Visualizzazione post con etichetta musica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta musica. Mostra tutti i post

venerdì 22 gennaio 2021

Daniele Lanave pubblica oggi il nuovo singolo 'Stanco della gente'

MILANO - Da oggi - Venerdì 22 Gennaio - è in radio e su tutte le piattaforme digitali "Stanco della gente", il nuovo singolo del cantautore pugliese Daniele Lanave, tratto dal nuovo album “Friend zone” (On the set/Believe digital). Prodotto da Luca Venturi, per Prima la musica italiana, “Stanco della gente” scritto da Daniele Lanave, è arrangiato da Tempoxso (registrato tra Milano ed il Mast Academy studio di Bari. Il mastering è a cura di Claudio Giussani presso Energy Mastering di Milano. Il brano è accompagnato dal videoclip diretto da Marco D'andragora, (DAMSTUDIO) ed è stato girato c/o Hivestudio (Bisceglie).

“In questo brano ho tirato fuori tutta la mia rabbia, rancore e delusione verso le persone che in tutti i modi possibili hanno cercato di farmi del male - racconta l'artista. Grazie alla mia tenacia e determinazione, ho mandato via questa gente e come l’araba fenice sono risorto dalle mie ceneri più forte di prima”. 

Un brano che rispecchia l'avvenuta maturazione artistica del cantautore barese, cresciuto a pane e musica.



giovedì 21 gennaio 2021

"Revolution", il nuovo album di Akes è cyber rap emozionale

MILANO - “Revolution” è il titolo del nuovo album dell’artista romano Akes, disponibile da giovedì 21 gennaio in tutte le piattaforme digitali. Nove tracce con le produzioni di Dr. Wesh, Alessandro Gemelli, Cirielli e Reizon che spaziano dall’electro all’EDM, dal pop alla fidget house.

Per descrivere questo album e l’artista è necessario fare un passo indietro e almeno due in avanti. Indietro perché la matrice che Akes ha sviluppato finora nei suoi primi tre album può essere ascrivibile al macro settore urban rap, come molte produzioni contemporanee. Avanti perché con “Revolution” mette in atto una vera e propria rivoluzione artistica, estetica e culturale rispetto ai modelli del mondo Hip-Hop e a quanto maturato in questi anni.

Il disco è un concentrato di sonorità estreme e sperimentali, con atmosfere da rave distopico che trasportano l’ascoltatore in un futuro i cui contorni sono chiarissimi nella visione dell’artista. Un sound avveniristico fa da cornice a linee vocali effettate, dove mette in evidenza i suoi sentimenti di ribellione verso il sistema e verso gli stereotipi. Una rivoluzione che parte dall’anima per abbracciare una prospettiva futuristica della realtà che lo circonda.

Si parte con la title track “Revolution” che da un’atmosfera intimista si evolve in un grido di vendetta supportato da una cassa dritta e sonorità dubstep. “Ribelle N1” sfodera un sound banger saturo di distorsioni, come a sottolineare l’intento motivazionale del pezzo. Seguono i primi tre estratti del disco: “Routine”, “Dejavu” e “Loop”. Questi tre brani costituiscono una trilogia interna all’album, accomunati da un ritmo ipnotico e da una forte componente elettronica. Attraverso melodie da un retrogusto cupo, Akes ribadisce gli argomenti portanti del suo concpet. Segue la traccia più pop intitolata “Errore 404”, dove l’artista affronta il tema del rapporto con l’universo femminile, manifestando in una space ballad sognatrice tutto il suo bisogno di amore nonostante l’alienazione dal mondo che lo circonda. “Fuck the system” è uno dei brani dove i temi di denuncia e ribellione emergono maggiormente, su una produzione quasi house il testo attacca i luoghi comuni, omologazione e mediocrità che imperversano nella nostra epoca.

Su una base alienante e acida, “Equilibrium” tratta il tema della droga, intesa come strumento di controllo sociale. Chiude l’album “Machine”, dove Akes recita una sorta di monologo come se fosse la voce sintetica di un calcolatore, che però alla fine esce dai circuiti si umanizza.

L’album è accompagnato dal videoclip della titletrack “Revolution” realizzato dal regista Daniele Iannini. Le riprese sono state realizzate all’interno della fusoliera di un vecchio aereo abbandonato, che può ricordare un’astronave abbattuta proveniente dal futuro. Un simbolo estetico e concettuale voluto dall’artista per sottolineare tutta la forza della sua distopica rivoluzione emotiva. Akes alterna il playback tra l’esterno e gli interni del velivolo che prendono le sembianze di un tunnel, uno stato dal quale vuole simbolicamente uscire per risvegliare il suo io. Tutte le immagini sono poi inframezzate da interferenze visive e colori lisergici che rendono le scene fuori dallo spazio e dal tempo.

lunedì 4 gennaio 2021

Emma e Alessandra, due grandi amiche anche nella musica


Due grandi protagoniste della musica italiana, due grandi donne ma soprattutto amiche. Amiche vere da 10 anni ed ora unite anche da un brano, “Pezzo di cuore”. Questo il titolo del primo singolo congiunto di Alessandra Amoroso ed Emma Marrone, in uscita il 15 Gennaio.

Le vincitrici di Amici 2009 e 2010, avevano fatto intuire questa splendida collaborazione tramite le proprie instagram stories e pochi minuti fa, sempre attraverso le loro pagine Social, hanno dato l’annuncio sui Social, facendo un bellissimo regalo a tutti i loro fan che, in pochissimi minuti, hanno mandato in trend l’hastag #pezzodicuore.

Emma: <<Due ragazze completamente diverse l’una dall’altra, due storie parallele, una passione in comune la MUSICA. Abbiamo portato avanti i nostri progetti e ci siamo sempre supportate a vicenda e oggi siamo qui insieme. PEZZO DI CUORE è la nostra canzone, la vostra canzone! Abbiamo unito i nostri mondi per crearne uno nuovo dove c’è posto per tutti le persone che come noi amano la musica e la condivisione>>.

Alessandra: <<PEZZO DI CUORE, il tuo regalo per me, per noi – scrive Alessandra -! Poter parlare del nostro bene, del nostro rapporto nonostante tutto e tutti attraverso l’unica arma che ci ha saputo difendere, far conoscere, far comprendere… LA MUSICA! Ci siamo confidate, guardate da lontano, supportate, ascoltato i nostri silenzi mentre tutto fuori urlava! Grazie mio pezzo di cuore. Inizia la nostra avventura…>>.

Loverdose: la rock band pubblica il nuovo singolo 'Ale'


Una rock band da tenere sott'occhio. Stiamo parlando dei Loverdose, che hanno inaugurato il nuovo anno con il nuovo singolo “Ale” (Red Owl/Visory Records).

Dopo oltre 20 anni di gavetta, esperienze, live in giro per lo Stivale e l’esordio discografico con l’album “Radioattivo”, la band capitanata da Alessandro Manferti torna a farci emozionare e scatenare, ma con classe, con “Ale”, il loro nuovo singolo, apripista del secondo progetto full length, “Game Over”, la cui uscita è prevista nei prossimi mesi.

“Ale”, con le sue sonorità romantiche ma potenti, curate nel minimo dettaglio, racconta un amore impossibile, inarrivabile, di quelli che ci fanno sognare nei film e nei romanzi, di quelli che ciascuno di noi, nella propria esistenza, se non ha vissuto vorrebbe vivere, di quelli che ci completano senza che ne cogliamo il senso, facendoci sentire vivi e grati; di quelli che, essenzialmente, danno tutto senza chiedere nulla in cambio. Un amore puro, vero nel senso più profondo del termine, un amore sincero, leale, che arricchisce senza assorbire, che fa sentire la propria assenza, ma soprattutto la propria presenza, che vuole essere cercato, ricordato, ma che non crea una dipendenza autolesiva e distruttiva; il desiderio privato dell’ossessione, scaturito ed arricchito soltanto da amore, calore e passione.

«Abbiamo scelto “Ale” – dichiarano i Loverdose – per inaugurare il nuovo anno ed il nuovo progetto, che vedrà la luce nel corso del 2021 e questo perché volevamo iniziare con un po’ di energia e perché è un brano che ci è piaciuto fin da subito; quando abbiamo incominciato a lavorare agli arrangiamenti, infatti, abbiamo capito all’istante che sarebbe stato il pezzo giusto per partire in questa nuova avventura».

Cresciuti musicalmente insieme, innamorati da sempre dell’Hard Rock e del Pop anni ’80, i Loverdose sono una vera e propria live band, in grado di coinvolgere platee di ogni età, grazie al loro talento, alla loro grinta e ad un background ricchissimo di influenze musicali nostrane ed oltreoceano, a cui aggiungono sempre un’impronta stilistica personalissima, riconoscibile, un vero e proprio marchio che, nel corso degli anni, li ha resi tra i gruppi rock italiani più apprezzati da pubblico ed addetti ai lavori.


Luisa Corna: 'Senza un noi' è il nuovo singolo

MILANO - Dal 5 gennaio arriva in radio “Senza Un Noi” (NAR International), il nuovo singolo di Lusica Corna, anticipazione del suo album di prossima pubblicazione. Scritto da Riccardo Brizi, con l’arrangiamento di Cesare Chiodo è stato mixato e masterizzato da Francesco Luzzi. 

Dichiara Luisa Corna: < “Senza Un Noi” è un brano raffinato, avvolto da sonorità attuali, che esalta la magia dell’amore come di un sentimento che sopravvive in tutta la sua essenza, oltre il tempo, oltre il distacco, ma con la consapevolezza che l’amore donato e ricevuto non andrà mai perduto. L’amore non ha condizioni, l’amore che ho per te, vive anche senza un noi! >


domenica 3 gennaio 2021

Matteo Borghi pubblica il nuovo singolo 'Adios': ''La vera bellezza è essere se stessi'

MILANO - Il noto cantautore e performer Matteo Borghi pubblica il nuovo singolo 'Adios', un inno a sentirsi liberi, senza etichette, un messaggio di speranza e coraggio. Il brano è stato pubblicato per l’etichetta discografica Papa Musique, prodotto da Astralmusic, Papa Musique Edizioni e distribuito da Believe Digital.La fine di un amore, i colori e le sfumature del dolore, i silenzi profondi e le parole urlate di un addio: una storia d'amore vissuta oltre qualsiasi concetto di genere. Va in musica l’amore e la sofferenza che ha conosciuto la libertà di non giudicare e di non essere giudicati, oltre i giudizi e i pregiudizi. Matteo Borghi racconta il brano con queste parole: il piacere di non essere inquadrati, nel bene come nel male. “Bisogna demolire i muri del tutto maschio o del tutto femmina, le parole e persino i colori del pregiudizio: nell’ottocento l’azzurro era il colore delle femmine perché si associava alla purezza, mentre il rosa era definito un colore per i maschi simbolo di forza mitigata e mascolinità. Si ama e si soffre senza sesso e senza sessi, oltre categorie nelle quali ci inquadrano e ci inquadriamo pur sentendoci stretti”. La voglia di essere liberi e senza imposizioni, la voglia di non essere inquadrato. La vera bellezza di essere liberi. “La musica è il veicolo della fluidità: la mia, aggiunge Matteo, interpreta l'emozione di una persona che ha sofferto e gioito attraversando generi e sessi.Io non voglio prendere in mano nessuna bandiera se non quella dell'amore: la vera bellezza è essere liberi!” Ad accompagnare il brano il videoclip ufficiale, diretto da Michele Sicoli, che punta il focus sull'impeto del brano, sull'importanza delle emozioni e della libertà di non catalogare o essere catalogato, di non classificare tutto e tutti per inseguire il rassicurante e improprio schema della normalità. Matteo Borghi, cantautore milanese, ha un bagaglio artistico ricco di esperienze, tra queste ha lavorato in tour con Enrique Inglesias e per anni al fianco di Giorgio Panariello.

martedì 22 dicembre 2020

Valerio Scanu: 'L' aria del Natale' - IL VIDEOCLIP


MILANO - 'L'aria del Natale' è il nuovo singolo di Valerio Scanu: si tratta dell’inedito estratto da “Canto di Natale” (su etichetta NatyLoveYou), disponibile negli store e nei negozi in formato fisico.

Tra gli artisti dei talent show che dominano le classifiche di vendita e una carriera di oltre 10 anni, Scanu dal 2012 ha realizzato in occasione delle festività natalizie degli incredibili spettacoli live, capaci di trasportare gli spettatori in una dimensione fiabesca, con la partecipazione di grandi ospiti. A seguito delle misure adottate per l’emergenza che il Paese sta attraversando, l’artista ha trovato lo stesso il modo di regalare al proprio pubblico per il Natale 2020 un progetto molto speciale: l’album e il film che ne racconta il viaggio con la collaborazione straordinaria di due grandi personaggi del mondo dello spettacolo, Remo Girone e Massimo Lopez.

“Canto di Natale” raccoglie alcune delle più belle canzoni natalizie di fama internazionale, reinterpretate in una versione originale e raffinata, a cui si aggiunge appunto “L’aria del Natale”.

domenica 20 dicembre 2020

Musica: Carlo Mey Famularo pubblica il nuovo singolo 'Donna Nera'

MILANO - "Donna nera" è il nuovo singolo del cantautore napoletano Carlo Mey Famularo, interprete maschile della sigla della celebre soap-opera “Un Posto Al Sole”. “Donna nera” è il secondo singolo estratto dall’album “Cuba Cafè” in uscita nel 2021. Prodotto e arrangiato da Max Marcolini (producer di Zucchero “Sugar” Fornaciari), è un brano che mescola musicalità blues, afro e la melodia Italiana. Gli autori del brano sono Carlo Mey Famularo e Max Marcolini.


mercoledì 16 dicembre 2020

Boomdabash: successo inarrestabile per il singolo 'Karaoke', certificato quadruplo Disco di Platino

MILANO - BoomKaraoke di Boomdabash e Alessandra Amoroso è inarrestabile e viene certificato quadruplo disco di platino dalla FIMI/GFK. Il video del brano è inoltre il video musicale più cliccato sulla rete, al primo posto della classifica dei video musicali più visti su Vevo Italia in questo 2020 ormai agli sgoccioli, sfiorando 100 milioni di views.

Karaoke è stato il brano più trasmesso dalle radio nazionali dell'estate 2020, rimanendo per ben otto settimane consecutive (due mesi) alla numero 1 della classifica airplay radio. Il brano ha conquistato ogni classifica di vendita e di gradimento di pubblico con milioni di stream sulle piattaforme digitali.

L’esplosiva band salentina in grado di sfornare hit con estrema facilità ci ha ormai abituato negli ultimi anni a tormentoni dal sapore inconfondibile, brani che entrano in maniera indelebile nella testa e che rimangono appiccicati addosso sin dai primi ascolti.

Dopo l’arrivo del nuovissimo brano “Don’t worry”, incalzante inno alla speranza, la band è appena uscita con l’omonimo Don’t worry (Best Of 2005-2020)” su etichetta Soulmatical/Polydor (Universal Music Italy), una specialissima raccolta tra inediti e grandi successi che celebra i loro primi 15 anni di carriera. Un’imperdibile collection già disponibile in digitale e in fisico nei formati CD, CD limited edition autografato, LP e LP con T-SHIRT un’edizione da veri fan.

All’interno della raccolta ben 22 brani fra cui le più grandi hit come “Mambo salentino”, “karaoke”, “Per un milione”, “Il solito italiano”, “Barracuda”, “Non ti dico no”, a cui si aggiungono tre inediti tra cui il singolo apripista che titola l’intero progetto “Don’t worry”, “Marco e Sara” e “Nun tenimme paura” feat Franco Ricciardi. Non trascurabili i due brani come “Danger” e “She’s mine”, i primi ad aprire la carriera della band e incisi per la prima volta in assoluto su un supporto fisico. Una vera e propria playlist dal sapore unico e inconfondibile, adatta per ogni occasione.



Michele Bravi torna con il nuovo album ''La Geografia del Buio''

“La Geografia del Buio” è il nuovo concept album di Michele Bravi uscirà su tutte le piattaforme digitali e in formato CD, venerdì 29 gennaio 2021, dopo una lunga attesa dovuta a rinvii a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Il nuovo progetto discografico, disponibile in presave e preorder, è stato anticipato lo scorso maggio dall’uscita dal singolo “La vita breve dei coriandoli”. 

A distanza di quattro anni da “Anime di carta”, l’album certificato disco d’oro e contenente il singolo doppio platino “Il diario degli errori”, Michele Bravi torna con un nuovo progetto musicale, profondamente diverso da tutta la produzione precedente.

"Avere le parole per dire il caos non salva da niente ma almeno disegna il labirinto. “La Geografia del Buio” è un racconto attraverso la ferita del mondo.

Una perdita di aderenza dal reale e il tuffo in un’oscurità che racchiude in sé la violenza della vita e riscopre nell’amore l’unica salvezza.

Un amore che non combatte il male ma che aiuta a disegnarne la geografia.”

L’estetica del disco si sviluppa in una sequenza di immagini oniriche e surreali che Michele Bravi racconta attraverso le parole e la musica. Si susseguono suggestioni evocative che rimandano ad un presente stravolto e ad un profondo dolore che avvolge, immerge e nasconde ogni cosa come una profonda coltre di nebbia. Il concept di “La Geografia del Buio” è caricato di grande drammaticità, la realtà dell’artista si palesa sotto forma di rappresentazione teatrale, dove la separazione tra spettatori e attori è un limite invalicabile.


martedì 15 dicembre 2020

Deborah Iurato torna con il nuovo singolo 'Voglia di gridare'

MILANO - Torna nelle radio Deborah Iurato con  “Voglia di gridare”, il suo nuovo singolo. Amare e ridere sono due elementi fondamentali nella vita di Debora Iurato che crede molto nell’istinto e nelle sensazioni a pelle. Ha cercato di raccontare qualcosa che vive nel suo quotidiano, e infatti nel brano canta “Ho voglia di gridare come quando non so nuotare”.

A volte si sente quel bisogno di urlare per riuscire a buttare fuori tutte le emozioni e magari provare a guarire dalle paure.

Spiega l’artista a proposito del suo nuovo inedito: «Non voglio fermarmi mai per trovare la felicità perché la mia felicità la trovo ogni giorno in tutto ciò che faccio e nelle persone che ho accanto. Raccontare qualcosa che mi appartiene e regalarlo alle persone che l’ascoltano è sempre speciale!».



lunedì 14 dicembre 2020

Kamilla: in radio il nuovo singolo 'La Chance'

MILANO - S'intitola "La chance" il nuovo singolo della giovane artista salentina Camilla Guido, in arte Kamilla, canzone prodotta da Luca Venturi per Prima la musica italiana (On The Set/ Believe Digital).

Il brano scritto da Barbara Montecucco, Mirko Verrengia e Alfio Santonocito, è arrangiato da Franco Muggeo, registrato da Massimo Stano al Mast Academy Studio di Bari e masterizzato all’Energy Mastering da Claudio Giussani.

“La chance, è una canzone che ho amato da subito - racconta Kamilla - è stata come un’attrazione fatale, come quella della donna verso il mare. Ogni volta rischi una tempesta, ma non smetti di imbarcarti, perché' non sai rinunciare a quella sensazione carnale di libertà, per poi navigare al buio... au petit bonheur la chance”. Il videoclip, per la regia di Marco D'Andragora, (DamStudio) è stato girato a Lecce presso Antonio Tarantino Concept.

Camilla Guido, in arte Kamilla, nata a Lecce il 16 agosto 2004, frequenta il terzo anno al Liceo classico Palmieri di Lecce, ama cantare, ballare, leggere e dipingere.

Sin da piccola ha frequentato diverse accademie musicali salentine, partecipando a molti concorsi canori ottenendo sempre ottimi risultati grazie al suo carisma e alla sua voce particolare. È una ragazza versatile, ama sempre mettersi in gioco e sperimentare nuovi look e stili musicali particolari.



Gabriel Grillotti e Asha Puthli, duetto sulle note di “Je Crois C’est Ça L’amour”

MILANO - Un ritorno inaspettato e gradito quello della grande Asha Puthli, che a distanza di 10 anni dal suo ultimo successo “Pant and fur duet with Syr Gabryel”, torna con il brano 'Je Crois C’est Ça L’amour” in duetto con il noto produttore Gabriel Grillotti. Il singolo è un'elogio all’amore, l'unico motore che ci da la forza per andare avanti. Abbiamo fatto due chiacchiare con Gabriel e leggete cosa ci ha raccontato di questo sodalizio artistico.

Ciao Gabriel, come nasce questo nuovo singolo.

Ero nella mia residenza messicana e ispirato dai quei paesaggi ho scritto questa canzone dedicata all'amore.

“Je Crois C’est Ça L’amour” farà parte di un progetto più ampio?

Uscirà ad aprile il mio album "​Couleurs de France". Un omaggio a grandi artisti francesi ma con versioni completamente rieditate dal bravissimo Dario Carli mio fedele collaboratore e musicista internazionale che ha lavorato con Zucchero e Barry White BBKING etc etc

Perché la scelta di un featuring e soprattutto di Asha Puthli...

Ci siamo incontrati 20 anni fa a Viareggio grazie a Francesca Losati, manager di Loredana Bertè, e da subito sono stato ammaliato dalla sua personalità e lei dalla mia. Non avevamo dubbi il nostro sarebbe stato un sodalizio artistico che sarebbe durato nel tempo e quando ho creato questo brano ho subito pensato a lei. Non avevo dubbi questo sarebbe stato il sigillo di un percorso che dura da anni.

Tre aggettivi per descrivere il brano?

Romantico, ammaliante e coinvolgente.



domenica 13 dicembre 2020

Vins: esordio nella musica con il brano 'Abbi cura di splendere'


“Abbi Cura Di Splendere” è il singolo d'esordio di Vins, prodotto dall’Etichetta Discografica Sonos Music Records (Maffucci Music) con la collaborazione del Maestro Adriano Pennino.

VINS è il nome d’Arte di Vincenzo Contino, un cantautore napoletano 27enne. Sin da bambino VINS ha sempre avuto una spiccata passione per la poesia, mentre a 17 anni avviene l’evento che lo porta definitivamente sul suo percorso artistico in conseguenza del regalo fattogli da suo padre che gli dona la sua vecchia chitarra acustica con la quale l’Artista ha imparato i primi accordi scoprendo parallelamente un grande amore per il canto e per la composizione delle canzoni che gli permettono di esprimere i suoi sentimenti e stati d’animo. Dal 2018 ad oggi ricopre il ruolo di frontman dei “Greygoose in the Weekend”, nota tribute band di Cesare Cremonini della Provincia di Napoli, ed allo stesso tempo pubblica due singoli con l’Artista Marco Del Prete presentandosi nel mondo discografico come “Vins & Mark”.

La genesi del brano “Abbi cura di splendere” è il risultato di una maturazione sul percorso di VINS che lo ha portato a presentarsi come solista nella trattazione di un tema molto profondo nei suoi risvolti psicologici, cioè l’amore vissuto come catarsi di esperienze pregresse negative e come ideale di crescita e sostegno in un rapporto di coppia dove l’artista dichiara: “Vorrei ascoltare all’infinito i tuoi silenzi assordanti, allungarti la mia mano e aiutare a rialzarti”, fino al ritornello dove echeggia una dichiarazione d’amore universale nei versi “Abbi cura di splendere e lascia che il sole bruci le parole”.

giovedì 10 dicembre 2020

Tiziano Ferro: esce l'11 dicembre il nuovo singolo 'Casa a Natale'

MILANO - Esce venerdì 11 dicembre Casa a Natale, il nuovo singolo di Tiziano Ferro estratto da “Accetto Miracoli: l’esperienza degli altri”, disponibile su tutte le piattaforme digitali e in programmazione radiofonica.

Il brano, già incluso fra gli inediti di “Accetto Miracoli”, racconta con un linguaggio quasi cinematografico un piccolo scorcio di vita nei giorni che precedono il Natale di una persona in un momento dubbioso e incerto, e sebbene scritto in un tempo ormai distante dal nostro attuale, fotografa in modo accurato un sentire comune a molti in questo periodo complesso. “Nella cultura in cui sono nato – dice Tiziano – il Natale diventa sempre qualcosa: amplifica sensazioni, emozioni, aspettative, delusioni, la percezione stessa delle cose. Diventa il filtro attraverso il quale guardiamo al mondo in maniera diversa, ha l’innegabile capacità di farti fare i conti con te stesso e di obbligarti a fare progetti per l’anno nuovo. Casa a Natale nasce da una frase che mi ero appuntato su un quaderno durante le feste di alcuni anni fa e che dice ‘Urlano al telegiornale nel servizio sul caos che precede il mio Natale’. La canzone, nonostante la vena malinconica, è anche molto coraggiosa: parla della voglia di attraversare la fine dell’anno e arrivare all’anno nuovo con una luce diversa”.

''Accetto Miracoli: L’Esperienza degli Altri”, prodotto da Tiziano Ferro e Marco Sonzini, è uscito il 6 novembre scorso su etichetta Virgin Records (Universal Music Italia) nei negozi e negli store digitali al link https://tiziano.lnk.to/amea, nei formati 2 CD e album digitale (le 13 cover più i brani di “Accetto Miracoli”) e nel formato 2 LP (con le 13 cover), esaurito già nella prima settimana.

Per questo è in arrivo una nuova release del doppio LP in versione esclusiva PICTURE DISC deluxe.

Intanto Tiziano non dimentica chi attraversa un periodo particolarmente difficile. Per questo offre il suo sostegno a TELEFONO AMICO ITALIA (www.telefonoamico.it) mettendo a disposizione un premio speciale per l’asta solidale partita il 7 dicembre sulla piattaforma Charity Stars: due videochiamate da parte sua nei giorni 24 e 25 dicembre, giornate nelle quali Telefono Amico sarà attivo h 24. 

Per partecipare all’asta e alla lotteria e aggiudicarsi le due videochiamate con Tiziano: https://www.charitystars.com/collection/telefono-amico-italia-it 

domenica 6 dicembre 2020

Kose, la fede in musica nel nuovo singolo 'Guernica'

MILANO - Un artista interessante che ha deciso di raccontare la sua storia nel nuovo singolo 'Guernica'. Il titolo del brano prende spunto dalla città iberica capitale religiosa e storica dei Paesi Baschi spagnoli, diventata, con la sua quercia Gernikako Arbola - sotto la quale si riuniva l’Assemblea di Biscaglia - simbolo di libertà per il popolo locale, nel 1937, durante la guerra civile spagnola, subì un drammatico bombardamento aereo e divenne celebre in tutto il mondo grazie all’omonima magnifica opera del genio andaluso Pablo Picasso.

Nel 2003, un’esperienza inaspettata lo travolge, modificando le sue priorità. Intraprende un cammino personale e spirituale intenso e non facile, alla ricerca del suo posto nel mondo. Nel 2009 si iscrive all’Istituto Superiore di Scienze Religiose, conseguendo la laurea magistrale in Scienze Religiose. In seguito, inizia a lavorare come insegnante di Religione Cattolica alla scuola primaria statale, ruolo che ricopre tutt’ora. Nel 2010 si sposa e diventa padre di tre splendide ragazze. Nel corso degli anni gira la Penisola, arricchisce il suo bagaglio personale e professionale e fonde il rap con la sua testimonianza di vita e di fede. Il rap, la musica, la luce. Concetti estremamente complementari, ma per molti divisi, sperati da tematiche superficiali, frivole, vacue. 

La concezione errata ed erronea che il rap sia e debba essere sinonimo del racconto di sfarzi, ricchezze ed esistenze vissute al limite della legalità. Ma il genere, sviluppatosi appieno come costola dell’Hip Hop negli USA a metà degli anni ’70, aveva principalmente il compito di esprimere in rime i pensieri, i sentimenti, le emozioni, i drammi e le gioie della gente; il desiderio di riscatto, questa era la chiave. Ma il riscatto non va e non deve essere inteso come una sfida alla vita, come un piccolo olimpo fondato sull’insuccesso altrui; al contrario, occorre partire da se stessi per vivere un’esistenza appagante, soddisfacente, in linea con le proprie attitudini.

Il brano di Kose è il ritratto in musica di una “società-Guernica”, bombardata da ogni genere di contenuto, emozione, giudizio: una società sovraesposta, ma impreparata alla sovrastimolazione. Verità celate, maschere che ciascuno di noi indossa, chi per fingere, chi per nascondersi, chi per mettersi al riparo da un mondo che non sente proprio. «La verità non ha spazio sopra i giornali, vedo coralli splendere anche sotto i temporali»; rime che scorrono chiare e fluide su un beat volutamente essenzialista, che lascia spazio ad un testo intenso, profondo, un vero e proprio agglomerato di contenuti, un manifesto in musica dei tempi nostri. 

Kose è un artista che arriva dritto e diretto con la potenza delle parole e la sincerità dei testi, spogliati da futili artifizi; un artista che punta a smuovere le coscienze attraverso la musica, perché la musica ha il compito di portare a galla le emozioni e le emozioni non hanno bisogno di fronzoli per emergere, ma di quella trasparenza, di quel realismo e di quel sentire comune che ci rende affini, uniti nelle nostre meravigliose differenze e peculiarità personali.

martedì 24 novembre 2020

Ornella Vanoni, 'Unica' è il titolo del suo nuovo album

MILANO - Si intitola Unica il nuovo album di inediti di Ornella Vanoni, in uscita il 29 gennaio 2021. L’artista lo ha annunciato attraverso i suoi social network, svelando la copertina, che la ritrae luminosa e sorridente in uno scatto dinamico fra terra e cielo, e chiosando: “Ho pensato giallo. Ho vissuto giallo. Ho amato giallo, il colore della gioia e della luce ".

Unica esce con BMG ed è prodotto da Mauro Pagani, che dopo 30 anni ritorna al fianco di Ornella in sala di registrazione. L’album, il cinquantesimo fra lavori in studio, live e raccolte ufficiali, arriva alla soglia dei sessant’anni di carriera dell’artista e a sette anni dal suo precedente disco di inediti.

sabato 21 novembre 2020

Fabrizio Moro torna con un nuovo album ''Canzoni d'amore nascoste''

MILANO - Fabrizio Moro torna con la sua nuova raccolta di brani d'amore "Canzoni d'Amore Nascoste" (Fattoria del Moro distr. Believe), disponibile in versione cd e vinile e in digitale.

Il disco contiene i maggiori successi e due inediti. 'Nun c'ho niente', in dialetto romanesco, che farà parte della colonna sonora del film 'Ghiaccio' che il cantautore ha scritto e dirigerà a gennaio. ''Ci sono le mie storie più importanti - ha spiegato Fabrizio Moro - quelle che sono rimaste irrisolte e quelle da cui sono nati i miei figli. Ci sono le storie che mi hanno fatto male e quelle che mi hanno migliorato come uomo.

Arista apprezzato da pubblico e critica, è al suo decimo album in studio. Alle spalle due vittorie al Festival di Sanremo: nel 2007 nella categoria Giovani con 'Pensa' e tra i Big nel 2018 con il brano 'Non mi avete fatto niente' in coppia con Ermal Meta. 

domenica 15 novembre 2020

Leonardo Monteiro: nelle radio arriva il nuovo singolo 'Il Telefono'

MILANO - Dal 17 novembre arriva in radio il singolo “Il Telefono” tratto da “YIN E YANG” il nuovo album del cantautore Leonardo Monteiro disponibile negli store e sulle piattaforme digitali.

Il singolo rappresenta l’attesa della chiamata e l’azione della risposta, la teorica volontà di ignorare il messaggio che arriverà e l’inevitabile istinto di rispondere qualcosa appena lo ricevi. È Yin ed è allo stesso tempo Yang, una cosa e il suo contrario: non può esistere l’una senza l’altra o, ancora meglio, è proprio quando la prima è arrivata al suo apice che finalmente può iniziare la seconda.

Di recente l'artista, ha partecipato, tra i protagonisti del MURO, alle prime tre edizioni dello show musicale “All Together Now” in onda in prima serata su Canale 5 e il 27 marzo del 2020 ha pubblicato il singolo “La Tua Maglietta", anticipazione dal suo secondo album intitolato “Yin e Yang” disponibile in digitale.

domenica 8 novembre 2020

Foo Fighters: il 5 febbraio arriva il nuovo album "Medicine at midnight"

MILANO - Il 5 febbraio arriva "Medicine At Midnight" (Roswell Records/RCA Records), l'atteso nuovo album dei Foo Fighters. Si tratta del decimo disco della band che quest'anno ha festeggiato 25 anni di carriera costellata da dozzine di Grammy, numerosi premi, riconoscimenti e concerti in tutto il mondo.

Prodotto da Greg Kurstin e dai Foo Fighters, registrato da Darrell Thorp e mixato da Mark "Spike" Stent, "Medicine At Midnight" racchiude in 37 minuti 9 tracce. È disponibile in digitale "Shame Shame", il primo singolo che anticipa l'album. Ieri sera la band, ospite dell'amico Dave Chappelle, ha trasformato il Saturday Night Live in una festa rock'n'roll eseguendo il brano per la prima volta dal vivo. La band sarà in concerto in Italia il 12 giugno 2021 agli I-Days a Milano.