giovedì 11 aprile 2019

FlixBus: al via nuovi collegamenti con Basilicata e Calabria


POTENZA - Sull’onda del successo riscosso sin dal suo arrivo a Taranto, FlixBus amplia i collegamenti tra la Città dei Due Mari e la Basilicata e la Calabria e inaugura le prime corse verso la Sicilia, riconfermando nuovamente il ruolo della città di snodo preferenziale della rete FlixBus in Puglia e in Sud Italia, e portando a 80 il numero delle destinazioni collegate senza cambi in Italia ed Europa.

Al via domani nuovi collegamenti con Taranto: la Città dei due Mari uno snodo sempre più cruciale

Ecco, in breve, tutte le novità per quanto riguarda le nuove destinazioni in Sud Italia raggiungibili da domani: in Basilicata, a Matera (collegata fino a quattro volte al giorno), Melfi, Lavello e Bernalda si aggiunge ora tra le mete collegate Policoro (a solo un’ora di autobus). In Calabria, alle diverse località già raggiungibili lungo la Costa Ionica, come Crotone e Corigliano Rossano, si affianca Villa San Giovanni nel Reggino. Ma soprattutto, partono i primissimi collegamenti diretti con la Sicilia, che consentiranno ai Tarantini di arrivare senza cambi in 14 centri dell’isola, tra cui Palermo, Catania, Messina, Trapani e Siracusa.

Vengono inoltre potenziate le connessioni con centri nazionali come Roma (fino a sei corse al giorno), Napoli (fino a tre corse al giorno) e Firenze (fino a due corse al giorno), e restano attive quelle con varie altre città italiane, come Milano, Genova e Venezia, ed estere, quali Monaco di Baviera, Stoccarda e Francoforte, a beneficio soprattutto dei fuorisede alla ricerca di un’opzione economica per tornare a casa.

Tutte le corse, in partenza come sempre dal Terminal Bus di Via Napoli, sono prenotabili online, via app e nelle agenzie viaggi e nelle edicole del territorio. A bordo, Wi-Fi, prese elettriche e toilette.

FlixBus nel Tarantino: una rete capillare che collega anche i piccoli centri

Dall’arrivo a Taranto FlixBus ha continuato a investire sul territorio, per ampliare le opportunità di viaggio dei Tarantini e agevolare al contempo i flussi verso il territorio creando nuove opportunità a livello di turismo locale, e ha integrato nella propria rete anche Martina Franca, Massafra, Grottaglie e Manduria, Mottola e Avetrana. L’estensione del network a Mottola e Avetrana, in particolare, riflette la volontà della società di creare mobilità anche in aree poco collegate dalle reti tradizionali, ed è in linea con l’espansione perseguita in Europa, dove il 40% delle fermate FlixBus si trova in città con meno di 20.000 abitanti.