venerdì 3 luglio 2015

Expo 2015: Matera Capitale dell’Extravergine è la tappa inaugurale di Girolio d’Italia

MATERA - Matera Capitale Europea della Cultura 2019 sarà la Capitale dell'Extravergine. Il conto alla rovescia è iniziato. Tra pochi giorni la Basilicata ospiterà la tappa inaugurale di Girolio d’Italia, il tour del gusto promosso dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio d’intesa con i coordinamenti regionali.

La città dei Sassi sarà protagonista assoluta di questa edizione speciale dedicata ad Expo 2015 e dal 10 all’11 luglio si trasformerà nella Capitale dell’oro giallo, prima città italiana ad accogliere la Carta di Milano, il documento di impegno per promuovere stili di vita sani, agricoltura sostenibile e riduzione dello spreco di cibo del 50% entro il 2020, che costituisce l’eredità più importante dell’Esposizione Universale e dovrà essere condivisa e firmata da istituzioni, associazioni e privati cittadini di tutta Italia.

“In coerenza con l’Accordo di Programma Quadro “Expo e Territori” -  dichiara Luca Braia, assessore alle Politiche agricole e Forestali della Regione Basilicata - che prevede il coinvolgimento delle Regioni nella realizzazione di progetti connessi ai temi di Expo 2015, l’evento ha l’obiettivo di contribuire alla promozione delle eccellenze produttive delle filiere agroalimentari e alla valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico dei territori italiani in vista dell’arrivo dei 20 milioni di visitatori che stanno giungendo in Italia nel semestre di svolgimento dell’evento a Milano. Il programma dell’iniziativa in Basilicata – continua Braia -  prevede una conferenza nazionale dedicata alla difesa e alla valorizzazione del paesaggio e della produzione olivicola attraverso le innovazioni tecnologiche, tra cui l’utilizzo di droni, in cui la Regione Basilicata sta investendo molto e continuerà a farlo attraverso i fondi del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 dedicati alla cooperazione”.

“Matera Capitale Europea della Cultura per il  2019, Miglionico cittadina ricca di storia, e tradizione olivicola e la Basilicata olearia delle tante specificità territoriali  "Girolio d' Italia Grand Tour 2015" per celebrare il principe della buona tavola e dell’alimentazione mediterranea: l’olio extravergine di oliva. E' una tappa importante che guarda con fiducia alla ripresa, dopo una stagione difficile sotto vari aspetti ma che conferma la volontà di operatori, enti locali, dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio, di fare sistema per mettere in campo potenzialità e affidabilità della filiera, innovazione, patrimonio di esperienze e buone pratiche di un comparto che rappresenta tanta parte del successo del made in Italy agroalimentare nel Mondo  Camera di Commercio di Matera, Dipartimento Politiche agricole e forestali della Regione Basilicata, Associazione città dell'olio, organizzazioni dei produttori, insieme ai Comuni di Matera e Miglionico, al Gal Bradanica e a Slow food contribuiranno con la tappa lucana ad approfondire e a valorizzare ulteriormente il comparto olivicolo con un ricco programma di iniziative destinate ad avere una ricaduta positiva su programmazione e strategie, anche in relazione a quanto è stato avviato con Expo 2015 - ha dichiarato Angelo Tortorelli Presidente Camera di commercio Matera e Coordinatore regionale Città dell’Olio - Gli obiettivi della Carta di Milano, l'organizzazione di una conferenza nazionale dedicata alla valorizzazione del paesaggio, utilizzando tecnologie di monitoraggio innovative come i droni, l'apporto della vivace e costruttiva presenza dei 150 sindaci delle Città dell'Olio che aderiscono all'associazione presieduta dal presidente Enrico Lupi, di blogger, la presenza di ricercatori e lo svolgimento di eventi enogastronomici e promozionali contribuiranno a coinvolgere buongustai, turisti, cittadini su un settore - quello olivicolo - che può contribuire ad innalzare ulteriormente produttività, reddito e occupazione nel nostro Paese. La Basilicata, sotto questo aspetto, rappresenta una realtà piccola, ma  importante e interessante del comparto,  con 30.000 aziende che curano 28000 ettari di uliveti, con varietà autoctone come Maiatica e Ogliarola, e 154 frantoi destinati alla produzione di 6000 tonnellate di olio pari all'1 per cento del mercato oleario. Sono numeri che esprimono qualità e volontà di promuovere e sostenere la cultura olivicola e di impresa delle nostre aziende, dei nostri territori, partendo da una capitale Matera'' e dalla Basilicata che intendono essere di stimolo per l'intero Paese”.

“Da Expo alla Basilicata”. E’ questo il tema intorno al quale ruoteranno gli eventi della tre giorni: conferenze, cooking show, degustazioni e corsi di assaggio organizzati dal Dipartimento Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata insieme alla Camera di Commercio di Matera e all’Associazione Nazionale Città dell’Olio, in collaborazione con i Comuni di Matera e Miglionico, Alsia Agrobios, Gal Bradanica e condotta Slow Food.

Un’occasione per parlare di paesaggio e prodotto olio extravergine, ma anche di dieta mediterranea e stili di vita, politiche a sostegno dell’olivicoltura, sviluppo territoriale e turismo dell’olio con tanti ospiti illustri, esperti del settore.

Grande attesa per l’arrivo di Andrea Olivero, Vice Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che concluderà i lavori della conferenza nazionale moderata dal conduttore tv Michele Mirabella in programma venerdì 10 luglio alle 17.30 presso Casa Cava. Sabato 11, invece, a Palazzo Lanfranchi si svolgerà la 40.ma Assemblea nazionale dell’Associazione nazionale Città dell’Olio che sarà dedicata alla riflessione sulla Carta di Milano con l’atteso intervento dell’on. Maria Antezza membro della Commissione Agricoltura, della Camera dei Deputati. Due contributi di spicco per illustrare le politiche nazionali a sostegno del settore olivicolo che arricchiranno di contenuti il programma della manifestazione che inaugura venerdì 10 luglio alle 17.00 con il tradizionale alzabandiera in piazza San Pietro Barisano accompagnato dall’esecuzione dal vivo dell'inno nazionale ad opera del Conservatorio Statale di Musica Egidio Romualdo Duni di Matera.
Per la prima volta, il Castello del Malconsiglio di Miglionico ospiterà l’Oro giallo Party, una festa dell’olio molto speciale, durante la quale saranno consegnate le menzioni d’onore del Premio Olivarum e ci sarà spazio anche per assistere a lezioni di cucina, spettacolari dimostrazioni di droni in volo e musica dal vivo. Prevista anche “Banco di assaggio di 42 olii lucani” la vetrina delle eccellenze lucane per EXPO.

Per tutti e due i giorni di manifestazione, Matera e Miglionico si animeranno con laboratori di pasta fresca e degustazioni e saranno meta di un blog tour molto particolare. Nei tre giorni della manifestazione, un gruppo di foodblogger selezionate dall’AIFB faranno esperienze sul campo, partecipando a cooking class e visite ai luoghi dell’eccellenza gastronomica lucana, con lo scopo di raccontare la bellezze di questo territorio attraverso i social (Instagram, Twitter, Pinterest, Facebook e Google+). Con Girolio in città, infine, grazie alla collaborazione con Slow Food, Confesercenti e Confcommercio Matera, anche le vetrine dei negozi saranno allestite a tema e nei bar e gelaterie sarà possibile scopre gusti nuovi o degustare cocktail e aperitivi ispirati all’olio extravergine.

Tutti gli appuntamenti da non perdere. Si comincia venerdì 10 luglio alle 17.00 in piazza San Pietro Barisano. Lo chef Pino Bianco della Trattoria “A Muntagnola” di Berlino sarà il testimonial d’eccezione della cerimonia inaugurale della tappa presentata dalla giornalista Angela Divincenzo. Il tradizionale alzabandiera sarà accompagnato dall’esecuzione dal vivo dell'inno nazionale ad opera del Conservatorio Statale di Musica Egidio Romualdo Duni. Dalle 17.30 in poi presso Casa Cava si terrà la conferenza nazionale “Paesaggio e produzione olivicola: difesa e valorizzazione attraverso le innovazioni tecnologiche” moderata dal conduttore tv Michele Mirabella. In apertura sono previsti i saluti di Raffaello De Ruggieri Sindaco del Comune di Matera, dell’on. Maria Antezza della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Enrico Lupi Presidente Associazione nazionale Città dell’Olio, Angelo Tortorelli Presidente Camera di Commercio di Matera e Coordinatore regionale delle Città dell’Olio di Basilicata e  Giovanni Oliva, Dirigente Generale Dipartimento Politiche Agricole e Forestali - Regione Basilicata.

Seguiranno due sessioni di lavoro. La prima dedicata al tema “Olivicoltura e Paesaggio” vedrà gli interventi di Carlo Cambi esperto di marketing del territorio su “Il paesaggio olivicolo come strumento di comunicazione e promozione del territorio, Francesco Cellini e Pasquale D.Grieco ALSIA-CRMA su “Telerilevamento e rilevazioni in campo con droni per il monitoraggio colturale dell’olivo”, Angelo Fienga, Droneservice su “Droni: una nuova risorsa per il territorio”.La seconda sessione dedicata a “Olivicoltura e Produzione” ospiterà gli interventi di Luca Braia, Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Regione Basilicata sul tema “Le politiche regionali per il settore olivicolo, Stefania D’Alessandro e Ermanno Pennacchio del Dipartimento Politiche Agricole e Forestali, Regione Basilicata su “Il Disegno di legge regionale sull’olivicoltura”. Seguiranno gli interventi di Michele Brucoli e Vincenzo Castoro del Dipartimento Politiche Agricole e Forestali, Regione Basilicata su Premio Olivarum: 15 anni di esperienza per la crescita del settore e Marcello Pittella, Presidente Giunta regionale di Basilicata, Dopo il dibattito sono previste le conclusioni di Andrea Olivero, Vice Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Al termine di questa prima giornata è prevista la visita alla mostra dei droni esposti in Casa Cava.

Sabato 11 luglio a Palazzo Lanfranchi si terrà la cerimonia della firma della Carta di Milano alla presenza dei rappresentanti istituzionali, delle associazioni di categoria e dei parlamentari intervenuti. La firma arriverà al termine della presentazione del documento nel corso della 40esima Assemblea nazionale dell'Associazione Città dell'Olio. Interverranno: Enrico Lupi Presidente Associazione Nazionale Città dell’Olio, Pasquale Giuditta Dirigente Ministero Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Luca Braia, Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Regione Basilicata. Le conclusioni sono affidate all’on. Maria Antezza membro della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati che illustrerà il ruolo del Parlamento nella definizione della Carta di Milano. Modera: Filippo Radogna Dipartimento Politiche Agricole e Forestali - Regione Basilicata. Al termine è prevista la visita al museo di Palazzo Lanfranchi e ai quadri di Carlo Levi dedicati agli ulivi. Nel frattempo alle 10.30 in Piazza Pascoli si svolgerà un laboratorio di assaggio dell'olio EVO a cura di Slow Food e del panel regionale Metapontum Agrobios a cui sarà associata anche una dimostrazione della lavorazione della pasta fresca tipica lucana (Info e iscrizioni: Slow Food cell: 339 3792491).

Nella seconda parte della giornata a Miglionico si svolgerà una vera e propria festa dedicata all’olio. Il Castello del Malconsiglio farà da suggestiva cornice all’Oro giallo Party. Gli ospiti verranno accolti dagli abitanti in costumi tradizionali e si potrà assistere alla cerimonia di consegna della bandiera di Città dell'Olio al Comune di Miglionico e delle menzioni di merito ai vincitori del Premio Olivarum. Prevista anche l’assegnazione del riconoscimento “valore lucano” e consegna del “Corno podolico per Expo 2015” a testimonial nazionali e internazionali e spazio anche allo spettacolo con la dimostrazione di droni in volo e le lezioni di cucina con cooking show a cura di Unione Regionale Cuochi Lucani e Associazione nazionale Food Blogger. A concludere la festa il concerto dei Krikka Reggae, realizzato in collaborazione con GAL Bradanica. Conduce la serata la giornalista Angela Divincenzo.

Girolio d’Italia è un format nazionale ideato dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio. L'evento, in programma a Matera e a Miglionico il 10 e 11 luglio 2015, è organizzato dal Dipartimento Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata insieme alla Camera di Commercio di Matera e all’Associazione Nazionale Città dell’Olio, in collaborazione con i Comuni di Matera e Miglionico, Alsia Agrobios, Gal Bradanica e condotta Slow Food.