mercoledì 4 dicembre 2019

Basilicata: si è insediato ufficialmente l'alleanza delle cooperative Giovani (ACI Giovani)


Antonio Candela

MATERA - Si è insediato ufficialmente nei giorni scorsi a Matera l'alleanza delle cooperative Giovani (ACI Giovani) della Basilicata, coordinata da Rossana Damone di Generazioni Legacoop Basilicata e Antonio Candela Giovani Confocooperative Basilicata.

L’Alleanza delle Cooperative Italiane è il coordinamento nazionale costituito dalle Associazioni più rappresentative della cooperazione italiana (Agci, Confcooperative, Legacoop).

Con più di 45mila soci e oltre 6mila occupati stabili, un fatturato annuo che supera 500 milioni di euro, l’Alleanza delle cooperative in Basilicata rappresenta un segmento imprescindibile per le dinamiche economiche e sociali.

Nella prima riunione di insediamento, i coordinatori delle centrali cooperative lucane hanno tracciato le linee guida che caratterizzeranno il loro impegno nel prossimo anno.

Rossana Damone

Alleanza delle Cooperative Italiane rappresenta una grande occasione aggregativa e propulsiva per costruire anche in Basilicata un’Alleanza delle Cooperative che non sia la semplice sommatoria di tre organizzazioni cooperative, ma un protagonista innovativo nella rappresentanza che dia nuovo impulso alla partecipazione ed alla costruzione di un moderno pensiero cooperativo.

I giovani cooperatori saranno chiamati a continuare un percorso condiviso, iniziato già da tempo e che li ha visti protagonisti attivi e fondatori del Network Europeo dei Giovani Cooperatori (European Young Cooperators Network). Una generazione che guarda avanti, al futuro, ad una rinnovata cittadinanza europea e con un approccio innovativo ai fabbisogni. La costituzione dell’Alleanza delle Cooperative Italiane – Giovani in Basilicata sarà uno stimolo energico e sinergico ad una cooperazione che vuole essere al passo con i tempi, basando la sua azione su valori radicati che la distinguono e la caratterizzano per l’attenzione al bene comune ed alla comunità. Si rinnova così quel patto intergenerazionale della cooperazione che è alla base dello stesso movimento cooperativo.

Nelle prossime settimane il coordinamento chiederà ufficialmente un incontro istituzionale con la Regione Basilicata per discutere e concordare possibili azioni di sostegno e coinvolgimento dei giovani cooperatori e lavorerà alla costruzione di un grande evento da tenersi nella prossima estate 2020.