Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post

martedì 26 giugno 2018

Oasi Cinema, il cinema dell’ecologia: 'La lunga strada gialla'

POTENZA - Mercoledì 27 giugno per il secondo appuntamento di Oasi Cinema, il cinema dell'ecologia, sarà proiettato “La lunga strada gialla” di Christian Carmosino e Antonio Oliviero.

Il documentario ha riscosso numerosi consensi di critica e pubblico nei festival Cinemambiente, Doc/it, International Film Festival Human Rights Buenos Aires 2017, Ekofilm Brno 2016, Clorofilla Film Festival 2016.

La rassegna ideata e curata dall'associazione di promozione sociale “Zer0971” si prefigge lo scopo di promuovere attraverso il cinema la conoscenza dell’ambiente, dei territori e il rapporto con la natura.

La lunga strada gialla un film di: Christian Carmosino e Antonio Oliviero

Genere: documentario, Durata: 79 min.
Produzione: Italia – 2016

Trama:

Federico e Mirko, due giovani palermitani, decidono di partire da Portella della Ginestra in sella ai loro muli, Giovanni e Paola, con l’obiettivo di arrivare al Quirinale e portare il loro messaggio di ecologia e giustizia sociale.

Un viaggio di oltre 1.200 km, in cui i due protagonisti incontrano pastori, contadini, pescatori e tanta gente comune. Alla ricerca della loro identità, del contatto con un mondo rurale che ormai sembra scomparso, ma soprattutto di un confronto con tante persone che testimoniano la vitalità di un territorio, il Sud, avvilito dalla criminalità e dalla cecità di un progresso incapace di assimilare le tradizioni e i valori umani.

A.L.B.A.Birrificio Lucano: Via Poggio d’Oro (C.da Dragonara) – Potenza
Beer & Food Garden: h.20,30 Proiezione h. 21,30
Ingresso Libero
info@zer0971.org; tel.: 3475467191

Conclusione riprese film Time Perspectives in Basilicata


POTENZA - Si sono concluse a Cancellara, in Basilicata, le riprese del film “Time Perspectives”, opera prima del regista napoletano Ciro Sorrentino, che vede come protagonisti principali l’attore inglese Sam Gittins, l’italiano Mino Sferra e la francese Ellie Poussot.

Prodotto dalla Pragma Produzioni di Castellammare di Stabia (Na), EP Fliks di Sidney e RecDistrikt di Milano, con il Patrocinio Morale del Comune di Cancellara (Pz), è un film di fantascienza in lingua inglese, totalmente ambientato nel borgo feudale una volta proprietà di Ferdinando I di Napoli, scelto per le suggestive stradine, colline e distese di campi che lo circondano.

Le riprese, iniziate a giugno e durate circa venti giorni, hanno coinvolto diverse location del centro storico di Cancellara, come Piazza Sedile, Piazza Umberto I, Via Vittorio Emanuele III ed il Castello, oltre alle diverse contrade che hanno fatto da sfondo alle surreali vicende dei protagonisti. Il film ha richiesto, inoltre, la presenza di diverse comparse selezionate tra gli abitanti del borgo.

Il protagonista di questo film è un giovane scienziato inglese, Ricky Farina (Sam Gittins), che trascorre un periodo in Italia lavorando accanto a suo padre Riccardo (Mino Sferra), scienziato “in disgrazia”, in un laboratorio ricavato in un fabbricato rurale all’interno di una fattoria.

Quando il loro esperimento non avrà l’esito aspettato e la loro invenzione si rivelerà capace di trasportare cose indietro nel tempo, con l’aiuto della Celestine (Ellie Poussot) i due si troveranno ad affrontare le conseguenze delle proprie azioni passate e future, ma anche delle loro intenzioni ed ambizioni, in un'avventura che unisce elementi tipici della cultura italiana ad un fitto mistero in chiave psicologico-scientifica.

martedì 19 giugno 2018

OasiCinema, il cinema dell'ecologia


Con la proiezione del documentario “Earth, un giorno straordinario” prende inizio mercoledì 20 giugno presso Alba birrificio lucano in Via Poggio d’Oro (C.da Dragonara 119/a) la V edizione di “Oasi Cinema, il cinema dell'ecologia”, ideata e curata dall'associazione di promozione sociale “Zer0971”.

La rassegna si prefigge lo scopo di promuovere attraverso il cinema la conoscenza dell’ambiente, dei territori e il rapporto con la natura.

Earth – Un giorno straordinario: un film di Richard Dale, Peter Webber, Lixin Fan;

Con Robert Redford, Diego Abatantuono
Genere: documentario, Durata: 95 min.,
Produzione: Gran Bretagna – 2017

Un viaggio stupefacente che rivela l'eccezionale potenza della natura: 24 ore nel più incredibile dei pianeti conosciuti, la Terra.

Dalla BBC Earth Films un documentario girato a sei mani, che nel corso di una sola giornata, dall'alba al tramonto, si propone di raccontare tutta la potenza della natura. Dalle isole più remote dell'Antartide alle giungle esotiche dell'Asia, dal bush australiano al deserto africano, una squadra di 100 operatori riprende più di 40 specie viventi, utilizzando i più moderni ritrovati della tecnologia. Voce fuori campo di Diego Abatantuono, a sostituire il doppiatore originale Robert Redford, regia del premio BAFTA Richard Dale, del nominato all'Oscar Peter Webber e di Fan Lixin, primo documentarista cinese a ottenere un Emmy in due categorie.

Beer & Food garden: h.20.30
Proiezione: h. 21,30
Ingresso libero
info@zer0971.org

giovedì 14 giugno 2018

Sylvester Stallone indagato per violenza sessuale


LOS ANGELES - Al via le indagini della procura di Los Angeles sul celebre attore statunitense Sylvester Stallone per una denuncia di aggressione sessuale presentata l'anno scorso e riferita agli anni Novanta. "Un caso su Sylvester Stallone è stato presentato oggi dalla polizia di Santa Monica", ha dichiarato Greg Risling, il portavoce della procuratore di Los Angeles, Jackie Lacey.

"Viene esaminato dalla nostra squadra specializzata in crimini sessuali", ha continuato. Il caso riguarda una donna che a novembre aveva affermato che l'attore 71enne, noto per i suoi ruoli nelle saghe dei film d'azione "Rocky" e "Rambo", l'aveva aggredita negli anni Novanta.

Nel mese di dicembre, l'avvocato di Stallone, Martin Singer, aveva reso noto ai media americani che il suo cliente "contesta categoricamente l'accusa ed e' chiaro che questa donna ha fatto la denuncia per far pubblicare la sua storia sui media".

Il legale ha ammesso tuttavia che l'attore aveva una relazione con la presunta vittima durante le riprese in Israele nel 1987 mentre era single. Singer ha aggiunto inoltre che Stallone stava prendendo in considerazione la possibilità di presentare una querela per false dichiarazioni nei confronti della donna.

martedì 22 maggio 2018

Hugh Grant pronto a dire sì a 57 anni

(Getty)

di PIERO CHIMENTI - Ormai manca poco acché il noto attore britannico pronunci il fatidico sì a Anna Eberstein, produttrice svedese che gli ha dato tre figli. La notizia delle imminenti nozze pare abbia stupito gli amici dell'attore, che non si sarebbero mai aspettati una svolta del genere da colui che è considerato lo scapolo d'oro del cinema inglese. Secondo il Mirror, l'avviso ufficiale è stato pubblicato nel municipio di Chelsea.

venerdì 18 maggio 2018

Formula Cinema cerca soggetti per il nuovo film di Mohsen Makhmalbaf

Un casting per partecipare al nuovo film di Mohsen Makhmalbaf. Il regista iraniano è in questi giorni in Basilicata per realizzare una nuova opera cinematografica nell'ambito di Formula Cinema, progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto da Allelammie e da Fondazione Matera-Basilicata 2019. Le realtà promotrici dell'iniziativa sono in questa fase alla ricerca di figure, anche senza esperienze nel campo della recitazione, per entrare a far parte del film partecipato del cineasta autore, fra l'altro, di Viaggio a Viaggio a Kandahar.

La produzione, in particolare, ha bisogno di bambini, sia di sesso maschile che femminile, dai 5 agli 8 anni; ragazze dai 18 ai 28 anni; ragazzi dai 20 ai 30 anni; donne dai 60 agli 80 anni. "Permettetemi di darvi il benvenuto al vostro film". Cosi il maestro aprirà le sessioni di casting che si terranno sabato 19 e domenica 20 maggio dalle ore 10:00 alle 19:00 presso il Tilt, Centro per la Creatività - di Marconia (MT) via Quattro Caselli snc. E' necessario esibire un documento di identità. Per ulteriori info scrivere a: formulacinema2019@gmail.com Tel. 0835411984. Formula Cinema è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto da Allelammie e da Matera 2019 - Fondazione Matera-Basilicata 2019 in partnership con Lucana Film Commission, Museo Nazionale del Cinema di Torino-Mediterraneo Cinematografica, Euro-net, ArifaFilm produzioni cinematografiche, Biblioteche Comunali Pisticci, IIS “Duni-Levi” Matera, Tilt, Centro per la Creatività, Il CinePorto ed in collaborazione con Amabili Confini, Plus Hub, Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani - Gruppo Puglia, Gal Start 2020, Gal La Cittadella del Sapere e Cna Cinema Basilicata

Il viaggio di Makhmalbaf in Basilicata ha avuto inizio il 4 maggio, con il regista impegnato a visionare le storie pervenute alla ricerca di un soggetto per il suo film, potendo scegliere tra circa 150 scritti inviati a Formula Cinema anche da fuori regione tramite una specifica piattaforma per la geolocalizzazione dei racconti. Proprio il coinvolgimento dal basso di narratori delle comunità locali alla ricerca di un soggetto adatto per un film da affidare alla regia di un grande dell'audiovisivo rappresenta la specificità del progetto Formula Cinema.

Una volta completate le valutazioni del testi pervenuti ed effettuati i sopralluoghi, Makhmalbaf potrà lavorare alla sceneggiatura del testo filmico appena definito nel corso del suo viaggio. La stessa sarà consegnata entro luglio per la definizione del piano di lavorazione. La produzione del lungometraggio è in programma nellla prima parte dell’autunnno e vedrà interessate diverse aree della regione Basilicata.

lunedì 14 maggio 2018

Amabili Confini 2018: giovedì 17 e venerdì 18 maggio di scena lo scrittore Giorgio Falco


MATERA - Saranno gli incontri con lo scrittore Giorgio Falco ad inaugurare il programma della Terza Edizione del progetto di rigenerazione sociale delle periferie di Matera Amabili Confini.

Giovedì 17 maggio, alle 19.00, nella piazzetta antistante la Chiesa di Sant'Agnese, l'autore dialogherà e condividerà con gli abitanti dei quartieri Lanera, Pini, Giustino Fortunato e Cappuccini, emozioni e riflessioni sul tema Umanità.

Venerdì 18 maggio, alle 9.30, Giorgio Falco incontrerà gli studenti dell'Istituto di Istruzione Superiore “I. Morra” e, alle 19.00, nella Sala “L. Battista” della Biblioteca Provinciale “T. Stigliani”, presenterà Ipotesi di una sconfitta, pubblicato da Einaudi nel 2017. Converseranno con l'autore l'archeologa Isabella Marchetta ed il giornalista Sergio Gallo.

Il romanzo autobiografico Ipotesi di una sconfitta ha inizio con la storia del padre dell'autore: raccontando l’epopea novecentesca del lavoro come elevazione sociale, come salvezza, Falco ne testimonia il graduale disfacimento, attraverso le proprie innumerevoli esperienze professionali, cominciate durante il liceo per pagarsi una vacanza mai fatta. Una lunga catena di lavori iniziati e persi, che lo condurrà alla scelta radicale di mantenersi con le scommesse sportive. Storia intima, chirurgica, persino comica, di un lento apprendistato per diventare scrittore. E di come possa vivere un uomo incapace di adattarsi. Inserendosi in una grande tradizione letteraria che va da Volponi a Ottieri e a Bianciardi, quello di Falco è un romanzo sul lavoro, che da narrazione epica diventa cronaca del fallimento.

Nato ad Abbiategrasso nel 1967, Giorgio Falco ha esordito con la raccolta di racconti Pausa Caffè (Sironi Editore, 2004), finalista al Premio Chiara nel 2005. Ha fatto seguito la raccolta L’ubicazione del bene, (Einaudi, 2009), Premio Pisa e nel 2011 La compagnia del corpo (:due punti Edizioni). Con il romanzo La gemella H (Einaudi, 2014) ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Mondello Opera Italiana e il SuperMondello, il Premio Volponi ed è stato finalista al Premio Campiello. Con Sabrina Ragucci ha pubblicato, nel 2014, Condominio Oltremare (L’orma Editore). Nel 2015 ha pubblicato Sottofondo Italiano per Laterza.

Il programma della terza edizione si svogerà nell'arco di cinque settimane, dal 17 maggio al 15 giugno 2018, ed ospiterà cinque scrittori di rilievo nazionale (Giorgio Falco, Giorgio Vasta, Azzurra D'Agostino, Laura Pariani e Rosella Postorino) abbinati singolarmente a cinque macroaree in cui i quartieri della città sono stati raggruppati. Gli autori incontreranno i cittadini sia nei loro quartieri, in veste di curatori dei racconti sorteggiati e selezionati per ciascuna area di provenienza, sia nel centro storico della città per la promozione delle loro ultime pubblicazioni.

Pur conservando l'impianto dell'edizione scorsa, l'associazione Amabili Confini ha visto raddoppiare, quest'anno, il numero delle partecipazioni: sono 146 gli elaborati pervenuti, di cui 128 racconti e 18 componimenti poetici (questi ultimi per la nuova sezione “Amabili Versi”).

Dagli istituti scolastici superiori IPSEOA “A. Turi”, Liceo “T. Stigliani” (indirizzi: Linguistico e Scienze Umane) e dall'Istituto comprensivo “N.Festa – P.G. Minozzi” sono pervenuti ben 35 testi. Ad ampliare le “Periferie Sociali” 23 racconti, ricevuti dai cittadini detenuti della Casa Circondariale di Matera e dai migranti ospiti dei centri di accoglienza lucani gestiti dalla Società Cooperativa Polis Mathera (Chiostro delle Cererie di Matera, Centro “Le Muse” di Metaponto, “Rayo de Luna” di Marconia) e dall'associazione Tolbà Onlus (Centro per i minori di Salandra).

A confluire nei “Fuori Zona” 23 elaborati provenienti prevalentemente dalla vicina Puglia. I 15 testi ricevuti dai cittadini di Pisticci sono stati inclusi nella sezione “Amabili Alchimìe”: in sinergia con l'associazione Plus il progetto Amabili Confini sarà replicato nel comune lucano. Gli incontri con lo scrittore Dario Voltolini del 21 giugno a Matera e del 22 e 23 giugno a Pisticci concluderanno la manifestazione.

Il racconto di classe ricevuto dagli alunni dalla Scuola Media n.3 della città greca di Katerini ha aperto la sezione “Esperanto”, con cui Amabili Confini ha varcato i confini italiani, evolvendosi in un progetto di narrazione e di cultura partecipata sempre più diffusa e sempre più itinerante.

Come per le edizioni precedenti, tutti gli elaborati pervenuti saranno pubblicati successivamente in un'accurata antologia.

Patrocinato dal Comune di Matera, il progetto non usufruisce di finanziamenti pubblici ma si avvale del sostegno di partner privati.

AMABILI CONFINI è un’idea di Francesco Mongiello

Direttore artistico: Francesco Mongiello
Coordinatrice incontri di quartiere: Maria Rosaria Salvatore
Giornalista: Sergio Gallo
Responsabile grafico: Andrea Fontanarosa
Sito web: Carlo Magni
Responsabile ufficio stampa: Gessica Paolicelli
Responsabile relazioni con le scuole e illustrazioni: Genni Caiella
Animazione incontri nei quartieri: Dalia Gravela, Angela Riccardi, Selena Andrisani, Brunella Manicone, Francesco Porpora
Info: www.amabiliconfini.it – www.facebook.com/amabiliconfini/
Segreteria: info@amabiliconfini.it tel. 335-7560493

TEAMAGERS

Istituto di Istruzione Superiore “I. Morra”: Marco Guida, Giuseppe Dell’Acqua, Rossana Nardiello, Deborah Laterza, Deborah Quero.

Liceo Classico “E. Duni”: Francesco Contini, Francesco Colucci, Flavia Bevilacqua, Raffaella Pia Festa, Annachiara Clementelli, Martina Lascaro, Paola Piccenna, Juliette Colacicco, Anna Chico, Alessia Trezza, Giusi Rotondò, Clara Spagnuolo, Elena Lionetti, Riccardo Strafella, Antonella Fanuele, Sofia Rega, Susanna Sangiovanni, Cecilia Salerno, Melissa Festa, Stefano Dell’Aglio, Alessandro Brucoli, Flavia Calfapietro, Francesca Maffei e Erica Fontanarosa.

Liceo Scientifico “D. Alighieri”: Matteo Camerini, Gabriele Salluce, Silvia Selvaggi.
Liceo Artistico “C. Levi”: Michele Melodia, Apollonia Tortorelli e Anna Chito
I.I.S. “G.B. Pentasuglia”: Piervito Cancelliere e Antonio Di Tinco.

Giovanni Veronesi sceglie la Basilicata per girare “Moschettieri del Re”


Giovanni Veronesi sceglie la Basilicata per girare “Moschettieri del Re”, film che segna il suo ritorno alla commedia insieme all'attore Rocco Papaleo, nella sua terra d'origine, e ad un cast stellare che vede nomi del calibro di Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini, Margherita Buy, Alessandro Haber, Matilde Gioli, Giulia Bevilacqua, Lele Vannoli, con la partecipazione di Valeria Solarino.

Il film, una co-produzione Indiana Production e Vision Distribution e distribuito da Vision Distribution nelle sale italiane dal 27 dicembre prossimo, è sostenuto dalla Lucana Film Commission e dalla Regione Basilicata.

Cinque settimane di lavorazione negli incantevoli scenari della Basilicata che ancora una volta, grazie al lavoro dei qualificati professionisti messi a disposizione anche dal comparto regionale, permetteranno di mostrare al grande pubblico le location di Matera, Montescaglioso, Grottole, le suggestioni dei Calanchi e del Parco di Gallipoli Cognato, Pietrapertosa e le Dolomiti lucane, Il Vulture tra Venosa e Melfi e la Val d’Agri con Viggiano, Marsico Vetere e Marsico Nuovo .

Le interlocuzioni con la produzione hanno permesso l’impiego di diverse maestranze e professionisti impiegati sul set nei reparti di regia, produzione, trucco, costumi e scenografia. Mentre al fianco dei protagonisti ci saranno anche attori lucani e l’impiego di oltre 300 comparse e figurazioni selezionate sul territorio della Regione Basilicata.

Rilevanti anche le ricadute per l’indotto grazie al lungo periodo che ospiterà la numerosa troupe, offrendo qualificata accoglienza in prestigiose strutture ricettive.

Una nuova importante tappa del nuovo cinema lucano alla vigilia di Matera 2019 e che sempre più contraddistingue la Basilicata come terra di cinema.

lunedì 5 marzo 2018

Oscar 2018: premio per sceneggiatura non originale a "Chiamami col tuo nome" di Luca Guadagnino

LOS ANGELES - Una sola statuetta per il film "Chiamami col tuo nome" di Luca Guadagnino che si è aggiudicato l'Oscar per la miglior sceneggiatura non originale scritta da James Ivory. Per Ivory è la quarta candidatura e la prima vittoria: il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense, 90 anni a giugno, è il più anziano vincitore dell'Oscar della storia.

"Ho amato l'idea di fare un film in Italia - dichiara Ivory -. Per me si trattava di raccontare una storia che aveva una rilevanza anche personale. Con Luca Guadagnino abbiamo avuto poi molti incontri per discutere del copione e lui e' stato molto ragionevole. E' stato davvero bello lavorare con lui e alcune delle sue idee sono entrate nella sceneggiatura. Insomma una gran bella collaborazione avvenuta anche a Crema, dove lui vive e dove non ero mai stato".

ll film di Guadagnino era candidato a quattro premi Oscar, miglior film (ma e' stato battuto da La Forma dell'acqua di Guillermo Del Toro) migliore attore protagonista Thimote'e Chalamet, miglior canzone Mystery of Love, e migliore sceneggiatura. Ivory per questa sua sceneggiatura aveva gia' vinto molti premi fra quelli che precedono la serata degli Oscar: WGA, BAFTA, Critics' Choice e USC awards.

domenica 4 marzo 2018

''The Harvest'', il film sul nuovo caporalato agricolo in Italia

POTENZA - Arriva l'ultimo appuntamento dell’ XI edizione di "AltroCinemaPossibile", il cinema dei Diritti Umani, organizzato da Zer0971, Associazione di Promozione Sociale.

Martedì 6 marzo presso il ridotto del Teatro F.Stabile di Potenza sarà proiettato "The Harvest", un film di Andrea Paco Mariani con Hardeep Kaur, Gurvinder Singht, Marco Ovizzolo.  Il film attualmente nelle sale è stato prodotto da SMK Videofactory, casa di produzione indipendente e realizzato anche con il contributo di Zer0971 attraverso il crowdfunding.

Gurwinder viene dal Punjab, da anni lavora come bracciante delle serre dell`Agro Pontino. Da quando é arrivato in Italia, vive insieme al resto della comunità Sikh in provincia di Latina. Anche Hardeep é indiana, ma parla con accento romano, e si impegna come mediatrice culturale. Lei, nata e cresciuta in Italia, cerca il riscatto dai ricordi di una famiglia emigrata in un`altra epoca, lui é costretto, contro le norme del suo stesso credo, ad assumere metanfetamine e sostanze dopanti per reggere i pesanti ritmi di lavoro e mandare i soldi in India.

Un docu-musical che, per la prima volta, unisce il linguaggio del documentario alle coreografie delle danze punjabi, raccontando l’umiliazione dei lavoratori sfruttati dai datori di lavoro e dai caporali. Due storie che si intrecciano nel corso di una giornata, dalle prime ore di luce in cui inizia il lavoro in campagna alla preghiera serale presso il tempio della comunità. Un duro lavoro di semina, fatto giorno dopo giorno, il cui meritato raccolto, tra permessi di soggiorno da rinnovare e buste paga fasulle, sembra essere ancora lontano.

Ingresso h. 20:30 con aperitivo MoreHopz e sottofondo musicale della soundtrack del film, proiezione h.21:00.

Nei posti del film di Guadagnino, candidato agli Oscar

POTENZA - Cabini : “ Nel Parco del Serio, in Lombardia, c’è un Centro Sperimentale per il ripopolamento delle Cicogne scomparse da oltre 100 anni. Tv e giornali potranno anche vedere la ciclovia che conduce da Bergamo a Cremona. Saremo nei luoghi di “Chiamami con il tuo nome” il film di Guadagnino candidato agli Oscar. La scena del bagno pomeridiano è stata girata nella Riserva Naturale Palata Menasciutto a Ricengo. Da sempre luoghi di escursioni con guide AIGAE” .

"Nel il Parco del Serio c’è un piccolo Centro Sperimentale per il Ripopolamento delle Cicogne scomparse da oltre 100 anni nell’area. Noi possiamo vederlo insieme, fotografarlo, filmarlo. Il tutto a due passi dai luoghi di “Chiamami con il tuo nome” il film di Luca Guadagnino candidato agli Oscar”. Lo ha affermato Emanuele Cabini, guida ambientale escursionistica AIGAE. Cabini questi luoghi li conosce centimetro per centimetro essendo da tempo posti di escursioni con guide AIGAE.

Nei luoghi e nei posti di “Chiamami con il tuo nome”:

“Ecco i luoghi di “Chiamami con il tuo nome”, il film di Luca Guadagnino che ha ottenuto ben 4 nomination agli Oscar. Sono i luoghi dove opero da ben 10 anni come guida e che raccontiamo ogni giorno ai turisti – ha proseguito Emanuele Cabini, Guida AIGAE - ed alla gente da sempre. Siamo nella campagna cremasca. Villa Albergoni è la splendida villa di Moscazzano (Crema) che fa da sfondo principale in cui si muovono Elio e Oliver. Ed è questa la campagna delle loro passeggiate e della gita in bici. La scena del bagno pomeridiano è stata girata nella Riserva Naturale Palata Menasciutto a Ricengo, Sito d’Importanza Comunitaria (SIC), caratterizzata da un lago di cava, chiamato “Laghetto dei Riflessi” e ideale per gli appassionati di birdwhatching”.

Ma nella campagna cremasca si può addirittura arrivare con una ciclovia che parte da Bergamo, in piena natura. Si tratta di una ciclovia immersa nella natura che unisce Bergamo a Torino, lungo la quale dominano Castelli e borghi ma è possibile filmare, fotografare il sistema di canali che consente l’irrigazione della Pianura Padana.

“Nella campagna cremasca possiamo arrivarci anche attraverso una ciclovia che unisce la Provincia di Bergamo con la ciclovia Vento (Venezia-Torino), ripercorrendo in senso Nord-Sud la Lombardia, in particolare la Valle Seriana, il Parco del Serio, Parco dell'Adda Sud fino al PO – ha continuato Cabini, guida di questi posti - passando dalle prealpi Orobie, dall'alta e bassa Pianura Padana seguendo il corso di alcuni affluenti di sinistra del fiume PO. Lungo tale posto è possibile raccontare tante storie mentre si va in bici o in mountain bike.

Infatti la Pianura non è piatta e monotona. La Lombardia presenta il sistema di acque superficiali dolci più esteso e complesso esistente, con oltre 13.000 km di fiumi, canali, rogge, fossi, fontanili, che dall'anno Mille permettono l'irrigazione della spianata Padana e garantiscono la ricchezza della più fertile e produttiva terra al mondo (60% dell’agroalimentare italiano). Un sistema di ingegneria idraulica che rende unico il paesaggio.

Difficilmente l’operosa Pianura viene associata a un luogo turistico, ma può essere l’occasione per un viaggio culturale inedito, dove la bicicletta è il mezzo ideale per esplorare il territorio delle cascine, già descritto da Ermanno Olmi nel famoso film “l’Albero degli zoccoli”.  L’itinerario è sconosciuto ai più ma non alle Guide Ambientali Escursionistiche. Ecco i borghi murati di Martinengo e Cologno al Serio. Possiamo vederli e filmarli!

“Un’ itinerario quasi sconosciuto che conduce all’interno del Parco Regionale del Serio, inizia da Bergamo e scende lungo l’omonimo fiume fino alla Città organaia di Crema, passando gradualmente dall’alta alla media pianura – ha continuato Cabini - attraversando la fascia dei fontanili caratterizzata da castelli e paesi fortificati protagonisti delle battaglie di confine tra Ducato di Milano e Repubblica di Venezia. Un percorso straordinario che inizia da Bergamo e Città Alta, patrimonio Unesco, e prosegue verso Sud scendendo lungo le ciclabili “bianche” del Parco del Serio incontrando in sponda sinistra Castelli di Malpaga e Cavernago possedimenti del condottiero della Serenissima, Bartolomeo Colleoni. Ad aspettarci ci sono i paesi murati di Martinengo e Cologno al Serio e possiamo vederli. Infatti la ciclovia proveniente da Bergamo ci conduce anche in questi borghi transitare caratterizzati entrambi dai rispettivi fossati, fino a raggiungere la Rocca di Romano di Lombardia. Tutti questi luoghi possiamo ammirarli con le Guide Ambientali Escursionistiche in grado di raggiungere anche gli angoli più impensabili degli ambienti naturali e raccontarli.

Lungo la ciclabile c’è il borgo medievale di Soncino con il Museo della Seta, la Sala di vita Medievale, il Museo Civico Archeologico,il Museo Storico, il Museo della Stampa.

“Lungo la ciclabile del Canale Vacchelli irrinunciabile è la visita al borgo medioevale e alla Rocca Sforzesca di Soncino (CR). In questo borgo c’è la Sala di vita medievale dove è possibile vedere come erano la cucina, i vestiti, ma addirittura quali i giochi risalenti al Medioevo. Ci sono ben 2 chilometri di Mura medievali lungo le quali troviamo ben 6 Torrioni. A Soncino, però è assolutamente da vedere, filmare e fotografare la Rocca Sforzesca di bellezza unica con archi e ponti. Un monumento straordinario”.  La possibilità di vedere il MOeSE un ponte unificante, che unisce musei diversi da Bergamo a Cremona

“Dal Museo della Stampa di Soncino a quelli della Civiltà contadina di Offanengo e l’Aquaria di Gallignano che formano tutti insieme il Sistema Museale "Arte, cultura, storia fra Serio ed Oglio" collegato al Museo Arte Cultura Sacra di Romano di Lombardia. Tutti musei che possiamo vedere lungo le ciclovie da Bergamo a Cremona . Un Sistema Museale che unisce memorie - - ha concluso Cabini – attualità, storia, cultura ed arte. Si spazia dall'archeologia alla civiltà contadina, dalle arti della stampa e della tipografia alla riflessione dell'arte e della cultura sacra. Anche questa è un’esperienza unica.

Ed infine la verde pianura del film di Guadagnino: 
Ecco che la ciclovia ci conduce piano, piano alla verde pianura Cremasca di Guadagnino prima ed al Canale Vacchelli nella “Bassa”, fino a Cremona dove scorre il grande fiume Po per scoprire i sapori della enogastronomia come torrone, mostarda, salami che si uniscono alla musica degli Stradivari”.
Un esperienza caratterizzata da dettagli e aneddoti non scritti (rarissime sono le pubblicazioni informative) legati alla tradizione contadina che si tramandano da generazioni, che solo una guida esperta che vive il territorio può raccontare e valorizzare”.

martedì 30 gennaio 2018

Ligabue: ''Made in Italy'' leader assoluto al box office

MILANO - Il rocker-regista Luciano Ligabue, torna al cinema con il suo terzo film è subito un successo! “MADE IN ITALY”, prodotto da Domenico Procacci, una produzione Fandango, Zoo Aperto, Riservarossa, Eventidigitali Films in collaborazione con Medusa Film, nel suo primo weekend di programmazione è leader assoluto del box office con 1.411.665 euro. Dopo l’ottima partenza di giovedì 25 gennaio, il film interpretato dalla coppia Stefano Accorsi e Kasia Smutniak per tutti i primi 4 giorni è sempre stato in testa alla classifica con un crescente giorno per giorno, l’incasso di ieri domenica 28 gennaio è stato di 501.333 euro.

Giampaolo Letta, Ad Medusa Film, dichiara: "Made in Italy, come ha raccontato Luciano Ligabue, è una dichiarazione d’amore per il nostro Paese, parla di gente perbene, con forti valori per le proprie radici è soprattutto una bella storia d’amore di forti sentimenti, questi elementi sono stati premianti e rassicuranti sia per il cinema italiano che ha bisogno di sceneggiature diverse e di connubi nuovi che per il pubblico".

giovedì 18 gennaio 2018

Monica Vitti, lo sfogo del marito: ''Non è ricoverata, basta notizie false''

ROMA - Più volte è apparsa in rete la notizia seconda la quale mia moglie Monica sarebbe da tempo ricoverata in una clinica svizzera specializzata. Non capisco come sia nata e quale sia la fonte di questa fake news", ha detto a CinecittàNews il fotografo e regista Roberto Russo marito dell'attrice Monica Vitti dal settembre 2000, dopo 27 anni in coppia.

"Desidero pertanto smentire questa voce che con insistenza circola, rompendo per un attimo quella riservatezza da me tenuta in questi anni. Monica vive a Roma da sempre a casa nostra ed è assistita assiduamente da me, con l'aiuto di una badante. Spero - ha concluso Russo - di avere chiarito l'equivoco". La grande attrice italiana, 86 anni, ammalata da tempo di una grave malattia degenerativa, dall'inizio degli anni '90 si è ritirata dalle scene, mentre è apparsa al pubblico per l'ultima volta nel marzo del 2002, alla prima teatrale italiana di Notre-Dame de Paris a Roma (ANSA).

martedì 14 novembre 2017

Potenza: ecco il cortometraggio di 'Bellafronte'

POTENZA - Un racconto grottesco e poetico che rivela, in maniera profonda, l'intreccio inestricabile tra l'amare e l'essere amati": è il motivo di fondo di "Bellafronte", cortometraggio prodotto da "Labirinto Visivo", le cui riprese stanno per concludersi ad Albano di Lucania (Potenza). 

Il film - diretto da Andrea Valentino e Rosario D'Angelo - ha fra i protagonisti gli attori Antonio Fiorillo e Francesco Paolantoni. Il set si trasferirà successivamente a Nocera Terinese (Catanzaro).

lunedì 13 novembre 2017

Al via le riprese de 'La Voce del Lupo' con Maria Grazia Cucinotta

ROMA - Sono iniziate le riprese de “La voce del lupo”, thriller drammatico che sarà interamente girato a Frosinone, terra di licantropi almeno secondo la tradizione. «Da queste leggende è nata l’idea del film» dice Alessandro Riccardi che insieme a Viviana Panfili firma la storia. «Il nostro intento era recuperare una forte tradizione della nostra terra e sfruttare le bellissime location che offre e abbiamo subito pensato ai licantropi. La Ciociaria è un set naturale per questo genere di film». Nel cast Maria Grazia Cucinotta, Christopher, Raniero Monaco Di Lapo, Marianna Di Martino, Elisabetta De Vito e Massimiliano Vado.

Nico è un poliziotto violento, rientrato dopo anni nel suo paese per dare l’ultimo saluto alla madre Eleonora (Maria Grazia Cucinotta), ammalatasi all’improvviso. Negli stessi giorni alcuni cadaveri vengono ritrovati nel bosco, messi in mostra come in un macabro monito. Eppure le tracce indicano che gli omicidi non sono stati compiuti da mano umana ma da un bestia enorme. La polizia è convinta che Nico sia connesso ai delitti, e lui stesso comincia ad avere dubbi su di sé perché si sente “cambiato”. Dopo aver rovistato in casa di Eleonora in cerca di qualche spiegazione, Nico scopre una terribile verità su suo padre. Grazie al Professor Moreau (Christopher Lambert) un vecchio conoscente di famiglia, Nico cercherà di entrare in contatto con la sua vera natura.

Le riprese dureranno per tutto il mese di novembre e si svolgeranno tra Frosinone, Ceccano e Alatri. Il film, girato da Alberto Gelpi, è una produzione Vargo Film e GattoFilm.

mercoledì 8 novembre 2017

Ligabue: il 25 gennaio esce il film ''Made in Italy''



di REDAZIONE - Il 25 Gennaio arriverà in tutte le sale cinematografiche italiane l'attesissimo terzo film da regista di Luciano Ligabue dopo "Radiofreccia" e "Da zero a dieci".E' lo stesso rocker ad annunciarlo in un video messaggio pubblicato su Facebook, in cui ringrazia anche i fan per il tour che si è concluso da poco e che per due volte ha dovuto rinviare per un problema alle corde vocali.

"Tour finito a malincuore - ha detto Liga nel video, con alle spalle i tetti della sua Correggio - perché saprete che io andrei avanti sempre. Adesso passo al film. Devo ancora girare un paio di giorni perché ci sono scene invernali che non ho potuto girare quest'estate, però ci stiamo portando avanti con montaggio e con la postproduzione perché vogliamo consegnare il film per tempo in modo che la scadenza prevista, il 25 gennaio, venga mantenuta".

mercoledì 18 ottobre 2017

Asia Argento: ''Lascio l'Italia''

ROMA - ''Tornerò in Italia in vacanza. Non vado via subito, ci vorrà un po' di tempo per organizzarmi, ma non vedo cosa ci sto a fare in Italia adesso, tornero' quando le cose miglioreranno per combattere le battaglie con tutte le altre donne''. Ad annunciarlo a sorpresa l'attrice Asia Argento nell'intervista esclusiva registrata da Berlino con Bianca Berlinguer, mandata in onda a #Cartabianca stasera su Rai3, dove è tornata sulla violenza subita da Harvey Weinstein e degli attacchi ricevuti dal web e da parte della stampa per la sua denuncia.

''Sono a Berlino perché avevo bisogno di andarmene un po' dall'Italia, dove il clima di tensione è abbastanza pesante su me e sulla mia famiglia, avevo bisogno di respirare'', ha aggiunto.

lunedì 16 ottobre 2017

Asia Argento choc: a 16 anni molestata da un regista italiano




LOS ANGELES - Il mondo patinato e pieno di lustrini di Hollywood, si tinge di nero. Dopo lo scandalo del noto regista americano Weinstein, Asia Argento, avvolta dalle critiche ma anche dalla solidarietà di chi la sostiene, lancia un nuovo hashtag dal titolo ''#quellavoltache e rivela: ''Un regista/attore italiano tirò fuori il suo pene quando avevo 16 anni nella sua roulotte mentre parlavamo del "personaggio"'.

L'attrice e figlia del noto regista Dario Argento, però, non fa il nome, anche se in un altro post spiega che ''questo è il momento di parlare non di minimizzare''. Asia poi sempre intervenendo su twitter, dove raccoglie migliaia di messaggi di solidarietà, racconta un terzo caso di violenza quando aveva 26 anni e ''un grosso regista statunitense (con il complesso di Napoleone) mi dette la droga dello stupro e mi violentò mentre ero incosciente''. 

Intanto Weinstein dopo essere stato licenziato in tronco, ripudiato dalla moglie e dal fratello, cacciato dal club degli Oscar, ora anche Emmanuel Macron ha ordinato di ritirargli la Legion d'Onore, la più prestigiosa decorazione di Francia.

Intanto si allunga la lista delle donne che lo accusano di molestie e violenze sessuali.

lunedì 25 settembre 2017

Cinema: arriva il nuovo film ''Franca: Chaos and Creation''


MILANO - Nelle sale cinematografiche arriva il nuovo film "Franca: Chaos and Creation" - solo il 25, 26 e 27 settembre - dedicato alla figura di Franca Sozzani, compianta giornalista e direttrice di Vogue Italia, un esempio per molte donne, amanti della moda e della bellezza. Con interviste a Karl Lagerfeld, Bruce Weber, Baz Luhrmann, Courtney Love e molti altri, il regista Carrozzini porta gli spettatori dietro le quinte del processo creativo di sua madre, mettendo anche in luce le proprie vulnerabilità presenti e passate.

Era una delle donne più potenti e importanti nel mondo della moda. Occhi celesti, lunghi capelli biondi, struttura minuta e apparentemente fragile, la Sozzani resterà sempre il simbolo della moda italiana e internazionale, elegante, raffinata e di un'intelligenza unica.

martedì 12 settembre 2017

Cattivissimo Me 3 spopola nelle sale italiane


ROMA - E' ancora Cattivissimo 3 a guidare il botteghino delle sale italiane per il terzo weekend, con 2.471.040 euro, per un incasso totale di quasi 15 mln. Al secondo posto si conferma, con 1 mln 919 mila euro, sfiorando i 6 mln totali, il kolossal di Christopher Nolan "Dunkirk".

A seguire una serie di nuove entrate, sull'onda dei film di Venezia 74. Terzo il thriller adrenalinico tra commedia e action Baby Driver: Il genio della fuga che ottiene 843 mila euro. Sul quarto gradino La Fratellanza, thriller con la star del "Trono di Spade" che incassa 759 mila euro. Quinta piazza per All eyez on me, biopic sulla vita di Tupac Shakur, con 459 mila euro, davanti a Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini con Valeria Golino e Adriano Giannini (439 mila euro). 

Settimo il thriller paranormale The Devil's candy (258 mila euro). Scivola in 8/a posizione Overdrive. Chiudono Fottute! (113 mila) e In Dubious battle (Il coraggio degli ultimi), con 94 mila euro.