Visualizzazione post con etichetta Gastronomia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Gastronomia. Mostra tutti i post

mercoledì 1 novembre 2017

Cosmofood: oltre 100 eventi per appassionati e operatori

VICENZA - Dall’11 al 14 novembre in Fiera di Vicenza la manifestazione di riferimento nel Triveneto per il mondo food, beverage e professional equipment per la ristorazione, organizzata da Italian Exhibition Group

Dalla cucina smart a quella green, dal neuro food marketing alle app per il mondo della ristorazione, dalla tradizione culinaria allo zeocooking. Saranno oltre 100 gli eventi in programma a Cosmofood, la manifestazione di riferimento nel Triveneto per il mondo food, beverage e professional equipment per la ristorazione, in programma dall’11 al 14 novembre in fiera di Vicenza.

Organizzata da Italian Exhibition Group Spa (società fieristica nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e fiera di Vicenza), l’evento, che ospiterà 500 espositori da tutta Italia, prevede un ricco calendario di appuntamenti rivolti al pubblico di appassionati e agli operatori professionali: showcooking con chef stellati, tra cui Giuliano Baldessari, big della ristorazione e foodblogger, degustazioni, viaggi sensoriali alla scoperta dei prodotti tipici ed esotici, seminari sulle ultime tendenze e corsi di formazione. Il visitatore in fiera potrà conoscere migliaia di prodotti direttamente dai produttori, degustarli e acquistarli.

CORSI: tra cucina smart, storia del risotto e neuro food marketing

Tra i corsi per gli appassionati, L’A-B-C della cucina smart di Federica Cegalin, food blogger de “Ilprofumodeldejavu” svelerà i trucchi di una cucina intelligente (11 novembre, ore 14.00). Le spezie saranno protagoniste della Cucina speziale della cheffa Eleni (11 novembre, ore 11.00), mentre la pasta frolla e le sue varianti di Mettiamo le mani in pasta…frolla del foodblogger Giovanni Castaldi (12 novembre, ore 11.00).

Marcello Ferrarini, noto chef gluten free con la trasmissione “Senza glutine, con gusto” in onda su Gambero Rosso Channel, terrà il corso La pasta fresca senza glutine (13 novembre, ore 14.00). Jacopo Fontaneto, critico gastronomico, in Storie di risi e di risotti racconterà l’epopea del risotto da Carlo Magno a Cavour (13 novembre, ore 15.30), mentre Davide Pronti, foodblogger di “Due cuori in cucina”, in Usion in the kitchen presenterà tre ricette che fondono dolce e salato (14 novembre, ore 11.00).

Spazio anche a diversi corsi per i professionisti del settore. Neuro food marketing di Gianmarco Terracciano, executive coach e corporate trainer specializzato in neuro-marketing, parlerà delle dinamiche che spingono il consumatore alla scelta dei prodotti (13 novembre, ore 11.00). Si terranno inoltre gli incontri Impianto cucina a gas o elettrico? sulla nuova linea di cottura Mareno (13 novembre, ore 9.30), Pasta fresca & pastorizzazione, su come preparare pasta fresca e ripiena in sicurezza (13 novembre, ore 11.00), e Né cotto né crudo, i segreti della maturazione a bassa temperatura (13 novembre, 12.30).

SEMINARI: zafferano, strumenti per pmi e chemical app

Gli appassionati potranno seguire i seminari Lo zafferano in pillole, un viaggio alla scoperta dell’alimento più costoso al mondo (11 novembre, ore 11.00), e Il celiaco e le diete alla moda (12 novembre, ore 17.00), che cercherà di chiarire i rischi per la salute dell'individuo, in particolare del paziente celiaco.

Molti anche gli appuntamenti per i professionisti del settore. L’abito fa sempre il monaco! affronterà il rapporto tra errori cognitivi e decisioni dei consumatori (11 novembre, ore 15.30). Sempre in tema di neuro-marketing e comportamenti cognitivi, i seminari Perché beviamo Coca-Cola? (12 novembre, 15.30) e I persuasori occulti nel mondo del food  (13 novembre, 15.30). Dedicati alle imprese gli incontri Strumenti innovativi per le Pmi, che offrirà spunti per un mercato è in continuo mutamento (13 novembre, ore 11.00), e Esporre non vuol dire vendere, incentrato sull’errore molto comune di offrire troppa scelta (14 novembre, 9.30).

In tema di tecnologie digitali, i seminari Chemichal app, la rivoluzione nella gestione del metodo HACCP, che presenterà una nuova applicazione per gestire documenti e dati da smartphone, tablet e PC (14 novembre, 12.30), e Food e neuro web marketing, dal packaging efficacie alla comunicazione online (14 novembre, ore 17.00).

DIMOSTRAZIONI IN DIRETTA: dalla caposanta con trippa allo Zeocooking, da Vicenza all’Indonesia

Gli appassionati potranno seguire interessanti ed istruttivi showcooking per affinare la propria cucina. La lady chef per eccellenza dell’Associazione Cuochi di Vicenza, Walendziak Joanna Ewa, presenterà Capasanta sul letto di tamarillo con la trippa (11 novembre, 15.30). Martina Cortellazzo, co-fondatrice di È Cucina, accompagnerà i visitatori nel Gusto dell'Indonesia: alla scoperta del tempeh (11 novembre, ore 17.00), un’antica ricetta indonesiana a base di soia fermentata.

Cookingshow a 4 mani con Serena Codognola, cuoca salutista e autrice del Blog ChezMorandi, e Alessandro Sambugaro, Panificatore Salutista del Panificio Marconi, dedicato a Lievitati e cucina green: l’unione fa la ˝forma˝ (12 novembre, ore 9.30). Lo chef Diego Crosara, Maestro pasticciere, presenterà un’originale ricetta di tiramisù in Non c’è innovazione se non c’è tradizione (12 novembre, ore 11.00), la curcuma sarà protagonista della dimostrazione Pizza homemade: il segreto è la curcuma di Mauro Pozzer istruttore pizzaiolo della pizzeria alla Rotonda di Thiene (12 novembre, ore 12.30), e lo chef Andrea Poli presenterà piatti stagionali in 4 stagioni in 60 minuti (12 novembre, ore 15.30). Cosmofood sarà la vetrina per presentare lo Zeocooking, una nuova tecnica di cottura made in Italy che utilizza lo zeolite, inventata da Paolo Caratossidis (12 novembre, ore 17.00).

Lo chef stellato Renato Rizzardi, dell’Associazione Cuochi Vicenza, presenterà Risotto alla fonduta di porri, provola affumicata (13 novembre, ore 15.30), mentre l’olio si Spello sarà al centro di tre showcooking Riso, gorgonzola e l’oro di spello, tenuti da tre chef piemontesi emergenti, Giorgio De Fabiani, Agostino Sala e Giancarlo Rebuscini (13 novembre, ore 17.00). Viaggio nella tradizione gastronomica di Vicenza con Il meglio dei prodotti de.co. vicentini, grazie agli chef dell’Associazione Cuochi Vicenza (14 novembre, ore 11.00)

DEGUSTAZIONI GUIDATE: Tra le degustazioni, Un profumo nell’aria color zafferano (11 novembre, ore 11.30) dello chef Andrea Cesaro, Beer&bakery: degustazione e abbinamento birra e panificati (11 novembre, ore 15.30) di Antonio Roberto Bicego, docente DIEFFE, che proporrà anche Beer&cheese (domenica 12 novembre, ore 17.00) e Beer&chocolate (13 novembre, ore 17.00), e Beer pairing: birra e cibo (12 novembre, 12.30) a cura del Birrificio Meneghino.

martedì 17 ottobre 2017

Eccellenze lucane al Cosmofood della Fiera di Vicenza

VICENZA - Ci saranno anche alcune delle eccellenze della Basilicata alla 5^ edizione di Cosmofood, l’evento di riferimento nel Triveneto per il mondo food, beverage e professional equipment per la ristorazione, in programma dall’11 al 14 novembre in fiera di Vicenza.

Manifestazione acquisita e ora organizzata da Italian Exhibition Group Spa (società fieristica nata dall’integrazione tra Rimini fiera e fiera di Vicenza), dalla sua prima edizione Cosmofood ha registrato una crescita costante di visitatori e aziende. L’edizione 2017 si prepara ad una ulteriore incremento, con il 15% in più di espositori che si prevede arriveranno a quota 500. Tra questi, un gruppo di aziende prevenienti dalla Basilicata presenterà prodotti enogastronomici e per la ristorazione di alta qualità.

I visitatori potranno conoscere il tartufo Saverio Antonio Domenico al Ponte, azienda di Episcopia (Potenza), specializzata nella commercializzazione di tartufo fresco, acquistato direttamente dai cercatori del territorio, e altri prodotti tipici. Il formaggio sarà protagonista allo stand del Caseificio Sciota Filiera Corta di Genzano di Lucania (Potenza), realtà che vende formaggi stagionati e semistagionati, con aggiunta di yogurt artigianale e formaggio spalmabile. Il Panificio Villone di Aliano (Matera) presenterà invece pane, basi per focacce, biscotti, salti e altri prodotti da forno.

Cosmofood si distingue per un format che integra l’offerta al consumatore finale (B2C) a quella per gli operatori professionali (B2B). L’area dedicata al mondo B2C presenterà le eccellenze dell’enogastronomia italiana, al cui interno gli espositori potranno vendere direttamente al pubblico. Vi saranno aree tematiche dedicate al vino, con il meglio del settore enologico dall’Italia e dall’estero, alla birra artigianale, prodotti food di qualità, aree dedicate alle intolleranze alimentari, prodotti bio e per vegani.

Nell’area riservata al segmento B2B saranno invece protagoniste aziende leader per i comparti Ho.Re.Ca, food service, retail e contract. Gestori di bar, ristoranti, hotel e strutture ricettive, gelaterie, pasticcerie, buyer e operatori della GDO, grossisti specializzati e società di catering potranno trovare prodotti quali impianti, attrezzature e accessori per la ristorazione professionale, per essere sempre aggiornati e fornire ai propri clienti un servizio di alto livello.

I visitatori verranno inoltre coinvolti grazie agli oltre 100 eventi in programma, tra cui showcooking con chef stellati e big della ristorazione, degustazioni, viaggi sensoriali alla scoperta dei prodotti tipici o di abbinamenti inusuali (in collaborazione con importanti associazioni di categoria e scuole professionali), seminari e corsi di formazione anche per professionisti per illustrare approfondimenti, strategie, news e curiosità del settore. www.cosmofood.it

venerdì 25 agosto 2017

A Filiano la Sagra del pecorino

FILIANO - “La Sagra è la festa dei formaggi e dei latticini della tradizione lucana. Il pecorino della Basilicata, è diventato famoso qui, a Filiano dove ci impegniamo a mantenere sempre viva la tradizione lattiero-casearia, che era l’arte dei nostri nonni ed è il segreto del gusto delle nostre pietanze.

L’Amministrazione Comunale di Filiano vi invita alla 45° edizione della Sagra del Pecorino di Filiano DOP, che si svolgerà l’1, il 2 e il 3 settembre 2017.

La Sagra del Formaggio Pecorino di Filiano – la più importante mostra mercato dei prodotti lattiero-caseari della Basilicata – riunisce i produttori di 30 comuni dell’area nord-occidentale della Basilicata, area di produzione con più di 160.000 capi di ovini.

La manifestazione, divenuta patrimonio culturale intangibile della Basilicata, sarà anche quest’anno un’importante occasione per riscoprire le tradizioni e l’enogastronomia lucana: sarà una tre giorni all’insegna del gusto, della storia e del divertimento.

Venerdì 1 settembre, alle ore 16:00 ci sarà una visita guidata alle pitture rupestri di “Tuppo dei sassi” in località Carpini e, a seguire, presso il centro visite si terrà un incontro dibattito dal titolo “La Lucania di Luigi Di Gianni” - documentario demo-antropologico per la valorizzazione del territorio, al quale interverranno il giornalista, Rocco Brancati e il responsabile del “Bella Basilicata Film Festival”, Vito Leone. La serata si concluderà, sempre a Carpini, con intrattenimento musicale e gastronomico.

Sabato 2 settembre, alle ore 17:00 presso il centro sociale “Prof. G. Lorusso” di Filiano, si svolgerà il seminario La Filiera lucana del latte: un'esperienza possibile? al quale prenderà parte anche l’assessore regionale alle Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata, Luca Braia. Per chiunque volesse partecipare al seminario, l’Amministrazione Comunale metterà a disposizione un servizio navetta gratuito su tutto il territorio comunale.

Alle 19:00, prenderà il via la Mostra Mercato dei prodotti lattiero caseari con l’apertura degli stand distribuiti lungo le vie del paese. Alle 20:00, in viale I Maggio, ci sarà anche una dimostrazione di caseificazione.

Non mancherà l’intrattenimento musicale che spazierà dal “Twist o rock ammericano” di Luciano Macchia e il suo tour spettacolo (piazza Autonomia), al liscio e ai balli di gruppo con Dj Number One (piazza SS Rosario). La serata si concluderà con la musica del Dj Set.

Domenica 3 settembre, alle ore 8:30, ci sarà un’escursione con visita guidata nei due siti archeologici del Comune di Filiano: la riserva “I Pisconi” in contrada Carpini e le rovine dell’antica città di Acermontis (“Agromonte-Spacciaboschi”).
La Mostra Mercato riaprirà alle ore 16:00 per le strade del centro storico, che saranno animate dalla Junior Band Conturband e da tanto spettacolo e intrattenimento per i più piccoli. Anche per questa giornata sarà garantito un servizio navetta gratuito su tutto il territorio comunale.

Alle ore 21:00, in piazza autonomia, si terrà la presentazione degli espositori e la consegna della pergamena da parte dell’Amministrazione Comunale. La serata continuerà con il ritmo travolgente di Agostino Gerardi e Terrania.

venerdì 18 agosto 2017

Va allo chef lucano Danilo Logiodice il terzo premio Lagostina

POTENZA - Il giovane lucano conquista la giuria con i sapori tipici della nostra regione. E’ Danilo Logiodice, 23 anni, di Pignola, il vincitore del terzo premio del Concorso “Come nonna lo ha fatto” organizzato da Lagostina. Con il suo piatto, tipicamente lucano, Danilo, è riuscito a conquistare la giuria tecnica del Concorso presieduta dallo Chef pluristellato Antonino Cannavacciuolo.

Dare al piatto del giorno il sapore della domenica con una ricetta che si ispira alla tradizione di famiglia e ai consigli della più esperta cuoca di casa, la nonna, è l’obbiettivo centrato dal giovane chef lucano che con il suo piatto “Cavatelli su crema di Fagiolo Rosso Scritto IGP del Pantano di Pignola, Broccoletti ripassati, Mollica di pane croccante e Peperone Crusco di Senise IGP” è riuscito a salire su uno dei gradini più alti del podio, su oltre 300 piatti presentati al concorso.

“Valorizzare la cucina tipica lucana e i prodotti che la nostra terra ci dona giorno dopo giorno è fondamentale per chi, come me, vuole intraprendere questo tipo di percorso che un giorno potrà portare lavoro sia a noi appassionati di cucina, sia a chi ci mette anima e fatica per far sì che questi prodotti vengano conosciuti fuori regione e perché no, anche fuori dai confini nazionali.”

Queste sono le parole del giovane Danilo che dedica questa vittoria ai suoi nonni ringraziandoli perché negli anni gli hanno trasmesso la voglia di fare, di lavorare e la passione verso i prodotti tipici della nostra regione. Ringraziando in quanti in questa avventura hanno fatto in modo di avere la buona riuscita del piatto vincitore, Danilo, invita, quanti vorrebbero seguirlo in questa sua avventura culinaria, sui social cliccando semplicemente su “Passione e Gusto”.

La ricetta del piatto, è possibile consultarla sul sito www.lagostina.it/comenonnalohafatto

martedì 25 luglio 2017

A Matera il Festival dello StreetFood

MATERA - Matera, 24 luglio 2017 –Tutto pronto per il festival più goloso d’Italia che farà tappa a Materadal 28 al 30 luglio nell’incantevole piazza Matteotti“StreetFood Time”.

Il festival dello streetfood di qualità arriva per la prima volta nella splendida città lucana con stilosifood truck provenienti da ogni regione d’Italia che proporranno oltre cento proposte gastronomiche accompagnate da una vasta gamma di birre rigorosamente artigianali.

Qui di seguito un piccolo assaggio delle proposte gastronomiche:

DallaToscana: hamburger di chianina e cinta senese, polpette di chianina, punta di petto di chianina;
Dall’Umbria: norcineria umbra accompagnata da focacce appena sfornate;
DalleMarche: olive all’ascolana classiche, vegetariane e al tartufo;
Dall’Abruzzo: “Arrosticini” di pecora;
Dal Molise: hamburger di Scottona;
Dalla Campania: Panuozzo creativo;
Dalla Puglia: “Bombette di Cisternino”, panino col polpo e vincotto di fichi, cartoccio di polpettine di pane di Altamura con canestrato pugliese e salamella artigianale, panino con salsiccia, pugliese a punta di coltello con crema di olive celline e caciocavallo, panini di mare;
Da lSalento: “Pittule” dolci e salate, patate novelle al vin cotto balsamico;
Dalla Calabria: cartocci di pesce fritto e panini di mare, carpaccio di pesce spada, carpaccio di tonno;
Dalla Sicilia: cannoli siciliani

E ci sarà anche un piccolo assaggio di cucina internazionale con i seguenti piatti:

Dalla Spagna: paella e tapas;
Dagli Stati Uniti – BBQ americano con 24 ore di affumicatura, “PulledPork”, “Ribs”, “Beef”;
Dall’Argentina – grigliata di Angus, grigliata di carni miste rigorosamente argentine.
Dal Sud America – “Churros” farcito con crema alla nocciola e “dulce de leche”;
Dal Messico – “Tacos”, “Nachos”, “Burritos”;
Dal Venezuela: arepas e pastellitos.

Il festival, organizzato dalla Blunel e che ha già toccato le maggiori città di Abruzzo, Marche, Puglia e Campania, porterà anche a Matera tre giornate gourmet durante le quali si potranno assaggiare pietanze di ogni genere, dall’aperitivo ai primi piatti, dai secondi ai dessert. I fornelli si accenderanno sin dalle undici del mattino (tranne per il primo giorno che prevede l’inaugurazione alle ore 18.00) e si spegneranno a tarda notte. Insomma l’Italia culinaria si incontrerà a Piazza Matteotti per deliziare tutti i palati, anche i più esigenti.

L’area del Festival, che sarà a ingresso gratuito, sarà la patria del cibo di qualità, in cui la tradizione e la varietà degli alimenti di strada italiani incontreranno la creatività e la personalità di giovani appassionati che alle cucine super-accessoriate dei ristoranti hanno preferito camioncini e spazi all’aperto come regno dove dare sfogo alla loro arte culinaria.

Lo streetfood è una realtà gastronomica viva e creativa fatta di gente accomunata dall’orgoglio di conservare una tradizione dal sapore familiare.
I produttori di cibo di strada sono artigiani che esprimono appieno i valori dell’Italia più vera e autentica.I concetti di fast, cheap, gourmet, design e spirito on the road si incontrano nelle vere e proprie cucine itineranti, offrendo al pubblico un’esperienza gastronomica unica, assolutamente innovativa e in linea con uno stile di vita giovanile e al passo coi tempi.

Ricerca della qualità, piacere di avere un contatto umano e schietto con i clienti, voglia di mantenere vivi i rapporti con il proprio territorio e la sua storia, utilizzo di prodotti agricoli genuini, uso di ricette tramandate di generazione in generazione, questi gli elementi che caratterizzano i cultori del cibo di strada, consapevoli che esistono nelle nostre città “paesaggi culturali” da difendere e conoscere.

mercoledì 19 luglio 2017

Lo 'Street Food Time' farà tappa a Matera

MATERA - Farà tappa a Matera dal 28 al 30 luglio nell’incantevole piazza Matteotti “Street Food Time”, il festival dello street food di qualità. L’evento più saporito e goloso del mondo approda per la prima volta nella splendida città lucana con stilosi food truck provenienti da ogni regione d’Italia che proporranno oltre cento proposte gastronomiche accompagnate da una vasta gamma di birre rigorosamente artigianali.

Il festival, organizzato dalla Blunel e che ha già toccato le maggiori città di Abruzzo, Marche, Puglia e Campania, porterà anche a Matera tre giornate gourmet durante le quali si potranno assaggiare pietanze di ogni genere, dall’aperitivo ai primi piatti, dai secondi ai dessert. I fornelli si accenderanno sin dalle undici del mattino (tranne per il primo giorno che prevede l’inaugurazione alle ore 18.00) e si spegneranno a tarda notte. Insomma l’Italia culinaria si incontrerà a Piazza Matteotti per deliziare tutti i palati, anche i più esigenti.

L’area del Festival, che sarà a ingresso gratuito, sarà la patria del cibo di qualità, in cui la tradizione e la varietà degli alimenti di strada italiani incontreranno la creatività e la personalità di giovani appassionati che alle cucine super-accessoriate dei ristoranti hanno preferito camioncini e spazi all’aperto come regno dove dare sfogo alla loro arte culinaria. Lo street food è una realtà gastronomica viva e creativa fatta di gente accomunata dall’orgoglio di conservare una tradizione dal sapore familiare. I produttori di cibo di strada sono artigiani che esprimono appieno i valori dell’Italia più vera e autentica.

I concetti di fast, cheap, gourmet, design e spirito on the road si incontrano nelle vere e proprie cucine itineranti, offrendo al pubblico un’esperienza gastronomica unica, assolutamente innovativa e in linea con uno stile di vita giovanile e al passo coi tempi. Ricerca della qualità, piacere di avere un contatto umano e schietto con i clienti, voglia di mantenere vivi i rapporti con il proprio territorio e la sua storia, utilizzo di prodotti agricoli genuini, uso di ricette tramandate di generazione in generazione, questi gli elementi che caratterizzano i cultori del cibo di strada, consapevoli che esistono nelle nostre città “paesaggi culturali” da difendere e conoscere.

giovedì 1 dicembre 2016

Gastronomia, a Satriano 'Emozionando sotto la torre'

SATRIANO DI LUCANIA – Imperdibile evento gastronomico, questa sera presso il ristorante "Sotto La Torre", con la cena preparata a quattro mani dallo chef resident Giuseppe Isoldi e da Nando Melileo del ristorante Emozionando Salerno.

A partire dalle 20:30, i due talentuosi cuochi, affiancati dallo chef Giovanni Caggiano, proporranno un ricco e gustoso  menu con i prodotti dell'eccellenza agroalimentare lucana e campana rielaborati in chiave moderna con piatti tutti da scoprire.

Un vero e proprio viaggio di sapori che prenderà il via dalla zuppa tiepida di bufala con pane al cioccolato , crudo di alici e pancettone caramellato, seguito dalla cicoria selvatica con guanciale croccante in guscio di patate, passando dal riso al nero di seppia ai cappellacci alle cime di rapa e al polipo brasato con lenticchie, melograno e ravanelli per finire con il semifreddo d'arancia e pistacchio in cupola marmorizzata.

Il tutto abbinato ai vini della Cantina Toscana Frescobaldi.
L'evento è organizzata in collaborazione con Luis Wine & Dine Events.
La prenotazione è obbligatoria. Per info chiamare il 340.1864627.

INFORMAZIONI E CONTATTI
Ristorante Sotto La Torre
Contrada Passariello, 29
85050, Satriano di Lucania (PZ)
Tel. 340.1864627- 0975.383630
www.facebook.com/RistoranteSottoLaTorre

venerdì 25 novembre 2016

A Matera 'Pizza Lucana'

MATERA - Il giorno lunedì 28 Novembre presso il Palace Hotel di Matera si svolgerà un evento unico per la Regione Basilicata e per la bellissima città di Matera.

Una giornata dedicata al mondo della Pizza di qualità e della gastronomia Made in Italy che vedrà la partecipazione di numerosi ospiti provenienti dal mondo della cultura, dello spettacolo e naturalmente dal mondo dei professionisti della pizza!

Realizzeremo una pizza interamente lucana, con il grano Senatore Cappelli e gli altri prodotti della nostra terra, per rendere unica una giornata all'insegna della gioia e della buona ristorazione.

Tra gli ospiti d'onore il Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, il presidente dell'Associazione Pizzerie Italiane Angelo Iezzi, il direttore Coldiretti Basilicata Piergiorgio Quarto, l'assessore alle politiche Agricole della Regione Basilicata Luca Braia, la docente universitaria Fernanda Galgano, il giornalista enogastronomico Bruno Sganga, il pluricampione del mondo di pizza Vincenzo Varlese e il campione del mondo di Pizza Free Style Massimiliano Bacich.

Madrina dell'evento sarà la bellissima Antonella Fragrasso Miss Continental Europa con la fascia di Miss Matera Capitale della cultura Europea 2019!

La voce che scandirà le fasi della rappresentazione sarà di Angelo Contaldo, presentatore di Miss Basilicata.

martedì 15 novembre 2016

La cucina lucana sbarca nella Grande Mela

NEW YORK - Sono cinque gli chef che si sono sfidati a New York, a colpi di pietanze della tradizione lucana preparati con i prodotti del marchio "Basilicata Fine Foods", nel corso della prima settimana della "Cucina Italiana nel Mondo", la competizione prevista dal programma "Basilicata Meeats New York" del progetto "Mapping Basilicata" di Sviluppo Basilicata.

Si tratta di "un'importante vetrina" - ha spiegato Sviluppo Basilicata - per far conoscere "le eccellenze agroalimentari lucane agli chef e ai ristoranti americani e un'occasione unica per le imprese 'made in Basilicata' per affermarsi sul mercato statunitense".

mercoledì 9 novembre 2016

Cultura, calcio e cucina: progetto Figc

POTENZA - Si chiama "Calcio in 3 C", con le tre "c" che indicano "Cultura, Calcio e Cucina", ed è il nuovo progetto di marketing del Comitato regionale Basilicata (Crb) della Lega nazionale dilettanti, che ha come obiettivo quello di "sfruttare al meglio le potenzialità" del Comitato e "attirare nuove risorse" anche per gli associati.

Il progetto è stato presentato oggi, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal responsabile marketing del Crb, Francesco Giordano. Nel corso dell'incontro, inoltre, il presidente del Crb, Piero Rinaldi, ha annunciato l'intenzione di presentare la sua candidatura alla presidenza all'assemblea elettiva ordinaria, che si svolgerà il 15 novembre.

venerdì 21 ottobre 2016

Al via la 33° Sagra della Salsiccia e della Patata silana

POTENZA - Nell'ultima decade di Ottobre, si svolgerà La Sagra della Salsiccia e della Patata Silana in Villaggio CuturaSila c/o Hotel Olimpo 88055 Taverna (CZ).

La Sagra è uno degli eventi più rinomati della Sila Piccola e quest'anno giunge alla sua 33^edizione.
Vi contattiamo in quanto nel Vostro territorio, risiedono diversi visitatori dell'evento che ogni anno ci allietano della loro presenza, ragion per cui, Vi chiediamo per quanto possibile, di informare coloro che anche quest'anno desiderano partecipare all'evento, che si svolgerà Domenica 30 Ottobre 2016.

Per maggiori info, chi vorrà, potrà fare riferimento alla nostra pagina facebook cliccando sul seguente link :
https://www.facebook.com/SagraVillaggioCuturaSila/

lunedì 18 luglio 2016

Potenza: al via il “Castelgrande Borghi e Sapori”

POTENZA - Arte, Storia e Tradizioni Culinarie si intrecciano in un percorso enogastronomico e di squisite degustazioni attraverso i luoghi simbolo di uno dei paesini più belli e caratteristici dell’intero paesaggio agreste-montano della valle del Marmo-Melandro in Basilicata - Castelgrande ! Una grossa attenzione sarà dedicata alle specialità del territorio di Castelgrande con degustazioni di vini e prodotti tipici, laboratori e show cooking, dove protagonisti saranno le eccellenze di Castelgrande stesso e della Valle del Marmo e del Melandro.

Il programma sarà integrato da eventi folkloristici ed artistico musicali e dal convegno scientifico , Sabato 23 alle 18,00, su aspetti agro-alimentari con argomento “Cibo Sano in Corpore Sano” che avrà come relatori la dr.ssa M.Carmela Padula Biologa Nutrizionista e la dr.ssa Sara Latorre specializzata in Zootecnie. Concluderà i lavori l’ ing. Vito Santarsiero Consigliere Regionale della Basilicata. In merito all’aspetto scientifico culturale, inoltre, ci sarà la possibilità di fare delle osservazioni astronomiche con la consulenza del dr. M. Della Valle Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Napoli e del dr. Flavio Fusi Peci Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Bologna.

E per finire verrà riservato uno spazio anche alle radici cattolico cristiane ed alle sue tradizioni con la possibilità, Domenica 24 alle 18,00 , di visitare all’interno della Chiesa Madre una fedele copia autentica, di quella originale, della Sacra Sindone. L’evento sarà, anche in questa circostanza, corredato da un interessante confronto proprio sulla storia della Sindone e sulla sua Sacralità. Relatore Don Pino Vivilecchia Parroco di Castelgrande. Le premesse ci sono tutte perché sia una straordinaria esperienza per chi ama l’arte, la storia, la cultura e l’ambiente … Non resta che verificare e partecipare tutti !

mercoledì 6 luglio 2016

Potenza: Eataly presenta un progetto con i prodotti lucani

VIGGIANO - La fondazione Enrico Mattei di Viggiano (Potenza) "ha facilitato l'incontro tra i produttori e le istituzioni pubbliche e private per dare vita ad un'iniziativa per la crescita economica locale: promuovere le eccellenze enogastronomiche lucane in Italia e nel mondo attraverso la partnership con Eataly". L'iniziativa, che è stata presentata a Bari, in un incontro con i giornalisti, è il frutto di uno studio sul turismo enogastronomico in Basilicata - in particolare in Val d'Agri - svolto proprio dalla fondazione.

giovedì 5 maggio 2016

Cena degustazione con gli chef del Team Basilicata

POTENZA - Imperdibile evento gastronomico giovedì 5 Maggio presso il ristorante “Sotto La Torre” con la cena degustazione preparata a cinque mani dagli chef del Team Basilicata, freschi vincitori della medaglia d’oro agli ultimi campionati italiani di cucina di Montichiari. A partire dalle 20:30, lo chef resident Giuseppe Isoldi, il team manager Battista Guastamacchia, il capo team Vito Amato, lo chef Antonio Farella e il pastry chef Francesco Fiore proporranno i piatti vincitori del concorso a comporre un ricco menu con i prodotti dell'eccellenza agroalimentare lucana e non solo rielaborati in chiave moderna.

 Un vero e proprio viaggio del gusto che prenderà il via dal baccalà con peperoni cruschi di Senise, salsiccia lucanica e caciocavallo podolico, seguito da un filetto di ombrina in manto di seppie, passando dagli eliconi alla genovese di tonno al raviolo aperto al cacao e al filetto di maialino nero laccato al ficotto di Pisticci fino al dessert tutto da scoprire. Il tutto abbinato alle bollicine di Andrea Biatta dell'azienda Le Marchesine e ai vini dell’Azienda Elena Fucci con le varie annate del suo “Titolo”, prima stella per la Basilicata di “Tre bicchieri” del Gambero Rosso. L'evento è organizzata in collaborazione con Luis Wine & Dine Events.

martedì 23 febbraio 2016

Sapori del mondo: i dolci da provare durante un soggiorno a Londra

La cucina inglese non è certo una delle prime ragioni (forse nemmeno l’ultima!) per cui si va a caccia di voli per Londra. Eppure, ormai è risaputo: non c’è probabilmente in Europa un luogo migliore della capitale britannica, per chi vuole scoprire i sapori della cucina internazionale. La metropoli è letteralmente invasa da ristoranti, bar, locali e stand, dove poter degustare le più svariate specialità della gastronomia tipica dei più diversi Paesi del mondo. Il ventaglio dell’offerta è davvero vastissimo. Ma se si parla di pasticceria – e se avete deciso che questa volta volete andare oltre il miglior muffin possibile  - eccovi un paio di spunti interessanti per una dolce pausa.

Pastel de Nata - Noti anche come Pastéis de Belém, i Pastéis de Nata sono un dolce tipico del Portogallo. Si tratta di pasticcini di pasta sfoglia, ripieni di una sfiziosa crema a base di tuorli e latte, aromatizzata alla cannella. Vengono preparati in diverse varianti, ma l’originale arriva direttamente dall’AntigaConfeitaria de Belém, che custodisce gelosamente la sua ricetta segreta. Potete provare una versione molto simile a quella autentica presso la LisboaPâtisserie, ancora meglio se accompagnata con un buon “bica”, ovvero l’equivalente portoghese del nostro caffè espresso.
Dove:LisboaPâtisserie, 57 Golborne Road, nel quartiere di North Kensington (Notting Hill, più popolare su Expedia e le altre agenzie, si trova nelle immediate vicinanze); stazione metropolitana diLadbrokeGrove.

TarteTatin - Ci troviamo qui di fronte a uno dei classici inimitabili della pasticceria francese. La celebre Tatin è una torta “rovesciata” fatta di mele caramellate in burro e zucchero, adagiate su un letto di morbida pasta brisé. La leggenda narra che il dolce nacque per caso, dalla dimenticanza di una cuoca che mise tutti gli ingredienti nella teglia senza la pasta brisè, facendo caramellare involontariamente le mele. Il resto è storia e il Galvin Bistrot de Luxe di Londra ha appreso egregiamente la lezione, facendo della sua ottima TarteTatin uno dei punti di forza del locale. Ricordate che la versione originale vuole la torta accompagnata da panna acida – non dal gelato! – per creare un giusto contrasto con il gusto già dolce della Tarte.
Dove: Galvin Bistrot de Luxe, 66 Baker Street, nell’area di Marylebone; stazione metropolitana di Baker Street.

Friands - Il Friand è un dolce originario della Francia, spesso erroneamente attribuito alla tradizione gastronomica diAustralia e Nuova Zelanda, doveeffettivamente è molto diffuso. Si tratta di una sorta di tortina dal sapore esotico, a base di un soffice impasto di mandorle, burro, zucchero e albumi, spesso arricchita con l’aggiunta di nocciole, scaglie di cocco e cioccolato. I Friands sono esteticamente simili ai muffin, ma hanno un sapore del tutto differente, che viene egregiamente riproposto presso il Lantana Cafè londinese.

Dove: Lantana Cafè, 13 Charlotte Place, nel quartiere di Fitzrovia; stazione metropolitana diGoodge Street.

sabato 13 febbraio 2016

“Domina gli odori. Dominerai il cuore degli uomini”. Dall’incontro di chef e biologi, la “quintessenza” del gusto per gola e mente

BARI - “Domina gli odori. Dominerai il cuore degli uomini”. Parafrasando la frase di un celebre romanzo (“Profumo”), l’odore, il gusto e il sapore, non sono, come noto, sensazioni che toccano unicamente alcuni dei nostri sensi e hanno origine solo nel naso e nella gola, ma molto di più. Lo stesso vale per il termine cuore, “evocativo” di un’organo del corpo e di tanti altri possibili significati: appagamento, felicità, amore e benessere per alcuni. Nostalgia, palpitazione, tristezza per altri.

A rimarcare questi semplici e antichi concetti, un team rigorosamente made in sud, formato da due biologi, Antonio Salerno e Joseph Cannillo, un pastry chef con esperienza internazionale, Tiziano Mita, e Vito Cannillo imprenditore del settore erboristico e nutrizionale, promotore dell’iniziativa. Insieme hanno dato vita agli inizi di febbraio in Puglia a Corato in provincia di Bari, a un programma d’avanguardia che vuole saldare gusto, arte culinaria e benessere, come non si era mai fatto fino ad ora. Tra innovazione e tradizione.

Il progetto riprende alcuni fondamenti della neurogastronomia, scienza che studia le reazioni del nostro cervello di fronte agli stimoli provenienti dal cibo: forma, colore, odore, sapore. Protagonisti, gli oli essenziali aromatici di origine vegetale estratti da frutti, fiori, ortaggi e piante officinali e i vantaggi per il nostro benessere legato al loro utilizzo a tavola: tempi di preparazione, amplificazione del gusto e combinazioni gastronomiche.

Si parte dal cuore degli alimenti per estrarre il “meglio del loro contenuto” ottenendo un perfetto distillato di gusto e proprietà organolettiche. Lo si fa appunto con la produzione di quintessenze a base di oli essenziali da utilizzare poi in cucina.

“L’obiettivo” – dice il Dott. Vito Cannillo, imprenditore, amministratore del laboratorio fitoterapico Forza Vitale sito in Puglia dove ha preso il via il progetto – “è quello di portare in Italia quanto si sta già facendo all’estero: un metodo scientifico per pratiche antichissime al fine di rivelare i vantaggi dell’uso “non convenzionale” di alcuni alimenti e le potenzialità “inespresse” legate al loro gusto. Con il massimo rispetto per la “prima materia” per offrire benefici agli chef e ai loro clienti in fase di preparazione e assaggio dei cibi. Pensiamo al gusto degli alimenti come a un vettore su cui transitano non solo odori e sapori ma anche ricordi e sensazioni. Ricavare la “quintessenza del gusto” e usarla in cucina significa veicolare tutto questo, prima e meglio al nostro cervello. Significa migliorare la fase di percezione e costruzione del gusto che ha origine non solo tra naso e palato ma anche attraverso i riferimenti che gli attribuisce la nostra mente con numerosi benefici relativi al senso di benessere e alle emozioni che è capace di trasmetterci il piatto che stiamo assaggiando. E’ qui che il biologo incontra lo chef, che la gastronomia diventa “naturalmente” neurogastronomia. Gli oli essenziali sono da sempre importanti nella cura di trattamenti quali, per citarne alcuni, l’insonnia, la tensione nervosa, gli stati di agitazione in bambini e donne in gravidanza. Il nostro obiettivo è sfruttarne gli altri vantaggi esplorando a pieno le connessioni tra odorato e reazione della nostra mente. Oggi allarghiamo gli orizzonti e parliamo oltre che di salute, di gusto e gastronomia grazie al loro uso in cucina. Le essenze che abbiamo preparato in laboratorio (oltre cento), amplificano proprietà organolettiche e gusto dei cibi con i vantaggi che riassumevo prima. L’aspetto innovativo e avanguardista di questo progetto, sta nell’aver messo insieme stabilmente un’equipe di biologi, erboristi e chef per scoprire benefici, contaminazioni e nuovi scenari legati alle neuroscienze e utili alla gastronomia. Abbiamo allestito uno spazio in cui convivono e dialogano le classiche attrezzature di un laboratorio con quelle di una cucina affidata alle mani esperte dello chef Tiziano Mita. A breve costituiremo qui una start-up perché come ha sostenuto l’ideatore della neurogastronomia Gordon Shepherd ”L’Italia deve essere tra le pioniere in questo tipo di ricerche per rispetto alla sua tradizione culinaria”.

Dello stesso avviso, Tiziano Mita, responsabile tecnico - gastronomico del progetto, pastry chef originario di Ceglie Messapica (Br), consulente e docente di pasticceria come nel caso della Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA di Colorno in provincia di Parma, con all’attivo numerose e prestigiose esperienze all’estero. Tra queste spicca quella al fianco di uno dei più rinomati chef a livello internazionale, Pierre Gagnaire con cui Mita ha collaborato a Parigi nel suo ristorante in Rue Balzac. Qui impara rigore e rispetto per le materie prime.  “Le quintessenze” – dice Mita – “hanno numerosissimi utilizzi in cucina relativamente alle tecniche di preparazione, ai tempi e all’arricchimento dei piatti. Abbiamo già provato tra gli altri nel laboratorio di Corato, con test più che soddisfacenti, la cottura sous vide (sotto vuoto ndr) a bassa temperatura di estratti alla quintessenza di mandarino per marinare il pesce, o quintessenze di gelsomino per un dolce, una spugna a base di farina di mandorle. O ancora, quintessenze di pepe per il pollo che ci hanno permesso di mantenere intatto il sapore della spezia, limitando notevolmente al contempo la sua piccantezza, sgradita ad alcuni palati. Le quintessenze valorizzano la bravura degli chef e possono aiutare soprattutto il lavoro di tanti “artigiani” del gusto, come i pasticcieri spesso alle prese col non facile compito di tradurre esigenze e aspettative dei clienti per soddisfarne gusti e preferenze”.

giovedì 28 gennaio 2016

Fruit Logistica: Basilicata, una terrazza sull'Europa

MATERA - Dal 3 al 5 febbraio al Fruit Logistica 2016 di Berlino nella Hall 4.2/D 08 la Basilicata avrà un palcoscenico d’eccezione: uno spazio di 120 m2 allestito come fosse una terrazza con vista Sassi di Matera – patrimonio Unesco. Parola d’ordine: Happy Basilicata o, per gli amanti dei social, #happybasilicata.

È una gioia d’esserci tutta meritata per questa regione che vanta un settore ortofrutticolo tra i più dinamici d’Italia. Prova ne è il primato italiano di produzione di fragole conquistato proprio nel 2016. Presenti in terrazza le più interessanti realtà produttive lucane. A cominciare dal Club Candonga® naturalmente, il consorzio che unisce i migliori fragolicoltori del Metapontino, le OP Agorà, Ancona, Agricola Felice e Assofruit e le società Covil (Consorzio di Vivaisti Lucani) e Nicofruit.

Guest star dell’evento sono gli Chef della Federazione Italiana Cuochi: Battista Guastamacchia e Vito Amato - entrambi anche membri dell’Unione Cuochi Regionali della Basilicata - e ben 3 noti componenti della Nazionale Italiana Cuochi: Fabio Potenzano, Felice La Forgia e Gaetano Ragunì.

Loro compito sarà quello di esaltare al meglio la qualità dei prodotti ortofrutticoli d’eccellenza lucani che, come testimonia Gaetano Ragunì “… fanno la differenza nella composizione di un piatto perché aggiungono freschezza, appetibilità e cromaticità”. Oppure “… sono immancabili nelle nostre preparazioni e conferiscono ai piatti della cucina italiana gusti e sapori unici” ribadisce Fabio Potenzano. O infine “… rappresentano un punto d’eccellenza del nostro territorio, in particolare dell’area mediterranea. Un’eccellenza che viene raccontata nei piatti” chiude Felice La Forgia.

“Sono gli chef i veri ambasciatori della cucina italiana nel mondo fatta anche di prodotti ortofrutticoli d’eccellenza. Per noi fragolicoltori è motivo d’orgoglio leggere che tra gli ingredienti dei menù di alcuni grandi chef italiani c’è Candonga Fragola Top Quality®”. Così Carmela Suriano, Ceo del Club Candonga®.

Club che per l’occasione presenterà in anteprima l’attesa seconda edizione di Ricette d’Autore, il libro che raccoglie brevi biografie e grandi ricette – tutte a base di Candonga Fragola Top Quality® - di Chef stellati o nomi influenti della cucina lucana. Tutte ricette di assoluta qualità realizzate durante il Roadshow Excellence Tour 2015 organizzato in collaborazione con Claudio Sacco - alias Viaggiatore Gourmet - che racconta: “Due anni di collaborazione hanno scatenato un vero e proprio passaparola tra gli chef e l’entrata a pieno titolo della Candonga Fragola Top Quality® nella ristorazione stellata”.

Per appuntamenti scrivere a: ceo@candonga.it

mercoledì 9 dicembre 2015

Satriano, "Chef in Tour" al ristorante Sotto la Torre

SATRIANO DI LUCANIA – Nuovo evento del gusto presso il ristorante “Sotto La Torre” giovedì 10 Dicembre a partire dalle ore 20:30.

Lo chef resident Giuseppe Isoldi sarà affiancato ai fornelli dai suoi colleghi dell'Associazione Cuochi Potentini. Oltre a Giovanni Caggiano e Giuseppe Paolucci, ci saranno il pastry chef Vincenzo Romano e Vito Amato che recentemente ha guidato il Team Basilicata alla conquista della medaglia d'oro nel concorso nazionale a squadre di cucina calda tenutosi a Catania.

I cinque cuochi daranno vita ad una cena da non perdere che come nella filosofia dello chef Isoldi proporrà prodotti e piatti tipici lucani rielaborati in chiave moderna.

Il menu inizierà con una “Verticale di baccalà” seguita da “Uovo e tartufo dal classico al moderno”, gnocchi di patate con cuore di mozzarella, “Lagane e ceci a modo nostro”, stracotto di vitello all’aglianico e infine come dessert la spicy crumble “Ricordi”. Il tutto abbinato ai vini dell’enoteca San Pietro di Salerno.

L'evento è organizzata in collaborazione con Luis Wine & Dine Events.

La prenotazione è obbligatoria. Per info chiamare il 340.1864627.

mercoledì 14 ottobre 2015

Al via la Sagra della Salsiccia e della Patata Silana

POTENZA - La Sagra della Salsiccia e della Patata Silana è l’evento cardine della Sila Piccola, che ogni anno si pone l’obiettivo di conservare e rivalutare il prodotto primordiale del territorio, La Patata Silana, proponendola sotto vari aspetti proprio nel periodo in cui essa viene estratta dal grembo della madre terra, così da farne anche assaporare la sua umile freschezza.

L’evento ad oggi, è diventato anche occasione di riscoperta delle antiche tradizioni culinarie e degli antichi mestieri, prodigandosi a dar spazio anche alle decine di artigiani ed espositori eno-gastronomici che con amore e dedizione prospettano al visitatore tutto ciò che ad oggi risulta quasi dimenticato.

Dal cesto artigianale all’antico utensile da lavoro, dall’apicoltore al casaro, dall’espositore di formaggi e salumi tipici a quello di ortaggi e patate, insomma un esplosione di sapori e profumi che si traducono in quelli che sono i 3 nostri obiettivi primordiali, CONSERVAZIONE, RIVALUTAZIONE, DESTAGIONALIZZAZIONE.

Tra l’arte e le tradizioni, emerge la MUSICA e il GIOCO, due nomi comuni che insieme al BUON GUSTO e alla NATURA completano quello che può essere definito il quadro perfetto del BENESSERE.

Per dipingere al meglio il Benessere si è pensato di articolare l’evento in due giornate, la prima dedicata esclusivamente all’esposizione di prodotti tipico/artigianali, la seconda dedicata alla preparazione delle tradizionali porzioni Sagra e pietanze a base di Patata oltrechè all’esposizione di prodotti tipico/artigianali come il giorno precedente.

Tra le tante note musicali che emergeranno nei due giorni, potrete divertirvi con Tiro alla Fune, gioco della Pignatta, corsa con i sacchi e tanti altri giochi tradizionali a base di premi culinari che verranno proposti dall’equipe di animazione per allietare la giornata dei più grandi.

In tutto ciò non si può dimenticare i più piccoli, che potranno dar sfogo al loro divertimento nell’area gonfiabili allestita per l’occasione, con possibilità di sgranocchiare Pop-Corn e fare foto con le nostre Mascotte.

Scheda Evento
Titolo: 32^ Sagra della Salsiccia e della Patata Silana

Date: 24/25 Ottobre 2015

Luogo: Villaggio CuturaSila, Piazzale Hotel Olimpo

Telefono per informazioni: 0961922048
Mail per informazioni: gianni_vince@virgilio.it
Sito internet: https://www.facebook.com/Sagra-Della-Salsiccia-E-Della-Patata-Silana-716830005012884/

Fonte: CatanzaroInforma

lunedì 7 settembre 2015

Unti e bisunti: Chef Rubio a Matera

MATERA - Andrà in onda domani, martedì 8 settembre, su DMAX (Canale 52 digitale terrestre), la puntata di UNTI E BISUNTI girata a Matera lo scorso maggio.

Frutto di una collaborazione tra la produzione del programma che ha selezionato le location, alcuni operatori del luogo e l’Apt Basilicata che ha ospitato e seguito il press tour e le riprese, il rinomato format condotto da Chef Rubio, protagonista di sfide di street food nelle più suggestive località turistiche italiane, domani parte da Sud e fa tappa tra i Sassi di Matera per un viaggio tra cultura, cibo, tradizioni e straordinari personaggi.

L'appuntamento con UNTI E BISUNTI è quindi alle 21:10 con una puntata sulla Calabria, cui seguirà intorno alle 22 la puntata materana. Su DMAX (Canale 52 digitale terrestre; Canale 136 e 137 Sky; Canale 28 Tivù Sat).