mercoledì 8 maggio 2019

Pedale elettrico in rosa, il dream team fa man bassa di vittorie


Lo scorso weekend in Andria si è disputata una delle più partecipate Gran Fondo di Puglia, tappa del Giro dell’Arcobaleno, e il Pedale Elettrico non ha perso occasione per mettere in campo la sia corazzata rosa. Sui 107 km che hanno attraversato e Murge e sfidato il vento la gara femminile ha regalato uno spettacolo targato Pedale Elettrico grazie alla fuga vincente di Caterina Bello (che ha chiuso in 2:54’:36”) e al secondo posto della compagna di squadra Rosa Colasuonno.

La doppietta di Andria è solo l’ultima arrivata di una serie di risultati positivi che i ragazzi e le ragazze dalla saetta bianco-blu hanno ottenuto in questi lunghi giorni di festa. Particolare menzione merita, per esempio, ancora la prestazione di Caterina Bello, protagonista a Grottaglie nel Trofeo Marco Pantani, successo che le è valso il titolo di campionessa centrosud. In campo maschile dopo 2 mesi di stop dalle gare Giuseppe Navedoro coglie un ottimo 6° posto.

In Abruzzo, precisamente a Tollo (CH), nella Granfondo Colli Teatini si era imposta invece Azzurra D’Intino, che con una dedica speciale fa seguito alle vittorie di Perugia (GF Le strade di San Francesco). Il giorno della Liberazione era stata invece ancora Caterina Bello ad imporsi a Novoli, per poi bissare a Massafra, nella locale Mediofondo e aggiudicarsi il Trofeo dei Lavoratori (Modugno, 1° Maggio), dove sono stati protagonisti anche i ragazzi con Davide Santoro ai piedi del podio (4°) e Cesare Resta nella top ten.

È il turno adesso del mese di maggio, il più caliente dell’anno sotto il profilo ciclistico. Si faranno trovare pronti i ragazzi del Pedale Elettrico?