lunedì 5 giugno 2017

Convegno Mezzogiorno a Matera, le dichiarazioni del Segretario Cisl Gambardella

MATERA - "È significativa la scelta del governo nazionale di tenere a Matera una riflessione sul Mezzogiorno, indice di una positiva ripresa di attenzione al tema, ancora attuale, della convergenza territoriale tra Nord e Sud del paese". Lo ha dichiarato stamane il segretario generale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella, a margine del convegno sul Mezzogiorno in corso a Matera.

"I dati illustrati questa mattina - ha commentato Gambardella - evidenziano un quadro macroeconomico contraddittorio ma mettono anche in risalto le grandi opportunità ancora inespresse dell'economia meridionale. Restano irrisolti i fattori storici di debolezza del Mezzogiorno: dall'eccessiva dipendenza del sistema produttivo dalla dinamica dei consumi interni, con poche significative eccezioni, alla qualità delle politiche pubbliche e della burocrazia, al perdurante gap infrastrutturale che zavorra il sistema produttivo alla dimensione prettamente locale, tutti fattori che impediscono all'economia del Sud quello slancio che sarebbe necessario al processo di convergenza".
Per il segretario della Cisl "la convergenza tra Nord e Sud è un sentiero tutto ancora da esplorare purché si faccia tesoro degli errori del passato e si cambi approccio al tema dello sviluppo. Nel contesto di un'economia mondiale sempre più interdipendente - ha aggiunto il leader della Cisl lucana - la competitività di un territorio si gioca sulla capacità di saldare istituzioni, parti economiche e sociali, mondo della cultura e della ricerca scientifica con l'obiettivo di mettere in campo un modello di sviluppo che sia inclusivo e sostenibile. Proprio Matera, capitale europea della cultura, può diventare banco di prova di una nuova filosofia che valorizzi le vocazioni e le opportunità ancora inespresse del territorio. È un appuntamento che non possiamo sprecare", ha concluso Gambardella.

0 commenti:

Posta un commento