giovedì 29 ottobre 2020

Lucca Changes e Matera Film Festival 2020: la mostra “Sassi, Nuvole e Lupi” chiude con un evento live sul canale Youtube

 MATERA - Domenica primo Novembre alle 16,00 sul canale Youtube di LUCCA CHANGES, sarà trasmesso l’evento live conclusivo della mostra SASSI, NUVOLE E LUPI (24 settembre – 1°Novembre), organizzata da APT Basilicata e dal Matera Film festival e promossa da LUCCA CHANGES (Lucca Comics & Games) in collaborazione con la Sergio Bonelli Editore. L’evento fa parte della programmazione ufficiale di LUCCA CHANGES, l’edizione 2020 di Lucca Comics & Games, il festival più importante in Europa dedicato al fumetto, al gioco, al videogioco, alla narrativa fantasy, e alle serie TV. 

Previsto in un primo momento come una 4 giorni di discussioni e incontri in parallelo con il festival di Lucca, il finissage è stato ridefinito dagli organizzatori che hanno spostato tutto online, concentrando l’attività in un unico giorno. La recrudescenza della pandemia da coronavirus e le conseguenti disposizioni legislative adottate per contenere la diffusione dell’epidemia non hanno lasciato altra scelta.

Focus principale dell’incontro sarà una riflessione sul rapporto tra Matera, il cinema e il fumetto in relazione ai contenuti della mostra: le tavole del fumetto “Dampyr” ambientato a Matera e realizzato dello sceneggiatore Giorgio Giusfredi e del disegnatore Alessio Fortunato, e le tavole del libro “PASOLINI 1964 – Oltre Matera e il Mediterraneo” di Maurizio Camerini e Giuseppe Palumbo. 

All’appuntamento interverranno i due autori dell'albo bonelliano, l’artista Giuseppe Palumbo e l’art director del Matera Film Festival, Silvio Giordano, moderati da Giuseppe Lamola de “Gli Audaci”, gruppo pugliese di critici e divulgatori della cultura del fumetto.

“SASSI, NUVOLE E LUPI”, 24 settembre 2020 –  Primo novembre 2020

La mostra “Sassi, Nuvole e Lupi”, è stata promossa da LUCCA CHANGES (Lucca comic &Games), in collaborazione con Sergio Bonelli Editore e organizzata da APT Basilicata e dal Matera Film Festival. La mostra è suddivisa in due spazi: nel primo, in anteprima assoluta, sono esposte le tavole, ambientate proprio a Matera, della serie a fumetti “Dampyr” di Alessio Fortunato e la serie a fumetti Martin Mystere di Giuseppe Palumbo; nel secondo spazio sono esposte le tavole del libro PASOLINI 1964 – Oltre Matera e il Mediterraneo di Maurizio Camerini e Giuseppe Palumbo. Il libro unisce le tavole a colori di Giuseppe Palumbo con i testi di Maurizio Camerini e Alessandro Manna, che dialogano con le foto inedite di Mimì Notarangelo, scattate sul set del film Il Vangelo secondo Matteo.

Alla mostra e al connubio fra Matera Film Festival e Lucca Comic & Games è stato dedicato l’incontro svolto il 26 settembre presso l’Open Space Mediateca dal titolo: CAMPFIRE LUCCA CHANGES “Sassi, Nuvole e Lupi”.

Il Matera Film Festival - prima edizione 2020

Il Matera Film Festival è organizzato dall’Associazione Making-of in collaborazione con l’associazione Camera con vista. I promotori hanno ricercato nei diversi linguaggi cinematografici la finestra sul mondo in cui possono convivere in armonia le tradizioni millenarie della Città e le spinte postmoderne e innovative dell’audiovisivo. “Il Matera Film Festival – dichiarano i presidenti del festival, Anna Rita Del Piano e Dario Toma, insieme al direttore artistico Nando Irene – incarna idealmente il motto di Matera Capitale della Cultura Europea 2019 – Open Future  -  senza dimenticare che nel 1993 l’Unesco ha riconosciuto la Città patrimonio mondiale dell’Umanità – per l’eccezionale continuità storica che si è conservata intatta fin da portare l’Età della Pietra alle porte della modernità nello sviluppo di un sistema insediativo in perfetta simbiosi con la natura”.

Dietro le quinte del Matera Film Festival c’è una squadra di professionisti del settore che ha deciso di mettersi in gioco e di investire sul futuro di Matera e non solo. C’è un’idea dell’Italia alternativa, che non ha bisogno di sussidi fine a sé stessi, ma cerca risorse volano di crescita e sviluppo sostenibile.