sabato 27 aprile 2013

Le api curano l'AIDS

Concetta Padula - L'AIDS potrebbe essere curata utilizzando il veleno delle api. Questa importante scoperta,comunicata in occasione della festa dll donna, rivoluziona lo studio sulle possbili cause del virus dell'HIV.Il Dott. Hood e il prof.Wicline, due ricercatori della prestigiosa Università di Medicina St. Luis di Washington, hanno scoperto che una tossina che compone il veleno delle api è capace di distuggere sia dell'AIDS che i tumori, lascando intatte le cellule sane. Le cellule del virus dell'HIV sono più piccole delle tossine dl veleno di questo piccolo insetto e, quindi, venendo bombardate è più facile che vengano ditrutte bloccandio l'intera infezione. Le cellule sane nell'organismo umano sono più grandi delle cellule malate e venendo intaccate proseguono per il loro cammino. Le nanoparticelle ditruttive vengono iniettate per via endovenosa. I farmaci normali non riescono a frenare l 'infezione iniziale e così le particelle malate si riproducono con molta facilità. La forma previentva dell'AIDS è quella di utilizzare un gel vaginale in quei luoghi in cui si verifica un rischio maggiore d'infezione. Questa particella sana solo se è utilizzata in grandi quantità potrebbe causare seri danni a tutto l'organismo del malato. Nei test di laboratorio si è riusciti a tenere sottocontollo la situazione, si prospetta un'appilazione nella realtà.