mercoledì 20 giugno 2018

De Rinaldis (PRI): "Ringrazio i dirigenti del Partito Repubblicano Brindisi per l'ottima campagna elettorale svolta"


BRINDISI - Al termine della riunione congiunta della Segreteria Provinciale e Cittadina del Partito Repubblicano Italiano, e della rappresentante della Federazione Giovanile, il Segretario Nazionale dott. Corrado De Rinaldis Saponaro, che presiedeva l'incontro, ha rilasciato la seguente dichiarazione.

“Ringrazio i Dirigenti del Partito per l'ottima campagna elettorale svolta, che ha portato al riconoscimento della correttezza del metodo adottato dal PRI nella composizione della lista da sottoporre al corpo elettorale, ossia quello di candidare esclusivamente persone che mai in passato avessero ricoperto incarichi amministrativi, e con la premessa che nessuno degli eletti, a prescindere dal consenso conseguito, avrebbe svolto un impegno diretto nell'organo di governo dell'amministrazione cittadina.

Sono particolarmente orgoglioso, altresì, della circostanza che la presenza di donne nella lista sia stata maggiore della percentuale minima prevista dalla legge; così come motivo di vanto è il coinvolgimento di tanti giovani, che ringrazio, il cui contributo è stato determinante all'ottimo risultato conseguito dalla lista, al meraviglioso suffragio riportato dal Segretario della Federazione Giovanile, Gabriele Antonino, ed alla circostanza che, in caso di elezione del candidato Sindaco Roberto Cavalera, il gruppo consiliare sarà composto, tra gli atri, da una ragazza ed un ragazzo di età inferiore ai 25 anni.

Si tratta di un elemento importante di rinascita della nostra comunità che, laddove decidesse di non investire sui giovani, avrebbe un futuro più oscuro del presente.

Registro con amarezza come la campagna elettorale, quasi ad uniformarsi al costume imperante di alcune trasmissioni televisive popolari, venga svolta con insulti ed isterie.

Respingo entrambi con sdegno, anche se verrebbe voglia di rispondere a tono ad accuse e maldicenze insopportabili.

I repubblicani, da sempre, hanno un costume ed un etica nella politica, come nella vita privata: quello di impegnarsi a favore della collettività e non di generare macchine del fango e veleni.

Ai repubblicani brindisini, ed in particolare ai ragazzi ed alle donne, rivolgo l'invito ad andare avanti a testa alta, sino alla vittoria del nostro candidato Sindaco Roberto Cavalera, per dare finalmente a Brindisi quello che la comunità si aspetta.”

0 commenti:

Posta un commento