domenica 9 dicembre 2018

Ritardi coi bagagli: volo Ryanair Napoli - Manchester ritarda di oltre tre ore


NAPOLI - Doveva partire dall’aeroporto di Napoli alle 17.50, il volo FR 6834 per Manchester, ma già dall’imbarco si era capito che c’erano problemi ed alla fine è partito solo alle 19.20 ed è atterrato in Inghilterra alle 22.36.

Dopo un’ora circa da quando i quasi 200 passeggeri erano saliti a bordo sono cominciati i malumori ed alcuni in preda alla preoccupazione di aver perso coincidenze programmate hanno deciso di scendere dal velivolo così prolungando le operazioni che hanno creato ansia tra i presenti.

Ancora una volta, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, il colosso delle compagnie low cost Ryanair, manifesta problemi relativamente alla questione, purtroppo mai completamente risolta, dei bagagli ed in particolare di quello a mano che continua a creare problematiche e disagi per i passeggeri che in questo caso non comporteranno gli indennizzi di legge perché il ritardo è stato contenuto e sotto le tre ore.

È bene ricordare, comunque, che oltre al rimborso del biglietto relativo alla tratta interessata, un volo in ritardo oltre le tre ore - all'arrivo - rispetto all’orario previsto, dà diritto ad un risarcimento da un minimo di euro 250 fino ad un massimo di euro 600, nello specifico:

€ 250 per tutte le tratte aeree inferiori o pari a 1500 chilometri;
€ 400 per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 chilometri e per tutte le altre tratte comprese tra 1500 e 3500 chilometri;
€ 600 per le tratte aeree che non rientrano nelle lettere a) o b).

La distanza viene calcolata dall'aeroporto del mancato imbarco, che potrebbe non coincidere con il luogo di partenza.