venerdì 10 novembre 2017

Rosa (Fdi-An): "Parco regionale del Vulture: oltre la propaganda, l’ennesimo postificio"

POTENZA - Il Parco regionale del Vulture è la dimostrazione che questo Governo regionale si accontenta di mera propaganda e nulla di più; è evidente che non ha la più pallida idea di cosa voglia dire gestione del territorio e delle risorse.

Noi abbiamo espresso voto contrario sulla legge istitutiva votata nello scorso consiglio perché si tratta dell’ennesimo spot elettorale e chiunque ha avuto l’accortezza di guardare le carte può confermarlo.

È un parco, quello del Vulture, che nasce sotto i peggiori auspici: disomogeneo e disogranico. Il territorio che sarà ricompreso nell’istituendo parco è a macchia di leopardo: tanti Comuni non hanno aderito. Tutto il contrario degli intenti professati dall’Assessore Pietrantuono che definisce il Parco del Vulture un rimedio ad un modello ‘spezzettato’ delle risorse. È evidente che il concetto di armonia non è noto a chi ci governa.

La perimetrazione non rispecchia quella che è la reale consistenza della zona del Vulture e questo comporterà notevoli disagi per la concreta tutela del territorio, a partire dalla semplice identificazione delle zone incluse da quelle escluse dall’area protetta.

Di più. Questo parco, come gli altri due parchi regionali, sarà l’ennesimo postitficio privo di reali risorse per la tutela e la promozione del territorio. I ben miseri finanziamenti ordinari della Regione copriranno a stento le spese del personale. Su questo punto, in Consiglio, nessuno ci ha smentito: il Parco, con 400.000 euro di trasferimenti ordinari, non riuscirà a portare a compimento quelle che sono le sue finalità, che ancora una volta resteranno belle parole su carta.

È l’ennesimo sperpero di soldi che la Regione Basilicata non può permettersi più.

Sia chiaro, noi siamo favorevoli all’istituzione dei Parchi ma non quando questi si trasformano in mera propaganda elettorale, pagata con soldi pubblici.

La legge regionale sul Parco del Vulture è il solito provvedimento raffazzonato, frutto dell’incompetenza e della smania di apparire di questo Governo regionale. Non dimentichiamo gli sforzi fatti dall’attuale Assessore all’ambiente per far approvare l’istituzione del parco prima delle elezioni comunali di Melfi per intestare il presunto successo alla sua parte politica.

Ancora una volta, la campagna elettorale prevale sul buonsenso.
Così in una nota Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

0 commenti:

Posta un commento