Visualizzazione post con etichetta calcio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta calcio. Mostra tutti i post

giovedì 18 ottobre 2018

Serie C: ko il Matera, pareggio del Potenza

di FRANCESCO LOIACONO - Nel turno infrasettimanale del girone C di serie C il Matera ha perso 3-1 fuori casa contro la Cavese. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Scaringella velocissimo in area di rigore, bravo il portiere Vono a salvarsi con i piedi. I campani in contropiede. Agate è stato neutralizzato dal portiere Farroni, abilissimo ad opporsi con le mani. Il Matera è passato in vantaggio con Ricci di destro. La Cavese ha pareggiato con Agate, tiro di sinistro. Nel secondo tempo i campani sono andati di nuovo in gol per merito di Rosafio di testa su cross di Bettini. Hanno realizzato la terza rete con Sciamanna, tocco di destro su passaggio di Sciamanna. Il Matera è terzultimo in classifica con 3 punti.

Il Potenza ha pareggiato 1-1 in casa con la Reggina. Nel primo tempo i calabresi insidiosi. Tassi è stato anticipato all’ultimo momento dal portiere Ioime. I lucani in azione di rimessa. Un tiro di Dettori ha trovato pronto il difensore Solini a salvare sulla linea di porta. Il Potenza è passato in vantaggio con il brasiliano Franca su rigore dato per un fallo di mano di Franchini. Nel secondo tempo i calabresi sono rimasti in dieci per l’espulsione di Navas per un duro fallo su Dettori. La Reggina è andata vicina al gol con Tulissi il cui destro su punizione è stato intercettato in corner dal difensore Giron. La squadra di Cevoli ha pareggiato con Sandomenico, preciso tiro di destro su calcio piazzato. I calabresi hanno insistito. Un tiro al volo di Franchini è stato respinto con le mani da Ioime. I lucani hanno tentato il tutto per tutto per vincere. Una conclusione di Dettori è stata neutralizzata dal portiere Confente. Il Potenza è quintultimo a 6 punti.

mercoledì 17 ottobre 2018

Serie D: Francavilla in Sinni pareggia, ko Picerno e Rotonda


di FRANCESCO LOIACONO - Turno non convincente il quinto di andata per le squadre lucane di serie D. Nel girone H il Francavilla in Sinni ha pareggiato 0-0 in casa col Gravina. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di D’Auria ha sfiorato il palo. I pugliesi in contropiede. Un sinistro di Potenza è stato respinto con le mani dal portiere Boglic. Nel secondo tempo il Gravina velocissimo. Un destro di Guida ha visto la valida opposizione di Boglic. Croce tutto solo in area di rigore ha calciato alto. Il Francavilla in Sinni è decimo a 6 punti.

Il Picerno ha perso 3-2 in casa con l’Altamura. Nel primo tempo in vantaggio i pugliesi con Ferrante di destro. I lucani hanno pareggiato con Santaniello di sinistro. Nella ripresa in gol l’Altamura per merito di Gagliardi, tiro in diagonale. I murgiani sono andati in rete per la terza volta con Palazzo di destro. Il Picerno ha riaperto la partita con Tedesco di petto. Il Picerno è primo in classifica con 12 punti alla pari proprio con l’Altamura.

Nel girone I il Rotonda ha perso 2-1 a Castrovillari contro i calabresi. Nel primo tempo in vantaggio il Castrovillari con Puntoriere di sinistro. I calabresi hanno raddoppiato con Pandolfi di testa. Nella ripresa il Rotonda ha sbagliato un rigore concesso per un fallo di mano di Catinali. Trecarichi ha incredibilmente tirato fuori. I lucani hanno accorciato le distanze con Flores di destro. Il Rotonda è penultimo con 3 punti.

martedì 9 ottobre 2018

Serie C: il Potenza pareggia ed esonera il tecnico Ragno, ko il Matera


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non convincente la quinta di andata per le squadre lucane di serie C. Il Potenza ha pareggiato 1-1 in casa con la Paganese. Nel primo tempo i campani in contropiede. Cesaretti con un tiro da trenta metri ha centrato la traversa. Il Potenza sfortunato. Il difensore della Paganese Piana nel tentativo di anticipare Piccinni ha colpito la traversa della sua porta. I campani insidiosi. Un destro di Cesaretti è stato neutralizzato dal portiere Ioime. Il Potenza è passato in vantaggio con Emerson, tiro di sinistro dalla lunga distanza. Nel secondo tempo la Paganese ha pareggiato con Piana di destro. Il Potenza arrembante. Genchi di sinistro ha centrato il palo. Solo un punto allo stadio “Viviani” per il Potenza. Il presidente della società lucana Caiata ha rescisso il contratto con l’allenatore Ragno. Il nuovo tecnico del Potenza è Giuseppe Raffaele,43 anni. Nella scorsa stagione ha allenato il Messina in serie D.

Il Matera ha perso 1-0 a Bisceglie. Nel primo tempo i blu della città dei sassi vicini al gol. Un colpo di testa di Stendardo ha lambito il palo. I pugliesi si sono riorganizzati bene in campo. Un sinistro di Starita è stato bloccato con le mani dal portiere Farroni. Un tiro di Risolo è finito fuori. Nel secondo tempo il Matera arrembante. Una girata di Orlando ha trovato pronto a respingere il portiere Crispino. Un tiro di Ricci ha visto l’opposizione con i pugno del numero uno dei pugliesi. Il Bisceglie è passato in vantaggio con Starita di destro. Una sconfitta immeritata per il Matera.

mercoledì 3 ottobre 2018

Serie D, vincono il Francavilla in Sinni e il Picerno, perde il Rotonda


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata con prestazioni altalenanti la terza di andata per le squadre lucane di serie D. Nel girone H il Francavilla in Sinni ha vinto 2-1 in casa contro l’Andria. Nel primo tempo è passata in vantaggio la squadra di Lazic con D’Auria, gran botta di destro su punizione. Il Francavilla in Sinni ha raddoppiato con Morales di destro sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da D’Auria. Nel secondo tempo i pugliesi hanno riaperto il match con Cristaldi su rigore concesso per un fallo di Lavano su Calì.

Il Picerno ha vinto 6-5 in casa col Fasano. Nel primo tempo in gol i lucani con Santaniello di destro. I pugliesi hanno pareggiato con l’argentino Montaldi di sinistro. Il Fasano ha ribaltato il match con Diop, tiro a spiovere. Ha realizzato la terza rete con Tuttisanti, tocco rasoterra. Il Picerno ha riaperto il match con Esposito su rigore dato per un fallo di Rullo sullo stesso Esposito. Nel secondo tempo i lucani hanno pareggiato con Esposito in scivolata. Ma il Fasano è andato in rete con Montaldi, girata di destro. Il Picerno però ha segnato tre gol con lo stopper Kosovan. Prima in diagonale, dopo al volo e infine da fuori area. Inutile il quinto gol del Fasano realizzato da Colombatti di sinistro.

Nel girone I il Rotonda ha perso 4-1 in casa con l’Acireale. Nel primo tempo in vantaggio i siciliani con Manfrellotti di sinistro. Hanno raddoppiato di nuovo con Manfrellotti, tocco di destro a porta vuota. Nel secondo tempo i lucani hanno segnato con l’argentino Trecarichi su rigore concesso per un fallo di Di Pasquale su Gallardo. L’Acireale ha realizzato la terza rete con Campanaro di destro e il quarto gol per merito di Leotta di sinistro.

giovedì 20 settembre 2018

Giornata agrodolce la prima di andata per le squadre lucane di serie D


di FRANCESCO LOIACONO - Nel girone H il Francavilla in Sinni ha perso 3-0 in casa col Nola. Nel primo tempo in vantaggio i campani con Esposito di testa su cross di Olivieri. Nel secondo tempo il raddoppio di Scielzo di sinistro. Il Francavilla in Sinni insidioso. Un colpo di testa di Acosta ha sfiorato la traversa. Ha provato di destro D’Auria, ma il portiere Gragnaniello ha respinto con le mani. Il Nola ha realizzato il terzo gol con Vaccaro, tiro di destro dal limite dell’area.

Il Picerno ha vinto 2-0 in casa contro il Savoia. Nel primo tempo in gol i lucani con Santaniello di destro. Il Picerno ha raddoppiato ancora con Santaniello di sinistro. Nella ripresa i lucani arrembanti. Fontana è stato anticipato all’ultimo momento dal portiere Savini.

Nel girone I, quello del Bari, il Rotonda ha vinto 1-0 a Castrovillari col Marsala. Nel primo tempo i lucani in contropiede. Un destro dell’argentino Gallardo ha trovato la valida opposizione del portiere Giappone in corner. Nella ripresa i siciliani in azione di rimessa. Balistreri per poco non è riuscito a tirare in porta. Il Rotonda è passato in vantaggio con l’uruguaiano Flores su rigore concesso per un fallo di Sekkoum su Ostuni. Successo importante per la squadra allenata da Pugliese.

domenica 16 settembre 2018

Calcio, altra tragedia questa volta in Francia: calciatore 26enne senegalese si accascia al suolo


CAEN - Ancora una tragedia, venerdì 14 settembre, che sconvolge il mondo del calcio, dopo la morte a marzo di Bruno Boban, 25 anni, dopo una forte pallonata al petto che gli ha causato un collasso. Questa volta siamo in Francia, nel campionato regionale (equivalente alla serie C).

Durante una sessione di allenamento della US Mondeville (Calvados) allo Stadio Jean-Tocquer di Mondeville, vicino a Caen,, un 26enne senegalese, Mamadou Camara, si è accasciato al suolo. Tutto è accaduto verso le 20:00. A stroncarlo sarebbe stato un collasso.

Una morte che riporta alla memoria la tragedia di Piermario Morosini, stroncato nel 2012 da un arresto cardiaco durante Livorno-Pescara, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, l’ultima di una lunga lista di calciatori che questa vita ha strappato presto, troppo presto, ai suoi cari e allo sport.

giovedì 23 agosto 2018

Carlo Pelegatti non sarà più voce del Milan


di PIERO CHIMENTI - Carlo Pellegatti, voce inconfondibile ed appassionata del Diavolo, famoso soprattutto per i soprannomi regalato ai tifosi dei giocatori rossoneri come Vento di Passione per Shevchenko, Smoking Bianco per Kakà, dopo 35 anni dice addio alle telecronache, il suo ultimo racconto è stato quello di Milan-Fiorentina dell'ultima giornata dello scorso campionato.

La seria A scende in campo con 'Genova nel cuore'


di PIERO CHIMENTI - Le 20 squadre di Serie A scenderanno in campo per il secondo turno di campionato, con la maglia commemorativa Genova nel cuore, raffigurante il ponte Morandi stilizzato, unito da un grande cuore, mentre la Serie B che prenderà il via venerdì con l'anticipo Brescia-Perugia, osserverà un minuto di silenzio in tutti gli stadi.

martedì 21 agosto 2018

Calcio: Matera e Picerno si sfideranno per il primo Memorial Carpentieri


Verrà disputato da Matera e Picerno giovedì 23 agosto, alle ore 20.30, nello stadio ''Franco Salerno-XXI Settembre" di Matera, il primo "Memorial Carpentieri", in memoria del giornalista sportivo Renato Carpentieri, deceduto nel 2014. Ne hanno dato annuncio ai giornalisti il presidente e il vicepresidente del Matera, Nicola Andrisani e Vito Antonio Ripoli.

venerdì 17 agosto 2018

Sainz sarà l'erede di Alonso


di PIERO CHIMENTI - La McLaren ha deciso di affidare il volante di Alonso, che lascerà la F1 nel 2019, al 23enne spagnolo, adesso alla Renault. Secondo il Ceo Zack Brown, Carlos, dal cognome importante, è un mix di giovinezza ed esperienza.

giovedì 16 agosto 2018

Il Real perde senza Ronaldo: Atletico vince la Supercoppa


TALINN - Non porta fortuna ai blancos l'addio di Zidane e Ronaldo. L'Atletico Madrid ha vinto la Supercoppa Europea 2018 sconfiggendo per 4-2 il Real nella finale giocata a Tallinn. In rete al 1' pt Diego Costa, al 27' pt Benzema, al 18' st Ramos (Rig), al 34' st Diego Costa, all'8 pts Saul, al 14' pts Koke. Per l'Atletico di Diego Simeone si tratta della terza Supercoppa della sua storia.

domenica 12 agosto 2018

Bari vicino alla D, ma per la C si spera in Fabbricini


di NICOLA ZUCCARO - Bari sempre più vicino alla Serie D. La probabilità di essere definitivamente ammessa alla quarta Serie è considerevolmente aumentata per la nuova compagine biancorossa all'indomani della decisione da parte della Lega B di ridurre il format a 19 squadre. Il numero che annullerebbe i tre ripescaggi dalla Serie C consentirebbe a quest'ultima di tornare a 59 squadre ma con l'eventualità di far salire l'elenco a 60.

La sessantesima squadra che dovrà coprire l'unico posto disponibile per l'ammissione alla terza serie dovrà però superare una selezione che prevede una foltissima concorrenza. E' la risultante che emerge nella vigilia più calda del Ferragosto per il calcio italiano e nel corso della quale la SSC Bari potrebbe subire una doccia gelata, nonostante il pressing congiunto di questi ultimi giorni da parte di Antonio Decaro (nella duplice veste di Presidente dell'Anci e di sindaco di Bari) e di Aurelio De Laurentiis, quale neo proprietario del blasone barese.

Spetterà a Roberto Fabbricini esprimere l'ultima parola (scritta), poichè nei giorni scorsi l'attuale commissario della Figc aveva indicato ai soggetti precedentemente menzionati di presentare una richiesta scritta sulla base della quale lo stesso Fabbricini potrebbe intervenire direttamente (stante il suo ruolo commissariale) ricorrendo ad una deroga straordinaria.

Un iter che terrebbe in piedi le residue speranze per la SSC Bari di poter partecipare alla Serie C 2018-2019. Ma il tempo stringe e in linea con quel "prevenire è sempre meglio che curare" si dovrà pensare sin da subito all'allestimento di una rosa competitiva per la partecipazione al prossimo torneo interregionale ed il cui inizio, salvo rinvii, è fissato per domenica 2 settembre.

venerdì 10 agosto 2018

Portiere squalificato ma in campo: il Matera perde a tavolino il derby di Coppa Italia contro il Potenza


POTENZA - E' costata cara al Matera la presenza in campo durante il derby di Coppa Italia di serie C (girone L) contro il Potenza del proprio portiere Raffaele Ioime. L'estremo difensore risultava squalificato, sanzione comminata nella scorsa stagione, quando militava nel Picerno in Serie D, durante la Coppa Italia di categoria.

Ioime non aveva più scontato la squalifica a causa dell'eliminazione della squadra lucana. La presenza del portiere nella gara contro il Potenza ha portato alla sconfitta del Matera a tavolino per 0-3.

domenica 5 agosto 2018

Calcio, rimandata Matera - Potenza a causa dell'allagamento dello stadio

(FOTO ANSA)

POTENZA - Il diluvio di avantieri ha reso momentaneamente inagibile lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno. Per questo motivo, la gara di Coppa Italia di serie C Matera-Potenza, valida per la prima giornata del girone L, che si doveva tenere questo pomeriggio alle 17:30, è stata rinviata a mercoledì 8 agosto, sempre allo stesso orario. Lo ha comunicato la Lega Pro.

mercoledì 1 agosto 2018

Aurelio De Laurentiis è il nuovo proprietario del Bari Calcio


di NICOLA ZUCCARO - Competenza e trasparenza, unite alla solidità economica, sono stati i requisiti che hanno spinto il sindaco di Bari Antonio Decaro a consegnare nelle mani di Aurelio De Laurentiis il titolo sportivo del Bari Calcio.

E' l'epilogo di una lunga e intensa giornata che ha impegnato il primo cittadino barese nel valutare con il supporto della Commissione di valutazione, insediatasi presso il Comune di Bari alle 13.00 di martedì 31 luglio 2018, le restanti 10 proposte. Alcune di esse non hanno convinto nè il sindaco nè i commissari per la mancanza dei requisiti richiesti dalla tifoseria durante l'assemblea convocata il 20 luglio 2018 al della Vittoria.

Ma nonostante queste mancanze, il sindaco ha ugualmente ringraziato le compagini societarie che hanno risposto alla manifestazione di interesse. Fra queste la SS Bari, costituitasi con l'intervento di una cordata composta da 8 imprenditori locali, per la disponibilità manifestata a favore della rinascita barese.

Dalla serata di martedì 31 luglio 2018 ci penserà Aurelio De Laurentiis. Il titolare della FilmMauro e proprietario del SSC Bari sarà con molta probabilità alle ore 12 di mercoledì 1 agosto 2018 a Palazzo di Città per il passaggio ufficiale del titolo dalle mani del sindaco Antonio Decaro.

GALLETTO RIPARTIRA' DALLA D - E' stato respinto dal Coni il ricorso presentato dalla F.C. Bari 1908 contro il provvedimento della FIGC che aveva escluso la squadra dal campionato di serie B. Il presidente Cosmo Giancaspro, ora liquidatore della società, aveva chiesto la sospensione cautelare del provvedimento e il conseguente blocco temporaneo dello svincolo dei giocatori tesserati.

In una nota il Coni comunica di aver "respinto l'istanza cautelare invocata".

sabato 28 luglio 2018

Bari Calcio, costituite l'SS Bari e l'As Bari 1908


di NICOLA ZUCCARO - E' nata ufficialmente con la costituzione presso lo Studio del Notaio D'Alesio, nella mattinata di venerdì 27 luglio 2018, la Società sportiva dilettantistica BARI 2018. La compagine societaria facente riferimento ad una cordata di 8 imprenditori baresi sarà composta da un Consiglio di Amministrazione ristretto a 3 consiglieri. Ne faranno parte l'Avv. Giovanni Di Cagno, il Prof. Gianvito Giannelli ed il Dott. Marcello Danisi (curatori fallimentari dell'AS Bari), vicini alla Figc per il rapporto di parentela che lega Danisi all'ex direttore generale della Federcalcio, Antonello Valentini.

Fra i nomi degli 8 imprenditori spiccano quelli dell'Ing. Domenico Di Paola (titolare della Merula srl), di Vito Vasile (noto imprenditore alberghiero e proprietatrio dell'Hotel Parco dei Principi) e ai quali si aggiungono quelli di Sebastiano Ladisa (FINLAD S.r.l.), di Angelo Disabato (Ariete Soc.Coop.), di Francesco Rossiello (Assitrade S.r.l.), di Eugenio Bernard (F.lli Bernard S.r.l.), di Giuseppe Volpe (La Lucente S.p.A.) e di Raffaele Catalano (Assidra S.r.l.).

La neonata compagine societaria presenterà entro le 12 di martedì 31 luglio al Comune di Bari un progetto di respiro dalla durata triennale e fondato su un capitale sociale di 640.000 euro e ripartito in parti uguali fra i soci.

Nella serata di venerdì 27 luglio, mentre si va in scrittura, è in corso la costituzione di un'altra Società, pronta a rilevare il titolo sportivo del Bari Calcio. E' l'As Bari 1908, costituita da un pacchetto di maggioranza del 70 % affidato a Fulvio Monachesi e da un pacchetto di minoranza affidato per il 30% a Emiliano Nitti. In attesa di conoscere l'evoluzione della compagine composta dal duo Radrizzani-Napoli, la rosa delle neo società candidate alla rilevazione del titolo sportivo del Bari calcio, dalle mani del sindaco Antonio Decaro, si limita solo a questi due potenziali acquirenti.

lunedì 16 luglio 2018

Mondiali: è la Francia la vincitrice del Torneo. Superata per 4-2 la Croazia.


di ANTONIO GAZZILLO - La Coppa del mondo avvolta nel tricolore francese. È questa l'immagine che racconta il mondiale di Russia. Infatti la nazionale di Deschamps ha battuto per 4 a 2 una buona Croazia laureandosi campione del mondo per la seconda volta nella sua storia.

Il risultato è stato sbloccato al 18' minuto con uno sfortunato autogol di Mandzukic su punizione di Griezmann. Perisic ha pareggiato al 28' con un tiro potente dal limite dell'area prima di causare il rigore a causa di un tocco di mano. Griezmann ha trasformato il penalty al 38' portando il risultato sul 2 a 1.

Nella ripresa la Francia ha dilagato con due tiri dalla distanza di Pogba al 59' e Mbappè al 65'.

Mandzukic ha accorciato le distanze al 69' approfittando di un errore clamoroso di Lloris.

sabato 14 luglio 2018

Mondiali: il Belgio batte 2-0 l’Inghilterra e si aggiudica il terzo posto


di FRANCESCO LOIACONO - A San Pietroburgo il Belgio ha vinto 2-0 contro l’Inghilterra nella finale per il terzo e quarto posto dei mondiali di calcio in Russia. Nel primo tempo al 4’ i fiamminghi in vantaggio con Meunier di destro su cross di Chadli. Al 37’ del secondo tempo il raddoppio di Hazard, tocco di sinistro su passaggio di De Bruyne. Nel primo tempo sull’1-0 per il Belgio i rossi insidiosi. Un tiro di De Bruyne è stato respinto con le mani dal portiere Pickford.

Nel secondo tempo sull’1-0 per il Belgio la squadra di Martinez in contropiede. Un destro di Lukaku ha sfiorato il palo. Sull’1-0 per il Belgio l’Inghilterra propositiva. Un pallonetto di Dier ha trovato pronto il difensore Alderweireld a salvare sulla linea di porta. Un colpo di testa di Maguire è finito di poco a lato. Il Belgio per la prima volta nella sua storia è arrivato terzo ai mondiali, solo quarta l’Inghilterra.

(ph credits: Fifa)

giovedì 12 luglio 2018

Mondiali: il sogno inglese sfuma ai supplementari, la Croazia vola in finale

(credits: Fifa)

di PIERO CHIMENTI - L'orgoglio croato supera l'Inghilterra: dopo vent'anni la Croazia sfiderà di nuovo la Francia, questa volta per una partita che vale il titolo mondiale. Gli uomini di Dalić hanno battuto l'Inghilterra per 2 a 1 ai tempi supplementari. Il vantaggio inglese arriva al quinto minuto con la punizione micidiale di Trippier che di Potenza supera Subasic.

Nella ripresa la Croazia va alla ricerca di una reazione che le è mancata nel primo tempo. Al minuto 68 arriva il pareggio con Perisic che con un balzo con gamba alta devia in rete un cross dalla destra di Vrsaljko. La Croazia cresce e al minuto 72 prende un palo con un pericoloso Perisic. Si va quindi ai tempi supplementari. Nel secondo tempo delle extra time la Croazia completa il sorpasso con un gol di Mandzukic. L'attaccante della Juventus è bravo è freddo dinanzi al portiere inglese su suggerimento di testa di Perisic che intercetta un disimpegno della difesa avversaria.

mercoledì 11 luglio 2018

È arrivato il tanto sospirato sì: Cristiano Ronaldo alla Juve per 4 anni

(credits: Maisfutebol)

di PIERO CHIMENTI - E' arrivato ieri il tanto sospirato si di Cristiano Ronaldo alla Juventus, decisivo il vertice in Grecia a cui ha partecipato, tra gli altri, anche l'agente Mendes. I bianconeri hanno fatto pervenire al Real, tramite il procuratore di Ronaldo, un'offerta di 105 milioni che ha avuto il benestare del presidente Perez.

Mentre a Torino impazza la Ronaldo mania, c'è da capire quando l'asso portoghese, a cui andranno 30 milioni per i prossimi 4 anni, si aggregherà ai nuovi compagni di squadra: durante la tournée negli Stati Uniti o meno.

La lettera di Ronaldo ai tifosi - Sempre sul sito del Real Madrid è stata pubblicata una lettera del giocatore ai tifosi. "Questi anni al Real Madrid, e in questa città di Madrid, sono stati forse i più felici della mia vita" ha scritto Ronaldo, "Ho solo sentimenti di enorme gratitudine per questo club, per questo hobby e per questa città. Posso solo ringraziare tutti loro per l'amore e l'affetto che ho ricevuto. Tuttavia, credo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase nella mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di accettare il mio trasferimento. Mi sento così e chiedo a tutti, e specialmente ai nostri tifosi, di restare con me".

"Sono stati 9 anni assolutamente meravigliosi. Sono stati 9 anni unici. È stato un momento emozionante per me, pieno di considerazione ma anche duro perché il Real Madrid è molto impegnativo, ma so bene che non dimenticherò mai di aver goduto del calcio qui in un modo unico.

"Il Real Madrid ha conquistato il mio cuore e quello della mia famiglia. Grazie infinite ancora una volta ai nostri fan e grazie anche al calcio spagnolo. Durante questi 9 eccitanti anni ho avuto grandi giocatori di fronte a me. Il mio rispetto e il mio riconoscimento per tutti loro. Ho riflettuto molto e so che è giunto il momento per un nuovo ciclo. Me ne vado, ma questa maglietta, questo stemma e il Santiago Bernabéu continuerò a sentirli sempre miei ovunque io sia".