martedì 16 luglio 2019

Cisl Basilicata, First e Felsa sostengono l’Action Week


I Segretari generali di Cisl Basilicata, FIRST, FELSA sostengono l’ ACTION WEEK – stabilizzazione subito - del coordinamento precari ANPAL servizi, operatori che svolgono attività di assistenza tecnica presso il Ministero del Lavoro, le Regioni, i Centri per l’impiego e gli attori del sistema dell’istruzione, ma una premessa fondamentale per offrire servizi di qualità, diritti sociali e politiche attive del lavoro, consiste proprio nella stabilità occupazionale.

Proprio mentre il 17 luglio prossimo si sottoscriveranno le convezioni bilaterali tra Regioni ed Anpal Servizi, avviando la contrattualizzazione di nuovi 2.980 precari denominati come navigator, altri precari cesseranno il loro contratto di collaborazione per scadenza contrattuale.

In questa settimana tutti gli assessori al Lavoro delle Regioni saranno sensibilizzati sull’importanza del lavoro di assistenza tecnica che gli operatori da anni svolgono. Gli assessori regionali si sono impegnati ad esprimere nei prossimi giorni una nuova presa di posizione pubblica a favore della tutela contrattuale.

Dotare l’assistenza tecnica di Anpal Servizi di una pianta organica stabile è il presupposto fondamentale per garantire i diritti agli utenti dei Centri per l’Impiego, ai disoccupati, ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza e di tutte le politiche attive del lavoro.

Anche in Basilicata poco meno di 20 operatori sono impegnati da anni attraverso Anpal Servizi a fornire assistenza tecnica al sistema di formazione, orientamento, alternanza scuola- lavoro anche a supporto dei Centri per l’ impiego regionali; recenti notizie confermano quello che da anni la Cisl sostiene in tutte le sedi istituzionali e pubbliche, il sistema regionale del lavoro, della formazione e dell’orientamento in Basilicata è contraddistinto da carenze gravi tali da non riuscire a garantire i livelli essenziali di prestazioni, al punto che addirittura si chiudono dei Centri per l’ impego per mancanza di dipendenti e quindi si interrompe un pubblico servizio.

Cisl, First e Felsa si uniscono alla mobilitazione dei precari Anpal Servizi e chiedono con fermezza all’ Assessore al Lavoro della Regione Basilicata di provvedere con urgenza a predisporre misure di stabilizzazione dei lavoratori precari del settore Lavoro e formazione per rafforzare l’ organico esistente, al fine di garantire i livelli essenziali delle prestazioni in una terra con tali tassi di disoccupazione che richiedono un immediato piano per il lavoro e per lo sviluppo dei servizi e delle attività produttive, senza atti concreti si resta solo fermi alle dichiarazione di principio, mentre il tasso demografico e produttivo della Basilicata continua inesorabilmente a diminuire.