giovedì 2 aprile 2020

De Ruggieri: "A Matera nuovi positivi tra i familiari delle persone sottoposte a quarantena, occorrono strutture di degenza per isolare i contagiati"


MATERA - Individuare strutture di degenza per ospitare i cittadini contagiati da COVID-19, che non necessitano di ricovero ospedaliero, per consentire loro di osservare un isolamento perfetto.

E’ quanto ha chiesto, con una lettera, il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, al Presidente della Giunta regionale, Vito Bardi, e all’Assessore regionale alla Sanità, Rocco Leone.

“Dall’analisi dei dati forniti dalle autorità sanitarie per la città di Matera – spiega de Ruggieri - emerge che i nuovi contagiati siano, di frequente, familiari dei positivi al coronavirus e pertanto già sottoposti alle misure obbligatorie di quarantena, insieme ai loro congiunti. E’ quindi necessario trovare soluzioni idonee per affrontare questa emergenza come, ad esempio, l’individuazione di strutture di degenza che possano consentire l’effettivo isolamento dei contagiati per evitare il rischio reale che l’infezione si allarghi, determinando problemi per la tenuta del nostro sistema sanitario. Si tratta di misure, a mio parere, necessarie che vanno adottate in tempi ristrettissimi e senza ulteriori indugi attraverso il coordinamento della task force regionale ed il coinvolgimento dei Comuni. Il Comune di Matera ha individuato già da tempo delle strutture che potrebbero essere disponibili e idonee allo scopo che potrebbero ospitare circa 200 persone. Occorre però che si acceleri su questo aspetto per contrastare il diffondersi del contagio”.