Visualizzazione post con etichetta Esteri. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Esteri. Mostra tutti i post

venerdì 13 luglio 2018

Brexit: frontiere chiuse per gli europei in cerca di lavoro


di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - La politica della premier britannica Theresa May risulta essere sempre più ambigua. Da una parte presenta una "Soft Brexit" all'Ue, con una continuità di unione doganale e sistemi di mobilità per l'immigrazione, dall'altra un programma di uscita più duro, rivolto al proprio partito. Chi vincerà la partita della Brexit, non è ancora dato saperlo, però, la stretta sui cittadini europei è certa.

La May attraverso Facebook ha dichiarato: "Non accadrà più che la gente senza permesso arrivi qui da tutta Europa con la remota speranza di poter trovare un lavoro, per la prima volta da decenni, avremo il pieno controllo delle nostre frontiere".

Aggiungendo quindi che saranno invece sempre ben accolti professionisti come medici, infermieri, ingegneri ed imprenditori, capaci di dare un contributo all'economia del Paese.

lunedì 9 luglio 2018

Tailandia, 4 ragazzi salvati dalla grotta

(ANSA/AP)

Quattro dei ragazzi intrappolati in Thailandia sono fuori della grotta di Tham Luang. "Sono al sicuro e stanno abbastanza bene", ha riferito un capo della polizia locale all'inviato della tv britannica Itv.

I ragazzi saranno trasferiti in un ospedale di Chiang Rai, a circa 60 chilometri.

Sono partite le operazioni di salvataggio dei 12 ragazzi e del loro coach di calcio intrappolati nella grotta Tham Luang in Thailandia. Sia i giovani che le famiglie sono state avvisate dell'inizio del recupero. Sarà recuperata una persona per volta. 'Sono pronti fisicamente, e i loro cuori sono forti e determinati' ha detto il governatore Narongsak Osatanakorn, che dirige le operazioni

Si immergeranno 2 sub per ciascuna persona costretta nella cava. Il pool, 13 divers stranieri e cinque Navy Seal thailandesi, è stato descritto come "un team di all-star".

Il recupero ha avuto inizio alle 10 locali, le 5 in Italia. Le operazioni potrebbero durare "un paio di giorni", e dipenderanno anche dal maltempo.

mercoledì 4 luglio 2018

Indonesia, incidente a traghetto: 29 morti


Nuovo dramma nei mari indonesiani, dove circa 70 persone sono morte o disperse dopo un incidente che ha coinvolto un traghetto con circa 140 passeggeri, che si è arenato durante una tempesta, 300 metri al largo dell'isola di Selayaer.

Secondo le autorità i morti sono 29. Le onde hanno completamente sommerso il ponte del traghetto, spazzando via camion e altri veicoli che si trovavano a bordo, mentre i soccorsi sono difficoltosi a causa dei forti venti e del mare mosso.

L'imbarcazione era partita dall'isola di Sulawesi per la vicina Selayar. A bordo vi era anche un'ingente cifra di denaro equivalente a 2 milioni di dollari destinato alla filiale di una banca per il pagamento di dipendenti pubblici. Non c'è più traccia del denaro e di due funzionari responsabili del carico.

martedì 3 luglio 2018

Francia, sventato attentato terroristico: arrestata coppia iraniana


PARIGI - Si trema ancora per il terrorismo in Francia. La giustizia belga ha sventato un attentato dove è stata fermata una coppia di origine iraniana, residente a Wilrijk, che progettava un attentato contro esuli iraniani nella regione di Paris, a Villepinte. E' stata ritrovata anche un'auto con esplosivo e un detonatore.

sabato 30 giugno 2018

Ue: raggiunta intesa sui migranti. Ma è subito scontro Conte-Macron

(ANSA)

ROMA - L'intesa faticosamente raggiunta sui migranti tra i 28 nella lunga notte di trattative si rivela alle prime luci dell'alba di Bruxelles per quello che è: un accordo per salvare la faccia ed evitare l'implosione dell'Unione ma che risolve poco o nulla.

E ad essere paradigmatica è la stessa lite a distanza tra il premier Giuseppe Conte ed il presidente francese Emmanuel Macron sui centri volontari per i migranti.

Nel corso della conferenza stampa finale il presidente francese ha tenuto a sottolineare che il trattato di Dublino rimane, così come la responsabilità dei paesi di primo approdo nella accoglienza di migranti. Immediata la replica del premier italiano: "Era stanco, lo smentisco".

CONTE ESULTA: 'ABBIAMO L'ACCORDO UE' - "I leader dei 28 hanno raggiunto un accordo sulle conclusioni del Consiglio Ue, incluso sul tema dei migranti". A scriverlo su Twitter il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk.

"Da questo Consiglio esce una Europa più responsabile e solidale, l'Italia non è più sola" ha dichiarato il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte.

Le conclusioni del Vertice Ue hanno affermato "il principio di un nuovo approccio che riguarda i salvataggi in mare - sottolinea Conte - d'ora in poi si prevedono azioni basate sulla condivisione e quindi coordinate con gli stati membri".

Conte conferma uno dei punti su cui si è sciolta la trattativa nella notte dopo l'asse inedito con il presidente francese Emmanuel Macron e aggiunge che l'accordo prevede la possibilità che i Paesi europei possano creare dei centri di accoglienza, "ma solo su base volontaria: i Paesi che vogliono attrezzarsi per farli potranno fare dei centri basati su una gestione collettiva europea".

SALVINI: 'DA UE VOGLIO VEDERE IMPEGNI CONCRETI SU MIGRANTI' - Il ministro dell' Interno, Matteo Salvini, vuole vedere che "impegni concreti ci sono" da parte dell'Ue prima di pronunciarsi sull'accordo sui migranti al Consiglio europeo. "Vorrei che finisse l'ipocrisia per cui si dice viva l'Europa e poi paga l'Italia", ha spiegato il vicepremier ospite di "Circo Massimo".

"Il principio fondamentale era e continua a essere la protezione delle frontiere esterne e fare investimenti veri in Africa perché unico modo per bloccare l'esodo è permettere a quelle ragazze e a quei ragazzi di avere un futuro nelle loro città", ha aggiunto. Le navi delle Ong, ha assicurato Salvini ribadendo il no all'accesso ai porti per le navi umanitarie, "non vedranno più l'Italia se non in cartolina".

"Entro il 2018 daremo segnali concreti sulla flat tax, sulla Fornero e sulla pace fiscale", ha promesso Salvini. Il titolare del Viminale ha anche rassicurato sull'asse con M5s: "I cinque stelle sono gente seria, onesta, concreta e preparata. Dureremo tutta la legislatura? Di più, tre, quattro, cinque legislature".

venerdì 29 giugno 2018

Germania, esplosione in una casa a schiera: tre morti


di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - In una casa a schiera a Huchting, un sobborgo di Brema nella Germania settentrionale, una forte esplosione seguita poi da un incendio ha causato la distruzione di una casa.

Secondo i media locali, i soccorritori hanno trovato il corpo di una 41enne e del figlio di 7 anni in una casa e il corpo di un'altra donna di 70 anni nell'abitazione adiacente. La polizia sta indagando sulle cause non chiare dell'esplosione.

giovedì 28 giugno 2018

Tribunale Usa: riunire famiglie di migranti separate

(twitter)

STATI UNITI - Un giudice californiano ha ordinato alle autorità di frontiera statunitensi di riunire le famiglie separate entro 30 giorni. Per quanto riguarda invece i bambini sotto i 5 anni, la riunione con i genitori deve avvenire entro 15 giorni, ha deciso il giudice distrettuale di San Diego Dana Sabraw.

La decisione di Sabraw giunge in risposta alla denuncia di American Civil Liberties Union sul caso di una bimba di sette anni separata dalla mamma congolese e di un ragazzino di 14 separato dalla mamma brasiliana. Il giudice ha esteso l'ingiunzione a ogni famiglia separata.

Più di 2.000 bambini sono stati separati dai loro genitori nelle ultime settimane e collocati in rifugi sotto il controllo del governo. Il presidente americano Donald Trump la scorsa settimana ha emesso un ordine esecutivo per fermare la separazione delle famiglie e ha detto che i genitori e i figli saranno invece detenuti insieme.

mercoledì 27 giugno 2018

Conte: il 30 luglio a Washington per incontro con Trump


ROMA - Il premier Giuseppe Conte sarà a Washington il 30 luglio per un incontro con il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Ieri Conte, in vista del vertice, ha incontrato John Bolton, consigliere per la sicurezza americana, "con cui abbiamo parlato del prossimo incontro con il presidente Donald Trump", ha spiegato su Twitter. "A presto a Washington D.C.", aggiunge il presidente del Consiglio, pubblicando la foto dell'incontro a Palazzo Chigi.

Lifeline: "Abbiamo ricevuto l'ok per entrare a Malta"


La ong battente bandiere tedesca Lifeline ha ricevuto il permesso di entrare in acque maltesi. Lo annuncia la stessa Ong tedesca con un tweet: "#Lifeline è ora autorizzata ad entrare nelle acque maltesi per cercare protezione dal vento".

Il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer "agisce come una versione tedesca del collega italiano Salvini e rende il governo tedesco complice della mancata assistenza a persone in pericolo". Lo dice Axel Steier, di Lifeline, in un comunicato.

"Se la situazione a bordo della nave subirà un'escalation a causa delle condizioni di sfinimento e debolezza delle persone a bordo, e del peggioramento del tempo, Seehofer ne avrà piena responsabilità", aggiunge nella nota.

SALVINI: "ALTRO SUCCESSO ITALIANO" - “La nave fuorilegge Lifeline arriverà a Malta e lì verrà bloccata per accertamenti. Altro successo del governo italiano: dopo anni di parole, in un mese arrivano i fatti!”.

Ad affermarlo è il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Olanda, furgone si schianta contro la sede del Telegraaf

(Getty)

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Paura ad Amsterdam dove, intorno alle 4 del mattino, un furgone si è schiantato contro la sede del giornale De Telegraaf. Non sono state registrate vittime e l'uomo a bordo del furgone è fuggito subito dopo, con un' Audi scura. Le autorità stanno indagando per individuare l'uomo e capire le ragioni dell'attacco.

Nei giorni scorsi è stato lanciato un razzo anticarro contro un altro edificio, in cui hanno sede svariate riviste. Il premier Mark Rutte ha dichiarato che queste azioni puntano ad indebolire la libertà di stampa e la democrazia olandese. Mentre il direttore di De Telegraaf, Paul Jansen, che in passato ha ricevuto delle minacce, ha rilasciato un'intervista in cui manifesta la voglia di non arrendersi e di non lasciarsi intimidire.

lunedì 25 giugno 2018

Terremoti: sisma magnitudo 5.5 nella zona meridionale della Grecia


ROMA - Un potente sisma di magnitudo 5,5 ha fatto tremare questa mattina la Grecia meridionale. Lo rende noto l'Istituto geologico statunitense. Maggiori aggiornamenti nelle prossime ore.

sabato 23 giugno 2018

Usa, sospese esercitazioni in Corea


SEUL - Stop dagli Usa a tempo indeterminato ad alcune esercitazioni militari nella Penisola Coreana. Ad annunciarlo il segretario alla Difesa, James Mattis. Gli Stati Uniti "sospendono indefinitamente selezionate esercitazioni" nella Penisola Coreana, si apprende in una nota di Washington.

giovedì 21 giugno 2018

Conte a Tusk: non possiamo farci carico di tutti i migranti


"Pensare che l'Italia possa farsi carico in questo momento di tutti i migranti dei cosiddetti movimenti secondari, cioè degli spostamenti dei richiedenti asilo tra i vari Stati della Ue, è assolutamente impensabile, specie dopo che in più occasioni si è riconosciuto che il nostro Paese è quello più esposto ai flussi migratori. Ad esprimere questa posizione, secondo quanto filtra da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, nell'incontro a Palazzo Chigi. La linea del Governo sarà portata dal premier italiano sul tavolo del pre-Consiglio di domenica a Bruxelles.

SALVINI: 'SPAGNA PUO' ACCOGLIERE I 4 PROSSIMI BARCONI' - "Siamo grati alla Spagna per aver accolto oltre 600 migranti, ma nell'ambito del piano di ricollocamenti si era impegnata a prenderne 3.265 e invece ne ha accolti 235: può accogliere i prossimi 4 barconi". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini in una conferenza stampa.

"Anche la Francia - ha ricordato - nei giorni scorsi ha dimostrato generosità e accoglienza, ma doveva accogliere dall'Italia 9.816 richiedenti asilo e invece ne ha accolti 640. Ne mancano 9.200".

martedì 19 giugno 2018

Trump, tariffe da 200 miliardi di dollari su prodotti cinesi

(ANSA)

WASHINGTON - Il presidente Usa Donald Trump ha reso di pubblico dominio il piano di imporre tariffe del 10 percento su beni cinesi per ulteriori 200 miliardi di dollari.

Il presidente statunitense ha affermato che si tratta della risposta all'annuncio cinese di alzare le proprie tariffe, una decisione "inaccettabile".

"Ulteriori azioni devono essere adottate per incoraggiare la Cina a cambiare le sue pratiche scorrette, aprire i suoi mercati a beni prodotti negli Stati Uniti e accettare rapporti commerciali piu' equilibrati con gli Usa. Dura reazione di Pechino: "Reagiremo fermamente" e prenderemo "contromisure complessive" sia "qualitative" che "quantitative" ha annunciato il Ministero del Commercio in una nota.

Forte terremoto colpisce il Giappone: bimba muore schiacciata da macerie

(afp)

TOKYO - Trema il Giappone occidentale. Un forte terremoto di magnitudo 6,1 ha colpito Osaka, nell'ovest del paese, provocando almeno tre vittime, tra cui una bimba di appena 9 anni, e decine di feriti. A renderlo noto il portavoce del governo di Tokyo, Yoshihide Suga. I feriti, invece, sarebbero oltre duecento.

I tre morti confermati, tutti nella provincia di Osaka, sono una bimba di 9 anni deceduta a causa del crollo di un muro in una scuola nella citta' di Takatsuki, un uomo di 85 anni caduto nella sua casa di Ibaraki e un altro 80enne rimasto sepolto sotto un muro.

lunedì 18 giugno 2018

Francia, paura in un supermarket: ferisce due persone al grido di 'Allah Akbar'


di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Paura in un supermercato di La Seyne-sur Mer, in Francia, dove una donna al grido di "Allah Akbar" ha ferito con un taglierino un cliente al torace e una cassiera all'occhio. Entrambi i feriti sono stati trasportati all'ospedale, mentre la 24enne è stata subito arrestata.

I testimoni hanno riferito che la donna era vestita di nero, con il velo, e nella zona è conosciuta per avere problemi psichici. La polizia non ha escluso legami con estremisti islamici, avviando dei controlli presso il suo appartamento.

Per ora le ipotesi di reato sono di tentato omicidio e apologia di reato a carattere terroristico.

giovedì 14 giugno 2018

Migranti: nella notte telefonata cordiale Macron-Conte


ROMA - Ieri sera il presidente francese, Emmanuel Macron, e il premier italiano, Giuseppe Conte, "hanno avuto una conversazione telefonica cordiale". A dichiararlo ai microfoni di Europe1 la ministra francese degli Affari europei, Nathalie Loiseau.

"C'è il tempo delle emozioni e il tempo del lavoro per affrontare questioni importanti come la crisi migratoria", aveva commentato ieri Macron. "Abbiamo bisogno di parlare con l'Italia, è un grande partner, un grande vicino".

martedì 12 giugno 2018

Singapore, storico incontro tra Trump e Kim: "E' andato molto bene"

(Ansa)

Storico incontro a Sentosa tra Trump e Kim Jong-Un. Trump e Kim si sono incontrati al Capella Hotel di Singapore, scambiandosi una robusta stretta di mano. Il presidente Usa ha teso la mano per primo, Kim Jong-un l’ha stretta sorridendo. Poi il Presidente ha messo la sinistra sulla spalla del Maresciallo. Si è sentita la voce di Trump spezzata dalle raffiche dei flash, Kim ascoltava e taceva. E sempre Trump ha guidato Kim verso i fotografi e le telecamere che hanno catturato la Storia in diretta planetaria.


A Singapore erano le 9:03 del mattino del 12 giugno anno di grazia (nel senso pieno della parola) 2018. Le 3:03 di notte in Europa. Alle 9:08 i due si siedono in una saletta del Capella Hotel di Sentosa, un isolotto un tempo covo di pirati e teatro di massacri. Alle loro spalle, affiancate, le bandiere a stelle e strisce degli Stati Uniti e quella con una sola stella rossa della Nord Corea.


Parla per primo Trump: «Grande, è un onore essere qui, credo che sarà un successo, costruiremo una relazione splendida tra di noi». Kim: «Non è stato facile, ci sono stati una serie di problemi, ci sono voluti anni, ma abbiamo superato tutti gli ostacoli e oggi siamo qui».


Un minuto di dichiarazioni in pubblico, poi si sono chiuse le porte ed è iniziato il colloquio faccia a faccia, accanto ai leader solo due interpreti. I consiglieri americani e nordcoreani hanno aspettato fuori, probabilmente sfruttano ogni minuto per continuare a parlarsi, per cercare di trovare una definizione comune della parola chiave: denuclearizzazione.


L'incontro, che si è tenuto un clima rilassato, ha visto Trump mostrare a Kim 'the beast', la macchina presidenziale. Quindi i due si sono fermati a parlare con i collaboratori del presidente Usa, tra cui il consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton. A fianco di Kim è apparsa la sorella, Kim Yo-jong, assente ai colloqui formali tra le due delegazioni che si sono tenuti nel mattino di oggi. I due, in auto, si sono poi diretti verso la sala dove è attesa la firma di un documento finale del summit, come preannunciato dal presidente Usa.

sabato 9 giugno 2018

Passeggero ubriaco semina il panico su un aereo per Mahon

(foto d'archivio)

ROMA - L’ennesimo caso tra quelli già segnalati dallo “Sportello dei Diritti” fa riesplodere la polemica su un fenomeno che riguarda la sicurezza dei voli: l’ubriachezza a bordo dei velivoli di linea sta diventando un problema serio che merita la dovuta attenzione da parte delle autorità aereoportuali e quelle che regolamentano il traffico aereo e richiede misure urgenti per evitare che ci scappi la tragedia.

Questa volta è accaduto al volo Easyjet EZY6089, del 5 giugno da Bristol a Mahon, che ha costretto i piloti ad accelerare l’arrivo e ha portato un passeggero ubriaco ad essere arrestato dopo l’atterraggio. Easyjet ha dichiarato che l'uomo si è comportato "in modo distruttivo" a bordo del volo dopo aver bevuto dell'alcol acquistato all'aeroporto di Bristol. Una situazione non certamente ottimale che il 21 gennaio, a diecimila metri d'altezza, ha fatto vivere attimi di panico ai passeggeri. La compagnia aerea già ieri ha ufficializzato di aver chiesto un limite di due drink per i passeggeri prima dei voli dopo quanto avvenuto.

I controllori del traffico aereo hanno rivelato di aver accorciato la rotta – e il "passeggero difficile" è stato arrestato dopo che l'aereo è atterrato. Un portavoce di Easyjet ha riferito che l'incidente illustra il motivo per cui la compagnia aerea sta facendo pressioni sui limiti delle quantità di alcol che i clienti possono bere negli aeroporti. Ed ha affermato in una dichiarazione: "L'equipaggio di questo volo da da Bristol a Mahon ha richiesto l'assistenza della polizia spagnola all'arrivo dopo che il passeggero ubiaco è diventato dirompente. "Non tollereremo comportamenti indisciplinati o distruttivi in ​​qualsiasi momento e la sicurezza e il comfort dei nostri clienti, equipaggio e aeromobili sono la nostra priorità numero uno".

Ed ha continuato: "Ed è esattamente il motivo per cui chiediamo modifiche significative per vietare la vendita di alcolici negli aeroporti, come un limite di due bicchieri per passeggero e nessuna vendita di alcolici prima delle 10:00. "Spetta agli aeroporti introdurre queste misure preventive per frenare l'eccessivo consumo di alcolici e i problemi che crea, piuttosto che consentire ai passeggeri di bere in eccesso prima dei propri voli".

Sono queste delle proposte che per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” devono essere immediatamente eseguite per evitare che si continuino a verificare situazioni del genere che mettono a repentaglio l’incolumità dei passeggeri e la sicurezza dei voli e ciò prima che possa accadere qualche tragedia determinata dal comportamento di singoli o interi gruppi che si ubriacano prima di prendere l’aereo. Il divieto di vendita di alcolici negli aeroporti, quindi, deve diventare una priorità per ogni autorità che si occupa del traffico aereo.

"Russia rientri in G8", Conte fa sponda a Trump

(ANSA/EPA)

ROMA - Alta tensione tra Europa ed Usa al G7 in Canada. Lo scontro è totale: dalla Russia ai dazi, dal clima all'Iran. Il presidente Usa, che lascerà il vertice in anticipo per preparare il faccia a faccia con Kim, chiede che la Russia torni al vertice dei Grandi. Il premier italiano Giuseppe Conte sottoscrive in un tweet.

Sui dazi Conte annuncia una posizione 'moderata' dell'Italia. Si è raggiunto un livello di tensione talmente alta che, su proposta del presidente francese Macron, si è svolto un vertice con i leader di Germania, Gb, Italia e Ue prima del summit.

"Sono d'accordo con il Presidente Donald Trump: la Russia dovrebbe rientrare nel G8. È nell’interesse di tutti". A scriverlo il premier Giuseppe Conte su Twitter dopo che un'analoga proposta era stata avanzata dal presidente Usa prima di partire per il summit canadese.

Mosca è stata esclusa dal G8 per la crisi nelle regioni orientali separatiste ucraine.

In particolare Trump aveva dichiarato che la Russia dovrebbe partecipare al vertice G7 mentre si preparava prendere il volo per il Canada per partecipare a una parte della tre giorni.

Gli altri leader del G7 si scontreranno con Trump quando cercheranno di indurlo a togliere i dazi su acciaio e alluminio che temono possano portare a una guerra commerciale. Trump ripartirà sabato mattina presto per Singapore per preparare l'incontro con il leader nordcoreano Kim Jong Un martedì.