venerdì 23 giugno 2017

Giunta Matera, "La città riprenda cammino di sviluppo"

MATERA - “L’Ugl fa sapere al Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri che mai come in questo momento la città ha bisogno di rilancio del territorio e dove le imprese, le famiglie, i lavoratori hanno bisogno di stabilità politica – amministrativa. Si chiami Governo di unità municipale, si chiami come meglio si voglia interpretare, ma la città deve riprendere a correre verso il suo cammino di sviluppo”.
Lo riferisce in una nota il segretario provinciale dell’Ugl Matera, Pino Giordano per il quale, “definita la composizione della nuova giunta comunale ci si rimbocchi definitivamente le maniche e si vada avanti. La città deve tornare a svolgere una funzione propulsiva sul piano della territorialità e chi deve assumersi la responsabilità di riavviare il processo su Matera2019 si attivi: è in discussione il futuro della città, delle azioni da mettere in campo e di come risolvere alcune delle criticità storiche della città dei Sassi. Fin’ora abbiamo visto lavorare l’Amministrazione con affanno, ne siamo rammaricati perché la politica ha rallentato il lavoro su temi come il rilancio della città in vista dell'importante appuntamento di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, di come sviluppare i collegamenti con il resto della regione, a cominciare dal Metapontino, Policoro e la Val Basento. Abbiamo sempre sostenuto e, lo ripetiamo – prosegue Giordano – che bisognava creare una piattaforma di trasporti capace di riportare a Matera anche la ferrovia, cosa fondamentale per rilanciare la produttività della città e dell'intera collina materana. Ora al sindaco De Ruggieri proponiamo nuove e importanti responsabilità, e l’Ugl non gli farà mancare l’appoggio necessario a realizzare gli scopi comuni dello sviluppo del territorio e dell’impresa. L’Ugl chiede governabilità e di condividere programmi che possano portare un contributo prosieguo e all’azione amministrativa, sempre tenendo presente il bene primario che è la crescita del mondo imprenditoriale materano: riparlare allora di sviluppo, di politica industriale, di rilancio di tutti i settori produttivi e risveglio occupazionale. Non possiamo andare avanti con proclami o sbandieramenti della Città capitale Europea 2019 ma ora è il momento di agire, di fare i fatti concreti. A Matera tutte le migliori esperienze di rigenerazione produttiva/ creativa delle aree  civili e industriali hanno al centro il ruolo propulsivo del pubblico e della progettazione strategica. Il ruolo della società civile è positivo quando può inserirsi all’interno di politiche e di una politica che assumano il ‘riciclo’ produttivo delle aree come una loro priorità. Va posto chiaro un tema: anche nell’idea della nostra città produttiva le politiche urbanistiche sono anche politiche industriali. Non è possibile tenere separati i due ambiti e chi avrà la responsabilità di programmare l’uso del territorio non può sottrarsi al compito di fare politica produttiva ed industriale in modo esplicito. Noi Ugl siamo certi che Matera ha davvero la possibilità di diventare ‘una città in cammino’, all’insegna della solidarietà, della trasparenza e della qualità. Per la città serve essere uniti, rimboccarsi le maniche e fare in modo che le imprese riescano ad avere maggior respiro in un momento congiunturale tanto difficile. L’Ugl non mancherà di far pervenire eventuali suggerimenti e proposte al Sindaco, valutare con attenzione tutte le strade percorribili per raggiungere obiettivi utili e comuni che – conclude Giordano - intendiamo immediatamente portare avanti dando sin da subito la disponibilità a difendere insieme l’occupazione ed i lavoratori del territorio materano”.

0 commenti:

Posta un commento