Visualizzazione post con etichetta calcio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta calcio. Mostra tutti i post

domenica 9 agosto 2020

Juventus: Andrea Pirlo nuovo allenatore

(credits: Juventus Fc)
TORINO - E' Andrea Pirlo il nuovo allenatore della Juventus. Lo annuncia il club su Twitter. Pirlo è alla sua prima esperienza in Serie A da allenatore. Dopo tre stagioni a New York in Mls, ha smesso di giocare nel 2017 e nel 2018 ha preso il patentino da tecnico (27 settembre).

Una carriera unica, trofei in serie, due volte campione d'Europa e campione del Mondo nel 2006 con la Nazionale azzurra. Più di 700 presenze in carriera con le maglie di Inter, Brescia, Reggina, Milan, Juve e New York FC. Regista inimitabile dal palmarés pieno di vittorie. Ora la panchina bianconera, lo ha annunciato ufficialmente il club bianconero.

lunedì 27 luglio 2020

Juve Campione d'Italia, è nono scudetto consecutivo

(ANSA)

ANTONIO GAZZILLO - La Juventus conquista il suo nono scudetto consecutivo. Con il successo per 2 a 0 sulla Sampdoria, gli uomini di Sarri si sono laureati campioni d’Italia grazie ai sette punti di vantaggio sull'Inter seconda in classifica.

I padroni di casa si sono portati in vantaggio allo scadere del primo tempo. Ronaldo ha firmato il suo trentunesimo gol in campionato con un rasoterra dal limite dell’area che si è insaccato nell’angolino basso.

Nella ripresa Bernardeschi ha raddoppiato al 67', ribadendo in rete una respinta di Audero su un tiro di Cristiano Ronaldo. Vittoria poi consolidata anche grazie all’espulsione di Thorsby al 77’ per somma di ammonizioni.

Sul finale Ronaldo ha avuto l’occasione di accorciare le distanze in classifica marcatori nei confronti di Immobile, ma l’attaccante portoghese ha calciato sulla traversa il rigore concesso alla Juve per un fallo di Depaoli su Alex Sandro.

mercoledì 22 luglio 2020

Materane ai nastri di partenza della Prima Categoria, ma per Martoccia “Matera non ha soldi per tre squadre”

"In foto la squadra del Sassi Matera 2019/2020 - PH Alessandro Savino"

di Roberto Berloco - Matera. Sul calcio, si sa, non basterebbe mai di parlarne, forse anche, o soprattutto, quando non lo si gioca nemmeno. Tanto poiché, per la grande maggioranza degli Italiani, quello per la sfera di cuoio è un naturale amore immenso, che si riversa sui colori d’una maglia e che si tramanda di padre in figlio, alla maniera d’un rito di fede ai confini dell’ossessione, ampiamente prescindendo dall’età o dallo stato di maturità personale. Una passione che coinvolge emozionalmente e stravolge fino allo spasimo, annullando tutte le differenze sociali nell’unica classe identitaria del tifoso.

A questa verità non fa eccezione il secondo capoluogo lucano, noto al mondo per il suo caratteristico, antichissimo centro storico, con l’unica eccezione della pausa dovuta alla recente emergenza sanitaria, per regola capace di attrarre e pascere un generoso flusso di visitatori che, dall’Italia e dall’estero, dura ininterrottamente tutto l’anno.

Ed è, anzi, talmente usuale che, in qualunque luogo d’incontro della città, prima o poi s’inneschi una riflessione o, anche, solamente scappi una battuta sul calcio di casa, che sembra impossibile non presagire quanto di quel sogno del Bue in serie B, avverato per una sola volta in un lontano passato, ancora sopravviva nel cuore della comunità.

Ad oggi, l’assetto emerso dalle decisioni della sezione lucana della F.I.G.C., per effetto del prolungato stato di blocco delle attività sportive, ha comportato una cristallizzazione delle classifiche regionali, dalla Promozione alla Seconda Categoria, nello stato in cui erano al momento del fermo in Marzo, con la prima ammessa alla competizione di rango superiore, ma nessuna retrocessione. Sono state riconfermate in Prima Categoria, pertanto, le due formazioni cittadine del Sassi Matera e del Città dei Sassi, mentre a queste si è aggiunta la U.S.D. Matera 2019, promossa dalla Seconda, dove, all’adozione delle misure di contenimento, troneggiava su tutte le altre concorrenti.

Tra i riflessi, la singolare coincidenza di ben tre squadre materane di diritto in Prima Categoria, fatto mai accaduto, sino ad ora, nella storia calcistica locale, anche se, solo fino a poco più d’una settimana fa, per la nuova entrata sembrava papabile addirittura l’ipotesi d’una fusione con il Montescaglioso, realtà militante in Eccellenza, livello nel quale, per la compagine del presidente Giuseppe Battilomo, sarebbe fiorita l’opportunità di mirare più da vicino alla serie D.

“Vincere ha avuto per me un sapore speciale, perché è stato vincere indossando i colori della mia città” - dichiara Tonio Chisena, allenatore e attaccante della USD Matera 2019. “Inoltre, a prescindere dalla circostanza del gradino più basso, la vittoria d’un campionato si porta sempre appresso una propria bellezza. Ecco perché vado orgoglioso soprattutto dei miei giocatori, che sono anche compagni di squadra, visto che svolgo il doppio ruolo. Sicuramente, abbiamo gettato le basi per vincere in Prima Categoria, l’obiettivo che abbiamo da oggi e che ci sta impegnando nell’allestire una formazione all’altezza delle nostre ambizioni. Il fatto che sia sfumata la fusione con il Montescaglioso, invece, lo reputo un vantaggio, perché questa nostra società è nata in modo pulito e genuino da una cerchia di pochi amici, tra cui l’attuale presidente, con l’intento di fare un percorso di merito reale, considerando pure l’eventualità che tutti ci facciano la “guerra”. Una prospettiva, quest’ultima, che comunque ci fa onore e non ci spaventa assolutamente”.

Ma energico entusiasmo, voglia di costruire, di trionfare e di onorare il vessillo della città che fu del senatore Domenico Ridola, sembrano albergare anche in casa del Sassi Matera.

“Nel trascorso periodo di costrizione casalinga” - confida Alessandro Santorufo, avvocato e titolare della squadra che fa base al Centro “Gaetano Scirea” - “con l’impossibilità ad allenarci collettivamente, abbiamo comunque lavorato alle strategie per la nuova stagione alle porte, non tralasciando alcun particolare, dal completamento dell’organico di spogliatoio agli investimenti necessari per un passaggio in Promozione, scopo assolutamente in agenda prioritaria a partire dal ritorno nel rettangolo di gioco in Settembre. D’altra parte, ancora durante questi giorni di Luglio, si sono susseguite nuove acquisizioni ed altre ne seguiranno, a rafforzare ulteriormente i vari reparti, affidati alla direzione tecnica del laertino Michele Bongermino”.

Tiene, al contrario, una formula apertamente dubitativa, la posizione di Fortunato Martoccia, patron del Città dei Sassi, formazione sorella e collega di girone del Sassi Matera nello scorso campionato, in cui s’è segnalata per la costanza dei buoni risultati e una posizione sempre di rispetto nella graduatoria del punteggio.

“Sto valutando il da farsi” - svela. “Per la nostra città, non serve avere tre squadre in Prima Categoria. Matera non ha soldi per tre squadre”.

Se così, da un lato, considerando l’inizio delle partite in Settembre, di tempo ce n’è ancora per una forma definitiva del prossimo scenario calcistico materano, dall’altro sembrerebbe affiorare una cornice di risvolti tutt’altro che scontati per ciò che le formazioni bianco-azzurre saranno chiamate a creare di fronte alle attese della cittadinanza. Quasi che, come al principio d’una fase di storica transizione, una dose in più di coraggio e di sacrificio si chieda ora alle società reggenti e, forse ancor di più, a quegli stessi giocatori, sulle cui prestazioni in campo presto incalzeranno sogni, ansie e speranze di un’intera popolazione.

martedì 14 luglio 2020

Play Off Lega Pro: il Potenza pareggia 0-0 fuori casa con la Reggiana ed è eliminato


di FRANCESCO LOIACONO - Nei quarti di finale dei Play Off di Lega Pro il Potenza ha pareggiato 0-0 fuori casa con la Reggiana ed è stato eliminato per il peggior piazzamento in classifica rispetto agli emiliani. Nel primo tempo la Reggiana propositiva. Un tiro di Kargbo è stato respinto dal portiere Ioime. Serrotti ha tirato alto. Il Potenza in contropiede. Una conclusione di Coccia è stata deviata in angolo dal portiere Venturi. Gli emiliani arrembanti. Un destro di Scappini è finito fuori.

Nel secondo tempo la Reggiana ha insistito. Un tiro di Scappini è stato salvato sulla linea dal difensore Sales. Un sinistro di Rossi ha visto la valida opposizione con i pugni di Ioime. Il Potenza ha sbagliato un rigore dato per un fallo di Spano su Franca. Lo stesso Franca si è fatto parare il tiro da Venturi. La Reggiana velocissima. Zamparo ha tirato fuori da buona posizione. Eliminazione immeritata dai Play Off per il Potenza. La Reggiana si è qualificata per la semifinale dove giocherà in casa contro il Novara.

venerdì 10 luglio 2020

Calcio: Il Potenza vince 1-0 in casa con la Triestina e si qualifica per i quarti di finale dei Play Off di Lega Pro


di Francesco Loiacono - Nel primo turno della fase nazionale dei Play Off di Lega Pro il Potenza ha vinto 1-0 in casa contro la Triestina e si è qualificato per i quarti di finale. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Murano è stato deviato in angolo dal portiere Offredi. La Triestina in contropiede. Un colpo di testa di Gomez ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Ioime. Il Potenza arrembante. Silvestri ha calciato alto da buona posizione. Gli alabardati velocissimi. Un colpo di testa di Gomez ha trovato pronto Ioime. I lucani incisivi. Emerson di destro ha sfiorato il palo. La Triestina velocissima. Un tiro di Gatto è finito oltre la traversa. Il Potenza ha aumentato i ritmi del suo gioco. D’Angelo di destro non ha inquadrato la porta. Silvestri di testa ha mandato il pallone di poco a lato. Nel secondo tempo la Triestina arrembante. Una conclusione di Lodi su punizione ha centrato la traversa. Procaccio di destro ha colpito la traversa. I lucani rapidissimi. Un colpo di testa di Giosa è finito alto. Al 96’ il Potenza è passato in vantaggio col brasiliano Franca di testa su cross di Sepe. Successo meritato per il Potenza che va ai quarti di finale. La Triestina è fuori dai play off. La corsa verso la promozione in B continua per la squadra lucana.

martedì 7 luglio 2020

Calcio: Play Off Lega Pro, il Monopoli sfida la Ternana, la Juventus Under 23 gioca col Padova


di FRANCESCO LOIACONO - A Firenze sono stati sorteggiati nella sede della Lega Pro gli accoppiamenti del primo turno Play Off Fase Nazionale. Le partite si disputeranno in gara unica giovedì 9 Luglio. La Juventus Under 23 affronterà alle 20,30 ad Alessandria il Padova. Esordirà il Monopoli. I pugliesi sfideranno alle 20, 45 allo Stadio “Vito Simone Veneziani” la Ternana. Il match sarà trasmesso in diretta TV su Rai Sport. Il Carpi dovrà vedersela alle 20,30 allo Stadio “Cabassi” contro l’Alessandria. Il Novara dopo la vittoria 3-0 a tavolino contro il Pontedera per la rinuncia dei toscani, giocherà alle 20,30 in trasferta contro il Renate.

Il Potenza ospiterà allo Stadio “Viviani” la Triestina. Se dopo i 90 minuti regolamentari le squadre saranno in parità non si giocheranno i tempi supplementari, ma si qualificheranno per i quarti di finale le squadre meglio classificate prima dell’annullamento della fase regolare del torneo per il Covid 19. Una delle squadre qualificate affronterà nei quarti di finale il Bari il 13 Luglio. La squadra avversaria dei biancorossi di Vincenzo Vivarini si conoscerà dopo il sorteggio di venerdì 10 Luglio.

lunedì 6 luglio 2020

Play Off Lega Pro, il Potenza pareggia 1-1 in casa col Catanzaro e si qualifica per il primo turno della fase nazionale


di FRANCESCO LOIACONO - Nei play off di Lega Pro per la promozione in B il Potenza ha pareggiato 1-1 in casa col Catanzaro, e si è qualificato per il primo turno della fase nazionale per il miglior piazzamento in classifica rispetto ai calabresi. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Silvestri è stato deviato in angolo dal portiere Bleve.

I calabresi propositivi. Una conclusione di Corapi su punizione è terminata di poco fuori. Un tiro di Di Piazza ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Ioime. Al 22’ il Potenza è passato in vantaggio con Murano, tiro al volo di destro da venticinque metri. Il Catanzaro in contropiede. Un tiro di Kanoutè ha sfiorato il palo. Un tentativo di Atanasov è finito a lato. I lucani hanno aumentato i ritmi di gioco. D’Angelo tutto solo in area di rigore non è riuscito a tirare in porta.

Nel secondo tempo il Catanzaro incisivo. Tulli ha passato il pallone a Bianchimano, che però è stato anticipato all’ultimo momento dal difensore Sales. I lucani arrembanti. Un tiro di Murano ha trovato pronto a salvarsi Bleve. I calabresi velocissimi nelle ripartenze. Un colpo di testa di Atanasov è terminato oltre la traversa. Un destro di Bianchimano è finito alto. Al 95’ il Catanzaro ha pareggiato con Urso, tiro da fuori area. Il Potenza si è qualificato. La squadra che i lucani incontreranno, sarà stabilita da un sorteggio che sarà effettuato nei prossimi giorni.

mercoledì 1 luglio 2020

Calcio: Play Out, il Picerno vince 3-0 col Rende e rimane in Lega Pro


di FRANCESCO LOIACONO - Nel ritorno dei play out del girone C di Lega Pro il ritorno ha vinto 3-0 a Potenza contro il Rende e si è salvato. Il Rende è retrocesso in Serie D. Nel primo tempo al 2’ i lucani sono passati in vantaggio. Origlio ha deviato involontariamente di testa il pallone nella propria porta su un cross di Guerra. La squadra di Giacomarro ha insistito. Un tiro dal limite dell’area di Pitarresi è terminato fuori. Al 23’ il Picerno ha raddoppiato con Esposito, pallonetto di destro. Il Rende in contropiede. Una conclusione di sinistro di Bruno è finita a lato.

Nel secondo tempo al 6’ il Rende è rimasto in dieci. Espulso Vitofrancesco per doppia ammonizione. Al 10’ il Picerno ha realizzato la terza rete con Pitarresi, tiro di sinistro. I lucani insidiosi. Una rovesciata di Guerra è finita in curva. Kosovan non ha inquadrato la porta. Una punizione di Nappello ha sfiorato la traversa. Netto successo del Picerno e salvezza meritata per i lucani. Nell’andata vinse il Rende a Vibo Valentia 1-0. I calabresi retrocedono in D. Il Picerno rimane in Lega Pro anche per la prossima stagione.

lunedì 29 giugno 2020

Play Out Lega Pro, il Picerno perde 1-0 fuori casa col Rende nell'andata


di FRANCESCO LOIACONO - Nell’andata dei play out del girone C di Lega Pro il Picerno ha perso 1-0 a Vibo Valentia contro il Rende. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Kosovan è finito alto. Nel secondo tempo al 6’ il Rende è andato in vantaggio con Loviso su punizione. I lucani hanno replicato. Un tiro da fuori area di Kosovan è stato respinto con le mani dal portiere Savelloni. Una conclusione da lontano di Pitarresi ha visto la valida opposizione con i pugni di Pitarresi. Sconfitta immeritata per il Picerno.

Nei lucani buona la prova di Kosovan. Molto veloce nelle azioni in contropiede Santaniello. Abbastanza incisivo Guerra. Esposito ha impostato con efficacia il gioco. Martedì 30 Giugno si giocherà la gara di ritorno allo Stadio “Viviani” di Potenza. Il Picerno deve vincere per evitare la retrocessione in Serie D con qualsiasi punteggio, perché meglio classificato rispetto ai calabresi al momento dello stop della Lega Pro, per il Covid 19. Il torneo è stato poi annullato per la fase regolare, con la decisione da parte della Lega Pro e del Consiglio Federale, di giocare solo i play off e i play out. Al Rende per restare in Lega Pro basterà un pareggio.

giovedì 4 giugno 2020

Serie B, Roberto Occhiuzzi nuovo allenatore del Cosenza


di FRANCESCO LOIACONO - In Serie B, Roberto Occhiuzzi è il nuovo allenatore del Cosenza. Sostituisce Giuseppe Pillon che si dimise il 19 Marzo per motivi familiari, durante il periodo di stop per il Covid 19. Occhiuzzi era il vice, il tecnico in seconda, di Pillon.

Il presidente del Cosenza Eugenio Guarascio ha scelto una soluzione interna. Guarascio ha dichiarato: ”La decisione di riprendere il torneo il 20 Giugno, è giusta. Ora ci sono condizioni sanitarie molto sicure. Siamo soddisfatti di Roberto Occhiuzzi, e lo abbiamo scelto per allenare la squadra alla ripresa del campionato. Cercheremo di ottenere almeno sei vittorie, per salvarci”.

Ascoli-Cremonese della sesta giornata di ritorno, non giocata per il Covid 19, si recupera il 17 Giugno. Il Campionato di Serie B, riparte in modo completo il weekend del 21 Giugno, con le partite della decima giornata di ritorno. In B ci saranno cinque sostituzioni durante le gare.

lunedì 23 marzo 2020

Emergenza Coronavirus, in Australia ancora si gioca a calcio. In Serie A aumenta il numero dei contagiati


L'Australia è uno dei pochissimi paesi dove ancora si gioca a calcio, nonostante la pandemia del Covid-19. Al Rectangular Stadiium di Melbourne, si è disputata la finale del campionato donne, la W-League, fra il Sydney FC e il Melbourne City, che, vincendo, ha conquistato il suo quarto titolo degli ultimi cinque anni. Intanto aumenta il numero di contagiati in Serie A. Paulo Dybala, Paolo Maldini e anche il figlio Daniel, attaccante della Primavera rossonera, sono risultati positivi. L'ex giocatore del Manchester United, Marouane Fellaini è invece il primo calciatore della serie A cinese a risultare positivo al Covid-19.

"Campionato finito a causa dell'emergenza sanitaria? C'è da aspettare un po' per vedere cosa succede. Nessuno si sta allenando in questo momento e credo che tutte le squadre aspetteranno un po' di tempo. Prima o poi la vita normale dovrà però ripartire, anche se all'inizio sarà difficile: la speranza è che il buon Dio ci metta un occhio e faccia finire in fretta questa situazione", ha detto Roberto Mancini, ct dell'Italia, in collegamento con la trasmissione "Che tempo che fa" su Rai 2, - riporta l'Agenzia Agimeg -. La Lega Pro ha deciso di costituire il Comitato di crisi Covid-19 per fronteggiare l'emergenza economica e sociale legata al Coronavirus oltre a stimare l'impatto che avrà sulle società di Serie C e mitigare i rischi.

“Questo comitato non vuole giocare in difesa e limitarsi a quantificare il danno prodotto dal virus ma intende individuare possibili soluzioni per uscire dalla crisi”, ha sottolineato il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli. Si allunga inesorabilmente la lista egli eventi di equitazione rinviati a data da destinarsi o in molti casi già definitivamente cancellati a causa del Coronavirus. Le cancellazioni arrivano infatti, sin da ora, già a fine giugno: restano pochi eventi ancora in programma, alcuni a porte chiuse, altri ancora previsti in presenza di pubblico, ma novità sono attese per le prossime settimane. Anche il Gp di Baku, che il 7 giugno avrebbe dovuto inaugurare la stagione di Formula 1 slitta, ma la stessa sorte potrebbe toccare anche al Gp successivo, quello a Montreal in Canada del 14 giugno. cdn/AGIMEG

martedì 10 marzo 2020

Serie C: pareggia il Potenza, ko il Picerno

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà l’undicesima di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha pareggiato 0-0 fuori casa contro la Cavese. Nel primo tempo i campani insidiosi. Un tiro di Russotto ha centrato il palo. I lucani propositivi. Una conclusione di destro di Giosa da fuori area è stata respinta con le mani dal portiere D’Andrea. Nel secondo tempo la Cavese incisiva. Un tiro di Sainz Maza ha colpito il palo. Il Potenza arrembante. Un colpo di testa di Murano ha visto l’opposizione con i pugni di D’Andrea. Un tiro di Ricci ha trovato il numero uno dei campani pronto a salvare con un piede. D’Angelo tutto solo in area ha calciato a lato. Il Potenza è quarto in classifica a 56 punti.

Il Picerno ha perso 2-0 in casa con la solitaria capolista Reggina. Nel primo tempo i calabresi sono passati in vantaggio con Paolucci di destro su cross di Rivas. I lucani hanno replicato. Un colpo di testa di Esposito non ha inquadrato la porta. Un destro di Santaniello è stato bloccato con le mani dal portiere Guarna. Nel secondo tempo il Picerno ha insistito. Un tiro di Santaniello è finito oltre la traversa. I calabresi in contropiede. Un tiro di Bellomo è stato respinto in angolo dal portiere Pane. La Reggina ha raddoppiato con Sarao di sinistro su passaggio di Bianchi. Il Picerno è quintultimo con 32 punti.

mercoledì 4 marzo 2020

Serie D, Girone H: pareggia il Francavilla in Sinni pareggia, ko il Grumentum

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata sfavorevole la nona di ritorno per le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha pareggiato 2-2 in casa contro la Nocerina. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con Nolè, tiro di destro. I campani insidiosi. Un tiro di Mincione ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Caruso. I sinnici propositivi. Un colpo di testa di Mancino ha centrato il palo. La Nocerina ha pareggiato con Granata di sinistro. Nel secondo tempo i campani incisivi. Un tiro di Mincione è stato neutralizzato con i pugni da Caruso. Il Francavilla in Sinni è ritornato in vantaggio con Fanelli, girata al volo di destro. La Nocerina ha di nuovo pareggiato con Dieme di sinistro.

Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 25 punti. Il Grumentum Val d’Agri ha perso 2-1 a Sorrento. Nel primo tempo sono andati in gol i lucani con Martinez di destro su cross di Potenza. I campani arrembanti. Un tiro di La Monica ha trovato pronto il difensore Pellegrini a salvare con un piede. Nel secondo tempo il Sorrento ha pareggiato con Vitale, girata al volo di destro su cross di Gargiulo. I campani hanno realizzato il gol decisivo per la vittoria con La Monica, tiro di sinistro. Il Grumentum Val d’Agri è quartultimo a 27 punti.

martedì 3 marzo 2020

Serie C: vincono il Potenza e Picerno

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la decima di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha vinto 2-0 in casa col Catanzaro. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Dettori è stato respinto con le mani dal portiere Bleve. Una conclusione di destro di Ricci è terminata alta. Il Potenza è andato in gol con Giosa di testa su cross del brasiliano Emerson. Ha raddoppiato con l’altro brasiliano Franca su rigore dato per un fallo di mano di Martinelli. Il Potenza è quarto in classifica con 55 punti. 

Il Picerno ha vinto 2-1 in trasferta con la Virtus Francavilla Fontana. Nel primo tempo i pugliesi sono passati in vantaggio con Perez di testa su cross di Setola. Hanno insistito. Una conclusione dello stesso Perez ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Pane. Il Picerno ha pareggiato con Guerra di testa. Nel secondo tempo i pugliesi propositivi. Perez tutto solo in area di rigore ha incredibilmente tirato oltre la traversa. I lucani sono passati in vantaggio con Esposito su rigore concesso per un fallo di Marino su Vrdoljak. La Virtus Francavilla Fontana in contropiede. Un tiro di Vazquez è finito di poco a lato. Il Picerno è quintultimo a 32 punti.

sabato 29 febbraio 2020

Prima Categoria lucana. Sassi Matera in lotta per la salvezza. Santorufo: “fiducioso e ottimista”


di Roberto Berloco - Matera. Dopo il sorriso di Gennaio, un Febbraio di pianto. E’ quello trascorso dal Sassi Matera, adesso in procinto d’affacciarsi alla ventunesima Giornata di Campionato, per il girone B della Prima Categoria calcistica lucana.

Dopo un pareggio e due vittorie di fila, ottenute nella fase iniziale del ritorno, con conseguente ascesa alla penultima posizione di classifica, la squadra del presidente e avvocato Alessandro Santorufo è stata nuovamente piegata, difatti, dal vento di sconfitta che l’ha perseguitata durante tutta l’andata, riprendendo a passeggiare sopra un tappeto di amari rovesci, fino al rincaso in zona retrocessione.

Ed è stata la stracittadina di Domenica scorsa, contro la formazione sorella del Città dei Sassi, la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Uno, oramai, colmo di tensioni e di speranze deluse, che hanno trovato l’epilogo nelle dimissioni volontarie dello stesso allenatore, il ginosino Tommaso Contangelo, al quale si deve il merito d’aver dato sollievo al Sassi Matera, in termini morali e di punteggio, durante il primo mese dell’anno.

“Pur non disconoscendo, laddove c’è stato, il buon lavoro fatto dall’allenatore Contangelo” - dichiara Santorufo - “mi pare fin troppo chiaro che siano emerse lacune non da poco nella gerenza di talune recenti partite, addirittura anche nell’aspetto dei cambi. E’ un dato che, inevitabilmente, mi ha gettato in un certo sconforto, anche se, fino ad ora, per amor di squadra, mi ero spinto ad attribuire la ragione di queste deficienze a carenze fisiologiche di amalgama tra l’organico dei giocatori e la direzione tecnica. Al di là di questo, mi conservo tuttavia fiducioso e assolutamente ottimista, anche perché, in animo, tengo ancora intatta la certezza della salvezza”.

Col passo indietro di Contangelo, le redini della gestione sono tornate al barese Leonardo Paparella, il quale aveva coordinato le attività di allenamento dei biancazzurri, nel periodo di transizione dalla fine di Campionato di Seconda Categoria della scorsa stagione, alla fase del ripescaggio nella Prima attuale.

E sarà con la maglia numero 11 indosso proprio al presidente Santorufo, che il Sassi Matera affronterà domani, Domenica 1 di Marzo, la trasferta contro la V.R. Episcopia Calcio, presso l’impianto sportivo “C. Falabella”, in contrada Capozzole d’Episcopia, con fischio arbitrale d’avvio fissato per le ore 15.00.

giovedì 27 febbraio 2020

Serie C: vince il Potenza, ko il Picerno

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la nona di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha vinto 1-0 a Teramo. Nel primo tempo gli abruzzesi insidiosi. Un tiro di Cappa ha centrato la traversa. Nel secondo tempo il Teramo propositivo. Una conclusione di destro di Di Mascio ha colpito ancora la traversa. Un sinistro di Cristini è stato respinto con le mani dal portiere Ioime. I lucani sono passati in vantaggio con Murano, tiro da pochi metri su passaggio di Dettori. Il Potenza è quarto in classifica con 52 punti.

Il Picerno ha perso 2-1 in casa contro il Catania. Nel primo tempo i lucani arrembanti. Un tiro di Pitarresi ha visto l’opposizione con i pugni del portiere Furlan. Il Picerno è passato in vantaggio con Santaniello di destro. I lucani hanno insistito. Un tiro di Kosovan è finito alto. Il Catania ha pareggiato con Curcio di sinistro su passaggio di Silvestri. I siciliani sono passati in vantaggio ancora con Curcio su rigore dato per un fallo di Priola su Di Molfetta. Nel secondo tempo i lucani arrembanti. Un tiro di Kosovan è terminato fuori. Il Picerno è quintultimo a 29 punti.

mercoledì 26 febbraio 2020

Serie D: vincono il Francavilla in Sinni e il Grumentum


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva l’ottava di ritorno per le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha vinto 1-0 ad Agropoli. Nel primo tempo i campani insidiosi. Un tiro di Solazzo è stato respinto con le mani dal portiere Caruso. I lucani in contropiede. Una conclusione di destro di Puntoriere è terminata fuori.

Nel secondo tempo il Francavilla in Sinni propositivo. Un tiro di Maione ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Sanchez. L’Agropoli arrembante. Un tiro di Bonfini ha centrato la traversa. I lucani sono passati in vantaggio con Maione, tiro di destro. Il Francavilla in Sinni ha avuto un calcio di rigore dato per un fallo di Pagano su Maione, ma Puntoriere si è fatto parare il tiro da Sanchez. Il Francavilla in Sinni è penultimo con 24 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha vinto 3-1 in casa contro l’Andria. Nel primo tempo sono passati in vantaggio i pugliesi con Montemurro, tiro di sinistro. I lucani hanno pareggiato con Potenza di destro. Il Grumentum ha insistito. Catinali di destro ha colpito il palo. I lucani sono passati in vantaggio con Catinali, tiro a parabola di sinistro. Nel secondo tempo il Grumentum ha segnato il terzo gol ancora con Potenza di testa. I lucani sono andati vicini alla quarta rete. Un tiro di Falco è stato intercettato in corner dal portiere Tarolli. Il Grumentum Val d’Agri è quintultimo con 27 punti.

martedì 25 febbraio 2020

Serie C: vincono il Potenza e il Picerno


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva l’ottava di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha vinto 3-1 a Viterbo. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con Murano di destro su cross di Coccia. I laziali propositivi. Un tiro di Bensaja è terminato a lato. Il Potenza in contropiede. Una conclusione di sinistro di Golfo è finita fuori. Nel secondo tempo il Potenza ha raddoppiato con Murano su rigore dato per un fallo di Urso su Ricci. La Viterbese ha segnato con Volpe di sinistro. I lucani sono andati in gol per la terza volta con Ricci, tiro al volo da fuori area. Il Potenza è quarto in classifica a 49 punti insieme alla Ternana.

Il Picerno ha vinto 1-0 in casa contro il Bisceglie. Nel primo tempo i lucani incisivi. Un tiro di Vrdoljak è finito di un soffio a lato. Un colpo di testa di Esposito ha visto la valida opposizione con i pugni in corner del portiere Casadei. I pugliesi arrembanti. Un tiro di Ebagua non ha inquadrato la porta. Il Picerno propositivo. Vrdoljak con una conclusione di destro da lontano ha centrato la traversa. Nel secondo tempo il Bisceglie ha aumentato i ritmi del suo gioco. Un tiro di sinistro di Zibert ha colpito il palo. Il Picerno è passato in vantaggio con Santaniello di destro su passaggio di Melli. Il Picerno è quintultimo con 29 punti.

mercoledì 19 febbraio 2020

Serie D: vince il Francavilla in Sinni, pareggia il Grumentum


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva la settima di ritorno per le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha vinto 1-0 in casa col Fasano. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un colpo di testa di Maione è stato respinto con i pugni dal portiere Suma. Il Francavilla in Sinni è passato in vantaggio con Nolè su rigore dato per un fallo di Gonzalez su Petruccetti. E’ stato annullato un gol a Diaz del Fasano per un fuorigioco. Nel secondo tempo i lucani propositivi. Un tiro di Grandis ha trovato pronto Suma ad opporsi con le mani. Il Francavilla in Sinni è rimasto in dieci. Espulso Tomas Grandis per un duro fallo sul portiere Suma. Il Fasano arrembante. Una conclusione di Ganci su punizione è stata bloccata con una mano dal portiere Caruso. Il Francavilla in Sinni è penultimo con 21 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha pareggiato 1-1 a Nardò. Nel primo tempo sono passati in vantaggio i lucani con Potenza su rigore concesso per un fallo di mani del difensore Colonna. Il Grumentum è rimasto in dieci. E’ stato espulso De Luca per un intervento falloso su Danucci. Nel secondo tempo il Nardò ha pareggiato con Calemme su rigore dato per un fallo di Visani su Mengoli. I lucani in contropiede. Matinata tutto solo in area di rigore ha incredibilmente tirato fuori. Il Nardò è andato vicino alla vittoria con Mengoli, la cui forte conclusione dal limite dell’area è stata respinta con un piede dal portiere Russo. Il Grumentum Val d’Agri è quartultimo a 24 punti.

martedì 18 febbraio 2020

Serie C: pareggia il Potenza, ko il Picerno


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata sfavorevole la settima di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha pareggiato 2-2 in casa contro il Rende. Nel primo tempo sono passati in vantaggio i calabresi con Libertazzi, tiro di destro. Il Potenza ha pareggiato con il brasiliano Emerson su punizione. I lucani hanno insistito. Una conclusione di Coccia è stata deviata con le mani in corner dal portiere Borsellini. Nel secondo tempo il Potenza è andato in gol con Coccia di testa su cross di Golfo. Il Rende ha replicato. Un colpo di testa di Libertazzi ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Ioime. Il Potenza in contropiede. Sales tutto solo in area di rigore ha incredibilmente calciato fuori. I calabresi insidiosi. Un tiro di Godano è finito oltre la traversa. Il Potenza arrembante. Una conclusione di destro di Murano ha centrato il palo. Il Rende ha pareggiato con Saveljevs di destro. Il Potenza è quinto in classifica con 46 punti. Il Picerno ha perso 3-0 a Bari. Nel primo tempo i pugliesi propositivi. Un tiro di Laribi dal limite dell’area ha sfiorato il palo. Il Bari è passato in vantaggio con Laribi su punizione. Ha raddoppiato con Antenucci, tiro di sinistro su passaggio di Simeri. Nel secondo tempo il Picerno in contropiede. Un tiro di Vrdoljak è finito di un soffio a lato. Una conclusione di Esposito su punizione è terminata alta. I pugliesi hanno realizzato la terza rete con Scavone di testa su cross di Matteo Ciofani. I lucani hanno replicato. Un tiro di Pitarresi ha trovato pronto il portiere Frattali a bloccare il pallone con le mani. Il Picerno è quintultimo a 26 punti.