domenica 23 settembre 2018

Rosa: "La prossime regionali possono essere il primo banco di prova per rifondare il cdx"

ROMA - La prossime elezioni regionali in Basilicata possono essere il primo banco di prova per rifondare il centrodestra. Dall’intervento della Meloni ad Atreju, l’appello per un’aggregazione che si fondi sui valori della sovranità e dell’identità

Le prossime elezioni regionali lucane possono essere il primo banco di prova per le intenzioni manifestate nell’intervento conclusivo della tre giorni di Atreju a Roma della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che invita all’aggregazione di tutti gli esuli della politica per rifondare il centrodestra.

È un percorso che la Meloni intende portare a termine con le prossime elezioni europee ma che potrebbe iniziare già con le regionali lucane.

Del resto è un appello che rivolgiamo da tempo anche in Basilicata e che trova conferma nelle parole della Meloni, rivolto a tutte le donne e gli uomini che credono nei valori dell’identità e della specificità e che fino ad ora si sono sentiti traditi da una politica che non ha fatto altro che ingozzarsi senza rendere un servizio al Popolo.

Il perimetro del centrodestra è definito nei contorni ma non nei contenitori: “È arrivato il momento di costruire qualcosa di nuovo che possa ridare una casa a tanta gente. È arrivato il momento di produrre un’onda di entusiasmo che possa far dimenticare gli anni orribili dell’orribile politica. E bisogna ripartire dal basso per farlo. Questo appello è per le tante anime disperse della interminabile diaspora che si sta consumando prima, durante e dopo la fine del Popolo della Libertà. “ afferma la Meloni.

E noi concordiamo.

È un appello a buttare il cuore oltre l'ostacolo, un appello a tutti quelli che condividono le idee della nostra identità nazionale e che si sentono di centrodestra per costruire insieme il grande movimento dei conservatori e sovranisti italiani.

È un messaggio di apertura che ha come fondamento quello di mettere insieme tutte le persone che sentono come prioritario il compito di fare ‘cose importanti’ per la collettività. Per tutti gli italiani, da Nord a Sud. Perché non esistono due Italie ma una sola, ha ribadito la Meloni.

Identità, tradizioni e Italia. Queste le parole d’ordine della Meloni: “Noi crediamo prima di tutto in un Movimento popolare che sia libero, forte, calato nell’anima della Nazione, che sia radicato in ogni quartiere, in ogni mestiere, in ogni università. Che sia conservatore nei valori ma rivoluzionario nell’attitudine al cambiamento. Perché l’Italia ha bisogno di cambiare.” Come ha bisogno di cambiare la Basilicata.

Le elezioni regionali lucane possono essere la fucina per questo tentativo di dare una casa a tutti gli esuli della politica e di cambiare le sorti della nostra terra. Noi ci crediamo. Così in una nota Gianni Rosa, Fratelli d’Italia Basilicata.

0 commenti:

Posta un commento