Visualizzazione post con etichetta Matera. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Matera. Mostra tutti i post

sabato 21 dicembre 2019

Matera: approvata la delibera sul bando eventi 2019


MATERA - La Giunta comunale di Matera ha approvato la delibera per il bando eventi 2019. Le iniziative ammesse a ricevere il contributo comunale sono state 56, per un importo complessivo di 312.824,76 euro.

Tra gli eventi finanziati, anche parzialmente, figurano: il concerto di San Silvestro, due concerti di Capodanno (1 gennaio) 24 spettacoli dal vivo (musica, teatro e danza), 2 iniziative di teatro in vernacolo, 7 proposte per attività culturali con eventi collaterali, il mercatino di Natale, la pista di pattinaggio su ghiaccio, 3 proposte per attività di promozione e sviluppo del territorio, 6 eventi sportivi e di promozione dello sport, un evento di intrattenimento e animazione e 9 tra mostre ed esposizioni.

Il provvedimento completo è consultabile alla pagina: https://servizionline.comune.mt.it/edoc-files/view/files/5dfcf021e2f55f0001391aa5/PAP-06328-2019.pdf?guest=true

venerdì 20 dicembre 2019

Zes, Carella (FEMCA): "Plaudo a iniziativa del Comune di Ferrandina"


POTENZA - "Parlare di Zes è importante per tenere alta l'attenzione su questa realtà. Lo dimostra il convegno, partecipato, di giovedì a Ferrandina, voluto e organizzato dall'amministrazione comunale cui faccio i miei più grandi complimenti perché riunire in un unico tavolo gli attori principali della Zes significa che finalmente è stato attivato quel motore che noi tutti auspichiamo possa portare sviluppo e crescita per il territorio". Sono le parole di Francesco Carella, segretario generale della Femca Cisl Basilicata.

"Parlare di Zes per noi significa anche dare un colpo di acceleratore sulla bonifica delle aree industriali. Bisogna rendere il territorio efficiente ed efficace puntando sulla logistica e ascoltando i problemi concreti delle aziende che operano ancora in Valbasento come Coopbox, Brianza plastica e Greenswitch. Occorre creare le condizioni per attrarre nuovi imprenditori rendendo il territorio più appetibile e accogliente per le imprese che vogliono investire in Basilicata, terra dalle grandi potenzialità e pronta ad accogliere sfide importanti e innovative".

Matera: i ragazzi di Chernobyl in vacanza in Italia visitano la Questura


MATERA - Lunedì 23 dicembre prossimo, saranno accolti dal Questore e dal suo staff 14 ragazzi provenienti da Chernobyl, di età compresa tra i 7 e i 14 anni, che arriveranno nei prossimi giorni in Italia, ospiti di alcune famiglie residenti a Matera, Ferrandina, Scanzano Jonico e Gravina.

La visita rientra nel programma di soggiorno nel nostro Paese per una vacanza di decontaminazione dalle radiazioni nucleari, su iniziativa dell’Associazione “Accoglienza Senza Confini Onlus” di Matera.

I ragazzi insieme alle famiglie che li ospitano e al presidente dell’Associazione promotrice dell’iniziativa Franco Rubino incontreranno il Questore e il personale della Polizia di Stato in vista delle prossime festività natalizie. Sarà l’occasione per riaffermare l’importanza del rispetto del regole, anche a tutela dell’ambiente.

Interverrà il giornalista Sergio Palomba che sta realizzando un documentario per raccontare il progetto con i ragazzi bielorussi.

Saranno inoltre presenti i componenti dello staff che lavorano al progetto. Al termine dell’incontro ci sarà un momento liturgico dedicato al Natale a cura del coadiutore del Cappellano regionale della Polizia di Stato don Giuseppe Tarasco.

La visita dei ragazzi in Questura avrà inizio alle 9 e alle 10, nella Sala Palatucci, si terrà l’incontro con il Questore.

Matera: Impianti sportivi, avviata la gara per i servizi di custodia


E’ stata pubblicato, il 17 dicembre scorso, sul Mepal (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione Locale) il bando di gara per l’affidamento dei servizi di gestione degli impianti sportivi cittadini.

La procedura si riferisce ai servizi di custodia (apertura, chiusura, reception) e di fruibilità (pulizia e altri interventi di manutenzione ordinaria su spazi di gioco, anche verdi, ed aree pertinenziali, conduzione di impianti termici ecc.) relativi: al palazzetto di Via Vena, alla tensostruttura di Via dei Sanniti, al camposcuola di atletica leggera di Viale delle Nazioni Unite, ai campi da tennis di Viale delle Nazioni Unite, allo stadio XXI settembre-Franco Salerno, al Palasassi, al campo sportivo con annesso campo da calcetto della zona Paip 1.

645,5 mila euro circa l’importo complessivo del bando, suddiviso tra i diversi impianti da gestire.

La gara, nel pieno rispetto degli indirizzi forniti prima dal Consiglio comunale e poi dalla Giunta comunale, prevede la suddivisione degli impianti in sette lotti ed è stata riservata alle società ed associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e Federazioni sportive nazionali, che siano risultate iscritte nella specifica categoria merceologica denominata “Servizi di gestione di impianti sportivi” alla data di pubblicazione della gara, che sono state direttamente invitate attraverso la piattaforma elettronica e che in sede di gara dovranno dimostrare di essere in possesso dei requisiti di idoneità professionale previsti per la conduzione di ciascun impianto.

L’affidamento avverrà in favore dell’operatore economico che avrà offerto, per ogni lotto, la percentuale più alta di riduzione del canone annuo.

L’avvio del servizio dovrà avvenire tassativamente entro cinque giorni dalla comunicazione dell’Ufficio Servizio Patrimonio dell’aggiudicazione è durerà un anno, con possibilità di proroga per un periodo massimo ulteriore di diciotto mesi.

L’Assessore allo Sport, Giuseppe Tragni, nel dichiarare “tutta la sua gratitudine per il lavoro che l’Assessore al Patrimonio, Eustachio Quintano, ha saputo mettere in campo in queste settimane per raggiungere questo obiettivo dopo anni di attesa”, esprime “soddisfazione per questo primo passo che finalmente consentirà di dare la necessaria stabilità alle attività sportive in Città”.

Al Comune resta la responsabilità dell’organizzazione e supervisione delle attività sportive previste negli impianti oggetto della procedura d’appalto.

Matera: Nuovo bando per contributi all’acquisto di e-bike: 150mila euro disponibili


E’ stato pubblicato sul portale internet del Comune di Matera il nuovo bando per il contributo a fondo perduto per l’acquisto di biciclette con pedalata assistita.

Le domande possono essere presentate a partire da domani 20 dicembre 2019 e fino al 21 febbraio 2020. La consegna può avvenire a mano presso l’Ufficio relazioni col pubblico, al piano terra della sede del Comune di Matera tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 12 e il martedì e il giovedì anche dalle ore 16 alle ore 18; inviando una Pec all’indirizzo di posta elettronica certificata dell’Ente: comune.matera@cert.ruparbasilicata.it o con raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Comune di Matera, Settore gestione del territorio, Viale Aldo Moro snc, 75100 Matera.

La somma disponibile per l’attuazione dell’iniziativa è di 150mila euro ed è finanziata con i fondi della Legge 205/2017.

Il contributo è destinato all’acquisto di una bicicletta a pedalata assistita (e-bike), nuova di fabbrica. Potranno beneficiare dei contributi tutte le persone fisiche residenti nel Comune di Matera da almeno 12 mesi al momento della pubblicazione del bando, purché maggiorenni e titolari di un codice IBAN. Saranno ammesse solo due domande per ogni nucleo familiare. Il bonus sarà riconosciuto sul prezzo finale omnicomprensivo (compreso do Iva, eventuali spese di spedizione ecc.) fino ad un massimo del 30% della somma. il Contributo concesso non potrà essere inferiore in ogni caso a 300 e superiore a 500 euro.

I contributi saranno erogati agli aventi titolo, fino ad esaurimento delle risorse disponibili mediante sorteggio tra tutte le istanze regolarmente presentate.

E’ possibile visualizzare il bando e scaricare i moduli di domanda all’indirizzo internet: http://www.comune.matera.it/avvisi/item/4252-bando-e-bike

Natale a Matera, la Madonna col Velo di Raffaello custodita a Toledo sarà esposta nel Museo Diocesano

MATERA - Torna in Italia per la prima volta dal 1676 e sarà esposta a Matera dal 21 dicembre 2019 al 7 aprile 2020, la “Madonna col Velo” un olio su legno di Raffaello Sanzio, custodito nella Cattedrale di Toledo.

L’opera, realizzata nel secondo decennio del 1500, sarà già visionabile sabato sera, all’interno del Duomo di Matera, in occasione del concerto “Ninna Nanna al Presepio. Canti antichi per la Natività” del “Laboratorio del ‘600” organizzato dal Comune di Matera e dal Centro studi “Giovanni Maria Trabaci”. Successivamente sarà esposta all’interno del Museo Diocesano di Via Riscatto. Il dipinto fu donato alla Cattedrale di Toledo dal Cardinale Pascual de Aragòn, insieme ad altre opere d’arte, acquistate e ricevute durante il periodo in cui ricopriva l’incarico di viceré di Napoli.

La possibilità di avere a Matera un’opera d’arte di grandissimo valore è il frutto di un’intesa tra il Comune di Matera, il Capitolo della Cattedrale di Toledo e la Curia Arcivescovile di Matera, agevolata dall’intermediazione di Giuseppe Barile, presidente del Centro Studi Trabaci.

“L’anno 2019 – sottolinea il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri - che ha segnato il riconoscimento europeo di Matera a Capitale della cultura si chiuderà “in bellezza”. Nell’anno del 500esimo anniversario della scomparsa di Raffaello Sanzio e del 750esimo anniversario dell’apertura al culto della Cattedrale di Matera, potremo visionare un’opera del grandissimo artista del Rinascimento. Lo straordinario dipinto rafforza il rapporto culturale tra la Spagna e l’Italia. tra Toledo e Matera. Gli studiosi e gli ammiratori del grande artista urbinate verranno a Matera per una lettura diretta della “Vergine con il Velo” e per una migliore valutazione storica e estetica di questa opera d’arte. Nella stessa serata in Cattedrale ci sarà un concerto di musica sacra tenuto dal prestigioso gruppo “Laboratorio del Seicento”.

Nel frattempo saranno in scadenza fino al 6 gennaio le rappresentazioni del Presepe vivente e il concerto di San Silvestro, in Piazza Vittorio Veneto, del gruppo Tiro Mancino.

Chiuderà questo intenso periodo il concerto dello straordinario pianista Giovanni Allevi organizzato presso l’Auditorium di piazza San Francesco D’Assisi nella serata de 6 gennaio 2020. Sarà così coniugato – conclude de Ruggieri - il rapporto fecondo tra il grande Raffaello Sanzio, principe del Rinascimento italiano e Giovanni Allevi, testimone eccellente della nostra contemporaneità. Chi ha sete di cultura non può non venire a Matera”.

giovedì 19 dicembre 2019

(R))esistenze. Matera fra Storia e Memoria


MATERA - Un viaggio alla scoperta della Resistenza del Sud Italia, un fenomeno poco studiato e troppo spesso trascurato. È il progetto realizzato dai ragazzi del liceo classico e artistico Duni-Levi di Matera, e raccontato dallo speciale (R))esistenze - Matera fra Storia e Memoria, in onda venerdì 20 dicembre alle 19.30 su Rai Scuola.

Si parte dal 21 settembre 1943, un giorno importante per Matera perché segna l’inizio dell’insurrezione contro l’avanzata del nazifascismo. E’ una data per troppo tempo dimenticata, ma è da qui che comincia il lavoro dei ragazzi. Accompagnati in questo percorso dai loro docenti e coadiuvati dallo storico Donato Verrastro, gli studenti si sono resi protagonisti di uno studio sulla loro città che si è trasformato in un percorso storico di consapevolezza e di approfondimento. Dagli eventi storici si sono spinti a indagare anche le fasi successive della vita di Matera, dalla cosiddetta “uscita dai sassi” fino alla creazione dei nuovi quartieri e allo sviluppo della nuova urbanistica. Hanno raccontato le prime visite, nel dopoguerra, di leader come Togliatti e di De Gasperi e ascoltato, attraverso interviste da loro stessi realizzate, i racconti e le esperienze di chi quegli eventi li ha vissuti in prima persona.

Hanno partecipato al progetto Raffaello De Ruggieri, sindaco di Matera; Giampaolo D’Andrea storico, assessore e alla cultura del comune di Matera; Francesco Paolo Francione, scrittore; Donato Verrastro ricercatore di Storia Contemporanea all’Università della Basilicata; Camilla Spada, Mimmo Calbi, Claudio Vino e Patrizia Di Franco docenti dell’istituto “E. Duni - C. Levi” di Matera.

Matera capitale ITC, “INNOVA” in orbita con COSMO–SkyMed


KOUROU - È partito ieri mattina dal Centro Spaziale europeo di Kourou (Guyana francese) il primo satellite italiano di seconda generazione COSMO-SkyMed (Constellation of Satellites for the Mediterranean Basin Observation). Missione, migliorare e implementare significativamente, grazie all’utilizzo di hardware e software di nuova concezione, la continuità operativa di servizi attualmente forniti dai quattro satelliti COSMO-SkyMed (CSK) di prima generazione, lanciati in orbita tra il 2006 e il 2010.

Il satellite si avvale, quindi delle più recenti tecnologie e soluzioni ingegneristiche. L’intero sistema, compreso il segmento di terra, stabilirà un nuovo standard di prestazione per i sistemi di osservazione radar dallo spazio: maggiore precisione, qualità dell’immagine e servizi più flessibili per gli utenti.

“La nostra azienda è nata nel 1989, proprio per rispondere a progetti e richieste del Centro Geodesia Spaziale costruito nella nostra città. Un centro cardine di tutti i programmi aerospaziali e di osservazione della terra italiani. I nostri software garantiscono la migliore focalizzazione del dato SAR, ovvero dati da radar ad apertura sintetica, in modalità spotlight per alta e altissima risoluzione. Gli algoritmi che abbiamo implementato sono in grado di gestire le sfide tecnologiche imposte dalle caratteristiche avanzate dal sensore SAR, dei nuovi COSMO-SkyMed – spiega Andrea Di Pasquale, amministratore delegato “INNOVA” – La ricerca e l’innovazione sono asset strategici della nostra azienda. Ci garantiscono una costante ricaduta tecnologica sui nostri prodotti”.

“Siamo protagonisti da ormai quasi 20 anni in questo ambito e rappresentiamo, per il livello di specializzazione raggiunto, una delle eccellenze italiane del settore, riconosciuti dai nostri clienti della holding Leonardo come partner affidabile e di assoluta competenza. Il lancio del primo satellite della nuova costellazione è la conclusione di un lungo e impegnativo lavoro ma anche di un 2019 di crescita e soddisfazioni”, conclude Andrea Di Pasquale.

Matera: parcheggio Via Vena, da febbraio via ai lavori di messa in sicurezza e riqualificazione

MATERA - Partiranno a febbraio i lavori di riqualificazione del parcheggio di Via Vena. Nei prossimi giorni sarà bandita la gara d’appalto per un importo a base d’asta di 700mila euro.

Gli interventi riguardano prevalentemente l’ammodernamento degli impianti di sicurezza e il rifacimento della copertura. I lavori, finanziati dalla legge 205/2017, sono stati procrastinati per le esigenze legate alle attività del 2019 e avranno una durata di 120 giorni. Il Comune provvederà ad informare gli utenti abbonati, comunicando le eventuali aree di sosta pubbliche sostitutive disponibili.

Contestualmente sarà adottato un provvedimento temporaneo per rendere possibile l’estensione del periodo di gestione della struttura dal 31 dicembre 2019, data di scadenza dell’attuale contratto, fino all’avvio dei lavori, previsto per il 3 febbraio 2020.

Nuova gestione ciclo dei rifiuti, al via la campagna di comunicazione


MATERA - Manifesti brochure, incontri diretti con i cittadini, e poi pagine social, app e contenuti per raggiungere capillarmente tutti i cittadini. Parte la campagna di comunicazione del nuovo sistema di gestione del ciclo dei rifiuti. Raccolta differenziata porta a porta in tutti le città del sub-ambito Matera 1 che comprende Matera, Bernalda, Ferrandina, Irsina e Tricarico.

Ieri mattina nella Sala Mandela del Comune di Matera è stato presentato il programma di informazione che sarà avviato il 9 gennaio 2020.

Alla conferenza stampa hanno preso parte il Sindaco di Matera, Raffello de Ruggieri, il Sindaco di Bernalda, Domenico Tataranno, l’assessore all’Ambiente del Comune di Matera, Giuseppe Tragni e il responsabile della cooperativa “Nuova Atlantide” di Accettura che ha curato il piano di comunicazione, Giuseppe Di Biase, dirigente dell’Ufficio servizio speciale d’ambito, Giuseppe Montemurro. Presenti in sala anche i rappresentanti del Cns, e delle sue coop consociate, gestore del servizio.

Si parte con il materiale spedito per posta e per email, con lettere dedicate ai cittadini e agli operatori commerciali, della ristorazione e del sistema alberghiero. Saranno apposti manifesti e distribuite brochure che conterranno guide pratiche alla raccolta differenziata, al sistema del ritiro del rifiuto porta a porta con un abecedario dei materiali riciclabili e l’indicazione di un numero verde per rispondere alle domande dei cittadini.

Seguiranno incontri pubblici, gazebo informativi, attività di comunicazione sui social network ma anche iniziative di sensibilizzazione nelle scuole, oltre al coinvolgimento dei media locali nelle attività di diffusione dei messaggi.

Come previsto, il nuovo sistema di gestione del ciclo dei rifiuti ha una fase di start up di tre mesi ed entro l’8 marzo 2019 sarà pienamente a regime.

“Abbiamo il dovere – ha sottolineato il Sindaco di Matera Raffaello de Ruggieri – di diventare tutti militanti ambientalisti. Ognuno di noi deve fare la propria parte per salvare il pianeta e sono i piccoli gesti quotidiani che spesso fanno la differenza. Fare correttamente la raccolta differenziata è il primo passo da compiere. I nostri concittadini hanno una sensibilità altissima su questi temi e sono certo che presto otterremo i risultati che auspichiamo”.

Il Grande Coro Puglia e Basilicata per Matera 2019


MATERA - Uno degli eventi più attesi tra quelli promossi nel calendario di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 è quello del 23 dicembre 2019 che si terrà dalle ore 20.00 alle ore 22.00 nella struttura Serra Grande della Cava del Sole, promossa dalle Chiese Cristiane Evangeliche ADI che vantano una storica presenza nella città dei Sassi e in tutto il territorio nazionale, con la partecipazione straordinaria di 200 coristi del GRANDE CORO PUGLIA E BASILICATA accompagnata dalla band musicale SERAPHIM GROUP, sotto la direzione del Maesto materano Vincenzo SCASCIAMACCHIA.

In occasione di questo evento sarà presente anche il pastore Gennaro CHIOCCA, fondatore della Beth-Shalom, associazione impegnata su tutto il territorio nazionale, nel recupero delle donne, vittime della schiavitù della prostituzione.

Il GRANDE CORO PUGLIA E BASILICATA, composto da credenti di fede evangelica pentecostale provenienti da varie località di Puglia e Basilicata, eseguirà brani incentrati sul repertorio SPIRITUAL e sulla musica tradizionale americana. La scelta del repertorio nasce dall’esigenza di testimoniare della fede cristiana e raggiungere il cuore di coloro che interverranno attraverso la musica ed il canto.

mercoledì 18 dicembre 2019

Marconia: picchia la moglie e la Polizia lo arresta


MARCONIA DI PISTICCI - La Polizia di Stato ha tratto in arresto un uomo per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate.

Ieri sera, a seguito di chiamata pervenuta sul 113, personale in servizio di controllo del territorio del Commissariato di P.S. di Pisticci è intervenuto in un appartamento ubicato in Marconia di Pisticci dove era segnalato l’ennesimo episodio di violenza perpetrato ai danni di una donna da parte del marito.

Una volta sul posto, gli agenti udivano urla provenire dall’interno dell’abitazione e, facilitati dalla porta socchiusa, sono entrati nell’appartamento. Nel corridoio una donna era stretta nell’angolo, in posizione di difesa per respingere violenti calci e pugni sferrati da un uomo poi risultato essere il marito.

Immediatamente gli operatori sono intervenuti per fermare l’azione violenta mettendo al sicuro la donna. Questa, rassicurata dall’intervento dei poliziotti, ha esternato la volontà di denunciare l’uomo menzionando una serie di episodi occorsi nel corso degli anni di vita coniugale che l’avevano logorata sia a livello fisico che psicologico.

Nell’immediato, visto lo stato di salute della donna, è stata richiesta assistenza dei sanitari, i quali hanno riscontrato la presenza di molteplici ferite, lividi ed escoriazioni su diverse parti del corpo, tra cui lo zigomo sinistro, l’arcata sopraciliare destra, la testa e lo stinco della gamba destra. Tali ferite sono state ritenute guaribili in diversi giorni.

Nella circostanza, la donna ha riferito di essere stata oggetto, in passato, anche di pesanti minacce perpetrate con l’utilizzo di armi da taglio.

A riscontro di ciò la vittima ha indicato un coltello da cucina con manico nero e lama da 13 cm che il marito nascondeva all’interno del forno della cucina. Venivano inoltre rinvenuti, all’interno di una stanza in uso esclusivamente all’uomo, un mattarello da cucina in legno della lunghezza di 55 cm con alla punta innestata artigianalmente una lama della lunghezza di 6 cm; un nunchaku di colore nero con al centro una catena in metallo tradizionalmente utilizzato nelle arti marziali; una catena in metallo della lunghezza di 80 cm; un’ascia in metallo lunga 37 cm con lama di 9 cm perfettamente affilata e un martello di grandi dimensioni lungo 36 cm. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e messo a disposizione dell’A.G..

Successivi accertamenti, posti in essere anche mediante l’audizione di alcuni testimoni che nel corso degli anni avevano assistito agli episodi violenti subiti dalla donna, hanno fornito un quadro esaustivo al Sostituto procuratore della Repubblica di Matera, che ha disposto l’arresto dell’uomo con traduzione presso la casa circondariale di Matera.

Matera, inaugurata la mostra “Above and Beyond”


MATERA - Da Matera Capitale europea della cultura 2019 a “Matera, Città dell’astronomia 2020”, la città dei Sassi continua ad essere protagonista di iniziative internazionali, candidandosi a diventare una delle tappe più importanti nella divulgazione scientifica.

L’iniziativa nasce con il sostegno del Comune di Matera grazie a un accordo tra la società Openet e la Società Astronomica Italiana (SAIt). Fulcro dell’evento è la “Space Academy” realizzata da Openet e strutturata con un programma che include una serie di appuntamenti tra cui spettacoli, installazioni e laboratori scientificamente rilevanti e facilmente fruibili grazie a un linguaggio accessibile, ludico, immediato e intuitivo.

L’anno di “Matera, Città della astronomia 2020” si apre venerdì 20 dicembre con la cerimonia di inaugurazione della mostra “Above and Beyond”, realizzata dall'Unione Astronomica Internazionale (IAU) per celebrare il centenario dalla propria fondazione. Continua con un programma di alto profilo internazionale che vedrà l’attuazione di un hackathon europeo, durante il mese di aprile, della Summer School di Astronomia nel mese di luglio e, in ottobre, lo svolgimento della XXV edizione delle Olimpiadi Internazionali di Astronomia.

La mostra “Above and Beyond” è stata allestita dalla Società Astronomica Italiana (SAIt) e dall'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) in partnership con Openet ed è patrocinata dal Comune di Matera, dall'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e dalla Fondazione Matera - Basilicata 2019.

Le attività previste e incluse nel programma della Space Academy rientrano nella mission aziendale di Openet e rappresentano un volano di crescita e di sviluppo nel mondo dell’educational locale e, più in generale, del Sud d’Italia.

Per informazioni e prenotazioni è possibile visitare il sito: mostraaboveandbeyond.openet.it

martedì 17 dicembre 2019

Cdp e Regione Basilicata: prestito da 27 mln per il finanziamento del programma di edilizia scolastica


POTENZA - Cassa Depositi e Prestiti ha stipulato con la Regione Basilicata un contratto per la concessione di un prestito, con oneri a carico del bilancio dello Stato, di 27 milioni di euro per il finanziamento di interventi relativi alla costruzione, ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà degli enti locali adibiti all’istruzione scolastica.

L’accordo prevede il finanziamento di interventi su 18 edifici scolastici che si trovano nelle province di Potenza e di Matera.

Il finanziamento rientra nell’ambito del programma di edilizia scolastica 2018-2020 e a seguito della stipula di un protocollo di intesa con il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR - che coordina il piano e monitorerà l’utilizzo dei fondi), il Ministero dell’economia e delle finanze (MEF), la Banca europea per gli investimenti (BEI), la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB).

Entro la fine dell’anno è prevista la stipula di ulteriori contratti di prestito con altre18 regioni beneficiarie di contributi statali, per un ammontare complessivo di 1.550 milioni di euro, utilizzando la provvista resa disponibile dalla BEI e dal CEB, sempre destinati alla realizzazione di interventi di edilizia scolastica sull’intero territorio nazionale.

CDP conferma nuovamente il proprio impegno nel finanziamento di interventi da realizzarsi nel settore dell’edilizia pubblica scolastica, proseguendo un percorso avviato nel 2015 che ha già permesso di stipulare con le regioni prestiti per un importo di circa 1,2 miliardi di euro, avvalendosi della provvista finanziaria fornita da istituzioni finanziarie internazionali ed in collaborazione con il MIUR ed il MEF. Le risorse saranno erogate da CDP a Comuni, Province e Città Metropolitane tramite la concessione di mutui alle Regioni, sulla base di graduatorie di priorità predisposte da queste ultime e rientranti nella programmazione nazionale. Gli oneri di ammortamento saranno a carico dello Stato e, grazie a specifiche modalità di erogazione, i beneficiari finali potranno utilizzare le risorse senza impatto sul proprio patto di stabilità interno.

Nel nome di Pasolini, Matera e Assisi studiano forme di collaborazione culturale

MATERA - Il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, ha ricevuto questa mattina nella sede comunale, il Sindaco di Assisi, Stefania Proietti.

Al centro dell’incontro la possibilità di stabilire dei percorsi di collaborazione tra le due città in ambito culturale. Filo rosso del rapporto che lega le due città, la figura di Pier Paolo Pasolini che ha maturato il suo progetto del Vangelo secondo Matteo dopo un periodo trascorso nella cittadina umbra e aver partecipato ad un convegno sulla “Fede” organizzato da Don Giovanni Rossi, reggente della Pro Civitate Christiana.

"Ho voluto incontrare il Sindaco di Matera durante l'anno in cui la città lucana è Capitale europea della cultura anche perché apprezziamo molto il percorso di partecipazione compiuto da questa comunità che rappresenta un esempio per tutto il Paese. La nostra idea è quella di creare un rapporto di collaborazione stretto tra le due città basato sulla crescita culturale per attivare un circolo virtuoso di progetti e di programmi con particolare attenzione alle produzioni culturali come quella che ha visto protagonista il rapporto tra Pasolini e Assisi, realizzata quest'anno durante Universo Assisi in collaborazione con il Piccolo Teatro degli Instabili".

“Matera e Assisi – ha sottolineato il Sindaco de Ruggieri – esprimono valori comuni molto forti che possono essere declinati e tradotti in progetti di produzione culturale di grande qualità. La figura di Pierpaolo Pasolini è l’elemento di unione che può permettere di valorizzare le peculiarità delle due città. Qui a Matera Pasolini ha dato vita al suo capolavoro Il Vangelo secondo Matteo, dopo il periodo trascorso in luogo mistico come Assisi. Si tratta di due città magnetiche che esprimono un’energia vitale non facilmente registrabile in altri luoghi. Questa forza dobbiamo evidenziarla attraverso un lavoro comune che credo porterà ad una crescita importante per le nostre comunità”.

Gdf Matera: 1000 capi di abbigliamento donati ad onlus in occasione delle festività natalizie


POLICORO - Le Fiamme Gialle di Policoro hanno consegnato alla Fondazione Exodus di Tursi ed alla Cooperativa Sociale l’Arcobaleno di Montalbano Ionico più di mille capi di abbigliamento sequestrati nello scorso mese di ottobre nel centro storico di Montalbano, nell’ambito del dispositivo di contrasto ai traffici illeciti, previsto e coordinato dal Comando Provinciale di Matera.

I beni sottoposti a sequestro e destinati alla successiva confisca e distruzione, su richiesta degli stessi finanzieri di Policoro e previo nulla osta dell’Autorità Giudiziaria, sono stati messi a disposizione della Onlus Exodus (che accoglie tossicodipendenti, alcolisti e famiglie di adolescenti) e della Cooperativa l’Arcobaleno (Casa Famiglia che ospita bambini), nel corso di due distinti incontri tenuti presso le rispettive sedi di Tursi e Montalbano.

Si tratta di prodotti - giubbini, maglie, scarpe e borse - di buona qualità, recanti, in origine, noti marchi nazionali ed esteri contraffatti, i quali, previa condivisione ed autorizzazione della competente A.G., sono stati accuratamente asportati dai finanzieri della Compagnia di Policoro rendendo così i capi idonei alla beneficenza in parola.

L’iniziativa odierna, attuata al termine di un servizio di repressione del reato di contraffazione a tutela dei consumatori e delle famiglie in genere, valorizza altresì l’attenzione della Guardia di Finanza alle problematiche sociali e l’impegno nei confronti delle persone in difficoltà.

Esposto a Pisticci il Presepe di argilla dei maestri Pagliei e Onorati

PISTICCI - Prende vita per la venticinquesima edizione, dalle sapienti mani degli artisti della ceramica pisticcese Anna Maria Pagliei e Felterino Onorati, la rappresentazione della nascita più celebrata al mondo. Il “Presepe d'Argilla” è la nuova opera scultorea degli artisti lucani. E' frutto di un lungo lavoro di progettazione e allestimento, ma anche di una straordinaria passione per le proprie origini, di amore per il proprio territorio e fiducia nelle potenzialità della Basilicata, come terra d'arte e creatività.

Nell'atmosfera antica della Sala Panetta, presso il Rione Osannale, ai piedi della Terravecchia di Pisticci (MT), il “Presepe d'Argilla” sarà esposto dal 12 dicembre al 6 gennaio, ogni giorno dalle ore 18.00 e potrà essere visitato, vissuto dal pubblico, ma anche fotografato pubblicando online gli scatti con l'hastag #presepedargilla, ed aprire l'opera ad una lettura personale da parte del visitatore.

L'installazione si legge attraverso il suo gioco con lo spazio. Si avverte un moto tra i personaggi rappresentati: essi sono tra loro legati dalla comune meta ma portano con se vissuti, storie ed origini differenti. Un gioco di profondità e di luce che coinvolge il visitatore trasformandolo in spettatore e anche attore al cospetto del grande miracolo della vita. La nascita, protagonista dell'opera, sorprende i personaggi, ritratti come sospesi nell'attimo di vita che precede lo stupore.

L'arte presepiale di Anna Maria e Felterino, sono il risultato di una lunga esperienza maturata in quasi 30 anni di attività fatta di numerosi riconoscimenti in tutto lo stivale; tra i tanti il podio in ben tre edizioni della storica “Mostra dei 100 presepi” expo internazionale storica che si svolge a Roma nelle sale del Bramante della centralissima Piazza del Popolo. Il viaggio ci porta a questa XXV edizione che vuole essere un tributo all'argilla, testimone eccellente di questa riuscitissima unione artistica e del successo del progetto Arte Cultura Tradizione.

Pionieri di una lunga, profonda e costante operazione di recupero di un antica e preziosa arte quale quella della manipolazione dell'argilla, che appartiene alle radici storiche della città di Pisticci, Onorati e Pagliei esprimono l'essenza dell'approccio laboratoriale, di ricerca e innovazione attraverso la contaminazione e una costante ricerca creativa che genera fermento dentro e fuori il contesto territoriale: in un senso stimolando nella comunità il crescente approccio creativo all'argilla e alla ceramica, come esperienza d'artigianato e hobby, nell'altro cercando di caratterizzare il luogo nobilitando l'argilla attraverso l'arte e rivelando la sua forza di essere quantomai al passo con i tempi, tanto come materia prima, quanto come brand territoriale.

La produzione dei manufatti viene realizzata nel laboratorio sede dell'associazione “Arte Cultura Tradizione” nel centro storico pisticcese, dove durante tutto l'anno è possibile trovare un contatto con gli artisti, ricevere cortese ospitalità, essere guidati alla scoperta del “Museo Galleria”, e osservare da vicino le meraviglie della tecnica artigiana.

lunedì 16 dicembre 2019

A Matera consegnato il premio Unpli Basilicata 2019 alle eccellenze lucane


MATERA - Si è svolta presso la splendida cornice del Resort Mulino Alvino 1884 la cerimonia del Premio Unpli Basilicata, con il patrocinio di Consiglio Regionale della Basilicata, Apt Basilicata, Anci Basilicata e Fondazione Matera 2019, e con il sostegno della Bcc – Banca Credito Cooperativo Basilicata. La mattinata si è aperta con i saluti del presidente della Pro Loco Matera, Claudio Rospi, dell’amministratore del Mulino Alvino, Nicola Benedetto, del consigliere nazionale Unpli Pierfranco De Marco, del Referente Pro Loco Ufficio Sistemi Culturali e Turistici della Regione Basilicata Salvatore Pellettieri, che ha portato i saluti del Presidente della Regione Vito Bardi e del direttore Apt Basilicata, Antonio Nicoletti. Il presidente Pro Loco Unpli Basilicata, Rocco Franciosa, dopo il messaggio di solidarietà e vicinanza alla comunità di Lauria ha sottolineato "è una cerimonia storica, con eccellenti premiati, che celebriamo a Matera nell’anno di Capitale Europea della Cultura, dove siamo stati protagonisti con numerose iniziative, non ultima l'Expo delle Pro Loco per valorizzare il patrimonio culturale materiale e immateriale dei borghi lucani”. Franciosa ha aggiunto "doveroso un pensiero ai nostri predecessori Antonio D’Elicio, Bruno Albano, Felice Russillo, Ninì Truncellito e Rocco Brancati, che rappresentano un fulgido esempio per tutti". Prima della premiazione sono intervenuti Mariangela Liantonio, assessora al turismo del comune di Matera, Giovanni Oliva, segretario della Fondazione Matera 2019, Michele Saponaro, referente del Polo Museale di Basilicata, in rappresentanza della direttrice Marta Ragozzino, e l'arcivescovo di Matera, mons. Antonio Caiazzo che ha rimarcato "non potevo mancare a questa importante iniziativa che esalta le potenzialità incredibili della nostra terra, lo abbiamo visto con Matera 2019 che è stata una sfida grande e l’ha vinta la Basilicata tutta". La giornata, moderata dalla giornalista Enza Martoccia, è stata allietata da intermezzi artistici musicali con la partecipazione dell'arpista Marianna Magnatta, del poeta Emilio D’Andrea e del cantautore Antonio Labate. Nel corso della cerimonia è stato presentato in anteprima “The Lucanum Way – Viaggio alla scoperta della Basilicata” video realizzato da Giovanni Di Gennaro, Luigi Nigro, Teodoro Corbo, promosso dalla pmi iInformatica srls con il patrocinio Pro Loco Unpli Basilicata. Poi è arrivata l’attesa premiazione della 18 edizione. Quest’anno la commissione ha voluto tributare: Teresa Fiordelisi, Avvocatessa e Presidente BCC – Banca Credito Cooperativo Basilicata, proposta dalla Pro Loco Laurenzana, che ha esordito “sono emozionata, si tratta del primo riconoscimento personale, lo dedico alla mia banca, la BCC, che da sempre investe nella crescita morale e culturale e a tutte le donne che come me si battono quotidianamente per annullare le disparità”. Oreste Lo Pomo, Giornalista professionista, scrittore e caporedattore Rai Tre Basilicata, proposto dalla Pro Loco Maratea, che ha dedicato il premio a tutta la redazione Rai regionale, che festeggia i 40 anni di attività, riconoscendo alle Pro Loco di Basilicata il merito di preservare e valorizzare la memoria collettiva. Vitantonio Lombardo, Chef lucano e titolare dell’omonimo ristorante materano, unica Stella Michelin in Basilicata, proposto dalla Pro Loco Barile che si è rivolto ai giovani lucani: “Questo premio lo dedico a loro, che come me non smettono mai di coltivare sogni e di crederci fino in fondo”. Antonio Lerra, Presidente Deputazione di Storia Patria lucana e Professore di Storia Moderna dell’Università degli Studi della Basilicata, proposto dalla Pro Loco Potenza, che ha dichiarato: “Dobbiamo partire da qui, dalla rete Pro Loco per poter avviare una progettualità culturale di ampio respiro”. Pasquale Menchise, Direttore d’orchestra e Compositore, proposto dall’intero Comitato Unpli Basilicata, ha elogiato la giornata quale esempio di come la Basilicata e l’associazionismo siano ancora legati alla genuinità delle persone, ai loro valori. Il “Premio Unpli Complesso storico Monumentale”, è stato assegnato all’Arcidiocesi Matera – Irsina per l’Abbazia Santa Maria La Sanità del Casale di Pisticci, proposto dalla Pro Loco Pisticci. Due le menzioni speciali: a Giovanni Spadafino, pubblicista, proposto dalla Pro Loco Grassano e a Vincenzo Petrocelli, scrittore e appassionato di storia locale, proposto dalla Pro Loco Tramutola.

Matera: le iniziative dell'Associazione Maria SS. della Bruna


MATERA - Il Presidente dell'Associazione Maria SS. della Bruna, Bruno Caiella, comunica alle Autorità civili e miliari, alla stampa ed alla cittadinanza che, nell'ambito delle attività natalizie del Sodalizio, al fine di diffondere i valori etico-religiosi e la vicinanza ai luoghi di sofferenza, sono state organizzate le seguenti giornate:

Giovedì 19 Dicembre alle ore 10.30 nel Reparto Pediatrico dell'Ospedale Madonna delle Grazie di Matera, l'Associazione Maria SS. della Bruna incontrerà le famiglie ed i bambini degenti, distribuendo loro doni natalizi;

Sabato 21 Dicembre alle ore 10.00 nella Casa di Riposo "Mons. A. Brancaccio", al termine della rappresentazione del "Presepe Vivente - La Via della Luce" che vedrà la partecipazione degli anziani residenti nella Casa di Riposo "A. Brancaccio", ci sarà la benedizione del presepe in cartapesta a grandezza naturale allestito dall'Associazione Maria SS. della Bruna;

Si coglie l'occasione per ringraziare il dott. Fabio Forte, Direttore del UOC di Pediatria e Neonatologia, la P.O. dott. Angelo Stano, la Coordinatrice dott.ssa Angela Braia e tutto il personale medico ed Operatori Sanitari. Si ringrazia, altresì, l'Azienda con sede a Matera "Villa Bebè" che ha gentilmente offerto doni e i Responsabili della Casa di Riposo "Mons. A. Brancaccio".

La cittadinanza è invitata.

Il 21 dicembre a Matera “Dal Tirreno allo Jonico”

MATERA - Il 21 dicembre prossimo si terrà nella città di Matera il prestigioso Premio Letterario Internazionale Itinerante “Dal Tirreno allo Jonio” giunto alla VI Edizione. Alle ore 17.00 cerimonia di premiazione delle SEZIONI A-B-C-D-F al Salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile di Matera. Il presidente Giovanni Mulé ha voluto fortemente insieme al Comitato organizzatore composto dai vicepresidenti Emanuele Aloisi e Anna Lauria, che la cerimonia di premiazione avvenisse nella Capitale Europea della Cultura per il 2019. Tanti e prestigiosi gli ospiti e la giuria illustre composta da docenti universitari, poeti, operatori culturali. Dacia Maraini sarà la madrina della VI Edizione, interverranno il prof. Nuccio Ordine, il poeta Dante Maffia, L’evento Col Patrocinio (morale e materiale) della Fondazione Roberto Farina, dell’Associazione Fraternità Giovanni Paolo II, della Provincia e della città di Matera, della Fondazione Matera 2019, del Comune e della Proloco di Valsinni, dei parchi letterari Isabella Morra,dell’Associazione Aglaia, del centro di cultura e spiritualità cristiana Salvatore Zuppardo, dell’Università di Perugia, della Curia Arcivescovile della Diocesi di Matera, e col contributo della casa editrice Emersioni diretta da Michele Caccamo, presidente onorario della Giuria, vede la collaborazione del Borgo di Valsinni, Parchi Letterari Isabella Morra. Numerosi i partecipanti, diverse le sezioni, di grande livello i libri pervenuti. Due le giornate dedicate al Premio, il 21 dicembre a Matera, il 22 dicembre a Valsinni. Durante la serata il Salone degli Stemmi sarà allestito con la collettiva di Opere che 30 artisti hanno messo a disposizione e saranno donate ai vincitori.La serata sarà condotta dal giornalista e scrittore Andrea Cassisi. Presidente tecnico della giuria Emanuele Aloisi, giurati: Anna Lauria, Adelaide Fongoni, Filomena Minella Bloise, Elisabetta Bagli, Claudia Piccinno, Nicola Rombolà, Emilio Lastrucci, Onofrio Arpino, Donato Loscalzo, dopo un’accurata valutazione delle tante opere pervenute alla VI edizione del Premio letterario internazionale itinerante “Dal Tirreno allo Jonio”

rendono noti i seguenti risultati

SEZIONE A
Poesia singola a tema libero

OPERE FINALISTE con autori in ordine alfabetico
(premiate con opera d’arte e pergamena artistica)

· Basso Annamaria: Di tarda estate

· Cenci Carla: Per mano

· D’avenia Giuseppe: Madri lucane

· Donà Franca: La verità degli anni

· Grisolia Lia: Natale a casa Livatino

· Pistis Pinella: Il dovere della memoria: l’ultimo treno

· Pruneti Luigi: Sortilegio

Durante la manifestazione di premiazione sarà annunciato il vincitore assoluto a cui sarà consegnato anche il premio in denaro.

SEZIONE B
Silloge edita di poesia

Per l’alto valore, e il conseguente giudizio ottenuto, il comitato e la giuria hanno deciso di premiare in questa sezione un numero maggiore di opere, tra le tante pervenute, per come da regolamento concorsuale (art. 7):

OPERE FINALISTE con autori in ordine alfabetico
(premiate con opera d’arte e pergamena artistica)

· Angela Ambrosini: Ora che è tempo di sosta (Centro Tipografico Livornese Editore)

· Ramberti Alessandro: Vecchio e nuovo (Fara Editore)

· Ribacchi Francesca: Isole di carta pellegrine (Edizioni Efesto)

· Seghetta Andreoli Evaristo: Paradigma di esse (Passigli Poesia)

· Semeraro Giuseppe: La manutenzione della solitudine (Musicaos Editore)

· Stanzione Rita: Canti di carta (Fara Editore)

· Toscano Cesira Ida: La bambina di Bruma (NullaDie Edizioni)

· Zaramella Casotto Michele: Metamorfosi-la forma del dopo ( EdizioniImprimenda)

Durante la manifestazione di premiazione sarà annunciato il vincitore assoluto a cui sarà consegnato anche il premio in denaro.

MENZIONE SPECIALE alle seguenti opere con autori in ordine alfabetico

(premiate con targa e pergamena artistica)

· Donà Franca: Fil Rouge (Kanaga Edizioni)

· Gasperi Adriano: Scritte in cammino (Canariasebook)

· Lalla Michele: Le cinque stagioni (by AmazonFulfilment)

· Pavia Laura: La miseria del cielo (Luca Pensa Editore)

· Piccirillo Lorenzo: La vedova e il fuoco amico (Genesi Editrice)

· Sapia Agostino: Atmosfere (Aletti Editore)

· Vitelli Stefania: Lame taglienti (casa editrice Kimerik)

SEZIONE C
Poesia singola a tema: Matera
Premiate con targa e pergamena artistica

La giuria e il comitato, per come previsto dal regolamento concorsuale (Art.7), per le votazioni espresse, hanno deciso di assegnare una MENZIONE SPECIALE alle seguenti poesie con autori in ordine alfabetico:

· D’Agostino Maria Antonella: I sassi innevati

· Mazzeo Annunziata Tita: A Matera

· Vatteroni Sonia: Madre

SEZIONE D
Videopoesia
OPERE FINALISTE con autori in ordine alfabetico

(premiate con opera d’arte e pergamena artistica)

· Ambrosini Angela: Metafora

· Buono Nunzio: Quattro foglie nel cortile

· Landrelli Paolo: Bombilari

· Minisci Cecilia: Al di là degli oceani

· Russo Paolo: La sua presenza

Durante la manifestazione di premiazione sarà annunciato il vincitore assoluto a cui sarà consegnato anche il premio in denaro.

SEZIONE E
Poesia singola a tema Donna
Ispirata a Isabella Morra

OPERE FINALISTE con autori in ordine alfabetico

(premiate con opera d’arte e pergamena artistica)

· Adamo Vito: Crudel fortuna

· Cecere Ester: Silenzio

· Dalla Libera: Io ancora vivo

· Donà Franca: La luce di una stella

· Rosito Teresa: Tinta di rosso

Durante la manifestazione di premiazione sarà annunciato il vincitore assoluto a cui sarà consegnato anche il premio in denaro.

SEZIONE F
Saggio storico e/o letterario

OPERA FINALISTA

(premiata con opera d’arte, pergamena artistica e somma in denaro)

di Domenico Pisana: Eugenio Montale: “il povero nestoriano smarrito” alla ricerca della fede

PREMIO SPECIALE-AUTORE STRANIERO

per la silloge Γι’ αυτότολίγο (Per quel poco) ΖΩΖΗ ΖΩΓΡΑΦΙΔΟΥ (ZOSI ZOGRAFIDOU- GRECIA)

PROGRAMMA

21/12/2019

ore 15-16:30 visita al Museo del Palazzo Lanfranchi

ore 17:00 manifestazione di premiazione delle SEZIONI A-B-C-D-F al Salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile di Matera. Nel Salone sarà allestita la Mostra di opere da destinare ai vincitori. Grazie alla generosità degli artisti che hanno collaborato con il loro dono al Premio: Affidato, Aquilino, Bongiorno, Carbone, Cerasoli, Cicero, Cozza, Ferraina, Filice, Fiorentini, Fortebraccio, Fortino, Gallego, Gazzola, Groccia, Maiullari, Sette, Mangialardi, Oriolo, Pigozzo, Plutino, Quercia, Reale, Regina, Rizzo, Romano, Savoia, Sciannamea, Stabile, Vincenzo, Zabatti.

Con la partecipazione straordinaria del prof. Dante Maffia

e del prof. Nuccio Ordine a cui sarà conferito un premio speciale alla carriera e alla cultura

Saranno inoltre conferiti due riconoscimenti all’impegno poetico e culturale a due personalità del territorio lucano: la professoressa Novella Pinto Capoluongo e la professoressa Elisa Conte, autrice del libro storico: “Da Spartaco a Garibaldi, Storie di popoli tra il Tirreno e lo Jonio”.

La serata sarà condotta dal giornalista e scrittore Andrea Cassisi, presidente del Centro di Cultura e Spiritualità Cristiana “Salvatore Zuppardo” di Gela, e oltre ai poeti tutti, comitato e componenti di giuria, artisti vari, vedrà la presenza di ospiti e personalità istituzionali.

Gli intermezzi musicali saranno curati dai maestri Nicola Albano e Eleonora Zeverino.

In occasione della manifestazione sarà allestita per il pubblico la mostra con opere d’arte degli artisti, comprese quelle donate per i finalisti vincitori.

22/12/2019

Ci si recherà al Borgo di Valsinni per una visita al Castello Morra, con l’accoglienza delle autorità istituzionali del luogo e della proloco, che per l’occasione, ha organizzato l’esibizione teatrale delle opere di Isabella Morra. Si esibirà il cantautore Antonio Labate.

Successivamente, presso il teatro/sala eventi Ninì Truncellito di Valsinni, avverrà la manifestazione di premiazione della SEZIONE E, dedicata a Isabella Morra, alla fine della quale la PROLOCO di Valsinni offrirà a tutti i partecipanti un buffet di convivialità.

L’invito a partecipare è esteso a tutti gli amanti della Poesia e della Cultura.

Segreteria del premio: tel. 3937501545, oppure mail premiopoesiatirrenojonio@gmail.com

Il Comitato: Giovanni Mulé, Anna Lauria, Emanuele Aloisi.