mercoledì 23 ottobre 2019

Prima Categoria. Dopo il pareggio con il Tramutola, il Sassi Matera punta verso Grassano

di Roberto Berloco - Matera. E’ stata una rete del presidente Alessandro Santorufo in persona, nel suo ruolo di punta avanzata, ad interrompere la sciagurata serie di sconfitte che il Sassi Matera ha collezionato dall’inizio di questo campionato calcistico lucano di Prima Categoria.

Certo, alla fine, con il Tramutola della scorsa Domenica, s’è trattato solo d’un pareggio, un goal contro un altro, non di una vittoria, ma sicuramente non è mancato il sapore di questa, dopo ben quattro prestazioni negative di seguito e la conseguenza d’una assoluta solitudine, con assenza di punti, sul fondo della graduatoria del Girone B.

Oltre al provvidenziale estro d’attacco di Santorufo che, con un ardito tiro di piatto, è riuscito a silurare nella rete avversaria una palla servita dall’altra punta Jerry Ruwa Isawa su cross del difensore centrale Michele Russo, sul piatto della bilancia hanno pesato oggettivi miglioramenti avvenuti strada facendo, quanto non solamente alla strutturazione dei singoli reparti, ma pure al gioco complessivo che la formazione materana adesso è in grado d’assicurare in campo, più armonioso e dinamico rispetto agli esordi.

“Stiamo scontando” - ammette Santorufo, grande protagonista della quinta giornata del Sassi Matera - “il poco tempo avuto a disposizione in fase pre-campionato, non solo per allenarci, ma anche per maggiormente conoscerci, essendo l’organico in buona parte rivoluzionato rispetto a quello della stagione andata”.

E continua, risalendo d’animo: “non abbiamo tuttavia mai smesso di puntare in alto, senza per niente farci condizionare dai venti contrari che ci obbligano tutt’ora a remare nella zona bassa della classifica. Questo perché, non mi stancherò di ripeterlo a voce alta, il vero Matera siamo solo noi e missione nostra, scritta nella nostra carta d’identità, consiste nel dimostrarlo a pieni voti!”.

Con il primo punto in saccoccia ed il cuore ristorato dalla speranza, dunque, è ripreso a ritmo serrato il ciclo degli allenamenti presso il centro sportivo “Gaetano Scirea”, tradizionale quartier generale del Sassi Matera. La tensione, palpabile tra i giocatori biancazzurri, rimane ancora quella di lavorare al meglio e di portare soddisfazioni alla comunità cittadina che rappresenta nel calcio.

Domenica entrante, 27 di Ottobre, fissato per le 14.30, l’appuntamento col prossimo incontro in casa del Grassano, con il quale la squadra del presidente Santorufo condivide alcuni ricordi legati alla comune militanza nella Seconda Categoria dell’annata scorsa.