Visualizzazione post con etichetta Esteri. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Esteri. Mostra tutti i post

sabato 17 novembre 2018

Scimmie assassine: vicino alla città di Agra una scimmia uccide una donna di 58 anni

ROMA - Agra, nello stato dell'Uttar Pradesh in India. Vive qui Bhoomi Devi, 58 anni. Mercoledì 15 novembre è da sola davanti casa. La scimmia si presenta all’improvviso. Il quotidiano che riporta la notizia, non spiega quale sia la specie. D’altra parte, in zona, è pieno così. E di ogni tipo. Racconterà un testimone: «La scimmia è apparsa dal nulla. Ha attaccato la donna. Le ha preso il collo procurandole gravi ferite. È morta dissanguata ancor prima che potesse essere soccorsa. Purtroppo non è riuscita a scappare». Quest'ultima tragedia, è avvenuta solo cinque giorni dopo che un bambino di 12 giorni, chiamato Arush, è stato rapito, sempre ad Agra, dalle braccia di sua madre mentre lo allattava. La scimmia ha mollato la presa sul terrazzo di un'abitazione, dove il piccolo è stato recuperato. Per lui non c'era niente da fare: le ferite al volto, provocate in particolare da morsi, erano troppo gravi, ha spiegato la polizia di Agra. Abituati al mito di Tarzan e Cita, all’empatia che pare naturale tra l’uomo e le scimmie, la storia pare surreale. Invece no. Ora a Agra c’è chi urla e chiede di abbatterle, ma non è semplice. In India c’è chi le considera l’incarnazione del dio indù Hanuman. Sicchè si moltiplicano, girano spesso indisturbate, perché la gente, seguendo la tradizione induista lascia loro fuori casa o perfino vicino ai tempi, cibo in abbondanza. Non sempre. Il martedì e il sabato. Salvo poi lamentarsi perché rubano. O aggrediscono qualcuno. Mirano al volto. Mordono. Il caso di Bhoomi Devi è finito in tragedia, ma assalti in casa sono consueti: nel 2007 il vicesindaco di New Delhi precipitò dal terrazzo e morì dopo un’aggressione nel suo appartamento. C’è chi si organizza e, per difendersi, mette tra le mura una scimmia più grossa che, con l’urina, protegge i confini e fa sapere alle altre che il territorio è delimitato. Ne hanno catturate migliaia, ma non è servito: ora riescono pure a evitare le trappole. D’altronde scimmie nervose ci sono ovunque. In Cina, al Guiyang Qianling Wildlife Park una madre rimase scioccata quando una scimmia le strappò di mano il figlio di otto mesi e gli staccò un testicolo per poi mangiarlo. Il piccolo si salvò, ma per un caso. Altrove, nel Connecticut, qualcuno tiene in casa ancora uno scimpanzè, come accadeva fino a circa trent’anni fa in Italia. Sandra Harold ne aveva uno di 14 anni, Travis. Addomesticato come pochi: si veste, segue il baseball in tv, apre la porta con le chiavi, dorme con la padrona. Una mattina esce di casa e non vuol saperne di rientrare. Sandra chiama l’amica, Charla Nash: «Mi dai una mano a recuperarlo?» E Charla si precipita. Ma quando Travis la vede le salta addosso e le strappa occhi, naso, bocca e mani, prima di essere ammazzato dalla polizia. Charla oggi è cieca. Ha subito trenta interventi chirurgici per la ricostruzione del volto. Le mani non sono riuscite a riattaccargliele. Ha chiesto 150 milioni di dollari di risarcimento allo Stato. A lei, certamente, la storia della scimmia assassina di New Delhi non ha destato sorprese. Anche se le aggressioni a persone provocate da scimmie sono piuttosto frequenti in India: le autorità di Delhi hanno stimato che nel solo 2016 ci sono stati 268 casi. La deforestazione selvaggia negli anni ha modificato l'equilibrio biologico delle scimmie e non solo e ne ha alterato il comportamento, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. In questa parte del globo le scimmie, infatti, attaccano spesso l’uomo, specialmente in faccia, e le infezioni provocate dai morsi, sono molto comuni, come è comune che le scimmie entrino nelle case e attacchino gli abitanti che le sorprendono. Difficilmente i morsi sono letali, ma le aggressioni possono essere molto pericolose come nel caso non isolato di questa tragedia.

Identificato il relitto del sottomarino argentino, "Sono tutti morti"


Il relitto del sottomarino della Marina argentina esploso e scomparso un anno fa è stato ritrovato nell'Oceano Atlantico venerdì 16 novembre, ha riferito la marina, vanificando le ultime speranze dei parenti dei 44 membri dell'equipaggio.

C'è stata una "identificazione positiva dell'ARA San Juan", ad una profondità di 800 metri (2600 piedi), ha reso noto la Marina in una dichiarazione su Twitter.

La Seabed Constructor, un'imbarcazione di proprietà della società di ricerca statunitense Ocean Infinity, che ha presentato a settembre l'ultimo tentativo di trovare la San Juan, ha fatto la scoperta.

La marina perse il contatto con il sottomarino il 15 novembre dell'anno scorso, a circa 450 chilometri (280 miglia) dalla costa argentina. Stava tornando alla base da Ushuaia, all'estremità meridionale dell'Argentina.

"Continuavo a sperare che potessero essere vivi", ha detto ai giornalisti Luis Niz, il padre di uno dei marinai dispersi, anche se il governo del presidente Mauricio Macri in precedenza aveva dichiarato che non c'erano sopravvissuti a San Juan.

"Siamo con gli altri parenti, ci mostreranno le foto, dicono che i nostri ragazzi sono dentro", ha detto Yolanda Mendiola, la madre dell'equipaggio Leandro Cisneros, 28 anni. "Siamo tutti distrutti qui."

La nave Ocean Infinity "ha deciso di fare una nuova ricerca e, grazie a Dio, è stata in grado di trovare la zona", ha detto a Todo Noticias TV il portavoce della marina Rodolfo Ramallo.

"Ora si apre un altro capitolo: dall'analisi dello stato in cui è stato trovato il sottomarino, vedremo come procedere", ha affermato.

La marina è stata ferocemente criticata per la sua gestione dell'operazione da quando ha segnalato per la prima volta il sottomarino in ritardo a Mar del Plata il 16 novembre 2017.

venerdì 16 novembre 2018

In aereo il vicino è obeso: passeggero fa causa a British Airways

LONDRA - Una vera e propria odissea aerea: è quella che sostiene di aver vissuto il 51enne Stephen Prosser, ingegnere, costretto per più di 12 ore a un volo che più scomodo non si può a causa di un vicino di posto obeso. Così, una volta tornato a casa, l’uomo, che di professione fa l’ingegnere ed è solito spostarsi con British Airways, non ci ha pensato due volte e ha spedito alla compagnia di bandiera inglese una “bella” citazione in giudizio con tanto di richiesta di danni: 10.000 sterline per mancato godimento del volo e per danno morale.

Il viaggio da incubo è andato in scena il 10 gennaio 2016. L'ingegnere era diretto da Bangkok in Tailandia a Londra Heathrow e le sue speranze di un viaggio in totale relax si infrangevano quasi subito per colpa del passeggero confinante, talmente oversize da “invadere” con la sua mole il suo sedile. Il signor Prosser, che è solo alto 1,60 cm, afferma che il passeggero obeso era "così grande" che il suo grasso corporeo "si riversava" nel suo sedile di parecchi centimetri.

Da qui, la decisione di chiedere “soccorso” al personale di bordo, che, però, spiegato che l’aereo era al completo, aggiungeva di poter fare ben poco per aiutarlo. Così ho scelto di andare per vie legali. Prosser, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti”, chiede un risarcimento danni per lesioni personali, affermando di essere stato costretto a storcere a lungo il corpo per evitare il contatto con l'altro passeggero riportando una lesione alla schiena e aggravando una condizione precedente, sempre alla schiena.

giovedì 15 novembre 2018

Brexit: c'è l'ok di Londra, May: "Non è stato facile"

(Pixabay)

LONDRA - Prove di intesa sulla Brexit. "E' un momento molto importante. L'accordo concordato è giusto ed equilibrato, assicura le frontiere dell'Irlanda e getta le basi per un'ambiziosa relazione futura. Ma abbiamo ancora una lunga strada davanti, con un lavoro intenso da fare, e non c'è tempo da perdere". A dichiararlo il capo negoziatore dell'Unione Michel Barnier in una dichiarazione alla stampa questa mattina col presidente del Consiglio europeo Donald Tusk commentanto l'accordo raggiunto con Londra.

Ieri la premier Theresa May aveva annunciato che il governo ha deciso "collettivamente" di adottare la bozza d'accordo sulla Brexit definita a Bruxelles. L'accordo è stato trovato dopo 5 ore di riunione con i suoi ministri: la premier britannica ha precisato che non è stata una decisione "leggera", difendendo il testo come il migliore possibile "nell'interesse nazionale". Secondo la May, la bozza consentirà a Londra di "recuperare il controllo".

India choc, scimmia rapisce neonato dalla culla e lo uccide


NEW DELHI - Una storia davvero incredibile quella che giunge dalla lontana India. La madre se l’è visto rapire sotto gli occhi senza riuscire a far nulla. Il neonato è stato poi ritrovato morto sulla terrazza di una casa adiacente in un villaggio vicino alla città di Agra, nel nord dell'India, nello stato dell'Uttar Pradesh. Ciò che più inquieta di tutta questa storia è il fatto che il “rapitore” dell’infante è una scimmia. I fatti sono avvenuti la scorsa settimana. Secondo le ricostruzioni, mamma e figlio erano a casa quando una scimmia, probabilmente in cerca di cibo, si è intrufolata nella camera da letto e ha afferrato il neonato che dormiva nella sua culla protetto da una zanzariera. La donna, presa di sorpresa, non è riuscita ad intervenire in tempo mentre i vicini hanno cercato di venire in soccorso della madre sentendola urlare. "Hanno lanciato pietre contro la scimmia per costringerla a rilasciare il bambino, ma l’animale è saltato rapidamente sul tetto della casa a fianco ed è scomparso dalla sua vista. Il danno era fatto, il bambino è stato già gravemente ferito in faccia, ha riferito un funzionario della polizia locale. L’autopsia ha rivelato che il piccolo è morto per i morsi ricevuti..Secondo gli abitanti del villaggio, il governo locale deve ore rispondere di questa tragedia. Solo poche ore dopo la sua morte, migliaia di residenti si sono infatti recati davanti all’ufficio del guardaboschi locale per protestare in merito alla mancanza di sicurezza nella zona. Gli attacchi delle scimmie sono comuni in India, specialmente nella capitale Nuova Delhi. I primati invadono abitualmente ministeri, tribunali, stazioni di polizia o ospedali e talvolta si fanno prendere dal panico nei quartieri. A marzo dello scorso anno le scuole sono state chiuse nel distretto di Kendrapada, a Odisha, a causa dei frequenti attacchi degli animali. Nel villaggio di Talabasta, è stato rapito un neonato di 15 giorni dalla culla e gettato in un pozzo, uccidendolo. La deforestazione selvaggia negli anni ha modificato l'equilibrio biologico delle scimmie e non solo e ne ha alterato il comportamento, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” . Le scimmie, infatti, attaccano spesso l’uomo, specialmente in faccia, e le infezioni provocate dai morsi, sono molto comuni, come è comune che le scimmie entrino nelle case e attacchino gli abitanti che le sorprendono. Difficilmente i morsi sono letali, ma le aggressioni possono essere molto pericolose come nel caso non isolato di questa tragedia.

martedì 13 novembre 2018

Bus a due piani contro una fermata: 15enne gravissima


LONDRA - Attimi di paura a Londra, dove uno dei caratteristici bus londinesi a due piani noti in tutto il mondo si e' schiantato contro una fermata nella zona sud della capitale britannica, travolgendo una 15enne che versa in condizioni critiche. Altre 16 persone sono rimaste ferite nell'incidente a West Croydon, la maggior parte delle quali in modo lieve.

Scotland Yard ha reso noto che l'autista dell'autobus della linea 198 è stato arrestato per sospetto di guida in stato di ebbrezza. Un portavoce dei vigili del fuoco di Londra ha detto all'Evening Standard che due delle venti persone a bordo del bus sono state state portate in ospedale per lo choc subito.

La prima chiamata ai servizi di emergenza è giunta alle 12,20, quando erano in Italia le 13,20. Il bus ha prima urtato un'auto, poi un altro autobus e una pensilina sotto la quale si trovava la ragazzina.

Scompare a 95 anni Stan Lee, il papà dei super eroi della Marvel


LOS ANGELES - E' scomparso all'età di 95 anni Stan Lee, il leggendario creatore dei super eroi della Marvel. Lo rende noto il sito Tmz. Fu il co-creatore di personaggi memorabili quali l'Uomo Ragno, X-Men, Black Panther e I Fantastici Quattro ed è stato editore e direttore di Marvel Comics, il gruppo che ha portato al grande pubblico internazionale il mondo dei super eroi.

Aeroporto Neuquen: atterraggio senza flap per un aereo di Flybondi

ROMA - L'aereo Boeing B-737/800 della compagnia aerea argentina Flybondi decollato dall'aeroporto di Palomar (Argentina) e diretto a Neuquen di venerdì ha dovuto effettuare alle ore 08:30 un atterraggio d'emergenza nell'aeroporto di arrivo, a causa di un'avaria ai flap -utilizzati per mantenere la portanza dell'ala durante la discesa e per rallentare.

Da qui la decisione del controllo del traffico aereo di un atterraggio in emergenza, dove il pilota è riuscito a far arrivare a terra il Boeing 737-800 con targa LV-HKR del volo FO 5300 nonostante abbia toccato terra a oltre 320 chilometri orari fermandosi alla fine della pista; intervenuti anche i vigili del fuoco per raffreddare gli pneumatici.

E' evidente, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” un volo veramente sfortunato. Sicuramente quella di mercoledì una giornata da dimenticare per i passeggeri del volo Flybondi che tra la paura dell'emergenza e lo smarrimento, sono stati in grado di raggiungere la sala dell'aeroporto e ritirare i loro bagagli dopo le 09:00 del mattino.

lunedì 12 novembre 2018

Caccia F-16 scortano aereo della Air Astana in difficoltà durante il volo sul Portogallo


ROMA -Due aerei dell'aeronautica portoghese, hanno scortato un aereo con sei persone di equipaggio senza passeggeri a bordo. Il pilota dell'aereo della compagnia aerea Air Astana, ha segnalato l'emergenza lamentando un malfunzionamento all'impianto idraulico con problemi al sistema di comando e controllo, ma è atterrato in sicurezza circa un'ora dopo, ha riferito un funzionario aeroportuale oggi. Il tenente generale Manuel Costa ha dichiarato all'Associated Press che l'aereo, prodotto dalla società brasiliana Embraer, "ha avuto difficoltà con il suo sistema di comando e controllo". Ha aggiunto che due F-16 dell'aeronautica portoghese hanno accompagnato l'aereo mentre le autorità valutavano come gestire l'emergenza.

L'aereo è atterrato alla base aerea di Beja, a circa 180 km da Lisbona, nella domenica pomeriggio. Il militare, ha comunicato che nessuno è rimasto ferito nell'incidente, sebbene l'aereo non sia atterrato nel primo tentativo a Beja. I media locali, hanno fatto sapere che l'aereo è un Embraer con una capacità di trasporto di 100 persone. Air Astana è una compagnia aerea del Kazakistan. E' evidente che è un miracolo, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. Troppi sono gli incidenti anche a causa delle omessa revisione degli aeromobili.

sabato 10 novembre 2018

Guyana, aereo Fly Jamaica atterra d'emergenza e finisce fuori pista: diversi feriti


Tragedia sfiorata oggi, poco dopo mezzanotte, all'aeroporto di Cheddi Jagan, dove un Boeing 757-200 della Fly Jamaica decollato da appena 18 minuti dall'aeroporto e diretto a Toronto in Canada è tornato indietro atterrando in emergenza. Il pilota, dopo avere riscontrato problemi tecnici ha cercato di fare un atterraggio regolare. Secondo le prime ricostruzioni è stata la perizia del pilota a evitare che l'atterraggio di emergenza si trasformasse in un incidente di gravi proporzioni. All'improvviso, proprio al momento dell'atterraggio i freni sono andati in panne e nell'impatto con la pista il carrello si è staccato, perdendo un'ala.

L'aereo ha così percorso un lungo tratto della pista scivolando sulla carlinga. Un motore si è staccato dalla fusoliera, la stiva si è aperta e le ali hanno subito gravissimi danni. Tutti i 118 passeggeri sono riusciti comunque a mettersi in salvo sfruttando gli scivoli di emergenza, mentre i veicoli dei pompieri e le ambulanze circondavano il velivolo e lo ricoprivano di schiuma antincendio. Praticamente incolumi anche tutti i membri dell'equipaggio. Alla fine il bilancio è di una decina di feriti, il più grave dei quali ha una gamba rotta. Non è stato diffuso un elenco preciso ma sembra che molti siano di nazionalità canadese. Per oltre due ore il traffico è stato sospeso sulla pista sud, quella dove il Boeing è atterrato, e ciò ha sconvolto il traffico aereo.

Alcuni voli cancellati, molti dirottati su altri aeroporti. La Fly Jamaica ha detto di non voler commentare questa notizia, e di non voler azzardare ipotesi sulle cause dell'incidente. L'autorità aeroportuale ha fatto sapere che nulla indica che l'atterraggio di emergenza sia stato la conseguenza di una qualche azione terroristica ma di un problema tecnico. Sull'incidente è stata aperta un'indagine da parte dell'autorità dei trasporti jamaicane. E' evidente che è un miracolo, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. Troppi sono gli incidenti anche a causa delle omessa revisione degli aeromobili.

Europa: centinaia di camion guidati per 2 euro all'ora da filippini


ROMA - Centinaia di camionisti filippini lavorerebbero in Europa per soli 2 euro all'ora. A riferirlo l'Unione socialista dei trasporti del Belgio (UBT) sulla base dei risultati di un'indagine della sua omologa danese 3F. A Padborg, nel sud della Danimarca, il sindacato avrebbe scoperto un fienile che ospita filippini che lavorano per la compagnia di trasporti Kurt Beier, attraverso la sua filiale polacca. Guadagnerebbero due euro all'ora e vivrebbero in condizioni disumane, secondo l'UBT. Casi sarebbero stati scoperti anche in Belgio secondo il presidente dell'Unione Frank Moreels.

Nel febbraio 2013, la società lettone Dinotrans aveva portato molti filippini, sostiene il sindacalista, citando anche il caso della società olandese Wismans. Il commissario europeo per la concorrenza Margrethe Vestager ha invitato la sua collega Violeta Bulc, responsabile dei trasporti, a stringere le regole per porre fine a questa situazione.

Un vero e proprio scandalo che riguarderebbe lavoratori sfruttati e sottopagati ma anche, almeno in astratto, la sicurezza stradale dell'intero spazio comune dell'UE, rileva Giovanni D'Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”. Perchè è immaginabile che le condizioni cui sono sottoposti i camionisti in questione, si rifletta inevitabilmente anche sulla loro situazione di guida.

venerdì 9 novembre 2018

Usa, mega incendio in California: migliaia di persone in fuga

(Pixabay)

Un vasto incendio che si estende ad un tasso pari ad 80 campi da football al minuto è divampato in California e migliaia di persone sono fuga tra le fiamme. Dichiarato nella contea di Butte lo stato di emergenza. Le fiamme sono divampate ieri mattina propagandosi velocemente a causa del vento. Numerosi residenti hanno guadagnato la fuga in auto, mentre altri hanno abbandonato le loro case correndo a piedi, spesso con figli o animali domestici in braccio, come ha raccontato Gina Oviedo, residente della cittadina di Paradise, al Guardian.

"È una situazione molto pericolosa e molto seria", ha avvertito lo sceriffo della contea di Butte, Kory Honea, confermando che alcune persone sono state costrette ad abbandonare l'auto per fuggire dalle fiamme. Per l'intera Paradise, cittadina di 27.000 abitanti a 290 chilometri da San Francisco, e' stata ordinata l'evacuazione.

Paura per guasto su aereo Royal Brunei: atterraggio emergenza in Austria


ROMA - Il 7 novembre momenti di paura per i passeggeri per un improvviso guasto all’aereo del volo BI004 della compagnia aerea Royal Brunei Airlines (RB) che, partito da Bandar Seri Begawan capitale dello stato del Brunei, e diretto a Londra, ha registrato un improvviso guasto sei ore dopo il decollo, obbligando il pilota a ad effettuare un atterraggio di emergenza all'aeroporto di Vienna in Austria. La stessa RB ha riferito ai media che la situazione è stata spiegata dal pilota in inglese, suscitando manifestazioni di nervosismo e paura tra i passeggeri.

"Il volo BI003 della Royal Brunei Airlines da Bandar Seri Begawan (BWN) a Londra Heathrow (LHR) il 7 novembre 2018 ha effettuato una deviazione di rotta atterrando in sicurezza all'aeroporto internazionale di Vienna. "RB è a conoscenza delle notizie che circolano attualmente su una perdita di olio segnalata e stiamo attualmente conducendo un'indagine approfondita per identificare la natura dell'incidente."

I resoconti dei siti web di allerta dell'aviazione hanno segnalato una perdita d'olio dal motore Rolls-Royce Trent del Boeing 787 Dreamliner. Le informazioni ottenute dal sito Web FlightAware hanno mostrato che il volo BI003 è atterrato all'aeroporto internazionale di Vienna alle 6.37 (ora dell'Europa centrale). L'arrivo all'aeroporto di Londra Heathrow era previsto alle ore 06:50. Tutti i passeggeri sono stati riprenotati sui voli con altri vettori, lasciando Vienna in un secondo momento.

Nel frattempo, la compagnia aerea ha anche annunciato la cancellazione del volo BI004 del 7 novembre da Londra a Bandar Seri Begawan, comunicando che i suoi passeggeri sono stati re-indirizzati su altre compagnie aeree.E' evidente, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” un volo veramente sfortunato. Sicuramente quella di mercoledì una giornata da dimenticare per i passeggeri del volo Royal Brunei Airlines.

Nuovo allarme ambientale: Mare del Nord, collisione tra navi


ROMA - Allarme ambientale al largo della Norvegia: la collisione tra la petroliera greca Aframax SOLA TS e la fregata della marina norvegese HNOMS HELGE INGSTAD ha causato uno squarcio di diversi metri nello scafo della nave militare, mentre una chiazza di petrolio è stata osservata attorno a entrambe le navi, anche se la sua natura deve ancora essere confermata. L'autorità marittima di norvegese, ha comunicato che la collisione di stamattina 8 novembre è avvenuta probabilmente intorno alle 0300 UTC, nel mare del nord a nord di Bergen, in Norvegia.

La collisione ha causato uno squarcio di 10 metri sul lato destro della poppa della fregata che rischia l'affondamento. Secondo gli ultimi rapporti, la fregata è stata portata in acque poco profonde per evitare l'affondamento, l'ingresso di acqua è incontrollabile. Tutti i 137 membri dell'equipaggio sono stati evacuati, 7 sono rimasti leggermente feriti. La Aframax SOLA TS è una petroliera di fabbricazione 2017, con una portata lorda di 112.939 tonnellate, lunghezza 250 mt, battente bandiera maltese, direttore Tsakos Columbia Shipmanagement (TCM) SA. Mentre la Fregata della marina norvegese HNOMS HELGE INGSTAD (F313), ha un dislocamento di 5290 tonnellate, lunghezza 134 m, fabbricata nel 2009.

Le autorità portuali hanno immediatamente inviato nella zona un imbarcazione e nel giro di un'ora, una squadra di esperti dovrebbe essere presa a bordo. L'autorità inoltre ha fatto sapere che le condizioni meteorologiche sono buone. Stando alla dinamica, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sembra che la fregata stesse all'ancora con il pilota automatico e che nessuno fosse sveglio sulla nave. Non è invece ancora chiaro come sia stato possibile che nessuno si sia accorto per tempo della petroliera, considerato che i protocolli prevedono che ci siano almeno tre uomini di vedetta in diversi punti della nave e altri impegnati a tenere sotto controllo i radar.

giovedì 8 novembre 2018

Canada: Aereo Sky Lease Cargo finisce fuori pista in atterraggio. Probabile un errore umano


TORONTO - Un aereo Boeing 747 proveniente da Chicago negli Stati Uniti, utilizzato dalla compagnia della compagnia Sky Lease Cargo questa mattina ha effettuato un fuori pista dopo l'atterraggio all'aeroporto di Halifax in Canada, senza che nessuno dei quattro membri dell'equipaggio a bordo riportasse però ferite gravi. A causare l'incidente potrebbe essere stato un problema tecnico, un errore del pilota o il combaciare di entrambi gli eventi.

I piloti una volta toccata terra non sono riusciti a fermare la corsa del velivolo, che ha oltrepassato l'area in fase di lavori danneggiando gravemente la fusoliera e i carrelli di atterraggio principali che si sono staccati di netto, oltre a provocare una perdita di carburante che fortunatamente non ha innescato un incendio.

L'aeroporto è stato chiuso per diverse ore per permettere i soccorsi e di procedere alla rimozione del relitto del velivolo. Sull'incidente è stata aperta un'indagine da parte dell'autorità dei trasporti canadese. E' evidente, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ci sono troppi incidenti anche a causa delle omessa revisione degli aeromobili.

Simona Carpignano non ce l'ha fatta: recuperato il corpo dalle macerie


di PIERO CHIMENTI - L'attesa si è trasformata in dolore per la famiglia Carpignano, che ha sperato fino all'ultimo che la loro Simona non fosse tra le macerie delle palazzine crollate a Marsiglia in rue d’Aubagne. La tragica sentenza è giunta in giornata, quando i soccorritori hanno estratto il corpo senza vita della 30enne tarantina. La giovane pugliese, giunta nella città portuale francese per trovare lavoro, impiegata come interprete, aveva ottenuto la giornata libera dai suoi impegni lavorativi.

Malore su un volo Ryanair diretto a Dublino: atterraggio d'emergenza a Newcastle

NEWCASTLE - Atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Newcastle per un aereo della Ryanair. La manovra sarebbe stata compiuta in seguito al malore di un passeggero mentre sorvolava il Mare del Nord alle 12:50. Il volo FR 1909 di Ryanair da Danzica a Dublino era decollato alle 11:05, con dieci minuti di ritardo. L'arrivo nella Capitale irlandese era fissato alle 12:50 al Terminal 1. Per il momento le autorità aeroportuali non hanno rilasciato altri dettagli.

Un portavoce di Ryanair ha dichiarato: "Questo volo da Danzica a Dublino (7 novembre) è stato dirottato su Newcastle dopo che un cliente si è ammalato a bordo. "L'equipaggio ha richiesto assistenza medica, l'aereo è atterrato normalmente e il cliente è sbarcato ed è stato accolto da medici per un ulteriore trattamento prima che l'aereo continuasse per Dublino dove è atterrato alle 14:08. "Ryanair si scusa con tutti i clienti per questo breve ritardo."

All'inizio di questa settimana, un aereo di Aer Lingus è stato costretto a tornare all'aeroporto di Dublino dopo che l'equipaggio ha comunicato alla torre di controllo, un'emergenza medica sull'Atlantico. Il volo Aer Lingus EI-101 è partito da Dublino per Newark nel New Jersey. Il volo è durato quasi due ore quando l'equipaggio ha contattato i controllori per informarli che avevano bisogno di tornare a Dublino. Una portavoce della compagnia aerea ha confermato: "Aer Lingus può confermare che il volo EI 101 (Dublino-Newark) ha dovuto tornare indietro a causa di un'emergenza medica. "Desideriamo scusarci con gli ospiti per l'inconveniente causato."

È urgentissimo, urgentissimo per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,dotare tutti i mezzi del trasporto pubblico di defibrillatori e di persone abilitate alla rianimazione cardiopolmonare. Non è possibile pensare che, nel 2018, a bordo dei mezzi pubblici manchino i defibrillatori e chi li sa usare.

mercoledì 7 novembre 2018

Elezioni Usa, 'anatra zoppa' per Trump che esulta: "Enorme successo"


WASHINGTON - Il voto degli americani premia i dem ma Donald Trump non ne fa un dramma: "Nessun bagno di sangue". I democratici riconquistano dopo 8 anni la maggioranza alla Camera, i repubblicani la mantengono di stretta misura al Senato. Il risultato che esce dalle urne è quella dell'anatra zoppa per Donald Trump, costretto a perdere il controllo di uno dei due rami del Congresso quando mancano due anni alle presidenziali del 2020.

Non si può certo parlare di uno tsunami quello dei democratici, ma l'onda blu, almeno alla Camera, s'è fatta sentire travolgendo tutti e 23 i seggi che dovevano essere strappati ai repubblicani: al termine dei conteggi i dem riusciranno a guadagnarne almeno 35.

Nessun trionfo invece nelle sfide chiave per il Senato, in Texas e in Florida. Nel primo caso Beto O'Rourke, l'Obama bianco, astro nascente del partito, ha sfiorato l'impresa ma ha dovuto cedere il passo a Ted Cruz, perdendo al fotofinish. Mentre nel Sunshine State Bill Nelson dopo un testa a testa si è dovuto arrendere all'ex governatore repubblicano Rick Scott.

Non sono riuscite a sfondare le altre due superstar della campagna elettorale democratica: Andrew Gillum, che poteva diventare il primo governatore afroamericano della Florida, sconfitto dal falco Ron DeSantis, e in Georgia Stacey Abrams, aspirante prima governatrice nera nella storia Usa, che ha perso con il repubblicano Brian Kemp. Tra le riconferme illustri al Senato, oltre a quella di Cruz, quella in Vermont dell'ex candidato dem alla Casa Bianca Bernie Sanders, quella in Massachusetts della possibile candidata nel 2020 Elizabeth Warren, quella in Virginia di Tim Kaine, ex candidato vicepresidente di Hillary Clinton.

martedì 6 novembre 2018

Asia Bibi, il marito all'Italia: "Aiutateci, siamo in pericolo"


"Chiedo al governo italiano e faccio un appello: aiutateci a fare uscire dal Pakistan me e la mia famiglia perché siamo in pericolo": a lanciare l'appello urgente è il marito di Asia Bibi, la donna cristiana condannata all'impiccagione per blasfemia e di recente assolta dalla Corte Suprema. La donna ora non può lasciare il Paese a causa delle proteste dei fondamentalisti islamici.

Il marito Ashiq ha lanciato la sua richiesta di aiuto all'Italia in un videomessaggio ad Aiuto alla Chiesa che Soffre.

"La nostra vita è in pericolo, abbiamo difficoltà anche a trovare da mangiare", dice Ashiq Masih nel suo appello all'Italia. Lui e la figlia Eisham erano stati in Italia lo scorso 24 febbraio come testimoni dell'evento di Acs 'Colosseo Rosso' in occasione del quale il monumento romano era stato illuminato in solidarietà con chi è perseguitato per ragioni di fede. "È molto importante l'attenzione della comunità internazionale e dei media per mantenere viva Asia Bibi e per proteggerci", conclude.

India: motore si spegne poco prima di atterrare, scalo d'emergenza per i passeggeri della IndiGo

LECCE - Attimi di terrore domenica sul volo (6E) 7124 della IndiGo. L'ATR è atterrato con un motore spento all'aeroporto della città del Bengala di Chennai, nell'India orientale. L'aereo era decollato da Rajahmundry, nel distretto del Godavari Orientale nello stato federato dell'Andhra Pradesh, quando il pilota ha segnalato un guasto al motore in fase di avvicinamento all'aeroporto di arrivo. Ed è stato proprio durante l'atterraggio che il motore si è spento. Una fase documentata da alcuni passeggeri che hanno girato un video portato poi sui social. La discesa è stata effettuata senza intoppi, e i passeggeri hanno lasciato l'aereo. Immediato anche l'intervento dei vigili del fuoco che hanno azionato gli idranti a schiuma per evitare tragiche conseguenze. "C'è stata una perdita di petrolio in uno dei motori che ha provocato il suo guasto a mezz'aria e il successivo atterraggio di emergenza dell'aereo", ha dichiarato il funzionario della direzione generale dell'Aviazione civile (DGCA). Ha aggiunto, "Nnonostante la perdita di kerosene, il pilota ha scelto di fare un giro intorno all'aeroporto invece di atterrare direttamente." E' evidente, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ci sono troppi incidenti sfiorati anche a causa delle omessa revisione degli aeromobili.