Visualizzazione post con etichetta Matera. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Matera. Mostra tutti i post

domenica 12 gennaio 2020

Matera: lunedì 13 Gennaio “Tanti Auguri Maestro”


MATERA - La Stagione Cameristica 2020 del Conservatorio Statale di Musica "E.R.Duni" di Matera sarà dedicata a Piero Farulli (1920-2020) celebre Violista del Quartetto Italiano e Fondatore della Scuola di Musica di Fiesole, in occasione del centenario della nascita.

Tutti gli appuntamenti della stagione 2020 saranno inseriti nella piattaforma FARULLI 100 il cui Comitato Nazionale è presieduto da Gianni Letta.

Molti degli attuali Docenti del Conservatorio di Matera hanno frequentano corsi di perfezionamento negli anni 80'/90', hanno suonato nell’Orchestra Giovanile Italiana che ha sede presso la Scuola fondata da Piero Farulli. Dal 1995 al 1998 il Conservatorio di Matera è stato gemellato con la Scuola di Musica di Fiesole in occasione della Festa della Musica, riportiamo il breve testo scritto dal Maestro (24 maggio 1997):

".....l'idea di un gemellaggio con il Conservatorio di Matera, istituito di recente mi da una grande felicità. Auguri dunque al Conservatorio di Matera che sia un faro per i grandi talenti che a Sud può offrire non solo all'Italia, ma al mondo intero." Piero Farulli

Il Primo appuntamento della stagione cameristica, (anteprima delle attività che si calendarizzeranno nelle prossime settimane) con interventi di Allievi e Docenti del Conservatorio Duni si terrà lunedì 13 gennaio presso la sala Rota a partire dalle ore 17’30

In programma musiche di : Vivaldi, Bach, Mozart, Spohr, Bizet, Faurè, Bartok, Stravinsky, Levanon, Gervasio, Gossec, D’Ambrosio, Tosto.

Interpreti:

Enzo De Filpo pianoforte, Piero Massa viola

Nunzia Del Popolo arpa, Claudio Andriani violino e viola,

Flute in Progress Flauti in Do: Elisa Calabrese, Giuseppe Palmisano, Valeria Polito Martina Dragone, Alessia Gimmi, Valentina Paradiso, Giuliano Lococo, Giusy Panzanaro Flauto in Sol: Chiara Lippolis, Flauto Basso: Viviana Losito, Flauto Contrabbasso: Bernardino Franchini, Direttore: Alessandro Muolo

ClariFagotEnsemble Clarinetti in Sib: Saverio Cavallo (anche cl.piccolo in Mib) Mattia Liuzzi, Vincenzo Guida, Saverio Morelli, Gianfranco Pinto, Davide Fiorino, Giada Cuscianna, Sandro Crisanti, Angelo Bianchi, Domenico Leone, Mario Latronico (anche cl. Basso) Fagotti: Ornella Bolognese, Francesco Cristallo Antonello Oliva, Direttore Vincenzo Perrone (collaboratore Giuseppe Marcosano)

sabato 11 gennaio 2020

Matera: presentata la nuova giunta comunale


MATERA - E’ stata presentata, nel corso di una conferenza stampa che si è svolto nella Sala Giunta del Comune di Matera, il nuovo governo della città.

Ne fanno parte nove componenti: cinque donne e quattro uomini.

Due i volti nuovi dell’esecutivo comunale: Marianna Dimona e Simona Orsi. Imprenditrice e presidente del Consorzio albergatori materani, a Marianna Dimona è stato affidato l’assessorato al Turismo e alle Attività produttive, mentre Simona Orsi, manager della comunicazione, ha la titolarità dell’assessorato di nuova istituzione: Patrimonio e Luoghi della cultura.

Confermati: Maria Rosaria Mongelli (Urbanistica), Mariangela Liantonio (Sassi e Centro storico), Marilena Antonicelli (Politiche sociali e Scuola) Giampaolo D’Andrea (Cultura e innovazione), Eustachio Quintano (Bilancio e Contenzioso), Giuseppe Tragni (Sostenibilità ambientale, Verde e Sport) e Tommaso Mariani (Infrastrutture, mobilità urbana e polizia locale).

Il Sindaco di Matera ha mantenuto per sé la delega ai Lavori pubblici, oltre a quelle già in suo possesso (Personale e Pianificazione strategica).

“E’ una decisione – ha spiegato il Sindaco – legata alla necessità, da parte mia, di seguire direttamente la realizzazione di alcune delle opere che ritengo strategiche per il futuro della città. Questa è una giunta – ha sottolineato il primo cittadino – che nasce non per arare deserti ma per mettere vagoni sui binari già tracciati e costruiti. Si avvia a chiudere un ciclo straordinario, guardando al futuro e pensando che il 2020 dev’essere migliore dell’anno appena trascorso. In giunta ci saranno più donne perché credo che le donne siano, in alcuni casi, più determinate e più coraggiose nel prendere decisioni. Ho pensato di creare un nuovo assessorato (Patrimonio e Luoghi della cultura) perché credo che sia funzionale alla visione che la città deve avere del turismo: non più di tipo escursionistico ma esperienziale. Si occuperà di sovrintendere alla realizzazione di quei progetti (Parco della Storia dell’Uomo e Luoghi del Silenzio) che caratterizzeranno l’offerta turistico-culturale già a partire dai prossimi mesi. Per il resto è confermato l’assetto della giunta precedente che ha funzionato e che è al lavoro per portare a termine l’approvazione del Regolamento urbanistico e nella fase di avvio del nuovo sistema di gestione del ciclo dei rifiuti”.

Il Sindaco ha poi parlato delle priorità del nuovo esecutivo: “In primo luogo, far entrare le imprese nell’hub digitale di San Rocco, chiudere il percorso di realizzazione della Casa delle tecnologie emergenti, progetti determinanti per creare opportunità di lavoro giovanile e di sviluppo nel settore dell’hi-tech; far decollare il progetto del Parco della Storia dell’Uomo e dei Luoghi del Silenzio; formalizzare la nascita della sezione del Centro sperimentale di cinematografia e concludere l’interlocuzione con il Governo nazionale per l’istituzione dell’Accademia delle Belle Arti e dell’Isia (Istituto superiore delle industrie d’arte); creare le condizioni per la realizzazione della tangenziale della città in raccordo con il Ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, e avviare la realizzazione del Parco intergenerazionale della Visitazione.

Questo è il percorso da compiere consapevoli del fatto – ha concluso il Sindaco - che questo non è un servizio ma una missione. Il senso di missione che io ho sempre avuto è quello di far crescere la mia città. Non ho mai pensato a gratificazioni personali. Credo che durante il mio mandato, Matera sia cresciuta almeno in un aspetto: la reputazione nazionale ed internazionale, che è il primo passo per far diventare la città da attraente in attrattiva. Poi, abbiamo messo le basi per un futuro certamente migliore e con prospettive più rosee rispetto a quanto potesse essere fino a qualche anno fa”.

Parma Capitale italiana della cultura 2020, il messaggio di auguri di de Ruggieri

MATERA - “Auguro alla città di Parma ed al suo Sindaco i miei migliori auguri di buon lavoro, certo della densità e della qualità di quanto sapranno realizzare anche in questo anno da Capitale italiana della Cultura”.
E’ il messaggio del Sindaco di Matera, Capitale europea della Cultura 2019, Raffaello de Ruggieri.

“L’esperienza materana, molto apprezzata dal Sindaco Pizzarotti - sottolinea de Ruggieri - ha trovato il suo elemento vincente nella partecipazione collettiva. I progetti e i programmi della comunità parmense riflettono in maniera coerente questo percorso, esaltando l’identità culturale come segno distintivo di una vocazione territoriale che fa del capitale fisso di storia il suo elemento vitale per lo sviluppo. Parma saprà rappresentare l’intero Paese, attraverso gli avvenimenti e le iniziative che saranno realizzate, evidenziando il suo grande patrimonio artistico, culturale e umano che fanno parte della straordinaria tradizione italiana. Come ha sottolineato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo discorso di fine anno: la cultura è un grande propulsore di qualità della vita e rende il tessuto sociale di un Paese più solido. Con questo spirito Matera, Parma e tutte le città d’Italia devono essere impegnate nel determinare un nuovo rinascimento nazionale che, attraverso la Cultura, può sconfiggere gli egoismi territoriali, la paura e l’asfissia di futuro”.

venerdì 10 gennaio 2020

Matera: il sindaco nomina la nuova giunta


MATERA - Il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, ha firmato i decreti di nomina dei componenti del nuovo governo cittadino che sarà formato da otto assessori: cinque donne e tre uomini.

Entrano a far parte dell’esecutivo comunale: Marianna Dimona, imprenditrice e presidente del Cam (Consorzio albergatori materani), e Simona Orsi, manager del settore della comunicazione e dell’organizzazione di eventi. Confermati: Maria Rosaria Mongelli, Mariangela Liantonio, Marilena Antonicelli, Giampaolo D’Andrea, Eustachio Quintano, Giuseppe Tragni.

Viene istituito un nuovo assessorato (Patrimonio e luoghi della cultura) e rivista la distribuzione dei compiti di alcuni altri.

Il Sindaco di Matera ha mantenuto per sé la delega ai Lavori pubblici, oltre a quelle già in suo possesso (Personale e Pianificazione strategica), per seguire direttamente la realizzazione di alcune opere ritenute fondamentali per il futuro della città.

La presentazione della nuova squadra, con il dettaglio delle deleghe conferite a ciascun componente del governo cittadino, avverrà al Comune, nella giornata di venerdì 10 gennaio 2020, nell’Ufficio del Sindaco, alle ore 11.30.

Matera 2019, Open Playful Space termina l'intervento di arte urbana 'Let's Play Culture'

MATERA - Open Playful Space, progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019 e da Comitato UISP Basilicata, ha ultimato “Let’s Play Culture”, intervento di arte urbana, che si è tenuto dal 09/12/2019 all’ 08/01/2020 presso il campetto di Piazza Degli Olmi a Matera e che ha concluso il processo di riqualificazione avviato nel 2018.

L’opera finale rappresenta la sintesi dell’incontro tra Arte Urbana, Gioco e Sport di Strada: l’evento, infatti, ha coinvolto l’artista tedesco Quapos e l’artista italiano Skolp, con la direzione artistica di Monica Palumbo – Momart Gallery e la collaborazione di Marica Montemurro e Gianni Papapietro, in un’azione progettuale che ha previsto la riqualificazione della pavimentazione del campo da basket presente nell’area, con l’obiettivo di rendere l’arte funzionale al gioco e al divertimento.

L’intero progetto, sostenuto dall’ampia rete di partner, ha portato dunque a termine il processo di attivazione sociale che mira a promuovere nuove forme di gestione condivisa dei beni comuni e di partecipazione democratica, in un’ottica di sostenibilità oltre il 2019.

Soddisfatto il Presidente Uisp Basilicata, Michele Di Gioia, il quale ha dichiarato:” Siamo felici di aver concluso un percorso, iniziato nel 2018, di rigenerazione urbana attraverso gioco, sport e arti urbane, grazie alla Fondazione Matera –Basilicata 2019, all’Istituto Comprensivo “D. Bramante” e a tutti i partner coinvolti nella azioni progettuali.

L’ultimo intervento di arte urbana sintetizza l’essenza del progetto, in quanto restituisce alla comunità un bene comune reso più bello, di cui ciascuno avrà cura, attivando dinamiche di gestione condivisa del bene riqualificato.

L’intervento ha concretamente dimostrato quanto l’attivazione e collaborazione fra cittadini e associazioni sia la strada per restituire dignità a luoghi e persone che, in questa maniera, diventano attori di trasformazione sociale.

I linguaggi utilizzati, di facile accessibilità, hanno permesso di raggiungere un pubblico trasversale, protagonista e parte integrante del processo di rigenerazione.

Siamo certi che questa buona pratica sia l’inizio di nuovi percorsi condivisi”.

Nei prossimi giorni, Uisp Basilicata comunicherà il programma della cerimonia di inaugurazione dell’intervento di arte urbana, prevista in data 19 Gennaio 2020.

giovedì 9 gennaio 2020

Matera, Polizia arresta 37enne per atti persecutori e revenge porn


MATERA - Si è svolta questa mattina in Questura - Sala Conte una conferenza stampa, a cui ha preso parte il Procuratore Capo della Repubblica di Matera Pietro Argentino, per illustrare i risultati di un’operazione della Squadra Mobile che ha portato all’arresto di un uomo accusato, tra gli altri reati, di revenge porn, diffusione illecita di immagini sessualmente esplicite. Alla conferenza stampa, oltre al Vicario del Questore Maria Letizia La Selva e al Capo della Squadra Mobile Fulvio Manco, ha partecipato anche il Sostituto Procuratore che ha condotto le indagini Annafranca Ventricelli.

La Squadra Mobile della Questura di Matera ha dato esecuzione ad una Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Matera, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un trentasettenne residente a Palazzo San Gervasio e domiciliato a Matera, perché responsabile dei reati aggravati di cui all’ art. 612 bis 1 e 2 c.p. (atti persecutori), 612 ter co. 1 e 3 (c.d. revenge porn) e 61 n. 2 c.p., 610 (violenza privata) e 61 n. 2 c.p.

La misura scaturisce dall’attività investigativa compiuta dalla Squadra Mobile lo scorso dicembre, a seguito di una denuncia presentata in quegli Uffici da una donna residente in un comune della provincia di Matera, ma dimorante per lavoro nel capoluogo.

Le indagini, coordinate dalla locale Procura della Repubblica, hanno evidenziato che l’uomo, con precedenti di polizia, non aveva accettato l’interruzione della loro relazione sentimentale durata circa due anni, dando sfogo a ripetute molestie e minacce che avevano procurato alla donna uno stato d’ansia ed un timore per la propria incolumità, costretta ad uscire poco e mai da sola, a guardarsi sempre le spalle, a parcheggiare l’automobile in zone lontane dalla propria abitazione, sino a farla ritornare nel paese d’origine.

Nondimeno, l’uomo, sospettando una nuova relazione sentimentale intrapresa dalla donna, ha cominciato a pubblicare su “facebook” i video nei quali veniva ripresa in atteggiamenti intimi, inviandoli anche tramite “messenger” al padre ed al fratello minore della donna, nonché tramite “whatsApp” anche ad altri conoscenti.

Inoltre, su un proprio profilo, l’uomo ha anche postato in un’altra conversazione intrattenuta su “whatsApp”, una foto che ritraeva una pistola a tamburo e su di un tavolo delle munizioni.

Di qui l’immediata perquisizione compiuta dalla Squadra Mobile che ha portato poi all’arresto in flagranza dell'uomo per la detenzione illegale della predetta arma marca “Franchi Llama”, 32 s&w, risultata rubata ad un uomo residente in provincia di Bari, con quattro cartucce cal. 7.65, sulla quale sono in corso accertamenti del locale Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica.

L’attività investigativa intrapresa, inoltre, ha consentito di rinvenire su un’altra “chat” l’elenco di donne (diciassette), pubblicato dall'uomo, che avrebbero avuto con lui dei rapporti sessuali. In tale messaggio, l’uomo indicava le donne, tutte di un comune del materano, con le iniziali e con l’età, invitando i mariti a contattarlo per avere adeguata documentazione dei rapporti avuti con le consorti.

A tal proposito, si è proceduto al sequestro di due telefoni cellulari, tre computer e di una chiavetta “usb” riconducibili all'uomo e contenenti verosimilmente materiale di interesse investigativo.

Il provvedimento è stato notificato in carcere, presso la locale Casa Circondariale, dove l’uomo si trovava ristretto a seguito dell’arresto in flagranza di reato di cui si è detto.

Matera: de Ruggieri vuole rinnovare la Giunta, gli assessori rimettono il mandato

MATERA - Il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, ha comunicato in serata alla giunta comunale di voler rinnovare la composizione dell’organo di governo cittadino.

“La decisione si è resa opportuna – spiega il Sindaco - per affrontare con rinnovato slancio gli ultimi mesi del mandato amministrativo e portare a termine il lavoro per il raggiungimento degli obiettivi conclusivi del programma che ha ricevuto il consenso degli elettori”.

Gli assessori hanno preso atto della volontà del primo cittadino e hanno rimesso il loro mandato nelle mani del Sindaco che si è riservato entro pochi giorni di comporre un nuovo governo che tenga conto delle differenti sensibilità politiche che lo sostengono in consiglio comunale.

Matera: Primaria Nitti, gli alunni riprenderanno le lezioni nelle aule della Scuola Marconi


MATERA - “Gli alunni della Scuola Primaria Nitti riprenderanno regolarmente le lezioni, lunedì 13 gennaio, e concluderanno l’anno scolastico nelle aule disponibili all’interno del plesso della Marconi”.
Lo rende noto l’assessore alla Scuola, Marilena Antonicelli, che aggiunge: “Da settembre 2020 le attività didattiche riprenderanno in un edificio comunale già individuato e su cui si stanno effettuando le verifiche tecniche per progettare un adeguamento. Si tratta di una sistemazione transitoria, in attesa che venga realizzato il nuovo immobile scolastico che sarà la sede definitiva sia della Primaria Nitti che della Media Torraca. Abbiamo lavorato – conclude Antonicelli – per trovare la soluzione migliore per ridurre al minimo i disagi degli alunni e delle loro famiglie e nel contempo per permettere la programmazione delle attività della scuola previste per il prossimo anno scolastico”.

Matera: Parco eolico Zefiro, il Tar ha rigettato il ricorso della società


MATERA - “Il TAR Basilicata ha rigettato il ricorso presentato da Zefiro S.r.l. per l'annullamento della determinazione conclusiva della conferenza di servizi del 12 novembre 2018, con la quale il Commissario ad acta ha concluso negativamente il procedimento avviato dalla società per il rilascio dell'autorizzazione unica alla costruzione ed all'esercizio dell'impianto eolico da realizzarsi in contrada Matine, in prossimità della Masseria fortificata Torre Spagnola, del Parco delle chiese rupestri e del villaggio neolitico”.
Lo rende noto il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri che sottolinea: “E’ stata premiata l’azione del Comune per preservare e tutelare il patrimonio paesaggistico e storico-naturale della città che rischiava di essere aggredito da un parco eolico che prevedeva la realizzazione di 15 aerogeneratori alti quasi 150 metri”.

La sentenza è stata pubblicata il 3 gennaio 2020.


mercoledì 8 gennaio 2020

Matera: prove orali concorso Vigili Urbani fissate per il 10 e l’11 gennaio 2020


MATERA - Si terranno nelle giornate del 10 e dell’11 gennaio 2020, nella Sala Mandela del Comune di Matera, le prove orali del concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 10 agenti della Polizia Locale. Le sessioni saranno aperte al pubblico.

“Presto l’organico della Polizia Locale – sottolinea il Sindaco Raffaello de Ruggieri – potrà contare su 10 nuovi agenti. Un primo passo era stato fatto con l’assunzione di due nuovi ufficiali. Nel prossimo triennio saranno complessivamente 42 i nuovi assunti a tempo indeterminato che andranno a rafforzare la struttura comunale nelle previsioni delle nuove funzioni e del ruolo conquistato dalla città. Bisogna considerare che da oltre vent’anni non si effettuavano concorsi pubblici per l’assunzione di personale al Comune di Matera. Con questi innesti si garantirà l’attuazione, nei prossimi anni, dei programmi di crescita sociale e di sviluppo economico della comunità”.

martedì 7 gennaio 2020

Matera, guasto all’impianto di riscaldamento: chiuso per due giorni il plesso scolastico della 'Nicola Festa'


MATERA - Il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, ha emesso un’ordinanza di chiusura del plesso scolastico della Media “Nicola Festa” con conseguente sospensione delle attività didattiche nelle giornate dell’8 e del 9 gennaio 2020. Analogo provvedimento di sospensione delle attività didattiche è stato ordinato anche per le classi del Liceo Linguistico ospitate in un’ala dell’edificio.

La dirigente scolastica ha reso noto che le lezioni saranno sospese per le classi: IV E V SEZIONE L, I-II-III-IV E V SEZIONE G.

L’ordinanza si è resa necessaria in seguito alla rottura della tubazione dell’impianto di riscaldamento e per consentire i lavori di ripristino che sono stati tempestivamente avviati.

Matera: De Ruggieri incontra il nuovo Prefetto

MATERA - Il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, ha incontrato questa mattina al Comune il nuovo Prefetto della Città, Rinaldo Argentieri.

Nel corso del colloquio il Sindaco ha illustrato al rappresentante territoriale del Governo le particolarità di Matera ricordando l’impegno congiunto delle Istituzioni per la straordinaria riuscita delle iniziative legate al 2019.

De Ruggieri ha inoltre messo al corrente il Prefetto delle sfide di trasformazione urbana ed economica che la città sta affrontando e i progetti strategici che il Comune ha messo in campo per il futuro: Hub di San Rocco, Casa delle tecnologie emergenti, Museo Nazionale, Parco della Storia dell’Uomo, Luoghi del Silenzio, Centro sperimentale di cinematografia.

Il Sindaco ha quindi dato il benvenuto, a nome della città, al nuovo Prefetto augurandogli buon lavoro e confermando la massima collaborazione e vicinanza istituzionale.

lunedì 6 gennaio 2020

Prima Categoria. Squadre materane ai nastri del ritorno. E il Sassi Matera ora vuole il riscatto

(da sx l'allenatore Contangelo con il presidente Santorufo)

di Roberto Berloco - Matera. Nell’urbe che fu del Senatore Domenico Ridola, in tema di calcio, si vive ancora di felice memoria, quando si cerca un riflesso di gloria, pensando all’unica stagione trascorsa in serie B, ben quarant’anni fa, sotto la presidenza dell’indimenticabile Franco Salerno. Ed è così a maggior ragione adesso, che l’equipe ufficialmente rappresentativa del secondo capoluogo di provincia lucano, con la denominazione U.S.D. Matera Calcio 2019, ha dovuto riprendere la propria marcia dall’ultimo dei gradini che la F.I.G.C. prevede per le competizioni calcistiche di Basilicata.

Oggi, però, quasi a voler compensare il vuoto di grande calcio che s’avverte nella quotidianità cittadina, ci sono anche altre due squadre che indossano la divisa biancazzurra. Due che, nel loro nome, tengono iscritto quello del cuore più antico della città, ovvero del luogo che serba intatto il segno d’una umanità che ha lasciato traccia dei suoi primi passi nella storia, quello universalmente noto come Sassi.

Sassi Matera e Città dei Sassi, queste le formazioni. Due che, in comune, però, non tengono solamente quel nome così prezioso, ma pure la militanza in Prima Categoria.

Ora, sia pur detto alla maniera di premessa: malgrado la notevole distanza che, ancora, corre dalla zona aurea del calcio nazionale, il quarto livello dilettantistico porta in seno quel certo sapore di agonismo che, nutrendo di sé ogni partita, introduce, in chi la pratica, una prima soglia concreta al sogno di gareggiare nelle tre serie che fanno capo al professionismo.

Questo accade perché, a differenza delle altre due ultime Categorie, dove le aspirazioni sono mitigate da un sentimento predominante di sano divertimento domenicale, per giunta accessibile anche a chi non possiede, necessariamente, un sufficiente tasso di completezza atletica o tecnica, la Prima presuppone una discreta selezione già avvenuta, insieme ad una determinata, giustificata ambizione a prendere il largo verso rotte più impegnative o, se si vuole, a scalare altri tre pendii (Promozione, Eccellenza e Serie D), per giungere finalmente alla prima delle vette dei campionati professionistici.

In Prima, attenersi doverosamente ad una certa barra di rendimento, sostituisce il classico dare il massimo di se stessi o il tipico fare del proprio meglio, che sono i princìpi mediamente regnanti nella Categorie più in basso. E questo è tanto più valido per il Sassi Matera ed il Città dei Sassi, su cui grava la responsabilità di essere le uniche punte avanzate del calcio materano, l’unico segno vivo di rango nel contesto sportivo cittadino.

Se, da una parte, però, sono in gioco grandi e comprensibili aspettative, lo sguardo, in ottica di accesso alla Promozione, alla classifica del Girone B - quello dove le due squadre sono inserite - sembra, per ora, confortare nella direzione solo di una speranza, più concreta per il Città dei Sassi e più ardua, ma non per questo impossibile, per il Sassi Matera.

La prima, con i suoi ventuno punti e, tra il paio di materane, meglio figurante in termini di posizione, staziona infatti a tre lunghezze dalla zona play off, con uno scarto di tredici punti rispetto all’attuale prima e di dodici rispetto alla seconda. Naturalmente, sullo stesso piatto della bilancia, pesa tutta la fase del ritorno, con un robusto punto interrogativo a troneggiare per il lungo percorso che separa dalla conclusione del campionato e, dunque, con un margine ancora integro che possa esserci un vantaggioso rimestamento di carte in tavola.

“Ho riformato la squadra” - dichiara Fortunato Martoccia, presidente del Città dei Sassi - “con giocatori importanti e di qualità come, ad esempio, il bomber Lorenzo Ramundo o l’attaccante Antonio Nasca, ma voglio ricordare anche il lavoro dei due allenatori Valerio Di Giacomo e Gianfranco Onofrio. Mettendoci molte energie personali affinchè si faccia bene, credo di avere messo su una formazione che possa giocarsela a viso aperto con qualunque altra. Abbiamo concluso l’andata con una vittoria fuori casa, ed è una partita fuori casa quella che, con l’inizio del ritorno, ci attende”.

Passando alle pagine del Sassi Matera, sembra che il riposo natalizio non abbia compromesso la motivazione a riemergere dal letargo del fondo di classifica, dove ancora stagna con un solo punto, frutto di un pareggio avvenuto in Ottobre.

Lo testimonia, durante questi passati giorni di ferie, il radunarsi del gruppo per diverse sedute di allenamento tattico, sotto la virile guida del nuovo allenatore, il ginosino Tommaso Contangelo. Ma non è questo nominativo l’unica novità nell’altra casa biancazzurra. L’assetto dirigenziale, difatti, ha conosciuto un rinnovamento notevole, che ha riguardato tutti i pomelli decisionali della società, senza contare l’innesto assai recente di unità di esperienza da quel di Grottole e dal Barese.

“Nelle ultime battute dell’andata” - svela l’avvocato Alessandro Santorufo, presidente del Sassi Matera - “abbiamo subìto paradossalmente proprio da alcuni dei nostri stessi calciatori, che si sono dedicati ad un ammutinamento dal tono vendicativo. Lungi dall’impressionarci, abbiamo dopo riscontrato che non solo, di questo evento, non è stata influenzata la resa complessiva della squadra, ma addirittura si è registrato un netto miglioramento nella prestazione in campo. Probabilmente rappresenta il nostro, uno dei pochi casi fortunati nella storia calcistica, in cui la zavorra si è liberata della nave e non il contrario”.

“Abbiamo due obiettivi all’orizzonte” - continua ancora Santorufo. “Il primo, che riteniamo più alla portata, è la salvezza. Ci crediamo fermamente e realisticamente, al punto da mettere la mano sul fuoco. L’altro è quello di raggiungere i play off. Per questo, rincuorati anche dalla bella vittoria in un’amichevole avvenuta ieri contro una rappresentativa del Trebisacce, contiamo sull’intero ritorno, che affronteremo con un organico rigenerato e alquanto motivato. Puntiamo all’avanzamento di categoria, lo sappia chi ci dà già per retrocessi!”.

E se, come affermava lo scrittore Albert Camus, è vero che “non c’è altro posto del mondo, dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio”, allora non resta che attendere questo nuovo torno di campionato alle porte, con la partita d’ingresso fissata al 12 di Gennaio. Anche perché è ancora tanta, nella comunità locale, la voglia di rivedere il Bue di nuovo onorato nell’ambito di quello che è lo sport più popolare e più seguito nel Paese, al punto da riflettere nei più, una porzione d’esistenza e da contendersi, con le scelte interiori d’ogni giorno, una sostanziosa fetta di coscienza, accumunando naturalmente, magicamente, senza distinzione d’età o di classe sociale.

giovedì 26 dicembre 2019

Appuntamento a Matera per il Teatro degli Esoscheletri di Messina

(credits: M.Di Fiore)
MATERA - EsosTheatre - il Teatro degli  Esoscheletri di Sasà Neri e la pittrice Solveig Cogliani presentano a Matera dall'alba al tramonto domenica 29 dicembre “Mothers' Colors” (danza, canto, musica, prosa e pittura tutto rigorosamente live). Durante la giornata i performer improvviseranno tra i Sassi e alle 17:30 saranno al liceo Dante Alighieri per due ore di spettacolo a ingresso gratuito per un massimo di 150 spettatori.

Il Teatro degli Esoscheletri di Messina è stato citato dalla Treccani, Libro dell’anno 2017; è stato oggetto di diverse tesi di laurea; è stato definito tra l’altro “teatro totale” dal Corriere della Sera, “teatro che indaga l’uomo” da Rai Vaticano, “occasione per riagganciare la vita nella sua forma più bella, l’arte” da Rai News 24. L’artista romana Solveig Cogliani (l’ultima mostra in corso a Belgrado) è anche una delle due coautrici di “Lola 1,2,3”, il romanzo interattivo su Amazon Alexa.

Insieme Teatro degli Esoscheletri e Cogliani hanno realizzato le performance “Mothers’ Colors (oltre il blues)” a Roma, della durata di 14 ore, e “Mc2 – Mothers’ Colors 2” al Museo delle Trame Mediterranee di Gibellina, della durata di 12 ore. L’appuntamento di domenica 29 dicembre promosso dalla Provincia di Matera e dal Rham Medical Group, vedrà la regia di Sasà Neri, la direzione musicale di Giulio Decembrini con Solveig Cogliani pittrice on stage, e in scena i performer Simona Anastasio, Marco Blandina, Marina Cacciola, Giacomo Cimino, Ferdinando Crisafulli, Aurora De Domenico, Maria Ferlazzo, Chiara Frisone, Giorgio Galipò, Damiano Gatto, Gabriele Giliberto, Alice Ingegneri, Riccardo Ingegneri, Sabrina La Bella, Martina La Rosa, Annalisa Manfredi, Leonardo Mercadante, Roberta Messina, Carol Minutoli, Eleonora Mondello, Ramona Muffari, Ninetta Napoli, Cristina Pulejo, Giuliana Quinci, Viviana Romano, Simone Siclari, Alberto Zaccaro e Dino Costa (fotografo e videomaker).

Matera, minaccia moglie e figlio: arrestato

MATERA - Un 62enne è stato arrestato dai Carabinieri di Matera per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minaccia. L'uomo, ubriaco, ha provato a colpire il figlio maggiorenne e successivamente la propria consorte che per evitare l'aggressione si era interposta tra i due. Nella circostanza l'uomo, in preda ai fumi dell'alcool, ha anche minacciato la donna, minacciandola con un coltello da cucina.

Matera: una targa per i 40 anni di attività di “Pasta fresca pasta”

MATERA - Il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, ha consegnato, nei giorni scorsi, una targa a nome della città a Caterina Giorgio e a Luigi Locantore, titolari della ditta “Pasta fresca pasta”, come riconoscimento per i 40 anni di laboriosa attività.

“Nell’anno di Matera Capitale – ha detto il Sindaco – il laboratorio artigianale di produzione di una delle specificità della tradizione materana e lucana, rappresenta l’elemento di continuità tra il passato e il futuro della comunità. Il riconoscimento di questa esperienza imprenditoriale di qualità è doveroso da parte di una città che deve mantenere salda la propria identità storica”.

lunedì 23 dicembre 2019

Matera: Polizia, Natale nel segno della solidarietà con i ragazzi bielorussi in visita in Questura


MATERA - Sono stati accolti questa mattina dal Questore e dal personale della Polizia di Stato 14 ragazzi provenienti dalla Bielorussia, di età compresa tra i 7 e i 14 anni, giunti da poco in Italia, ospiti di alcune famiglie residenti a Matera, Ferrandina, Scanzano Jonico e Gravina.

La visita rientra nel programma di soggiorno nel nostro Paese per una vacanza di decontaminazione dalle radiazioni nucleari, su iniziativa dell’Associazione “Accoglienza Senza Confini Onlus” di Matera. I ragazzi sono infatti provenienti dalla regione di Gomel, che maggiormente ha subito le conseguenze dell’incidente nucleare di Chernobyl del 1986, con aree tuttora contaminate dalle radiazioni.

In vista delle prossime festività natalizie, i ragazzi insieme alle famiglie che li ospitano e al presidente dell’Associazione promotrice dell’iniziativa Franco Rubino hanno visitato il parco veicoli della Polizia di Stato e gli strumenti in uso alla Polizia Scientifica. Nel suo saluto di benvenuto, il Questore ha spiegato con parole semplici qual è il ruolo della Polizia e riaffermato l’importanza del rispetto del regole, tra cui quelle a tutela dell’ambiente, tema attuale e particolarmente sentito dalle nuove generazioni.

E’ intervenuto il giornalista Sergio Palomba che ha mostrato un estratto del documentario che sta realizzando per raccontare il progetto di solidarietà per i ragazzi di Chernobyl, con attività in corso anche in Bielorussia.

Il Presidente Franco Rubino ha illustrato le finalità dell’iniziativa e presentato i componenti dello staff di professionisti che da volontari collabora al progetto. Tra questi alcuni medici e psicologi.

Ha quindi parlato la referente bielorussa del progetto, Olga Klimovich, la quale ha spiegato le conseguenze non solo sanitarie, ma anche economiche e sociali del disastro di Chernobyl e le condizioni attuali del territorio in cui vivono i ragazzi in vacanza in Italia, che hanno bisogno di attenzioni e cure.

Il coadiutore del Cappellano regionale della Polizia di Stato don Giuseppe Tarasco ha poi tenuto un momento liturgico dedicato al Natale.

Al termine dell’incontro c’è stata una graditissima sorpresa per tutti i ragazzi: è arrivato per loro Babbo Natale che con i suoi aiutanti – i volontari della Cooperativa Oasi del Sorriso – ha distribuito giocattoli, a cui si sono aggiunti alcuni gadget della Polizia di Stato (cappellini e zainetti).

Teatro, "Mothers' Colors" da Messina a Matera, dopo Roma e Gibellina


MATERA - A Matera, capitale europea della cultura, domenica 29 dicembre - dall'alba al tramonto, prima tra i Sassi e poi, a partire dalle ore 17:30, al "Dante Alighieri" - torna la performance-monstre "Mothers' Colors" del Teatro degli Esoscheletri (Messina) per la regia di Sasà Neri con Giulio Decembrini alla direzione musicale e con Solveig Cogliani (Roma) pittrice on stage durante la rappresentazione. Prosa, canto, musica, danza e pittura, tutto rigorosamente live per indagare il paradigma della maternità.

L'evento è promosso dalla Provincia di Matera e sponsorizzato da Rham Medical Group. L'appuntamento a Matera è la terza tappa del progetto performativo artistico "Mothers' Colors". Le tappe precedenti sono state "Mothers' Colors (oltre il blues). Rave d'arte e tavola rotonda" (durata 14 ore) che ha avuto luogo nel 2014 a Roma in collaborazione con CentrarteMediteranea e la performance "Mc2 - Mothers' Colors 2" (durata 12 ore) che si è tenuta nel 2016 a Gibellina in collaborazione con Fondazione Terzo Pilastro - Italia e Mediterraneo e Fondazione Orestiadi.

Gdf Matera: arrestato spacciatore. Beneficiava anche del reddito di cittadinanza


MATERA - Gli uomini della Sezione Mobile del Nucleo di Polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Matera, nel corso di un controllo lungo il litorale jonico, hanno fermato un giovane di 28 anni intento a consumare uno spinello di marijuana.

Il comportamento sospetto assunto dal giovane ha indotto i finanzieri ad effettuare più minuziosi accertamenti nei suoi confronti, successivamente estesi alla propria abitazione.

A seguito delle perquisizioni eseguite, anche con l’ausilio di unità cinofile del Corpo, sono stati rinvenuti oltre 30 grammi di sostanze stupefacenti di vario genere, abilmente occultati in vari nascondigli, materiale vario utile per il confezionamento di dosi di narcotico e ben 3.600 euro in banconote di vario taglio, provento dell’illecita attività di spaccio.

Al termine delle attività, il giovane è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per spaccio di stupefacenti e, nei suoi confronti, veniva adottata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Le Fiamme Gialle, inoltre, hanno accertato che il giovane spacciatore, formalmente disoccupato, aveva avuto accesso ai benefici del cosiddetto “reddito di cittadinanza” percependo i relativi emolumenti mensili. A tale ultimo riguardo, in ossequio alla normativa di settore, è stato immediatamente avviato il previsto iter finalizzato alla sospensione del Reddito di Cittadinanza.

sabato 21 dicembre 2019

De Ruggeri sui fischi durante la cerimonia conclusiva dell’anno di Matera Capitale



MATERA - La posizione critica tradotta in fischi e mormorii, da parte di una minoranza di partecipanti alla cerimonia conclusiva dell’anno di Matera Capitale, mentre parlava il Presidente della Regione Basilicata, sono espressione di una cultura da tifoseria e non di una città culturale.

Il tifo da stadio, in questi contesti, è fuori da ogni ragione perché è frutto di un’esplosione istintiva. La cultura è, invece, meditazione, riflessione e sforzo di pacificazione. E’ solo attraverso la pacificazione che possiamo raggiungere insieme i traguardi. Esprimere umori negativi in una serata di festa, non serve a nulla, non paga nessun risultato e non raggiunge gli obiettivi, che sono comuni, e che devono portare ad un salto in avanti della intera regione Basilicata e del Mezzogiorno d’Italia.