Visualizzazione post con etichetta Potenza. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Potenza. Mostra tutti i post

venerdì 20 settembre 2019

A Filiano "Biblioteca in Festa - Giochi e spuntino tra i libri"


FILIANO - La Biblioteca comunale di Filiano partecipa al Bibliopride, la Giornata Nazionale delle Biblioteche, giunta all’ottava edizione, organizzando un evento di giochi creativi sulla lettura per le bambine e i bambini dai sette ai dieci anni: la lettura e il gioco creativo diventano occasione per ritrovarsi in allegria sia con chi già frequenta la biblioteca, sia con chi ancora non conosce i servizi offerti.

Quest’anno, infatti, è interamente dedicato alla promozione della lettura per l’infanzia, il tradizionale appuntamento annuale promosso dall’Associazione Italiana Biblioteche, in tutta Italia dal 23 al 28 settembre.

Appuntamento martedì 24 settembre, dunque, alle ore 17:00, presso il salone della Biblioteca comunale.

L’iniziativa è intitolata “Biblioteca in Festa - Giochi e spuntino tra i libri” ed è organizzata dall’Associazione Pro Loco di Filiano - presieduta da Maria Santarsiero - e dalla locale Biblioteca con il patrocinio del Comune di Filiano.

Coordinati dall’operatore di biblioteca Vito Sabia che dichiara «Le biblioteche di piccole dimensioni, come quelle comunali dei piccoli paesi, vanno poste al centro di un sistema virtuoso che le vede presidio per eccellenza dedicato alla promozione della lettura», lo staff di animatrici di “Favole a merenda” e gli operatori volontari di Servizio civile Pro Loco animeranno dei percorsi sulla lettura – vista come momento ludico e relazionale - per i più piccoli. In Biblioteca. Cresci. Sogni. Voli è il claim scelto per questa edizione del Bibliopride, che nell’anno in cui ricorre il ventennale di Nati per Leggere - il programma italiano di promozione delle lettura in età precoce - si concentra soprattutto sul ruolo svolto dalle biblioteche per avvicinare i più piccoli alla lettura.

Due chimici Unibas nella classifica mondiale dell’H-index


POTENZA - Sono complessivamente 2.281 i ricercatori italiani (2,3% sul totale) presenti nella classifica dell’H-index, ovvero l’indice che definisce le ricerche “di successo”, basato sul numero di citazioni che un determinato articolo ha ricevuto: in questa classifica, con circa centomila ricercatori di tutto il mondo, sono presenti due docenti dell’Università della Basilicata, entrambi chimici, il defunto professore Innocenzo Casella, e il professore Maurizio D’Auria.

Dal 1992 l’attività di ricerca condotta da D'Auria è si è sviluppata seguendo tre linee principali: la reattività fotochimica di composti organici e, in particolare, di composti eterociclici; l'uso potenziale di biomasse lignocellulosiche per la produzione di prodotti chimici ad alto valore aggiunto e la determinazione della composizione chimica degli aromi di prodotti naturali. La prima linea di ricerca è rivolta inoltre all'uso della luce come fonte di energia per far avvenire reazioni chimiche, con un processo "green" che non usa reagenti pericolosi per l'uomo e per l'ambiente. La seconda linea, più recentemente, ha permesso di individuare nei residui del legno una fonte di materiali biologicamente attivi.

La terza linea, infine, ha come protagonista gli aromi, da sempre utilizzati per giudicare la qualità di un cibo: sono stati utilizzati alimenti, fiori, tartufi, funghi, di cui è stato possibile determinare la composizione dell'aroma. La stessa tecnica è stata utilizzata anche per analizzare reperti forensi alla ricerca di tracce di acceleranti di fiamma.

Recentemente è stato quindi pubblicato sulla rivista on line “Plos Biology” un articolo relativo a un nuovo metodo cumulativo di valutazione dell’impatto della ricerca. H-index utilizza così l’insieme di diversi indici, poi tarato per ogni disciplina e testato su un numero molto alto di ricercatori attivi. Nell’articolo sono stati presi in considerazione 6.880.389 ricercatori in 22 settori di ricerca (agricoltura, ingegneria, tecnologia dell’informazione, studi storici, filosofia, ricerche biomediche, medicina clinica, matematica, chimica, fisica, etc.) e 176 sottosettori. Nello studio è quindi presente una tabella con i primi centomila ricercatori di cui viene analizzata la carriera aggiornata fino al 2018, con 2.281 ricercatori italiani, dei quali due dell’Unibas.

Attivisti 5 Stelle Pietragalla (PZ): "Si blocchi il parco eolico di Eolica Muro Lucano Srl"


PIETRAGALLA - Abbiamo appreso che la Giunta regionale della Basilicata ha espresso parere sfavorevole al provvedimento di V.I.A. (Valutazione Impatto Ambientale) relativamente al progetto "Impianto per la produzione di energia elettrica da fonte eolica e relative opere connessione, costituito da 18 aerogeneratori con potenza complessiva di 36 MW" da realizzarsi nel territorio di Acerenza (ad una distanza di circa 4 km. dal centro abitato) con opere di collegamento nei comuni di Banzi, Palazzo San Gervasio, Genzano di Lucania e Forenza.

Nello scorso mese di febbraio il Consiglio comunale di Acerenza aveva detto “NO” alle pale eoliche, votando all'unanimità la delibera che tutelava il territorio comunale.

Questa è sicuramente una buona notizia. Ma auspichiamo che la stessa determinazione si possa riscontrare anche per altre autorizzazioni, tra cui quella relativa al progetto della Società Eolica Muro Lucano Srl, che ricade nel territorio comunale di Pietragalla (Potenza).

Vogliamo ricordare che è stata presentata presso la Regione Basilicata, Dipartimento Ambiente ed Energia il 21/11/2018 l'istanza di Autorizzazione Unica e l'istanza di Via dalla Società Eolica Muro Lucano Srl, riguardanti un altro progetto Parco Eolico ed opere connesse nei comuni di Potenza, Pietragalla, Cancellara e Vaglio Basilicata.

Auspichiamo che anche l’Amministrazione Comunale dia un segnale chiaro di contrasto allo scempio eolico, di cui è tristemente vittima da anni la nostra comunità.

Il territorio di Pietragalla ha già dato troppo, il paese è ormai circondato da pale eoliche di tutte le dimensioni, questo ulteriore progetto distruggerebbe definitivamente il paesaggio. Altro che #matera2019 #stopeolicoselvaggio. Così in una nota gli Attivisti Pietragalla 5 Stelle.

ITL Potenza e Matera: vigilanza in agricoltura nel Metapontino



POTENZA - L'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera continua con l’intensa e mirata attività ispettiva finalizzata al controllo costante del territorio nella fascia Jonica Metapontina, in particolare per contrastare con sempre maggior incisività ed efficacia il diffondersi del fenomeno del Caporalato.

Nell'ambito del settore agricolo la scorsa settimana sono state ispezionate n.13 aziende agricole, n.1 azienda di lavorazione e trasformazione del prodotto pomodoro, n.1 azienda esercente attività commerciale di somministrazione.

Sono state verificate le posizioni lavorative di n.116 lavoratori, n.76 uomini e n.40 donne; di questi n.43 di nazionalità extracomunitaria.

Sono risultati completamente a nero n.11 lavoratori, conseguentemente sono stati adottate le relative sanzioni amministrative per l’impiego a lavoro senza l’obbligatoria preventiva comunicazione alla PA per l’instaurazione di regolare di rapporto di lavoro. Di questi sono stati riscontrati anche n.9 lavoratori extracomunitari, di cui n.2 sprovvisti di valido permesso di soggiorno per cui ed è stata inoltrata notizia di reato alla Autorità Giudiziaria, e n.2 lavoratori a nero di nazionalità italiana.

Complessivamente sono state notificate violazioni amministrative e comminate sanzioni per circa 50.000 €.

giovedì 19 settembre 2019

Perrino (M5S): "Il pasticcio burocratico sulla sedia a rotelle non sarebbe un caso isolato"

POTENZA - Sembrerebbe non essere un caso isolato quello della bambina disabile che, causa pasticci e lungaggini burocratiche, si è vista negare la possibilità di avere una sedia a rotelle nuova e più consona alle sue esigenze.

Difatti nelle settimane scorse ci sono arrivate altre segnalazioni su ritardi da parte della ASM, ad esempio, nella fornitura di scarpe ortopediche.

Si tratta di situazioni incresciose non degne di un paese civile e che vanno a recare ulteriori danni a chi quotidianamente è costretto a scontrarsi con tutti i problemi che la disabilità comporta.

La fornitura degli ausili e dispositivi protesici deve essere effettuata agli aventi diritto entro precisi termini massimi, specifici per categoria di dispositivo. Per invalidi non ricoverati in strutture ospedaliere, in particolare, le competenti aziende sanitarie sono tenute a rilasciare entro venti giorni all’avente diritto l’autorizzazione alla fornitura del dispositivo o ausilio richiesto, in caso di prima fornitura; successivamente, le ditte fornitrici degli ausili e dispositivi protesici sono tenute a fornire all’avente diritto quanto gli spetta, entro termini che vanno, a seconda della tipologia di ausilio o dispositivo richiesto, da un minimo di venti giorni ad un massimo di novanta giorni dall’autorizzazione rilasciata dalla azienda sanitaria. Detti termini sono contenuti nell’allegato 2 al Decreto 27 agosto 1999, n. 332, come peraltro riportato nella pagina web del sito istituzionale dell’Azienda Sanitaria Locale di Matera (ASM).

L’assessore Leone sembra essersi prontamente mobilitato per la risoluzione del caso che è assurto agli onori delle cronache, annunciandone una soluzione a breve. Tuttavia, considerate le altre segnalazioni che ci sono arrivate, abbiamo ritenuto opportuno depositare un’interrogazione per conoscere i motivi dei ritardi e dei malfunzionamenti nelle operazioni di fornitura degli ausili e dei dispositivi protesici. Così Gianni Perrino M5S Basilicata - Consiglio Regionale.

Ciclismo: la Marathon delle 2 Terre (ri)porta l’Iron Bike a Spinazzola e Palazzo San Gervasio


SPINAZZOLA (BT) – Cresce l’attesa nella sesta provincia pugliese per il penultimo – e probabilmente decisivo – appuntamento della stagione in mountain bike appulo-lucana. Il 29 settembre la città di Spinazzola ospiterà la corsa ciclistica “Marathon delle Due Terre”, tappa numero 9 del circuito Iron Bike 2019. Organizzatori in prima fila i ragazzi del Team Bike Spinazzola, non nuovi ad imprese simili e sempre dediti ad iniziative che mettono in gran risalto il territorio di questo lembo poco conosciuto di Puglia.

Anzi, di Puglia e di Basilicata, perché, come già lascia intuire il nome il cuore della manifestazione è la condivisione di due territori e due scenari vicinissimi la radicalmente diversi, Spinazzola e Palazzo San Gervasio - che invece lo scorso anno aveva ospitato la partenza. Disegnata su due percorsi, rispettivamente di 60 km (“il lungo” con 1200 metri di dislivello) e 42 km (Mediofondo con 800 metri di dislivello) la Marathon delle Due Terre partirà dal centro storico della città che diede i natali a Papa Innocenzo XIII e porterà gli atleti in un affascinante viaggio sportivo tra storia e natura. I punti per la classifica dell’Iron Bike saranno assegnati solo sul percorso lungo. L’evento, potenzialmente decisivo per la classifica generale del circuito e per le maglie, è aperto sia ai professionisti sia ai cicloamatori, con una particolare finestra dedicata ai cicloturisti. Per tutti loro l’organizzazione del Team Bike Spinazzola garantisce un pacco gara e il pasta party finale con prodotti tipici, in una atmosfera di festa che è l’elemento distintivo della città ospitante. E per concludere ricche premiazioni grazie anche al supporto di Cruel Components, che offrirà a tutti i premiati materiali tecnici per bici di prim’ordine, realizzati con la cura artigianale unita ai più sofisticati sistemi di produzione industriale, con passione e innovazione tipici del made in Italy.

IL PERCORSO - La Marathon delle Due Terre – Città di Spinazzola porta gli atleti nell’incantevole, affascinante avamposto di Lucania rappresentato dal bosco e dal laghetto di Palazzo San Gervasio. Un percorso innovativo, fresco, dedicato agli amanti della velocità, che andando alla scoperta di un territorio inedito sintetizza lo spirito di tutta l’Iron Bike: unire più territori, paesaggi e scenari mozzafiato sotto un’unica regia, offrendo una visione d’insieme, in sella a una bici, delle bellezze di Puglia e Basilicata.

Dal punto di vista tecnico il percorso si presenta con due facce, a seconda che piova o che sia sereno, cambiando radicalmente aspetto a seconda del meteo. Non mancano le discese adrenaliniche nel sottobosco, particolarmente divertenti, e i passaggi tecnici, concentrati specialmente nel cuore del bosco, un lungo tratto comunque al riparo dai forti venti che caratterizzano la regione.

Partenza dal caratteristico centro storico di Spinazzola, guidata per i primi 2-3 km. Successivamente si percorreranno caratteristici paesaggi della fossa pre-murgiana, parchi eolici per arrivare nel bosco Fontetusio, vero paradiso dei bikers con i suoi single track, discese e salite tecniche un passaggio dal caratteristico laghetto. Si ripercorrerà lo stesso percorso per il ritorno, salvo deviare prima dell’arrivo in Spinazzola per gli ultimi 6 km nel bosco di Spinazzola, con tratti molto tecnici e la famosa e durissima salita finale, una serie di curve a gomito su sterrato che portano a costeggiare i ruderi del antico castello di Spinazzola (dove è nato papa Innocenzo XII nel ‘600) e di lì al traguardo.

I PUNTI SALIENTI:
• Salita più lunga: 2 km
• Pendenza massima: 17%
• Salite più importanti: Salita “Pale eoliche” 2 km, salita finale “castello” 600 m, salita “Pilone” 1 km
IL TEAM BIKE SPINAZZOLA – Presieduta da Felice Belvedere e forte di oltre 30 soci di provenienti da tutta l’area murgiana, l’associazione sportiva Team Bike Spinazzola annovera nel suo palmares l’organizzazione della Marathon del Garagnone con 430 partenti ad ottobre 2016 e successivamente della Marathon delle 2 Terre (340 partenti nel novembre 2017). Ora i ragazzi dalla divisa bianco-nero-blu tornano in seno all’Iron Bike nel 2019, riportando la città di Spinazzola e la vicina Lucania (Palazzo San Gervasio) al centro delle attenzioni degli amanti del ciclismo in fuoristrada. Ecco prendere forma la seconda edizione della “Marathon delle 2 Terre”, denominata così perché unisce 2 regioni, la Puglia e la Basilicata, in un’unica gara. Si tratta di un vero e proprio ritorno di fiamma nel principale circuito del sud Italia, giudicato un’ottima vetrina per la valorizzazione del territorio e dello sport.

COME ISCRIVERSI E QUANTO PAGARE – Le iscrizioni sono aperte sul portale dei cronometristi Icron.it. Il costo della quota d’iscrizione alla singola tappa per Amatori M/F ed Escursionisti M/F (maggiori di età), sia che si gareggi sul percorso lungo (Marathon) che sul corto (Mediofondo) è pari a:
• € 25,00 effettuando il pagamento entro il quarto giorno antecedente la gara (entro il 25/09);
• € 30,00 effettuando il pagamento la mattina della gara;

A tutte le precedenti quote va aggiunto il costo di € 5,00 per il noleggio del chip, da comprendere nel versamento o nel pagamento a mano la mattina della gara. Si rammenta che il versamento effettuato ha valore per la singola gara e non può essere rimborsato se l’atleta non si presenta alla partenza, né potrà essere utilizzato per gare successive. Il rimborso è ovviamente previsto nel caso di annullamento della gara per cause di forza maggiore.

La quota può essere versata tramite BONIFICO BANCARIO alle seguenti coordinate: BCC di SPINAZZOLA, IBAN: IT33E0887341690000000601840, BIC: ICRAITRR090, intestandolo a “A.S.D. TEAM BIKE SPINAZZOLA, Viale Aldo Moro, 92 – 76014 Spinazzola (BT)” con causale “2^ MEDIOFONDO DELLE DUE TERRE”.

Onde facilitare le operazioni preliminari di corsa ed evitare code infinite con surplus di lavoro sulle spalle della segreteria, l’organizzazione invita gli atleti a provvedere per tempo all’iscrizione ed al pagamento anticipato, nei tempi e nei modi previsti, della quota d’iscrizione.

ISCRIZIONI SUL FATTORE K - Tutti gli atleti tesserati presso la FCI, Federazione Ciclistica Italiana, sono tenuti TASSATIVAMENTE (pena l’esclusione dall’elenco dei partenti) ad effettuare l’iscrizione sul portale federale “Fattore K”. Tale obbligo vale sia per i cicloamatori che per gli agonisti secondo le specifiche dei seguenti regolamenti: Regolamento di gara | Programma ufficiale FCI MF | Programma ufficiale FCI MX. I codici di iscrizione sono:
• ID GARA MEDIOFONDO: 147575 – Codice Gara: F021 – Organizzatore: 14N1709
• ID GARA MARATHON: 151855 – Codice Gara: F026 – Organizzatore: 14N1709
I CONTATTI DEI RESPONSABILI – Per qualsiasi curiosità o chiarimento il Team Bike Spinazzola può essere contattato ai seguenti recapiti, divisi per settore di competenza:
• E-mail: teambikespinazzola@gmail.com | teambikespinazzola@pec.it
• Telefono societario: 340/9637877
• Telefono segreteria: 340/9637877 – 349/1201049
• Telefono ed email responsabile percorso: 340/9637877 – belvederefelice@alice.it

Potenza, prende fuoco un autobus: nessun ferito

POTENZA - Questa mattina, nella città di Potenza, nei pressi di piazza XVIII agosto, nel centro storico, si è incendiato un autobus del servizio pubblico urbano. L'incidente, fortunatamente, non ha provocato feriti, visto che i passeggeri presenti sul mezzo sono riusciti a scendere per tempo.

Ad essere danneggiate un'agenzia finanziaria, un palazzo di corso Garibaldi ed alcune auto che erano ferme. Sul posto sono arrivati subito i Vigili del fuoco che si sono occupati di spegnere l'incendio e gli uomini della Polizia.

Megale Hellas Experience: a Metaponto e Policoro torna “Il sogno degli Dei”


POTENZA - Una storia gloriosa e millenaria unisce Metaponto e Policoro, le terre della Magna Grecia lucana. "Megale Hellas Experience - il Sogno degli Dei”, per il quinto anno di fila, la fa rivivere con un racconto teatrale itinerante all’interno dei parchi archeologici, ideato e diretto da Giuseppe Ranoia su drammaturgia di Emanuele Asprella e dello stesso Ranoia.

Il 20 e 28 settembre nel Parco archeologico dell’Area Urbana di Metaponto e il 21 e 27 settembre nel Parco archeologico di Policoro (nell’area del Museo Nazionale della Siritide), a partire dalle ore 20.30, l’Ensemble teatro instabile propone una vera e propria immersione nella storia attraverso il teatro.

Il senso di umanità dei greci era migliore del nostro? Quale posto occuperebbe nel mondo antico la Dichiarazione universale del 1948? Intanto nel medesimo luogo dove Enea, diretto in Italia fu soccorso da Didone, non si soccorrono i naufraghi. E’ intorno a queste riflessioni che prende forma il nuovo percorso narrativo di Megale Hellas Experience 2019.

Il pianto di Ecuba, che la guerra ha reso da regina schiava in terra straniera, e l’invocazione a Didone del profugo Ilioneo portano al centro il messaggio universale di accoglienza e ospitalità che ci hanno lasciato in eredità Greci e Romani. E non a caso, in una emozionante sovrapposizione tra presente e passato, a dare vita a Ilioneo, su musiche originali di Giuseppe Ranoia, è Artan Abedini, ballerino del Teatro nazionale dell’opera e del balletto di Tirana, arrivato in Italia negli anni del grande esodo dall’Albania.

Accanto a Ecuba e Ilioneo, dal passato più remoto, come per incanto, riemerge una schiera di divinità ed eroi greci pronti a rievocare gli oracoli di Pizia, i presagi di Cassandra, le profezie di Atena, gli insegnamenti di Pitagora, le imprese di Odisseo, il più astuto degli Achei, e di Epeo,leggendario costruttore del cavallo che consentì di prendere Troia con l’inganno. Attorniati da Corifei, guerrieri, Opliti, raccontano la nostra identità- quella che affonda le sue radici nella Grecia Antica-, in una chiave tutta nuova e originale. Un lavoro intenso, di ricerca e qualità, che nasce con l’obiettivo di valorizzare lo splendido territorio lucano e conservare la memoria attraverso il racconto.

“Senza racconto – spiega il regista Giuseppe Ranoia- non ci sarebbe storia e senza storia non ci sarebbe umanità. L'eredità che ci giunge da quegli uomini deve essere raccolta e rivivificata, anche se, l'eredità di quegli uomini e di quelle donne rivive in noi, nei nostri gesti quotidiani, nelle nostre azioni”.

Il Sogno degli dei, che ha il patrocinio del MiBact, è un sogno che, dal 2015, mette insieme le amministrazioni comunali di Bernalda e Policoro, in un progetto di cooperazione territoriale finalizzato ad una migliore e più diffusa fruizione del patrimonio storico-artistico del metapontino. “Megale Hellas Experience” diventa così un’opportunità di promozione e valorizzazione turistica, collegando i territori e le rispettive area archeologiche attraverso la cultura, facendo leva sul teatro, che ne é la sua massima espressione.

L’ingresso è libero.

Di seguito il CAST completo di Megale Hellas Experience:

CORIFEI
Nicola Tancredi
Antonio Petrozza
Angela Nicoletti

PIZIA
Roberta Laguardia

CASSANDRA
Francesca Ambrosio

ATHENA/DEMETRA
Anna Marino

EPEO
Vincenzo Forcillo

ODISSEO
Liborio Luca Mazzone

PITAGORA
Giuseppe Ranoia

PITAGORISTA
Emanuele Asprella

ECUBA
Giusy Zaccagnini

ILIONEO
Artan Abedini

GIOCOLIERI COL FUOCO
Ass.cult. “Il Centiforme”

GUERRIERI/OPLITI
Ass. Storico culturale “I Cavalieri de li Terre Tarentine”

DANZATORI
A.S.D. Siris Dance Accademy

SCENOGRAFIE
Rosanna Molinaro

mercoledì 18 settembre 2019

Sarcuno: "Mensa biologica e a km 0 per le scuole di Ripacandida (PZ)"


RIPACANDIDA - Il 23 settembre inizierà il servizio mensa nel plesso scolastico di Ripacandida (PZ) che servirà le due scuole dell'infanzia, la primaria e la secondaria di I grado.

Col nuovo appalto, l'Amministrazione Comunale ha voluto migliorare ulteriormente il servizio aumentando le risorse economiche dedicate.

Per la prima volta saranno serviti tanti prodotti a km "zero" preferendo prodotti locali e, soprattutto, da quest'anno olio, salsa, pelati, farine e pasta saranno esclusivamente di provenienza biologica certificata e tracciabile.

Tutto questo con l'intento di tutelare al meglio i nostri bambini.

Per la prima volta, inoltre, è stata prevista, in via sperimentale, una fascia a totale esenzione per i nuclei familiari con reddito isee inferiore a 1.000,00 euro. Così in una nota Giuseppe Sarcuno, sindaco di Ripacandida.

martedì 17 settembre 2019

Serie C, il Potenza vince il Picerno perde


di FRANCESCO LOIACONO - Turno agrodolce il quarto di andata per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha vinto 3-0 a Bisceglie. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Panico è terminato a lato. Il Potenza è passato in vantaggio con Murano di destro. Ha raddoppiato con Viteritti di sinistro. Nel secondo tempo il terzo gol realizzato da Giosa, tiro da pochi metri. Il Potenza è secondo in classifica con 9 punti.

Il Picerno ha perso 3-2 in casa con l’Avellino. Nel primo tempo in vantaggio i campani con Charpentier, tiro al volo. Hanno raddoppiato con Parisi, preciso pallonetto. I lucani hanno segnato con Santaniello di testa. Nel secondo tempo l’Avellino ha segnato il terzo gol con Di Paolantonio, tiro dalla lunga distanza. Il Picerno ha realizzato la seconda rete con Sparaciello di destro. Il Picerno è terzo a quota 7.

venerdì 13 settembre 2019

Basilicata, Unitalsi: dal 18 settembre il pellegrinaggio nazionale a Lourdes con Flavio Insinna


POTENZA - Partiranno da tutta Italia, e in particolare anche dalla Basilicata, i 5mila soci pellegrini dell’Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) che parteciperanno al pellegrinaggio Nazionale a Lourdes. Con loro quest’anno ci sarà anche il famoso conduttore italiano Flavio Insinna.

Le sezioni partiranno in due periodi diversi, il primo dal 18 al 23 e il secondo dal 24 al 28 settembre con treni, aerei e pullman. La sezione Lucana partirà con il primo gruppo da Battipaglia.

Saranno la preghiera e la gioia ad accompagnare i pellegrini, ricordando il tema pastorale del 2019 del Santuario di Lourdes: "Beati i poveri. Non Vi prometto di rendervi felice in questo mondo, ma nell'altro". La figura di Bernadette guiderà i pellegrini a partire dall'ingresso Saint Michel, attraverso le sue parole esposte in un totem voluto dal Rettore del santuario, e saranno la storia stessa della santa e i ricordi dei momenti più intensi della sua vita a condurci per mano verso la piena comprensione di quel "Beati i poveri". A guidare l'intero pellegrinaggio sarà l'assistente ecclesiastico nazionale Mons. Luigi Bressan insieme al presidente nazionale Antonio Diella e il primo periodo sarà presieduto dal Cardinale Paolo Romeo Arcivescovo Emerito di Palermo.

"Sarà un onore e una grande emozione per me ritornare a Lourdes, provo a dare una mano agli amici dell'Unitalsi - dichiara Flavio Insinna - loro non smettono mai di aiutare chi ha veramente bisogno, trasmettono fiducia nell'altro e lo fanno sempre regalando un sorriso. Ci proverò anche io".

Sarà proprio il tema delle Beatitudini ad aprire il Pellegrinaggio Nazionale e, per sottolinearne la rilevanza, i sacerdoti accompagneranno i pellegrini lungo un percorso che si snoderà attraverso l'Esplanade, per concludersi all'altare di Santa Bernadette, al fianco della Basilica del Rosario. Successivamente, oltre alla consueta Via Crucis al Monte Calvario per i pellegrini, si aggiungerà la Via Crucis che si celebrerà sull'Esplanade del Santuario. Altri momenti significativi saranno la Celebrazione Penitenziale e l'Atto di Affidamento dell'associazione e dell'Italia intera alla Vergine Maria. Vi sarà, inoltre, una esperienza assolutamente nuova: “La notte DELLA Bianca”, dedicata ai giovani, che avrà inizio alle ore 23.30 dal Cachot; un percorso in cui si seguiranno i passi di Santa Bernadette al tempo in cui si recava alla Grotta durante il periodo delle apparizioni, per giungere proprio alla Grotta dove si terrà un momento di riflessione e preghiera personale arricchito dalle parole della Santa.

"Santa Bernadette guida il nostro cammino, ci accompagna nel nostro pellegrinaggio a Lourdes e nella vita; seguiremo i suoi gesti, lasciandoci illuminare dalle sue parole perché siano queste le parole più vere e più cariche di speranza e di futuro che i soci dell'Unitalsi potranno ascoltare - spiega Antonio Diella, Presidente Nazionale Unitalsi - Tutti i nostri volontari saranno vicino all'ammalato, a chi ha bisogno, a chi è messo da parte, e lo faranno con la gioia, con la preghiera e con il servizio. Lourdes è il luogo dove costruire una umanità diversa, attenta sempre a trovare il bene in chiunque e ovunque, aperta ad una nuova amicizia e una nuova serenità; Lourdes è il luogo che insegna la fraternità e il perdono reciproco; Lourdes è il luogo dove deve esprimersi sempre e soltanto il linguaggio della bellezza, della gioia, del servizio".

In questa edizione non mancherà un momento di festa con l'evento “Insieme nella Gioia” organizzato nella Chiesa Santa Bernadette a cui parteciperanno Flavio Insinna, Pietro Mazzocchetti, Giacomo Celentano con sua moglie Katia Guccione, Vito Cifarelli e tanti altri amici che animeranno la serata.

TV2000 come ogni anno sarà al fianco dell'Unitalsi trasmettendo in diretta da Lourdes la celebrazione del pellegrinaggio e la processione serale (auxflambeaux) di domenica 22 settembre alle ore 21.00 per far vivere ai pellegrini italiani rimasti a casa l'emozione del pellegrinaggio nazionale. La processione eucaristica e la processione serale (auxflambeaux) saranno visibili collegandosi al profilo ufficiale Facebook Unitalsi, su TRM Network (Tele Radio Matera) canale 511 della piattaforma SKY e in streaming sul sito www.trmtv.it.

Muro Lucano: presentato il marchio De.C.O.

MURO LUCANO - Oggi, ore 18.00, presso la Sala Consiliare per il convegno dove parleremo di storia, paesaggi, cultura, turismo, gastronomia e con enorme soddisfazione presenteremo il marchio De.C.O., un’ importante strumento di salvaguardia delle produzioni locali che vuole promuovere le specificità del territorio Murese e con il quale la comunità potrà tutelare le proprie tradizioni e, contemporaneamente, innescare un processo di sviluppo territoriale ecosostenibile.

La certificazione De.C.O. sulle produzioni locali consentirà di recuperare la memoria storica e le tradizioni di un luogo, che vanno considerate determinanti per il senso civico di appartenenza e per ritenere la conservazione eco-ambientale il mezzo necessario per la crescita dell’intero sistema socio-territoriale.

la Denominazione Comunale di Origine è uno strumento di marketing territoriale che permetterà agli operatori del settore di far conoscere meglio le loro produzioni, anche oltre i confini regionali e nazionali.

L’approvazione del regolamento per l’istituzione del marchio De.C.O. è solo il primo passo verso la valorizzazione dei prodotti locali. I prodotti selezionati per il conferimento del marchio andranno ad indicare il loro legame storico e culturale con il territorio.

Oggi iniziamo con la “patata di montagna”. Vi aspetto al convegno e ovviamente alla sagra che inizierà oggi e che durerà per tutto il weekend. Così in una nota Giovanni Setaro, Sindaco della Città di Muro Lucano.

Leggieri (M5S) su Cova di Viggiano


POTENZA - "Chiediamo al Presidente Vito Bardi e all'assessore all'ambiente Gianni Rosa che si faccia estrema chiarezza su quello che sta accadendo in questi giorni al Cova di Viggiano. La salute prima di tutto, i cittadini e i lavoratori della Val d'Agri vanno tutelati. Presenterò un'interrogazione per avere tutti i dettagli relativi a quello che è accaduto. La salute e la trasparenza non sono in vendita". Così Gianni Leggieri, Consigliere Regionale M5S Basilicata.

giovedì 12 settembre 2019

Domani apertura nuova sede FIM Maschito (Pz)


MASCHITO - La Fim Cisl Basilicata consolida la sua presenza territoriale. Domani, venerdì 13 settembre, alle 16, sarà inaugurata la nuova sede di Maschito (PZ), in Via Venosa 18, che va ad affiancarsi alle quattro sedi già attive a Potenza, Matera, Melfi e San Nicola di Melfi. Alla cerimonia di inaugurazione interverranno i segretari generali regionali della Cisl e della Fnp Cisl, Enrico Gambardella e Vincenzo Zuardi, il responsabile regionale dell'Inas Cisl, Alfredo Cancellara, e del Caf Cisl, Marcello Brienza.

La nuova sede di Maschito, che si avvale del sostegno della Fnp, fornirà ai lavoratori dell'area e alle loro famiglie assistenza e tutela in materia di contratti di lavoro, fisco e previdenza. L'inaugurazione sarà anche l'occasione per presentare i collaboratori che daranno assistenza agli iscritti della Fim Cisl dell’indotto di Melfi: Luigi Rafti, responsabile della sede di Maschito, e Alberto Penna, incaricato dei servizi del fondo sanitario integrativo MètaSalute.

"È fondamentale fornire servizi rafforzando le zone periferiche e potenziando la prima linea per stare più vicino ai lavoratori, a quelli che il lavoro non ce l’hanno e che si sentono ultimi ed emarginati", spiega il leader della Fim Cisl lucana, Gerardo Evangelista. "Il nostro buonsenso si fonda e trae spunto dalle molte esperienze realizzate nella nostra organizzazione e tra i lavoratori dentro e fuori le fabbriche, dalla nostra voglia di fare sindacato e dal fatto che crediamo che solo attraverso il lavoro e lo sviluppo si liberano le persone dal bisogno e si crea una società basata sul rispetto, sull'uguaglianza e sulla fiducia nelle istituzioni", conclude Evangelista.

mercoledì 11 settembre 2019

Itl Potenza - Matera: conferite le onorificenze Stella al merito del lavoro



POTENZA - L’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera informa che, anche per l’anno 2020, saranno conferite alcune decorazioni della onorificenza “ STELLA AL MERITO DEL LAVORO ” ai lavoratori, di ambo i sessi, dipendenti di imprese private o pubbliche di ogni livello professionale e di ogni settore produttivo, nonché ai lavoratori dipendenti da organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro e dalle associazioni legalmente riconosciute a livello nazionale.

La decorazione può essere conferita anche a pensionati appartenenti alle suddette categorie. Requisiti indispensabili per il conferimento di tale onorificenza sono:

età non inferiore a 50 anni;

anzianità di lavoro, documentabile, non inferiore a 25 anni consecutivi alle dipendenze di una o più aziende, purché il passaggio da un’azienda all’altra non sia stato causato da demeriti personali;

meriti di professionalità, perizia, laboriosità e condotta morale in azienda.

Le proposte, corredate della necessaria documentazione, vanno presentate all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera, con sede in Potenza e Matera, improrogabilmente entro il 31 ottobre 2019.

Si fa presente che le proposte avanzate senza esito positivo negli anni scorsi debbono ritenersi decadute e quindi, eventualmente, ripresentate per l’anno 2020.

Per qualsiasi informazione al riguardo, gli interessati possono rivolgersi al suddetto Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera, sede di Potenza (tel. 0971390111), che a tal fine ha predisposto l’allegato bando.

martedì 10 settembre 2019

Serie C: vincono il Potenza e il Picerno

(Pixabay)
di FRANCESCO LOIACONO - Turno molto positivo il terzo di andata per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha vinto 2-0 in casa col Catania. Nel primo tempo i lucani propositivi. Una conclusione del brasiliano Emerson su punizione è stata intercettata in corner dal difensore Silvestri. Una girata al volo di Longo ha sfiorato il palo. Una conclusione di Murano è stata respinta con le mani dal portiere Furlan. Il Potenza è passato in vantaggio con Giosa di testa. Ha raddoppiato con Isgrò di destro. Nel secondo tempo i siciliani insidiosi. Un sinistro di Lodi ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Ioime. Il Potenza è terzo con 6 punti. Il Picerno ha vinto 2-1 a Viterbo. Nel primo tempo in gol i lucani con Caidi su punizione. Il Picerno ha raddoppiato con Santaniello di testa. Nella ripresa i laziali hanno segnato con Tounkara di sinistro. Il Picerno è secondo con 7 punti.

A Spinoso (PZ) arrestato un ventenne per droga


SPINOSO - I Carabinieri, nella città di Spinoso (PZ), hanno fermato e posto agli arresti domiciliari un 20enne di San Chirico Raparo (PZ), trovato in possesso di un quantitativo pari a 50 grammi di marijuana.

lunedì 9 settembre 2019

Al via il l'appuntamento di Ka art dell’associazione ArtePollino

MATERA - L’associazione ArtePollino presenta il prossimo appuntamento di Ka art. Per una cartografia corale della Basilicata, un progetto collaborativo e partecipato di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto dall’associazione ArtePollino e la Fondazione Matera-Basilicata 2019.

Parte del progetto Ka art, lo spettacolo Compagnia Compagnia del coreografo francese Jérôme Bel, a cura di Katia Anguelova, è un’indagine sul carattere e le prospettive dell’atto performativo e gestuale, una celebrazione dell’atto della danza che avrà come scenario l’Arena Sinni, un anfiteatro costruito sullo specchio d’acqua del Lago di Montecotugno a Senise.

Danzatori professionisti e amatoriali provenienti dal territorio, selezionati in collaborazione con Jérôme Bel e Chiara Gallerani, faranno parte di un corpo di ballo temporaneo, composto da persone di ogni età ed estrazione sociale e culturale, e saranno soggetti e co-autori dell'opera di Jérôme Bel. Protagonisti di un lavoro che vuole essere una riflessione sul concetto stesso di danza che mette in discussione l’autorità del “danzare bene” a vantaggio del puro piacere di esibirsi.

Compagnia Compagnia diventa una platea democratica, un teatro sociale, che mira ad elogiare la diversità e tenta di costruire un proprio sé attraverso il gesto, il corpo, l’impegno. La figura imperfetta dei danzatori ci conduce alla scoperta delle loro conoscenze intuitive, oltre che della loro capacità di improvvisazione. L’esperienza di noi spettatori diventa intellettuale e sensoriale.

Jérôme Bel cerca, attraverso questo meccanismo collettivo di apprendimento universale, di riportare la danza alla sua applicazione politica e sociale, ovvero alla sua capacità di unire comunità differenti, proprio laddove la formazione accademica tende a uniformare. Secondo l’idea del coreografo la danza si mostra capace di farsi racconto e di creare comunità.

Jérôme Bel, coreografo e regista francese, vive a Parigi ma lavora in tutto il mondo. Ha studiato al Centro Nazionale della Danza di Angers. I suoi film e spettacoli sono stati presentati in musei di arte contemporanea e biennali di tutto il mondo, tra cui la Yokohama Triennale, il MoMA di New York, dOCUMENTA(13), Tate Modern, Centre Pompidou Paris, Malaga e Metz, la Biennale di Lione, la Biennale di Porto Alegre e la Biennale di Tirana, il Palais de Tokyo, Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, MABA Buenos Aires, Performa New York e Fondation Bernardo Lisboa.

Dopo gli studi e varie esperienze come danzatore, ha dato vita alle sue prime creazioni, Nom donné par l'auteur (1994), Jérôme Bel (1995) e Shirtology (1997), che esplorano il grado zero della danza. Con The last performance (1998) cerca di definire un'ontologia della performance.

Seguono il solo Glossolalie, scritto per lui da Myriam Gourfink, e lo spettacolo Xavier Le Roy (2000) firmato da Bel ma in realtà creato da Xavier Le Roy, indagine sulla proprietà intellettuale.

The show must go on (2001) performance corale per 19 canzoni pop, dopo una tournèè mondiale entra nel repertorio della Deutsches Schauspielhaus di Amburgo e nel repertorio della Lyon Opera Ballet.

Nel 2004, Bel è stato invitato a produrre un nuovo lavoro per la Paris Opera ballet: Veronique Doisneau (2004), un documentario teatrale sul lavoro della ballerina Véronique Doisneau, parte del corpo di balletto della compagnia.

L’anno dopo, Bel è invitato a lavorare a Bangkok dal curatore Tang Fu Kuen, e lì produce Pichet Klunchun and myself (2005) con il ballerino di danza tradizionale tailandese Pichet Klunchun.

Nel 2010 mette in scena Un spectateur, pièce interpretata dallo stesso Jérôme Bel in cui ricostruisce le esperienze che lo hanno segnato come spettatore. La ricerca sulla democratizzazione della danza prosegue con Disabled Theater (2012), un lavoro con gli attori professionisti handicappati mentali del Theater Hora, e Cour d'honneur (2013), che porta in scena 14 spettatori della Corte d'Onore del Palazzo dei Papi di Avignone. Da ricordare anche 3Abschied (2010) in collaborazione con Anne Teresa De Keersmaeker a partire da Chant de la Terre di Gustav Mahler.

In Cour d'honneur (2013) quattordici persone parlano della loro esperienza come spettatori di Cour d'honneur del Palais des Papes al Festival di Avignone. In Tombe (2016), una performance realizzata su invito dell’Opéra National de Paris, Jérôme Bel propone ad alcuni ballerini di invitare, per un duetto, una persona con la quale non condividerebbero mai la scena.

Nel 2005 Jérôme Bel ha ricevuto il Bessie Award a New York per la performance The show must go on. Nel 2008 ha ricevuto il Routes Princess Margriet Award for Cultural Diversity (European Cultural Foundation) per Pichet Klunchun and myself. Nel 2013, Disabled Theater è stato selezionato per il Theatertreffen a Berlino ed ha vinto il Swiss Dance Awards - Current Dance Works.

Per accedere allo spettacolo Compagnia Compagnia, che andrà in scena a Senise (PZ) il 28 luglio 2019, è necessario il Passaporto per Matera 2019 e la prenotazione attraverso la piattaforma ufficiale Matera Events (link https://www.materaevents.it/events/view/danza/1995/compagnie_compagnie ) o presso gli InfoPoint di Matera 2019. Il Passaporto giornaliero, valido per gli eventi in programma in una singola giornata, potrà essere acquistato anche all’ingresso dell’Arena Sinni. Per raggiungere Senise e assistere alla performance verrà attivato il servizio navetta da Matera (costo 10 euro andata e ritorno). Per usufruire del servizio navetta è necessario prenotarsi entro il 25 luglio 2019 presso l’Agenzia Ridola via Ridola 54/b Matera, 0835/314233 escursioni@ridolaviaggi.it www.ridolaviaggi.it

ideazione: Jérôme Bel

assistente: Maxime Kurvers

assistente per riallestimento locale: Chiara Gallerani

organizzazione, coordinamento e produzione locale: ArtePollino

con la partecipazione di: danzatori professionisti e amatoriali provenienti dal territorio (casting in corso)

costumi: i partecipanti

coproduzione: Dance Umbrella (London), TheaterWorks Singapore/72-13, KunstenFestivaldesArts (Brussels), Tanzquartier Wien, Nanterre-Amandiers Centre Dramatique National, Festival d'Automne à Paris, Theater hur (Chur) and TAK Theater Liechtenstein (Schaan) - TanzPlan Ost, Fondazione La Biennale di Venezia, Théâtre de la Ville (Paris), HAU Hebbel am Ufer (Berlin), BIT Teatergarasjen (Bergen), La Commune Centre dramatique national d’Aubervilliers, Tanzhaus nrw (Düsseldorf), House on Fire with the support of the European Union cultural program
con il sostegno di: CND Centre national de la danse (Pantin) and Ménagerie de Verre (Paris) in the framework of Studiolab for providing studio spaces

R.B Jérôme Bel è supportato dalla Direzione regionale degli Affari Culturali dell’Ile-de-France, Ministero della Cultura e della Comunicazione francese, dell’Istituto francese, Ministero degli Affari Esteri francese, per i suoi tour internazionali e ONDA – Ufficio Nazionale della Diffusione Artistica – per i suoi tour in Francia

consulenza artistica e direzione esecutiva: Rebecca Lee

direttore di produzione: Sandro Grando

foto di locandina : Josefina Tommasi

si ringraziano : Comune di Senise; Loredana Calabrese, lo staff del Balletto Lucano

website : www.jeromebel.fr

giovedì 5 settembre 2019

Rionero in Vulture, controlli in esercizi commerciali: denunciate tre persone


RIONERO IN VULTURE - I Carabinieri, mentre eseguivano dei controlli in alcuni esercizi commerciali presenti nell'area dei laghi di Monticchio, a Rionero in Vulture (Potenza), hanno denunciato tre persone che non rispettavano le norme di sicurezza sui luoghi di lavoro. Uno dei denunciati faceva utilizzo di impianti elettrici che non avevano certificazione di conformità e manutenzione periodica.

mercoledì 4 settembre 2019

Le Acli di Potenza incontrano Mimmo Lucano: “Un progetto sull’accoglienza in Basilicata”


POTENZA - Domenica 8 settembre alle 9,30 le Acli provinciali di Potenza, insieme al Centro Turistico Acli ed al Comitato 11 Giugno, incontreranno l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano nella sede di via del Plebiscito.

L’incontro sarà l’occasione per un confronto sulle iniziative che le Acli intendono mettere in campo in tema di accoglienza, per facilitare l’inserimento dei migranti già sul territorio ed accompagnare un processo di integrazione nelle comunità locali.

All’incontro con Lucano prenderanno parte il presidente provinciale delle Acli di Potenza Emanuele Abbruzzese, Filippo Pugliese della presidenza nazionale del Cta, Michele Petraroia del Comitato 11 Giugno Molise e Maurizio Zavaglia del Comitato 11 Giugno Calabria.

“Nel novembre dello scorso anno – ricordano Emanuele Abbruzzese e Filippo Pugliese – avevamo già incontrato una rappresentanza delle associazioni di Riace in occasione di una bella giornata di solidarietà con Lucano. Siamo convinti che il “modello Riace” abbia avuto una indubbia validità e quel patrimonio non può andare disperso”.

“Insieme agli amici del Comitato 11 Giugno del Molise e della Calabria – proseguono i dirigenti delle Acli – si può sviluppare una progettualità più diffusa, di rete, capace di mettere a sistema le buone pratiche avviate da Mimmo Lucano nel suo comune e di renderle più solide e sostenibili”.