisogna anche fare i conti con la realtà, quella in cui un principe non avrebbe mai raccolto la scarpetta della povera Cenerentola, semplicemente perché la poveretta non avrebbe mai potuto permettersi il lusso di partecipare al gran ballo.

Escluse rare eccezioni, l'amore sì conosce il ceto sociale, come risulta dal sondaggio condotto dal portale Aristofonte.com, sito web dedicato agli uomini desiderosi di trovare una ragazza più giovane e alle ragazze in cerca di uomini più grandi. Ponendo la domanda «quale professione desiderereste per il vostro futuro partner?» è infatti risultato che in generale un direttore di banca non spera incontrare una cameriera, così come un operario non desidera una manager facoltosa.


Su un campione 2 mila persone di entrambi i sessi, infatti, il 42% degli intervistati dichiara di volere un partner il cui lavoro sia il più possibile in linea con il proprio, che quindi non appartenga né a una categoria socio-economica inferiore né a una categoria socio-economica superiore.

Del resto anche gli incontri tra persone provenienti da ceti differenti sono desueti, come improbabili sono le possibilità che un principe si imbatta in una cameriera. Certo ci sono eccezioni, come ad esempio il principe Emanuele Filiberto di Savoia che si è sposato con un'attrice o come il principe William d'Inghilterra che si è sposato con la figlia di due ex assistenti di volo della British Airways.

Ma nella generalità dei casi relazioni tra persone di ceti così diversi non sono molto comuni e molto spesso neanche sono durature. Anche perché persone così diverse frequentano ambienti diversi in cui rispettivamente si sentono a proprio agio e dove sperano di poter conoscere persone che siano loro simili per interessi, hobby e stili di vita.


Non si tratta di classismo, ma più semplicemente bisogna ammettere che anche per quanto riguarda l'amore si è piuttosto pragmatici. L'imprenditore che è abituato ad uscire d'estate con il proprio yacht e brindare ogni giorno con champagne, quante possibilità ha di conoscere una giovane hostess che solo beve birra?


Il 35% degli intervistati di sesso femminile, tuttavia, dichiara di desiderare incontrare un compagno che occupi una posizione lavorativa e sociale più elevata rispetto alla propria, per fare un «salto di qualità» e frequentare ambienti diversi da quelli in cui sono cresciute.

Mentre solo un 24% delle intervistate si è dichiarato totalmente didinteressato alla professione lavorativa del proprio partner e al suo contesto sociale. Ed il 6% delle donne, contro un 28% degli uomini, spera invece di trovare un partner che svolga una professione socialmente inferiore alla propria. Alcuni per un senso di superiorità nella coppia, per avanzare pretese basate sull'apporto economico, altri pià semplicemente perché svolgendo lavori molto impegnativi sentono il bisogno di trovare una persona che abbia molto più tempo da condividere con loro.


«Non è certo sbagliato desiderare per se stessi il meglio, purché alla base ci sia amore e non pretese economiche. In caso contrario, la relazione di coppia si trasformerebbe in una vita ricca di sfarzi e povera di felicità» sostengono i responsabili del portale Aristofonte.com.


E gli uomini? «Al di là della professione e delle condizioni sociali, la stragrande maggioranza degli uomini afferma che l'importante è che lei sia più giovane, perché ci si capisce di più, ci si può confidare e si può costruire una relazione più duratura» spiegano i responsabili di Aristofonte.com.

Un dato è ormai certo: le ventenni ammettono di sentirsi maggiormente attratte dall'uomo maturo, un uomo che ha da raccontare molto di più e che è più misterioso. Sulla scia dell'ateniese Aristofonte, attivo in politica già intorno al 403 a.C. e famoso non solo per essersi battuto nel 346 a.C. affinché Atene non rinunciasse alle pretese su Anfipoli nella Pace di Filocrate ma anche perché amava frequentare giovanissime fanciulle, il fenomeno Aristofonte si è così affermato sempre maggiormente e l'Italia è stata la prima ad anticipare questa tendenza creando il portale www.aristofonte.com, il primo sito web dedicato alle donne in cerca di uomini sensibilmente più grandi e, naturalmente, agli uomini maturi desiderosi di trovare una ragazza più giovane.






martedì 16 gennaio 2018

Milano, incidente in ditta: morti tre operai

MILANO - Ancora morti bianche in Italia. Non ce l'hanno fatta tre dei 4 operai che questo pomeriggio sono rimasti intossicati da esalazioni tossiche durante le operazioni di pulizia di un forno all'interno di una ditta di materiali ferrosi in via Rho, a Milano.

All'arrivo del 118 le loro condizioni erano già disperate. I due operai sono morti poco dopo il trasporto in arresto cardiaco all'ospedale di Monza e al Sacco di Milano.

Gravissimo l'altro dipendente.

Papa in Cile: "chiedono perdono per la pedofilia"

(afp)
CDV - "Qui non posso fare a meno di esprimere il dolore e la vergogna che sento davanti al danno irreparabile causato a bambini da parte di ministri della Chiesa". Lo ha affermato papa Francesco, salutato da un applauso, nel suo discorso alle autorità e alla società civile del Cile al Palazzo della Moneda.

"Desidero unirmi - ha aggiunto - ai miei fratelli nell'episcopato, perché è giusto chiedere perdono e appoggiare con tutte le forze le vittime, mentre dobbiamo impegnarci perché ciò non si ripeta".

Papa Bergoglio è giunto a Santiago del Cile. Il suo aereo è atterrato con circa un'ora di anticipo rispetto all'orario previsto. All'aeroporto Internazionale della capitale cilena, Papa Francesco ha trovato ad attenderlo la presidente uscente del Cile, Michelle Bachelet Jeria.

Sorridente e sereno, il Papa ha anche ricevuto un piccolo mazzo di fiori da due bambini e ha poi salutato i vescovi del Cile venuti ad accoglierlo.

Arte: al via le mostre ACAMM 2018

POTENZA - Giovedì 18 gennaio 2018, alle ore 11.00, a Potenza, presso il Palazzo della Regione Basilicata (Sala “Vulture”), verrà presentato alla stampa il Palinsesto annuale delle mostre e degli eventi per il 2018 del Sistema dei Musei e dei Beni Culturali di Aliano (MT), Castronuovo Sant’Andrea (PZ), Moliterno (PZ) e Montemurro (PZ), raccolti sotto l’acronimo di ACAMM.

Saranno presenti i  Sindaci dei quattro comuni lucani che hanno aderito al sistema (Luigi De Lorenzo, Antonio Bulfaro, Giuseppe Tancredi, Senatro Di Leo), i responsabili degli istituti culturali (Antonio Colaiacovo, Giuseppe Appella, Gianfranco Aiello, Biagio Russo), Patrizia Minardi (Responsabile dell’Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione Internazionale), Mariano Schiavone (Direttore APT Basilicata), Marcello Pittella, (Presidente Regione Basilicata).

In questa occasione, il coordinatore di ACAMM, Giuseppe Appella, presenterà in anteprima ai vertici istituzionali regionali e alla stampa, in attesa della Conferenza Nazionale che si terrà a Roma il 29 gennaio (ore 12.00, Sala delle Colonne) presso la GNAM. Galleria Nazionale d’Arte Moderna, il ricchissimo programma delle attività dell’intero anno.

Gli istituti culturali dei 4 comuni (Aliano: Pinacoteca, Parco Letterario “Carlo Levi”, Museo “Paul Russotto”; Castronuovo Sant’Andrea: MIG. Museo Internazionale della Grafica, Biblioteca Comunale “Alessandro Appella”, Museo Atelier “Guido Strazza”, Museo Atelier “Kengiro Azuma”, Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”, Museo della Vita e delle Opere di Sant'Andrea Avellino; Moliterno: MAM - Musei Aiello Moliterno; Montemurro: Fondazione Leonardo Sinisgalli e Casa delle Muse) ospiteranno nel corso del 2018 ben 27 mostre d’arte e organizzeranno 67 eventi, di straordinaria qualità. Segnaliamo alcune mostre, in contemporanea con gli omaggi di musei internazionali: Antonietta Raphaël, Adolfo Wildt, Grafica del Gruppo “CoBrA”, Martin Bradley, Roberto Melli, François Morellet, Jean Messagier, Zoran Music, Alexander Calder, Lucio Venna, Joan Mirò; le partecipazioni alla Shoah dell’arte (con Levi, Chagall, Beckmann e Melli), alla Notte Internazionale dei Musei (con M. Lai, Beuys, Brancusi e Paolini); i Focus mensili sull’opera di Ipousteguy, Mattiacci, Boumeester, Goetz, Tàpies, Magnelli, Hartung, Moterwell, Bartoli, Accardi, Kalczynska; la XIV Giornata del Contemporaneo AMACI (con Cambellotti, Dessì e Dalisi); il Festival della Paesologia “La Luna e i Calanchi” e il Premio Letterario Nazionale “Carlo Levi”, le Lezioni del Novecento  e il Furor Sinisgalli (con M. D’Auria, M. Locantore, R. Caputo), il ricordo di Irene Kowaliska e di Giovanni Battista Bronzini.   

Uno sforzo enorme, possibile solo grazie alla passione, alla determinazione, all’eccellenza organizzativa, alla credibilità, alla qualità dei servizi offerti.

Gli eventi proposti, legati al territorio ma al contempo di respiro europeo e sostenuti da una intensa attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado, mettono in luce la capacità progettuale e la vocazione comunicativa dei musei, luoghi vivi d’incontro e di scambio.

Con il palinsesto 2018, Acamm, punta a rafforzare il rispetto e la considerazione nazionale che ha conquistato nel corso del primo anno di vita, e si propone come un modello, motore e baluardo, da cui la politica culturale regionale non può prescindere, in vista di Matera 2019. E su cui investire.