Visualizzazione post con etichetta calcio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta calcio. Mostra tutti i post

martedì 21 gennaio 2020

Serie C: pareggia il Potenza, ko il Picerno

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non soddisfacente la terza di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha pareggiato 1-1 a Catania. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con Ferri Marini, tiro di destro. Il Potenza ha insistito. Una conclusione di Viteritti è terminata di poco fuori. Il Catania ha pareggiato con Curiale su rigore dato per un fallo di mano di Giosa. Nel secondo tempo i lucani propositivi. Un tiro di Coccia è finito a lato. I siciliani arrembanti. Una conclusione di Curcio non ha inquadrato la porta. Un tiro di Sarno è stato respinto in corner dal portiere Ioime. Il Potenza è quinto in classifica con 40 punti.

Il Picerno ha perso 1-0 in casa contro la Viterbese. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Pitarresi non ha inquadrato la porta. I laziali arrembanti. Un destro di Bunino è terminato alto. Il Picerno in contropiede. Pitarresi di destro ha centrato il palo. Nel secondo tempo la Viterbese è passata in vantaggio con Tounkara, tiro da pochi metri. Il Picerno ha replicato. Un colpo di testa di Santaniello ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Pini. Una conclusione di Kosovan su punizione ha trovato pronto a salvarsi con i pugni il numero uno della Viterbese. Il Picerno è quintultimo a 20 punti.

mercoledì 15 gennaio 2020

Serie D il Francavilla in Sinni pareggia il Grumentum vince


Francesco Loiacono - Giornata non soddisfacente la seconda di ritorno per le squadre le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha pareggiato 0-0 in casa contro il Sorrento. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Puntoriere ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Scarano. I campani propositivi. Un destro di Figliola ha sfiorato il palo. Il Francavilla in Sinni arrembante. Un tiro di Puntoriere è finito di poco a lato. Il Sorrento in contropiede. Una conclusione di Alvino è stata salvata sulla linea di porta dal terzino Quinto. Nel secondo tempo i sinnici hanno aumentato i ritmi del loro gioco. Un colpo di testa di Nolè è stato deviato in corner dal difensore Cesarano. Un destro di Farinola è stato salvato con un piede dal portiere Scarano. I lucani sono andati vicini al gol. Un tiro cross di Diop è terminato di un soffio fuori. Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 16 punti. Il Grumentum Val d’Agri ha vinto 3-2 a Gravina. Nel primo tempo in gol i lucani con Esposito di destro. Hanno raddoppiato con De Luca, tiro di sinistro. I pugliesi hanno accorciato le distanze con Mbida, tiro al volo. Nel secondo tempo il Grumentum ha segnato la terza rete con Dubaz, tiro rasoterra. Il Gravina ha realizzato il secondo gol con Ficara di destro. Il Grumentum Val d’Agri è quintultimo con 21 punti.

martedì 14 gennaio 2020

Serie C: ko il Potenza, vince il Picerno


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la seconda di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha perso 1-0 in casa contro la Ternana. Nel primo tempo gli umbri propositivi. Un tiro di Damian è stato bloccato con i pugni dal portiere Ioime. Il Potenza incisivo. Un tiro di Ferri Marini è terminato fuori. La Ternana in contropiede. Una conclusione di Partipilo è stata neutralizzata con le mani da Ioime. I lucani arrembanti. Una conclusione di Murano ha trovato pronto il portiere Iannarilli a salvarsi. Un forte tiro di Emerson su punizione è stato intercettato con un piede da Iannarilli.

Nel secondo tempo la Ternana ha aumentato i suoi ritmi di gioco. Un colpo di testa di Marilungo ha visto l’opposizione con una mano di Ioime. Ha provato Partipilo ma il numero uno dei lucani gli ha negato la gioia del gol. La Ternana è rimasta in dieci. Espulso Paghera per un brutto fallo su Dettori. Gli umbri sono passati in vantaggio con Vantaggiato, tiro di destro. I lucani hanno replicato. Un tiro di Franca è finito di pochissimo a lato. Il Potenza è quarto in classifica con 39 punti.

Il Picerno ha vinto 1-0 a Rieti. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Fontana è stato respinto con le mani dal portiere Addario. Nappello di destro ha centrato il palo. Nel secondo tempo il Picerno propositivo. Un sinistro di Nappello è stato bloccato con i pugni da Addario. Il Rieti incisivo. Una conclusione di De Paoli è finita a lato. Tirelli ha calciato alto. Il Picerno è passato in vantaggio con Santaniello su rigore dato per un fallo di Mauro Esposito su Kosovan. Il Picerno è quintultimo con 20 punti.

martedì 7 gennaio 2020

Serie D: ko il Francavilla in Sinni, pareggio del Grumentum

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non favorevole la prima di ritorno per le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha perso 2-0 a Bitonto contro la solitaria capolista. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Puntoriere è stato respinto con le mani dal portiere Figliola. I pugliesi propositivi. Un tiro di Patierno ha visto la valida opposizione con i pugni in corner del portiere Caruso. Il Bitonto è passato in vantaggio con Terrevoli di testa su cross di Turitto. Nel secondo tempo i pugliesi arrembanti. Un tiro di Colella è terminato alto. Il Bitonto ha raddoppiato con Turitto di testa sugli sviluppi di una punizione calciata da Bolognese. Il Francavilla in Sinni in contropiede. Cross di Flordelmundo, bravo Figliola a salvarsi con un piede. Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 15 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha pareggiato 2-2 in casa contro la Nocerina. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con De Luca di destro su passaggio di Cavaliere. I campani propositivi. Un tiro di Cristaldi è stato bloccato con le mani dal portiere Donini. Nel secondo tempo i lucani hanno raddoppiato con Cavaliere, tiro di sinistro. La Nocerina ha accorciato le distanze. Dubaz ha involontariamente deviato il pallone nella propria porta. I campani hanno pareggiato con Liurni, tiro rasoterra. Il Grumentum Val d’Agri è terzultimo a quota 18.

lunedì 6 gennaio 2020

Prima Categoria. Squadre materane ai nastri del ritorno. E il Sassi Matera ora vuole il riscatto

(da sx l'allenatore Contangelo con il presidente Santorufo)

di Roberto Berloco - Matera. Nell’urbe che fu del Senatore Domenico Ridola, in tema di calcio, si vive ancora di felice memoria, quando si cerca un riflesso di gloria, pensando all’unica stagione trascorsa in serie B, ben quarant’anni fa, sotto la presidenza dell’indimenticabile Franco Salerno. Ed è così a maggior ragione adesso, che l’equipe ufficialmente rappresentativa del secondo capoluogo di provincia lucano, con la denominazione U.S.D. Matera Calcio 2019, ha dovuto riprendere la propria marcia dall’ultimo dei gradini che la F.I.G.C. prevede per le competizioni calcistiche di Basilicata.

Oggi, però, quasi a voler compensare il vuoto di grande calcio che s’avverte nella quotidianità cittadina, ci sono anche altre due squadre che indossano la divisa biancazzurra. Due che, nel loro nome, tengono iscritto quello del cuore più antico della città, ovvero del luogo che serba intatto il segno d’una umanità che ha lasciato traccia dei suoi primi passi nella storia, quello universalmente noto come Sassi.

Sassi Matera e Città dei Sassi, queste le formazioni. Due che, in comune, però, non tengono solamente quel nome così prezioso, ma pure la militanza in Prima Categoria.

Ora, sia pur detto alla maniera di premessa: malgrado la notevole distanza che, ancora, corre dalla zona aurea del calcio nazionale, il quarto livello dilettantistico porta in seno quel certo sapore di agonismo che, nutrendo di sé ogni partita, introduce, in chi la pratica, una prima soglia concreta al sogno di gareggiare nelle tre serie che fanno capo al professionismo.

Questo accade perché, a differenza delle altre due ultime Categorie, dove le aspirazioni sono mitigate da un sentimento predominante di sano divertimento domenicale, per giunta accessibile anche a chi non possiede, necessariamente, un sufficiente tasso di completezza atletica o tecnica, la Prima presuppone una discreta selezione già avvenuta, insieme ad una determinata, giustificata ambizione a prendere il largo verso rotte più impegnative o, se si vuole, a scalare altri tre pendii (Promozione, Eccellenza e Serie D), per giungere finalmente alla prima delle vette dei campionati professionistici.

In Prima, attenersi doverosamente ad una certa barra di rendimento, sostituisce il classico dare il massimo di se stessi o il tipico fare del proprio meglio, che sono i princìpi mediamente regnanti nella Categorie più in basso. E questo è tanto più valido per il Sassi Matera ed il Città dei Sassi, su cui grava la responsabilità di essere le uniche punte avanzate del calcio materano, l’unico segno vivo di rango nel contesto sportivo cittadino.

Se, da una parte, però, sono in gioco grandi e comprensibili aspettative, lo sguardo, in ottica di accesso alla Promozione, alla classifica del Girone B - quello dove le due squadre sono inserite - sembra, per ora, confortare nella direzione solo di una speranza, più concreta per il Città dei Sassi e più ardua, ma non per questo impossibile, per il Sassi Matera.

La prima, con i suoi ventuno punti e, tra il paio di materane, meglio figurante in termini di posizione, staziona infatti a tre lunghezze dalla zona play off, con uno scarto di tredici punti rispetto all’attuale prima e di dodici rispetto alla seconda. Naturalmente, sullo stesso piatto della bilancia, pesa tutta la fase del ritorno, con un robusto punto interrogativo a troneggiare per il lungo percorso che separa dalla conclusione del campionato e, dunque, con un margine ancora integro che possa esserci un vantaggioso rimestamento di carte in tavola.

“Ho riformato la squadra” - dichiara Fortunato Martoccia, presidente del Città dei Sassi - “con giocatori importanti e di qualità come, ad esempio, il bomber Lorenzo Ramundo o l’attaccante Antonio Nasca, ma voglio ricordare anche il lavoro dei due allenatori Valerio Di Giacomo e Gianfranco Onofrio. Mettendoci molte energie personali affinchè si faccia bene, credo di avere messo su una formazione che possa giocarsela a viso aperto con qualunque altra. Abbiamo concluso l’andata con una vittoria fuori casa, ed è una partita fuori casa quella che, con l’inizio del ritorno, ci attende”.

Passando alle pagine del Sassi Matera, sembra che il riposo natalizio non abbia compromesso la motivazione a riemergere dal letargo del fondo di classifica, dove ancora stagna con un solo punto, frutto di un pareggio avvenuto in Ottobre.

Lo testimonia, durante questi passati giorni di ferie, il radunarsi del gruppo per diverse sedute di allenamento tattico, sotto la virile guida del nuovo allenatore, il ginosino Tommaso Contangelo. Ma non è questo nominativo l’unica novità nell’altra casa biancazzurra. L’assetto dirigenziale, difatti, ha conosciuto un rinnovamento notevole, che ha riguardato tutti i pomelli decisionali della società, senza contare l’innesto assai recente di unità di esperienza da quel di Grottole e dal Barese.

“Nelle ultime battute dell’andata” - svela l’avvocato Alessandro Santorufo, presidente del Sassi Matera - “abbiamo subìto paradossalmente proprio da alcuni dei nostri stessi calciatori, che si sono dedicati ad un ammutinamento dal tono vendicativo. Lungi dall’impressionarci, abbiamo dopo riscontrato che non solo, di questo evento, non è stata influenzata la resa complessiva della squadra, ma addirittura si è registrato un netto miglioramento nella prestazione in campo. Probabilmente rappresenta il nostro, uno dei pochi casi fortunati nella storia calcistica, in cui la zavorra si è liberata della nave e non il contrario”.

“Abbiamo due obiettivi all’orizzonte” - continua ancora Santorufo. “Il primo, che riteniamo più alla portata, è la salvezza. Ci crediamo fermamente e realisticamente, al punto da mettere la mano sul fuoco. L’altro è quello di raggiungere i play off. Per questo, rincuorati anche dalla bella vittoria in un’amichevole avvenuta ieri contro una rappresentativa del Trebisacce, contiamo sull’intero ritorno, che affronteremo con un organico rigenerato e alquanto motivato. Puntiamo all’avanzamento di categoria, lo sappia chi ci dà già per retrocessi!”.

E se, come affermava lo scrittore Albert Camus, è vero che “non c’è altro posto del mondo, dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio”, allora non resta che attendere questo nuovo torno di campionato alle porte, con la partita d’ingresso fissata al 12 di Gennaio. Anche perché è ancora tanta, nella comunità locale, la voglia di rivedere il Bue di nuovo onorato nell’ambito di quello che è lo sport più popolare e più seguito nel Paese, al punto da riflettere nei più, una porzione d’esistenza e da contendersi, con le scelte interiori d’ogni giorno, una sostanziosa fetta di coscienza, accumunando naturalmente, magicamente, senza distinzione d’età o di classe sociale.

lunedì 23 dicembre 2019

Serie D: ko il Francavilla in Sinni, vince il Grumentum


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la diciassettesima e ultima di andata per le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha perso 2-1 a Nardò. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con Nolè, tiro da fuori area. I pugliesi propositivi. Una conclusione di Calemme su punizione è terminata fuori. Il Nardò ha pareggiato con Cancelli, tiro di destro.

Nel secondo tempo i pugliesi hanno insistito. Un sinistro di Calemme è finito a lato. Danucci ha calciato alto. Il Nardò è passato in vantaggio con Calemme su rigore dato per un fallo del portiere Caruso su Manfrellotti. I lucani sono rimasti in dieci. E’ stato espulso Matteo Grandis per un duro fallo su Danucci. I pugliesi sono rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione di Cancelli per un brutto intervento su Quinto. Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 12 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha vinto 2-0 in casa contro l’Agropoli. Nel primo tempo sono andati in gol i lucani con Falco, tiro in diagonale. Nel secondo tempo hanno raddoppiato con Lobosco, tiro rasoterra. Sono andati vicini al terzo gol. Esposito tutto solo in area di rigore ha incredibilmente calciato a lato. Il Grumentum Val d’Agri è quartultimo a quota 17.

mercoledì 18 dicembre 2019

Serie D: il Francavilla in Sinni e il Grumentum ko


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non soddisfacente la sedicesima per le squadre lucane del girone H di serie D. Il Francavilla in Sinni ha perso 1-0 in casa contro il Foggia. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un tiro di Cittadino è stato respinto con le mani dal portiere Caruso. I lucani propositivi. Una conclusione di Matteo Grandis ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Fumagalli. Il Foggia arrembante. Una botta di destro su punizione di Cittadino ha trovato pronto Caruso a salvarsi con un piede. Il Foggia è passato in vantaggio con Cittadino su rigore dato per un fallo di mano di Diop. Nel secondo tempo i pugliesi sono rimasti in dieci per l’espulsione di Viscomi per un duro fallo su Tomas Grandis. Il Foggia in contropiede. Un destro di Gerbaudo è stato neutralizzato da Caruso. I sinnici velocissimi. Un tiro di Farinola ha sfiorato il palo. Il Francavilla in Sinni è terzultimo in classifica con 15 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha perso 2-0 a Fasano. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un cross di Corvino è stato intercettato in angolo dal portiere Russo. Bernardini di destro ha centrato il palo. I lucani arrembanti. Un sinistro di Losavio ha trovato sicuro nel parare il portiere Suma. Nel secondo tempo il Grumentum è rimasto in dieci per l’espulsione di Agresta per un netto fallo su Diaz. Il Fasano è passato in vantaggio. De Gol ha deviato involontariamente il pallone nella propria porta su un tiro di Gonzalez. I pugliesi hanno raddoppiato con Diaz di destro. Il Grumentum Val D’Agri è penultimo a quota 14.

martedì 17 dicembre 2019

Serie C: vince il Potenza, ko il Picerno


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la diciannovesima e ultima di andata per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha vinto 1-0 in casa contro la Paganese. Nel primo tempo i lucani propositivi. Un tiro di Murano è terminato fuori. Una conclusione del brasiliano Emerson su punizione è stata respinta con le mani dal portiere Baiocco. I campani in contropiede. Un tiro di Carotenuto ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Ioime. Nel secondo tempo il Potenza è passato in vantaggio con Murano, tiro da fuori area. I lucani hanno insistito. Un tiro di Coppola è finito alto. La Paganese incisiva. Un colpo di testa di Mattia è terminato oltre la traversa. Il Potenza è secondo in classifica con 39 punti.

Il Picerno ha perso 1-0 a Catanzaro. Nel primo tempo i calabresi hanno sbagliato un rigore concesso per un fallo di mano di Fontana. Giannone ha calciato di destro, bravo il portiere Pane a salvarsi con un piede. Statella ha provato di sinistro da pochi metri, ma ha centrato il palo. Nel secondo tempo il Picerno è rimasto in dieci. Espulso Vanacore per un duro intervento su Mangni. Il Catanzaro ha realizzato il gol decisivo per il successo con Martinelli, tiro di destro su punizione. Il Picerno è quintultimo a quota 17.

mercoledì 11 dicembre 2019

Serie D: nel derby il Francavilla in Sinni pareggia 2-2 col Grumentum


di FRANCESCO LOIACONO - Nel derby lucano della quindicesima giornata di andata del girone H di serie D il Francavilla in Sinni ha pareggiato 2-2 fuori casa contro il Grumentum Val d’Agri. Nel primo tempo i sinnici propositivi. Un tiro di Puntoriere è terminato fuori. Il Grumentum è passato in vantaggio con De Luca, tiro di destro. Il Francavilla in Sinni in contropiede. Una conclusione di Matteo Grandis è stata respinta con le mani dal portiere Donini. Il Grumentum ha raddoppiato con Dubaz di testa sugli sviluppi di una punizione calciata da Cavaliere.

Nel secondo tempo il Francavilla in Sinni ha accorciato le distanze con Maione, tiro da lontano. La squadra di Del Prete ha pareggiato ancora con Maione, tiro di sinistro su passaggio di Lorusso. Il Grumentum incisivo. Una conclusione di Bongermino ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Caruso. Bongermino ha riprovato, ma il difensore Cabrera ha salvato con un piede. Cecci è stato anticipato all’ultimo momento dal mediano Quinto. Il Francavilla in Sinni è terzultimo in classifica con 15 punti, il Grumentum è penultimo a quota 14.

martedì 10 dicembre 2019

Serie C: il Potenza e il Picerno ko


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non favorevole la diciottesima di andata per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha perso 2-1 a Bari. Nel primo tempo i pugliesi propositivi. Un tiro di Simeri è terminato alto. Una conclusione di Antenucci è finita fuori. Il Bari è passato in vantaggio con Simeri di testa su cross di Hamlili. Ha raddoppiato con Terrani, tiro in diagonale. I lucani hanno accorciato le distanze con il brasiliano Emerson, tiro da lontano.

Nel secondo tempo il Potenza ha aumentato i ritmi del suo gioco. Un tiro di Murano ha sfiorato il palo. Un colpo di testa di Ricci è stato respinto con le mani dal portiere Frattali. Il Bari incisivo. Un tiro di Di Cesare ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Breza. Il Potenza arrembante. Una conclusione su punizione di Emerson è terminata oltre la traversa. Il Potenza è terzo in classifica con 36 punti insieme al Bari e alla Ternana.

Il Picerno ha perso 1-0 in casa contro il Monopoli. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un tiro di Mariano è finito fuori. Il Picerno propositivo. Un colpo di testa di Melli ha sfiorato il palo. Il Monopoli in contropiede. Un colpo di testa di Piccinni ha trovato pronto il portiere Pane a salvarsi in corner. I pugliesi sono passati in vantaggio con Fella, tiro di destro. Nella ripresa il Picerno arrembante. Azione veloce, tiro di Calamai bravo il portiere Antonino. Esposito ha calciato da lontano ma il numero uno del Monopoli gli ha negato la gioia del gol. Santaniello ha provato di testa però Antonino ha salvato in tuffo con le mani. Il Picerno è quintultimo a quota 17.

Sundas, "Messi ti porto negli Usa"


MIAMI - Dopo aver tentato di portare Messi in vari club di Serie A in Italia, il player's agent internazionale Alessio Sundas valuta l'opportunità di portare il fuoriclasse argentino in MLS. L’operazione sarà portata avanti anche da alcuni sponsor e nelle prossime ore il procuratore sportivo contatterà nuovamente il Barcellona per fissare un appuntamento e per parlare con la famiglia di Messi per valutare questa importante possibilità per il calciomercato invernale. Dunque dopo il sesto pallone d'oro e relativo record, l’alieno Lionel Messi potrebbe lasciare l’Europa destinazione USA? E’ questa la provocazione del player's agent internazionale Alessio Sundas dalla Florida. Non è un mistero che l’eclettico procuratore fiorentino abbia un debole per la pulce. Ed ecco allora la provocazione: Messi ti porto in America, all’Inter Miami di David Beckham. Sponsor, grandi guadagni, un campionato meno problematico, anche se per un alieno come lui è la prassi. La Mls sicuramente è un tipo di campionato che può regalare grandi soddisfazioni ad un atleta, vedi Beckham, Ibrahimovic, il nostro Giovinco e tanti altri. Ora la palla passa a Messi e vediamo cosa farà. Sicuramente la cosa è molto intrigante.

venerdì 6 dicembre 2019

Calcio lucano. Prima Categoria. Luci e ombre dalle squadre materane

di Roberto Berloco - Matera. Sfida. Oramai è questa la parola d’ordine in casa del Sassi Matera. Una sfida che la squadra, fondata più d’un anno fa ed a tutt’oggi presieduta dall’avvocato Alessandro Santorufo, sembra avere anzitutto con se stessa e, poi, con quella che, sempre di più, è percepita come una mala sorte, contro la quale, ad ogni modo, sembra vietato arrendersi.

Certo, non può non pesare, fra un totale di undici partite d’andata nel Girone B del campionato lucano di calcio di Prima Categoria, al di fuori d’un timido pareggio, il totale di ben dieci sconfitte, l’ultima a Salandra nel pomeriggio di ieri e con una storia alquanto singolare alle spalle.

Di quest’incontro, infatti, era stato giocato solo il primo tempo, conquistato dal drappello materano il mese scorso per 0-1, ma non seguito dal secondo a causa d’un improvviso malore dell’arbitro.

La rimanente parte, giocata appunto ieri presso la struttura sportiva di Montagnola, è culminata con il finale complessivo della disfatta, cioè l’ennesima, col punteggio di 4-1.

“Siamo consapevoli” - dichiara Santorufo - “di quanta sfortuna accompagni il nostro incedere durante questa stagione. Naturalmente ne soffriamo, ma siamo sempre lontani dalla voglia d’agitare bandiera bianca verso l’alto. Ricordo solo che la prima delle due fasi del campionato non è ancora terminata e, soprattutto, abbiamo tutto un girone di ritorno davanti”.

Situazione invece migliore, perlomeno allo stato dell’arte di oggi, per il Città dei Sassi, l’altra formazione materana militante nella Categoria che precede la Promozione. Quello che è l’altro vessillo biancazzurro del Girone B, difatti, sventola in quarta posizione di classifica generale.

Per Domenica 8 di Dicembre il prossimo appuntamento contemplato dal calendario calcistico. Il Sassi Matera affronterà in casa il Tricarico, presso il campo del centro “Gaetano Scirea”, mentre il Città dei Sassi dovrà vedersela col Montescaglioso, tra gli spalti familiari dello stadio cittadino “XXI Settembre”. Per entrambe le dispute, l’inizio delle ostilità è fissato alle 14.30.

mercoledì 4 dicembre 2019

Serie D: ko il Francavilla in Sinni, pareggia il Grumentum


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non favorevole la quattordicesima di andata per le squadre lucane del girone H di serie D. Il Francavilla in Sinni ha perso 1-0 in casa contro il Casarano. Nel primo tempo i pugliesi sono passati in vantaggio con Russo, tiro di destro. I lucani hanno avuto un calcio di rigore concesso per un fallo del portiere Al Tumi su Nolè. Ma lo stesso Nolè ha calciato a lato. Il Casarano propositivo. Una conclusione di Mattera è stata respinta con le mani dal portiere Caruso. Nel secondo tempo il Francavilla in Sinni incisivo. Un sinistro di Matias Grandis è finito di poco fuori. I pugliesi in contropiede. Un tiro di Russo ha visto la valida opposizione con i pugni di Caruso. Il Francavilla in Sinni è quartultimo in classifica con 14 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha pareggiato 0-0 in trasferta col Gelbison. Nel primo tempo i campani insidiosi. Un colpo di testa di Cassaro è terminato alto. Un tiro di Zanghi ha trovato pronto il portiere Donini a salvarsi con un piede. Un destro di Mautone è finito oltre la traversa. I lucani arrembanti. Una conclusione di sinistro di Bongermino non ha inquadrato la porta. Nella ripresa il Gelbison ha aumentato i ritmi del suo gioco. Un destro al volo di Varela è finito in curva. Azione veloce di Orlando, bravo Donini a intervenire con sicurezza. Un sinistro di Cassaro ha sfiorato la traversa. Il Grumentum velocissimo nel proporsi in avanti. Un destro di Bongermino ha lambito il palo. Il Gelbison è andato vicino alla vittoria. Un destro di Passaro non ha avuto esito positivo. Una forte conclusione di sinistro di Maio è stata neutralizzata con efficacia da Donini. Il Grumentum Val d’Agri è terzultimo a quota 13.

martedì 3 dicembre 2019

Serie C: il Potenza trionfa 1-0 col Picerno nel derby


di FRANCESCO LOIACONO - Nel derby lucano della diciassettesima giornata di andata del girone C di serie C il Potenza ha vinto 1-0 in casa contro il Picerno. Nel primo tempo il Potenza propositivo. Un tiro di Murano è stato respinto con un piede dal difensore Caidi. Una conclusione di Isgrò è terminata fuori. Un sinistro di Murano ha visto l’opposizione con le mani del portiere Pane. Una bordata del brasiliano Emerson su punizione è finita di poco a lato.

Nel secondo tempo il Picerno in contropiede. Un tiro di Bertolo ha centrato la traversa. Un sinistro di Pitarresi ha trovato pronto il portiere Breza a neutralizzare con i pugni. Al 93’ il Potenza è passato in vantaggio. Pitarresi nel tentativo di anticipare il brasiliano Franca, entrato nella ripresa al posto di Ferri Marini, ha deviato involontariamente il pallone nella propria porta.

Il Potenza è secondo in classifica con 36 punti, il Picerno è quartultimo a quota 17. Nella diciottesima giornata il Potenza giocherà a Bari e il Picerno sfiderà allo stadio “Viviani” di Potenza il Monopoli. Saranno due partite molto difficili per entrambe queste due squadre lucane.

giovedì 28 novembre 2019

Coppa Italia di Serie C: il Potenza perde 2-1 in casa col Catania ed è eliminato


di FRANCESCO LOIACONO - Negli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie C il Potenza ha perso 2-1 in casa col Catania ed è stato eliminato. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un colpo di testa di Vuletic è terminato a lato. I siciliani in contropiede. Un tiro di Di Piazza è finito fuori. Al 38’ il Catania è passato in vantaggio con Di Piazza su rigore dato per un fallo di Di Somma sullo stesso Di Piazza. Nel secondo tempo al 20’ il Potenza ha pareggiato col brasiliano Franca di testa. Al 24’ i siciliani sono ritornati in vantaggio con Biondi di testa su cross di Calapai. Il Potenza ha replicato. Un colpo di testa di Franca è stato deviato dal portiere Martinez sulla traversa. Una conclusione al volo di Franca non ha inquadrato la porta. Sconfitta immeritata per il Potenza. Il Catania si è qualificato per i quarti di finale. La partita è iniziata con 15 minuti di ritardo per la protesta dei calciatori del Catania contro l’aggressione dell’amministratore delegato dei siciliani Pietro Lo Monaco da parte di alcuni tifosi del Catania sul traghetto che ha portato la squadra da Catania a Reggio Calabria per poi proseguire in pullman per lo stadio “Viviani” di Potenza dove si è giocata la partita.

mercoledì 27 novembre 2019

Serie D: il Francavilla in Sinni vince, ko il Grumentum


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata agrodolce la tredicesima di andata per le squadre lucane del girone H di serie D. Il Francavilla in Sinni ha vinto 2-1 a Brindisi. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con Mancino, tiro da pochi metri. I pugliesi propositivi. Una conclusione di Marino ha sfiorato la traversa. Nel secondo tempo il Brindisi ha pareggiato con Ancora su rigore dato per un fallo di Farinola su Sorrentino. I pugliesi hanno insistito. Escu tutto solo in area di rigore ha calciato fuori. Il Francavilla in Sinni ha realizzato il gol decisivo. Il difensore Fruci nel cercare di allontanare il pallone su una rovesciata di Nolè ha involontariamente deviato il pallone stesso nella sua porta. Il Brindisi ha replicato. Un tiro di D’Ancora è stato neutralizzato dal difensore Benivegna. Il Francavilla in Sinni è terzultimo in classifica con 14 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha perso 2-0 in casa contro il Gladiator. Nel primo tempo i lucani incisivi. Un tiro di Bongermino è stato respinto con le mani dal portiere Zagari. I campani sono passati in vantaggio con Ziello, tiro dal limite dell’area. Il Gladiator ha insistito. Un colpo di testa di Del Sorbo ha visto la valida opposizione con le mani di Zagari. Nel secondo tempo i campani hanno raddoppiato con Marzano, tiro da lontano. Il Gladiator ha aumentato i ritmi del suo gioco. Troianiello di destro ha colpito il palo. Il Grumentum Val d’Agri è penultimo a quota 12.

martedì 26 novembre 2019

Serie C: vince il Potenza, il Picerno pareggia


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la sedicesima di andata per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha vinto 4-3 in trasferta contro la Virtus Francavilla Fontana. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con Murano di sinistro. I pugliesi hanno pareggiato con Vazquez di destro. La Virtus Francavilla Fontana ha segnato di nuovo con Gigliotti, tiro al volo. Il Potenza ha pareggiato con Isgrò, tiro in diagonale. Nel secondo tempo i lucani sono tornati in vantaggio con Murano, girata di destro. I pugliesi hanno ristabilito la parità con Mastropietro in scivolata. Il Potenza ha realizzato il gol decisivo con Ferri Marini di destro su passaggio di Vuletich. Il Potenza è secondo in classifica con 33 punti.

Il Picerno ha pareggiato 1-1 in casa con la Sicula Leonzio. Nel primo tempo i lucani sono andati in gol con Santaniello di destro. I siciliani propositivi. Un tiro di Maimone è stato respinto con le mani dal portiere Pane. Il Picerno in contropiede. Un destro al volo di Vanacore ha sfiorato il palo. Nella ripresa i lucani incisivi. Un tiro di Melli ha trovato la valida opposizione con i pugni del portiere Nordi. La Sicula Leonzio ha pareggiato con De Rossi, tiro da lontano. I siciliani in contropiede hanno insistito. Un sinistro di Ripa è terminato oltre la traversa. Il Picerno è terzultimo a quota 17.

mercoledì 20 novembre 2019

Serie D: il Francavilla in Sinni ko, il match del Grumentum sospeso per la pioggia


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non favorevole la dodicesima giornata di andata per le squadre lucane del girone H di serie D. Il Francavilla in Sinni ha perso 4-0 in casa col Taranto. Nel primo tempo i pugliesi sono passati in vantaggio con Genchi su rigore dato per un fallo di Farinola su Pelliccia. I lucani insidiosi. Un tiro di Maggio è stato respinto con i pugni dal portiere Sposito. Tomas Grandis di sinistro, palla di poco a lato. Il Taranto ha raddoppiato ancora con Genchi di destro. Gli jonici in contropiede. Un tiro di Genchi ha sfiorato il palo.

Nel secondo tempo il Francavilla in Sinni arrembante. Un colpo di testa di Farinola ha visto la valida opposizione con le mani di Sposito. Il Taranto ha realizzato la terza rete di nuovo con Genchi di sinistro. La squadra allenata da Luigi Panarelli è andata in gol per la quarta volta con Favetta, tiro in diagonale. I lucani velocissimi. Un tiro di Nolè ha centrato il palo. Netta sconfitta per i lucani. Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 11 punti. La partita che il Grumentum Val d’Agri doveva giocare a Bitonto contro la solitaria capolista è stata sospesa al 10’ del secondo tempo sullo 0-0 per la pioggia. I lucani sono terzultimi a 12 punti. La data del recupero sarà comunicata presto dalla Lega Dilettanti.

martedì 19 novembre 2019

Serie C: il Potenza trionfa, ko il Picerno


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata soddisfacente a metà la quindicesima di andata per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha vinto 1-0 in casa contro la Vibonese. Nel primo tempo i lucani propositivi. Un tiro di Isgrò è terminato alto. Una conclusione di Longo è finita di poco a lato. Murano tutto solo in area di rigore è stato anticipato dal difensore Malberti. Un colpo di testa di Isgrò è stato salvato sulla linea di porta dal difensore Altobello. Nel secondo tempo la Vibonese insidiosa. Un tiro di Bubas ha sfiorato il palo. I lucani arrembanti. Un tiro di Ferri Marini è stato respinto con le mani dal portiere Greco. Il Potenza è passato in vantaggio al 44’ con il brasiliano Franca di testa. Il Potenza è terzo in classifica con 30 punti insieme alla Ternana.

Il Picerno ha perso 1-0 a Vibo Valentia col Rende. Nel primo tempo all’11’ i calabresi sono andati in gol con Nossa di testa. I lucani hanno replicato. Una inzuccata di Fontana ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Savelloni. Nella ripresa il Rende ha aumentato i ritmi del suo gioco. Un tiro di Giannotti ha centrato il palo. Collocolo ha calciato oltre la traversa da buona posizione. Il Picerno in contropiede. Una conclusione di destro di Fontana non ha inquadrato per un soffio la porta. Un sinistro di Pitarresi è terminato fuori. E’ stato annullato ai lucani un gol realizzato da Santaniello per un fallo sul difensore Bruno. Il Picerno è quartultimo a quota 16 alla pari con la Paganese.

venerdì 15 novembre 2019

Prima Categoria, Sassi Matera: a Vincenzo Trani le redini della squadra


di ROBERTO BERLOCO - MATERA. Sassi Matera verso la nona giornata di andata, con l’ennesima sconfitta alle spalle, stavolta rimediata, durante il pomeriggio della scorsa Domenica, contro l’E.V. Episcopia e proprio nel campo casalingo dello Scirea.

Scorrendo la tabella dei risultati della formazione del presidente Alessandro Santorufo, nel Girone B della Prima Categoria calcistica lucana, parrebbe di mirare la trama di una pellicola drammatica, con quell’unico pareggio guadagnato in Ottobre, a voler come rappresentare la promessa di una speranza, infine annegata tra la melma dei fiaschi successivi.

Ma il calcio è pure attività che ricrea e diverte, non solo cimento agonistico. Uno spirito complessivo, questo, probabilmente alla base dell’inscalfibile entusiasmo della squadra materana, si, certo, ultima in classifica, ma assolutamente non piegata nel morale.

Ancora è viva, infatti, tra le fila biancazzurre, una grande voglia di fare bene e di mettersi in gioco, senza timore a ripartire puntualmente da zero, in grazia di un’inossidabile decisione comune a non arrendersi, quasi che non si possa fare diversamente.

“Nel corso delle ultime settimane” - informa Santorufo - “con l’allenatore Francesco Camerino ed il direttore sportivo Biagio Mastrorilli, erano intercorsi abboccamenti che preludevano ad un loro ingresso nella nostra scena. La vicenda del loro inserimento, però, ha conosciuto un’improvvisa evoluzione opposta appena qualche giorno fa. Oggi la mia scelta, condivisa coi giocatori, è ricaduta su Vincenzo Trani, tra l’altro un amico di vecchia data, al quale sarà affidata la direzione tecnica del Sassi Matera già dalla partita in arrivo”.

“Siamo consapevoli” - aggiunge il capitano Nunzio Marsico - “che, malgrado tutto il nostro impegno, nemmeno la fortuna ci venga incontro. L’ultima sconfitta di certo pesa, ma vorrei marcare che, con l’Episcopia, abbiamo subìto cinque reti in fuori gioco, mentre eravamo noi a dettare il bello o il cattivo tempo. D’ora innanzi, questo è sicuro, venderemo cara la pelle!”.

Domenica entrante 17 Novembre il prossimo incontro a Salandra, con fischio arbitrale d’inizio alle ore 14.30, contro i padroni di casa che, al proprio attivo, possono vantare nove punti in classifica generale.