sabato 29 settembre 2018

Indonesia, il terremoto fa un'ecatombe: 380 vittime

(ansa/ap)
Sono saliti a 384 i morti del terremoto e dello tsunami che hanno colpito ieri l'isola di Sulawesi sono saliti a 384. A rendere noto il nuovo bilancio Sutopo Purwo Nugroho, portavoce della Protezione civile. La cifra si riferisce solo alla città di Palu, la più colpita.

Ieri una scossa di magnitudo 7,5, ha colpito l'Indonesia. La scossa si è verificata a 80 km dalla città di Palu, nell'isola di Sulawesi e ad una profondità di 10 km. Il sisma ha provocato un successivo tsunami, che si è abbattuto su Palu e Donggala. Secondo i media le onde avrebbero raggiunto i 2 metri di altezza, spazzando via quelle poche case rimaste ancora in piedi, dopo il terremoto.

Risultano ancora moltissimi i dispersi. I soccorsi sono ancora limitati a causa del buio (in Indonesia è notte) e l'interruzione della rete elettrica ha ostacolato i pochi soccorsi giunti sul posto. Secondo il portavoce dell'agenzia nazionale per la gestione dei disastri, fino a domani mattina non potranno esserci degli aiuti concreti.