mercoledì 4 gennaio 2017

Borsa Milano in rialzo in prime battute ancora trascinata da banche, giù Stm

MILANO (Reuters) - Avvio in lieve rialzo a Piazza Affari che prosegue questo avvio d'anno positivo guidato dai bancari che tornano a riscuotere l'interesse degli investitori.

Il 2017 si è aperto con un 'mood' positivo su tutti i mercati globali con Wall Street che continua il suo rally post-elettorale e Tokyo che nella sua prima seduta dell'anno ha raggiunto i massimi da tredici mesi.

Alle 9,15 circa l'indice Ftse Mib segna un rialzo dello 0,44%, e l'Allshare dello 0,42%. In Europa il benchmark Fsteurofirst 300 è in marginale rialzo dello 0,05%.

A Milano ancora in luce Banco Bpm (+2,2%) dopo che ieri Moody's ha annunciato l'assegnazione dei rating alla nuova entità bancaria nata dalla fusione e divenuta efficace il 1° gennaio confermando l'upgrade già effettuato lo scorso ottobre sulle valutazioni standalone dei due istituti.

Ubi avanza di oltre il 3%; rialzi nell'ordine del 2% per Bper; poco più indietro Intesa Sanpaolo e Unicredit. L'indice dei bancari italiani sale dell'1,5% aggiornando un guadagno complessivo di circa il 6% nelle prime tre sedute del nuovo anno.

Tonica Salvatore Ferragamo, +2%, sulla scia della promozione di Hsbc a 'Buy" con target price di 29 euro.

Al contrario Stm, dopo una breve sospensione al ribasso, è in fondo al paniere principale con un calo di oltre il 3%, dopo che Morgan Stanley ha tagliato la raccomandazione sul titolo a 'Underweight'.

Ancora qualche presa di profitto per Mediaset (-0,5%) in un mercato che torna a ragionare sulla possibile uscita dalla fase di stallo sulla contesa del controllo in attesa di novità sul piano industriale e sulle prossime strategie.

Debolezza sugli energetici con Saipem in calo di oltre un punto percentuale.

0 commenti:

Posta un commento