Visualizzazione post con etichetta musica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta musica. Mostra tutti i post

martedì 13 agosto 2019

A Palo del Colle (Ba) il Festival delle Periferie

(CARMEN CONSOLI)
PALO DEL COLLE (BA) - Rigenera SmART City – Festival delle Periferie non è solo un festival, ma un progetto di grande valenza socio culturale segnalato tra le cento esperienze d’eccellenza europee nel campo delle buone pratiche di riqualificazione urbana e innovazione sociale. Rigenerazione urbana, politiche giovanili, arte e cultura, sociale ed educazione sono i pilastri su cui si basa il progetto periferia con l’obiettivo di restituire dignità ai luoghi e alle persone, per creare valore e speranza, lì dove la marginalità sembra essere destinata a dominare il tempo e lo spazio.

Anno dopo anno musica, teatro, mostre, talk, incontri tematici di approfondimento, performance di live painting e dibattiti hanno animato e dato nuova vita a spazi abbandonati, per ripopolarli creando un ponte di bellezza tra periferia e centro città, un punto di raccordo tra situazioni di conflitto.

Nel corso delle quattro edizioni diverse personalità – artisti, performer, ricercatori, studiosi, imprenditori, rappresentanti della società civile – si sono dati appuntamento in una periferia, quella di Palo del Colle, per rimettere al centro il valore delle idee, delle persone, della speranza, motore di ogni cambiamento.

“L’invisibile: potenziale e bellezza nascosti nelle periferie” sarà il filo conduttore di questa quinta edizione del Festival.

Si parte venerdì 6 settembre con la comicità di Massimo Bagnato che si esibirà imitando cantanti, attori e personaggi dello spettacolo come Renato Zero e Gianni Morandi (ore 21, ingresso libero), ad inaugurare la sezione concerti ci saranno i fratelli di sangue e coppia artistica: Carmine e Isabella Tundo, in arte La Municipàl. Pop d’autore il loro, che affronta con uno sguardo leggero e spensierato i temi del quotidiano, non negando mai a nessun verso una sana dose di ironia. Figli del Sud potente e creativo, giovani sperimentatori, innamorati della vita… non potevano non essere sul palco di Rigenera SmART City. “Finirà tutto quanto”, il singolo che ha anticipato il disco di inediti “Bellissimi difetti” uscito nel 2019 (ore 22.30, ingresso libero).

Il 7 settembre arriva a Rigenera la “cantatessa”: Carmen Consoli sceglie Palo del Colle per la sua unica data in Puglia. La grande cantautrice siciliana, fondatrice di una sua etichetta, sarà accompagnata da una formazione unplugged composta da una band di strumenti elettrici, con chitarra (Massimo Roccaforte), basso (Luciana Luccini) e batteria (Antonio Marra). Un concerto speciale, durante il quale Carmen porterà al pubblico le due anime, quella rock e quella acustica, che l’hanno accompagnata nel corso della sua ventennale carriera e che, alternandosi in lei con grande naturalezza, hanno sempre lasciato il segno.

In apertura ci sarà Angelica, cantautrice originaria di Monza, già nota come leader dei Santa Margaret (band con la quale ha registrato un disco, due colonne sonore, suonato al primo maggio di Roma), che porterà in Puglia i brani del suo primo album da solista: “Quando finisce la festa”, pubblicato a marzo di quest’anno per l’etichetta Carosello Records. (ore 21, biglietto unico Euro 20 + d.p., Circuito Ticket one e Viva ticket).

L’ultima giornata di Rigenera SmART City – Festival delle Periferie, domenica 8 settembre, è dedicata al rap, il palco di Rigenera si trasforma in un ring del freestyle con la prima edizione del torneo “WORDS ON TOP”, in cui giovani promettenti si sfideranno a rime strette davanti ad una giuria composta da Ensi, Papaceccio, Giuan e Skid .

Subito dopo due importanti esibizioni, s’inizia con il rapper FRANCO 126, centoventisei come i gradini della scalinata di Viale Glorioso a Trastevere, già cara a Sergio Leone e luogo d’incontro della storica crew di Franco. La sua scrittura rap sconfina nel cantautorato con una lucida capacità di mettere a fuoco il reale e le emozioni. Il suo esordio discografico “Stanza Singola” continua a raccogliere consensi confermandosi come uno dei migliori dischi italiani del 2019. Merito di uno stile credibile ed efficace che ha trovato naturale seguito anche durante i concerti, accolti con una serie di tutti esauriti nei principali club italiani. Dopo di lui è la volta di Ensi, pseudonimo di Jari Ivan Vella, il re del freestyle di sangue siciliano, cresciuto nella periferia di Torino. Ensi arriva al Festival con il tour dedicato al suo “Clash”, un disco cupo e crudo, uscito a febbraio 2019 e pubblicato dalla Warner Music Italy, con il quale l’artista è tornato a suoni dancehall e hip-hop old-school.

Rigenera SmART City Festival delle Periferie che l’anno scorso ha registrato oltre 20mila presenze in quattro giorni, conferma il suo trend di crescita negli anni e il suo valore, rinvigorito di anno in anno fino a diventare uno degli appuntamenti più attesi nel panorama dei festival culturali in Italia, l’unico dedicato al tema delle Periferie.

Il Festival è parte integrante della programmazione del Laboratorio Urbano Rigenera, che ha aperto i battenti nel 2013 in un ex asilo abbandonato a Palo del Colle in provincia di Bari, grazie al programma della Regione Puglia “Bollenti Spiriti”, figlio delle politiche illuminate di Guglielmo Minervini.

FORMULA ABBONAMENTO

Euro 30 + d.p.*(diritti di prevendita)

Circuito vivaticket


BIGLIETTO SABATO 7 SETTEMBRE 2019

ANGELICA + CARMEN CONSOLI

Biglietto unico 20 euro + d.p. / Circuito Ticket one e vivaticket

BIGLIETTO DOMENICA 8 SETTEMBRE 2019

FRANCO 126 + ENSI
Biglietto unico 15 euro + d.p. / circuito Ticket one e vivaticket

*Ingresso gratuito per bambini fino a 10 anni, accompagnati da un adulto previa presentazione di carta d’identità del minore all’ingresso.

Area concerti attrezzata con pedana dedicata ai diversamente abili.

23 e 24 agosto XXI edizione del Vulcanica Live Festival


RIONERO IN VULTURE - Si rinnova anche quest'anno lo storico appuntamento col Vulcanica Live Festival, uno dei principali eventi musicali del Sud Italia, che giunge alla sua ventunesima edizione. Il 23 e 24 agosto, nel cortile di Palazzo Giustino Fortunato a Rionero in Vulture (Potenza), saranno ospitate due serate dal tocco particolarmente intimo ed avvolgente.

Ad aprire la prima serata sarà il quartetto lucano dei Nüwa che, con il loro jazz avant- garde di influenze europee ed americane, presenteranno una selezione di brani originali, caratterizzati da una particolare attenzione alla ricerca ritmica e all'Interplay.

L’esibizione sarà l’anteprima del progetto solista di Enzo Moretto, voce e fondatore degli …A Toys Orchestra e reduce dalla pubblicazione di "Lub Dub", in una rivisitazione del repertorio della band campana. Moretto si presenterà sul palco del Vulcanica Live Festival in una veste più intima e confidenziale, accompagnato da chitarra acustica, piano e tappeti di elettronica minimale. E soprattutto senza filtri.

Nella seconda serata si apre il sipario con la indie-elettronica dal carattere vintage del duo lucano VERGINE nato nel 2019 e formato da Lucia Lareglia e Pierpaolo Ovarini, già membri di un progetto parallelo ma in lingua inglese chiamato 3pHopMinds. Attualmente in studio per la registrazione del primo singolo, la cui uscita è prevista per l'autunno 2019, il duo è stato selezionato fra oltre 300 band come finalista del BMA-Bologna Musica d'Autore 2019.

Si chiude infine con il live acustico, anch'esso in duo, che vedrà protagoniste le composizioni riflessive e delicate del cantautore Francesco Di Bella, ex frontman dei 24 Grana, dal 2006 protagonista di importanti esperienze al di fuori del gruppo che culminano, nello stesso anno, con l'apertura del concerto di Iggy Pop al Neapolis Rock Festival. Dal 2014 Di Bella intraprende un percorso nuovo, più personale, che lo vede pubblicare il suo primo album da solista e prosegue, insieme ad altri lavori, fino ad arrivare nel 2018 all'uscita di " 'O Diavolo ", finalista per la prestigiosa Targa Tenco come " miglior album in dialetto". Di Bella porta sul palco del Vulcanica quest'ultimo lavoro, che descrive al meglio la "pazza e confusa" epoca in cui viviamo, accompagnato in una raffinatissima versione acustica dallo storico chitarrista Alfonso “Fofo” Bruno.

La XXI edizione del Vulcanica Live Festival è stata censita nel portale italive.it e ammesso alle votazioni per il "Premio Italive 2019". ITALIVE.IT, progetto patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (promosso da CODACONS e COMITAS con la partecipazione di AUTOSTRADE PER L'ITALIA e la collaborazione di COLDIRETTI) informa gli automobilisti su quello che accade nel territorio che attraversano e presenta un calendario aggiornato dei migliori eventi organizzati, anche alla scoperta di eccellenze enogastronomiche. Le votazioni espresse dai visitatori, che saranno raccolte fino a fine anno e giudicate da una commissione di esperti, determineranno il vincitore del Premio di quest'anno.

Link per votare l’evento: https://italive.it/vulcanica-live-festival-21-edizione/

---

Organizzato dall’Associazione Culturale Vulcanica, che opera in percorsi artistici e culturali nel territorio lucano del Vulture, il Vulcanica Live Festival ha celebrato lo scorso anno i suoi 20 anni con prestigiosi traguardi, sia in termini di spettatori che di produzioni realizzate e artisti ospitai, tra giovani emergenti, gruppi locali e grandi nomi del calibro di Fabio Concato, Erica Mou, Danilo Rea, Cristina Donà, Nicola Piovani, Brunori Sas, Paolo Fresu, Paolo Benvegnù, Ludovico Einaudi, Stefano Bollani, Giovanni Allevi, Afterhours, Max Gazzè, Bandabardò, Radiodervish, Marina Rei, Lorenzo Kruger. Laboratorio artistico in cui si avvicendano musicisti, attori, scrittori e creativi, il Vulcanica Live Festival è un contenitore di performance uniche e un crocevia di molteplici stili musicali, dal grande rock italiano al raggae alla musica etnico- mediterranea, passando per il combat-folk e il panorama contemporaneo, fino ad approdare al grande Jazz internazionale.

Ad affiancare il Festival nel suo lungo percorso, ci sono importanti attività parallele come "Bambini in Fiore”, il centro estivo per la creatività dedicato ai bambini dai 5 ai 12 anni, che punta a formare gli “abitanti culturali” sulla scia di Matera 2019; " Canzoni nell'Appartamento", progetto che unisce musica da camera e poesia in un contesto di intensa convivialità; “Teatro Canzone” in cui la musica e il teatro si fondono in un unico spettacolo. Queste attività sono legate dal filo conduttore espresso nell’acronimo francese “AIR”, Amour/Imagination/Réve che permea tutto il percorso artistico dell’Associazione Culturale Vulcanica, tra influenze letterarie, musica progressiva, jazz e minimalismo. “Amore” come fusione di desiderio e passione, “Sogno” come suggestione, “Immaginazione” come futuri possibili.

VULCANICA LIVE FESTIVAL a cura dell’Associazione Culturale Vulcanica

Ideazione e Direzione Artistica: Vincenzo Paolino
Organizzazione Generale: Fabio Catenacci, Antonio “Variv” Viglioglia, Raffaella Paolino
Assistenza Direzione Artistica e Testi: Raffaele Irenze
Logistica: Francesco De Nicola
Direzione Tecnica: Renato Laghezza
Ufficio Stampa: Caterina Venece
Amministrazione: Emidio Cutolo
Responsabile Progetto "Bambini in Fiore": Maria Antonietta Luciano
Fotografie Ufficiali: Giovanni Marino
Illustrazioni: Andrea Carbone
Realizzazione Grafica: Donato Bencivenga
Accoglienza: Gessica Maulà, Pasqualina Iosca, Letizia Grieco, Laura Romaniello, Laila Sahnoune, Maurizio Nardozza, Giusy Tammone, Piera Di Lorenzo
Men at Work: Vito Recine, Michele Pinto, Carmine Romaniello, Antonello Lombardi

Con il patrocinio di: Regione Basilicata, Comune di Rionero in Vulture, Fondazione Matera Basilicata 2019

In collaborazione con: Opera ideazione e produzione eventi, OperAprimA, Associazione Mister Grant & Company

Con il supporto di: Circolo La Goriziana, Ottica Chieppa, Ok Pizza

Partner tecnici: Pro Loco di Rionero in Vulture, Scuola di musica Giovanni Orsomando, Radio Kaos Italy, Radio Vulture

Biglietti

Ingresso singola serata € 8
Abbonamento per entrambe le serate € 12

Prevendite

LA GORIZIANA Vico II Foggia, Rionero in Vulture 329 74 37 666
TABACCHI 1837 via Umberto I, Rionero in Vulture 0972 72 05 99
OTTICA CHIEPPA via Montegrappa, Rionero in Vulture 0972 72 19 71

Sito web: http://www.associazionevulcanica.it/
Facebook: https://it-it.facebook.com/vulcanica.associazioneculturale/
Twitter: https://twitter.com/_Vulcanica_
Instagram: https://www.instagram.com/associazioneculturalevulcanica

lunedì 12 agosto 2019

Il concerto di Rocco Mentissi chiude il Festival dell’Antico di Tolve (PZ)


TOLVE - Martedì 13 agosto 2019 il compositore e pianista Rocco Mentissi si esibirà per la prima volta in concerto nel suo paese Tolve. Lo farà in occasione del Festival dell’Antico, appuntamento annuale per immergersi nella storia e nelle bellezze del borgo antico tolvese, giunto quest’anno alla quarta edizione e promosso dall’Archeoclub Tolve “Tulbium”, guidato dalla presidente Alessandra D’Eugenio. A partire dalle 19.30 sarà realizzato un percorso di visite guidate animate da una serie di attori, musici e ballerini, che condurranno gli spettatori in un affascinante viaggio nel passato, con partenza dall’Arco delle Torri. Il percorso si concluderà alle 21.30 in Largo Libertà, per una inedita versione live del secondo lavoro discografico della carriera di Rocco Mentissi, intitolato “Pais”, con una drammatizzazione pensata ad hoc per Tolve, paese a cui l’album è ispirato e dedicato. Uno spettacolo che chiuderà il racconto del centro storico, attraverso una narrazione musicale, vocale e coreutica del Casale, luogo natio dell’artista tolvese, e che vedrà la partecipazione dell’attore Giuseppe Ariano, della soprano Maria Cristina Mecca e della danzatrice Luana D’Anzi.

Uscito lo scorso novembre, a quattro anni di distanza da “TraMe”, suo disco di debutto, “Pais” è un progetto che parte dal passato, ma che tira diritto verso un futuro nuovo, intriso di libertà e umanità, quali necessarie materie prime di una possibile felicità personale e sociale. “Pais” letto nella lingua greca significa fanciullo, pronunciato invece nel dialetto tolvese indica il paese. Due dimensioni, una temporale e antropologica, l’altra spaziale e architettonica, che si intrecciano: il fanciullo come paradigma dell’uomo, il paese come paradigma della città. Attraverso nove brani, Rocco Mentissi ripercorre i ricordi della sua infanzia: le corse a perdifiato, gli infiniti giochi in strada, il nido rassicurante della casa dei nonni, la terra, in cui si giungeva in sella ad un asino. Un concept-album che vuole essere un inno alle piccole comunità lucane in via di estinzione, una celebrazione della dimensione paesologica, nella quale l’uomo è centro di un architettura che lo avvolge, difende e manifesta.

L’estate musicale di Rocco Mentissi è iniziata lo scorso 23 giugno con un concerto all’interno della Villa Romana di Malvaccaro, a Potenza, dove ha suonato alcune composizioni tratte dagli album “traMe” e “Pais”, scelte in relazione al dualismo bambino/uomo, con l’accompagnamento delle coreografie realizzate dagli allievi del Centro Metamorfosi Danza. Il 4 luglio è stata la volta di un originale concerto al buio presso lo spazio Respirare Sinapsi a Oppido Lucano, per una serata intitolata “Invisibili Forme”. Domenica 4 agosto, invece, Mentissi è stato l’ospite d’onore dell’atteso evento dei Quadri Plastici di Avigliano, durante il quale l’esecuzione dei suoi brani ha preceduto e intervallato le diverse aperture del sipario, che hanno mostrato le suggestive rappresentazioni viventi dei capolavori dell’arte pittorica.

giovedì 8 agosto 2019

I Terraròss a Picerno per Porklandia


Sabato 10 agosto i Terraròss, suonatori e menestrelli della bassa Murgia, con il loro caratteristico show fatto di tarantelle, pizziche e tammuriate, che rende omaggio alla tradizione meridionale, coinvolgendo, intrattenendo e divertendo i presenti, saranno i protagonisti della XIII^ Notte Bianca & Felice di Porklandia, sagra della carne di maiale che si svolge a Picerno (Pz).

Buona cucina e buona musica sono il mix che contraddistingue questa manifestazione, organizzata dalla Pro Loco locale e dall’amministrazione, che richiama molta gente non solo dai paesi limitrofi, ma anche dalle regioni confinanti, per il prodotto tipico del comune potentino, che in questa maniera valorizza anche le sue bellezze architettoniche come la torre medievale e il centro storico. In questo contesto si esibiranno i Terraròss gruppo musicale nato come progetto di ricerca, atto a riscoprire e valorizzare la cultura di un tempo. Dopo tanti anni di attività, dopo essersi esibiti non solo in tutta Italia, ma anche in molte nazioni dell’Europa, in Russia e persino in Australia, i Terraròss sono riconosciuti come ambasciatori della tradizione meridionale.

“La musica popolare - ha affermato Dominique - è semplice, diretta, immediata, sincera, felice, triste, facile e arriva proprio a tutte le età. Il nostro spettacolo coinvolge molto il pubblico facendolo diventare parte integrante. In tal modo abbattiamo letteralmente la quarta parete e lo facciamo con la musica, la semplicità, la genuinità, la teatralità, la simpatia, e la travolgente forza che ci contraddistinguono”.

Dominique Antonacci in voce e alle percussioni, Giuseppe De Santo in voce, alla chitarra e all’armonica a bocca, Anna Rita Di Leo in voce e al tamburello, Stefano Pepe al bidonbasso, Vito Gentile alla fisarmonica, Nicola Mandorino al mandolino, Carlo Porfido al violino e Ciccio Raguso in voce e al tamburello, durante l’esibizione che avrà inizio alle 22:30 e alla quale si potrà assistere gratuitamente, eseguiranno i brani più apprezzati della discografia dei Terraròss come “Apulia”, “Ze Vecinze”, “ILVA” e altri ancora, ma anche le canzoni della tradizione popolare meridionale, riproposte con la simpatia e l’ilarità che contraddistingue il gruppo. Insieme a loro ci saranno anche le ballerine ufficiali di questa formazione, tra le quali saranno presenti Caterina Totaro, Miriana Gentile e Ornella Cavallo. Il tutto inoltre sarà condito con sketch e gags che rendono lo spettacolo davvero coinvolgente.

“Noi vogliamo divertirci con il nostro pubblico, in modo che ogni serata sia indimenticabile per loro e anche per noi. La musica è condivisione, magia ed è soprattutto l'unica forza che può farci staccare la spina dalla vita quotidiana. La gente ha bisogno di questo, soprattutto in questo momento storico”.







Live Terraròss – Centro storico – Picerno (Pz)

Info: www.terraross.it

Inizio spettacolo: 22:30

venerdì 2 agosto 2019

L' 11 agosto a San Fele, passeggiata culturale e concerto O dulcis Virgo Maria


Con l’iniziativa “In cammino… alla ricerca di sé” e il concerto “O dulcis Virgo Maria”, rispettivamente alle 17,30 e alle 20,00 dell'11 agosto, proseguono a San Fele nel Santuario Santa Maria di Pierno, “I Cammini tra radici e futuro. Il contributo dell’Arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019” che è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, coprodotto dall’Arcidiocesi di Matera-Irsina, in partenariato con la Diocesi di Melfi, dall’Associazione Parco Culturale Ecclesiale “Terre di Luce” e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, patrocinato dal Pontifico Consiglio della Cultura e dall’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana.

“In cammino... alla ricerca di sé” è una passeggiata culturale, ideata dall'attore e regista Lello Chiacchio, dell'Associazione teatrale Skenè, durante la quale si potranno fare esperienze artistiche, facendo proprie le tecniche e le consuetudini di chi pratica il turismo lento o dolce. Durante il percorso ci saranno intervalli caratterizzati da momenti teatrali a contatto con l’ambiente e con la natura.

Alle ore 20:00, la Fondazione Orchestra Lucana, con la direzione del Maestro Carmine Antonio Catenazzo, eseguirà il concerto “O dulcis Virgo Maria” con voce recitante di Giuseppe Ranoia, la partecipazione del soprano Silvia Perrone e del mezzosoprano Gianna Racamato.

“O dulcis Virgo Maria” è un concerto di musica sacra per soli e orchestra, dedicato prevalentemente alla musica Mariana, colta e popolare. Il valore aggiunto diventa il pubblico che si unisce agli esecutori per intonare i canti popolari rielaborati per voci e orchestra rendendo questo evento assolutamente unico e coinvolgente.

“In cammino… alla ricerca di sé” rientra nel Cammino delle Letture mentre il concerto “O dulcis Virgo Maria” rientra nel Cammino dei Santuari.

mercoledì 31 luglio 2019

A Filiano il concerto di Mirko Gisonte

FILIANO (PZ) - Un programma estivo, quello stilato dalla Pro Loco di Filiano, degno di nota e non banale, con manifestazioni che accontentano le diverse fasce di età con una particolare attenzione alla musica con due eventi di tutto rilievo.

Dopo il successo riscosso dalla band lucana “Blue Cat Blues” esibitasi durante la nona edizione del “Filiano Music Live”, il palcoscenico di Filiano ospita un altro musicista lucano, Mirko Gisonte.

Il chitarrista corletano si esibirà in un concerto live giovedì 1 agosto 2019, alle ore 21:30 in Piazza SS. Rosario a Filiano.

Gisonte percorrerà un viaggio che parte dalla Lucania, per abbracciare diversi luoghi e diversi generi, tutti legati dalla comune matrice popolare e dalla sensibilità artistica ed umana di questo giovanissimo musicista.

La serata è organizzata dalla Pro Loco di Filiano con il patrocinio del Comune di Filiano e dell’Unpli Basilicata, e con il contributo dell’APT Basilicata.

lunedì 29 luglio 2019

Fiati festival Ferrandina: l’inno di Mameli chiude sei giorni di concerti


FERRANDINA (MT) - Una grande festa della musica con sei giorni di concerti, trenta ore di musica, più di mille musicisti provenienti da tutta Italia. Si chiude tra gli applausi il Fiati Festival Ferrandina – 34° Raduno bandistico nazionale. Il progetto musicale, proposto dal direttore artistico Antonio Zizzamia, ha conquistato il pubblico di tutte le età. Intensissima l’ultima giornata del festival, che ha inondato di note la città, sin dalla mattina, con la favola musicale di Derek Bourgeois “Bandaland” raccontata, nel chiostro di San Domenico, dalla voce narrante di Luca Mazzone e il commento musicale dell’Orchestra Fiati Giovanni XXIII Pianezza.

La festa è proseguita nel pomeriggio con i “Quartieri in musica”. Lungo le strade dei rioni Purgatorio, Cappuccini, Santa Maria, è stata la sfilata dei gruppi Sonora Junior Sax, Guarda che Banda, Amaseno Marching Band ad annunciare il gran finale. Poi le street band si sono unite in un unico colorato corteo musicale da piazza De Gasperi fino a piazza Plebiscito, dove a turno le tre formazioni hanno dato vita a una coinvolgente performance Stop and go.

Fantastico il colpo d’occhio della piazza letteralmente invasa da uno stuolo di musicisti e majorette che, a passo di marcia, hanno calamitato l’attenzione del pubblico con le loro sorprendenti evoluzioni a ritmo di musica. In serata la scena è stata tutte dei musicisti di domani.

Ad aprire il concerto finale la Junior band del Fiati Festival Ferrandina, l’orchestra composta dai 40 allievi fino ai 16 anni dei laboratori musicali e diretta, insieme ai maestri Nicola Calò, Domenico Ponzio e Patrick Mancuso, da 5 giovanissimi allievi al loro debutto assoluto.

E’ toccato alla Youth wind Orchestra salutare il pubblico del 34° Raduno bandistico nazionale: l’ensemble di oltre 70 under 28, diretta dal maestro Zizzamia, ha saputo coinvolgere e divertire. Il momento più emozionante lo regalano i bimbi del Coro di voci bianche Anima Voice con una divertente solfeggio cantato. Ma è l’intero Fiati festival che, come hanno sottolineato nel corso della serata il sindaco Gennaro Martoccia, la vicesindaco Maria Murante e il presidente della Fondazione Matera 2019 Salvatore Adduce, traccia la strada da seguire per fare di Ferrandina la città della musica: continuare a unire tradizione e innovazione, senza prescindere dalla formazione vero filo conduttore della sei giorni.

Ed in effetti l’edizione 2019 si è aperta all’insegna della tradizione con il concorso delle bande da giro: Gran concerto bandistico “Città di Ailano” (direttore Nicola Samale), Grande Orchestra di Fiati “Annoscia” Bari (direttore Giovanni Pellegrini), Grande Orchestra di Fiati “Ligonzo” Città di Conversano (direttore Angelo Schirinzi) e Gran Concerto Musicale Città di Noicattaro (direttore Giovanni Minafra), è proseguita con due “sconfinamenti” musicali di altissimo livello: i concerti di “Filippo Lattanzi & Friends” e dell’Italian Brass Band, è tornata su binari più tradizionali prima con l’Orchestra di Fiati Città di Ferentino (dirige Alessandro Celardi), l’Orchestra Fiati Jonico Salentina (dirige Diego Gira) e l’Orchestra Giovanile di Fiati “Giuseppe Scerra” Delianuova (dirige Gaetano Pisano) e poi con il tributo a Ferrandina di Gran Concerto Bandistico "Mascolo" di Ferrandina, Gran Concerto Bandistico "De Martino/Santeramo" Ferrandina, Orchestra Fiati Giovanni XXIII Pianezza insieme alla guest star Olivier Haas, maestro di eufonio di fama internazionale ed endorser Adams, in concerto con l’Orchestra di Pianezza, culminata in un’esplosione di vitalità ed energia con la Jam Session Orchestrale che ha unito musicisti e pubblico,in un'unica grande orchestra.

Nella serata finale l’energia e la vitalità dei ragazzi dell’Orchestra fiati festival è stata travolgente. L’Inno di Mameli è la conclusione ideale del festival: tutti in piedi, uniti in un unico grande abbraccio, aspettando il Fiati Festival Ferrandina che verrà.

sabato 27 luglio 2019

Fiati festival Ferrandina: gran finale con le street band e Music and Young People


FERRANDINA (MT) - Sarà una grande festa della musica, la serata finale del Fiati Festival Ferrandina – 34° Raduno bandistico nazionale. Una full immersion nel mondo delle sette note che avvolgerà di nuove sonorità tutta la città, per l’intera giornata.

Si parte dal chiostro del complesso monumentale di San Domenico che, alle ore 12, ospiterà la favola musicale di Derek Bourgeois “Bandaland” con la voce narrante di Luca Mazzone e il commento musicale dell’ Orchestra Fiati Giovanni XXIII Pianezza.

La festa continua nel pomeriggio: “Quartieri in musica” dalle 17.30, grazie alle incursioni musicali nei rioni Purgatorio, Piana di Santa Maria e Cappuccini di Sonora Junior Sax, Guarda che Banda, Amaseno Marching Band. Dalle 18, il colorato corteo musicale delle street band sfilerà da piazza De Gasperi fino a piazza Plebiscito, dove a turno le tre formazioni daranno vita a una coinvolgente performance Stop and go.

Poi, alle 21, sarà la sfilata in corso da piazza Plebiscito fino a calata san Domenico ad annunciare il gran finale: il doppio concerto della Junior band Fiati Festival Ferrandina con la partecipazione speciale del Coro di voci bianche Anima Voice e “Youth Wind Orchestra” Fiati Festival Ferrandina, diretta dal maestro Antonio Zizzamia.

Saranno, insomma, le note dei musicisti di domani a salutare il pubblico del 34° Raduno bandistico nazionale e a dare appuntamento alla prossima edizione.

Ma sarà difficile dimenticare le emozioni dispensate a piene mani dalle tante stelle che hanno illuminato il Fiati Festival Ferrandina 2019: Fillippo Lattanzi, percussionista e clinician internazionale, accompagnato per l’occasione da Francesco D'Aniello-percussioni, Anna Lisa Pisanu-flauto, Giovanni Astorino-violoncello, l’Italian Brass Band diretta da Filippo Cangiamila e Olivier Haas, maestro di eufonio di fama internazionale ed endorser Adams.

Nona edizione del Filiano Music Live con i “Blue Cat Blues”

FILIANO - Ancora una volta Filiano torna ad essere palcoscenico di divertimento e musica dal vivo in una serata dedicata alle sonorità fluide e calde del blues, un genere musicale tanto apprezzato dai giovani.

Nel suggestivo scenario di Piazza SS. Rosario, il salotto della comunità filianese, sabato 27 luglio 2019, si esibirà la band lucana “Blue Cat Blues”, nell’ambito della nona edizione della kermesse musicale Filiano Music Live: evento nato nel 2011 da un’idea di Vito Sabia della Pro Loco con l’intento di promuovere la cultura musicale sul territorio, e promosso dalla Pro Loco Filiano con il patrocinio del Comune di Filiano, dell’APT Basilicata e dell’Unpli Basilicata.

Attiva da vent’anni su tutto il territorio Nazionale, la Blue Cat Blues è un progetto musicale originale che fonde la tradizione blues con brani originali in dialetto lucano ed in italiano. La band ha partecipato a tutte le più importanti rassegne di settore in Italia, come il Bordighera Jazz e Blues, dove è stata selezionata come migliore band nazionale e come gruppo di apertura della mitica Gloria Gaynor, ricevendo nell'occasione anche il Premio SIAE, e il Pistoia Blues Festival dove hanno condiviso il palco con il monumentale B.B.King e moltissimi artisti americani come Eric Sardinas e Robert Cray.

La mitica formazione che si esibirà sul palco di Filiano in una serata di blues “verace”, quello spontaneo, di getto come comanda l’anima, è composta da Donato Corbo (chitarra elettrica), Rosario Claps (voce e armonica), Valerio Lotito (batteria) e Tonino Dagrosa (basso).

Il concerto sarà anche l’occasione per la Pro Loco Filiano - presieduta da Maria Santarsiero - di accogliere e salutare gli artisti nazionali ed internazionali del Mediterranean Contemporary Art Prize 2019, biennale d’arte contemporanea ideata ed organizzata da Porta Coeli Foundation, che si concluderà nella mattinata del giorno dopo con la cerimonia di premiazione presso il Castello di Lagopesole.

L’appuntamento con il Filiano Music Live è per sabato 27 luglio 2019, con inizio alle ore 21:30, in Piazza SS. Rosario a Filiano.

venerdì 26 luglio 2019

Doppio concerto in Basilicata per il pianista Maurizio Mastrini



Sabato 27 luglio alle 21.30 nella suggestiva cornice di piazza Vitacca a Montalbano Jonico, il pianista e compositore di fama internazionale Maurizio Mastrini si esibirà nell'ambito dell'evento “Ambient Music”, accompagnato dalla Nuova Orchestra del Montenegro diretta dal Maestro Paolo Scibilia con la partecipazione del soprano Miilica Dobaj.

L'evento è organizzato dalla Fondazione “Progetto Musica Basilicata”, di concerto con l’amministrazione comunale di Montalbano che ne è socia fondatrice.

Un tributo alla grande musica e al grande spettacolo, in occasione del quale sarà eccezionalmente eseguita la versione integrale del fortunato album discografico “Essential” (MP&C International Music Recordings), prodotto da Mastrini nel 2014, nell'adattamento per pianoforte e orchestra.

La sera successiva, quella di domenica 28 luglio, l'eccezionale formazione si trasferirà nel Potentino, al "Torretta Festival" di Sant'Arcangelo, per un concerto organizzato alle 21.30 nel suggestivo complesso di Santa Maria dell’Orsoleo, in centro storico. Un appuntamento con i talenti della musica promosso dall’amministrazione comunale, in particolare dall’assessorato alla Cultura, assieme alla Pro loco, alla fondazione Progetto Musica Basilicata e all’istituto musicale "G.M. Trabaci".

Maurizio Mastrini è noto al grande pubblico per essere l'unico pianista al mondo ad avere eseguito le più famose composizioni classiche “al contrario”, partendo cioè dall’ultima nota fino all’inizio del brano. Considerato ai massimi livelli del concertismo internazionale, rappresenta uno dei maggiori pianisti e compositori incontaminati del panorama musicale e strumentale mondiale. Le sue composizioni sono un anello di congiunzione tra i canoni classici della musica e la nuova Musica Classica Contemporanea, attraverso uno studio di ricerca colto ed emozionale, che si fonde, in alcune frasi, con la dodecafonia, ma senza recepire la durezza armonica di quest’ultima. Alcune sono minimaliste, altre hanno una concezione matematica, alcune fatte di pochissime note, altre invece presentano una tale abbondanza di suoni da far pensare a un’orchestra.

Attualmente il Maestro Mastrini è impegnato nella realizzazione del nuovo disco "Excellence", in procinto di registrare con il produttore discografico Tony Renis e che arriva a coronamento degli ultimi dieci anni di carriera, durante i quali si è esibito in oltre 630 concerti nelle principali città di tutti i continenti.


giovedì 25 luglio 2019

Al Fiati Festival Ferrandina vince ancora Aliano


Il Gran concerto bandistico “Città di Ailano”, è proprio il caso di dirlo, ritorna vincitor. In concorso con Grande Orchestra di Fiati “Ligonzo” Città di Conversano, Gran Concerto Musicale Città di Noicattaro e Grande Orchestra di Fiati “Annoscia” Bari, il complesso musicale, diretto dal maestro Nicola Samale, si riconferma vincitore assoluto del concorso del Fiati Festival Ferrandina- Raduno bandistico nazionale, conquistando per il secondo anno di fila il “Trofeo Banda da Giro”. E la Banda di Ailano si aggiudica anche il primo posto nella sezione “Banda operistica”. Al secondo posto la Banda di Noicattaro diretta da Giovanni Minafra. Podio invertito nella sezione “Banda Sinfonica” dove il Gran concerto musicale Città di Noicattaro soffia lo scettro del primato ad Ailano, seconda. Terza classificata in entrambe le sezioni la Banda “Annoscia” di Bari , diretta da Giovanni Pellegrini. E’ stato assegnato, con voto unanime di esperti e pubblico, alla “Ligonzo” di Conversano”, diretta da Angelo Schirinzi, il premio “Banda in parata”, per essersi particolarmente distinta durante la parata inaugurale. Una sola medaglia d’oro assegnata: al sax tenore della Banda di Noicattaro, come miglior solista.

A decretare i vincitori dell’edizione 2019 del Fiati Festival Ferrandina una giuria di altissimo profilo, presieduta da Filippo Cangiamila, compositore, direttore d’orchestra, direttore artistico e musicale dell’Italian Brass Band, direttore della banda musicale dell’Esercito Italiano. Al suo fianco Mario Ciervo, violoncellista, compositore e direttore d’orchestra, docente presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e Filippo Lattanzi, percussionista e clinician internazionale, direttore artistico del World PercussionMovement, e docente di percussioni presso il conservatorio Niccolò Piccini di Bari.




Archiviata con successo la prima giornata del Raduno bandistico nazionale, dedicata alla tradizione delle bande da giro, oggi il primo “sconfinamento” verso altre declinazioni della musica d’insieme. Protagonista assoluto Filippo Lattanzi, considerato uno tra i percussionisti più acclamati della scena internazionale. Definito dalla rivista specializzata statunitense, Percussive Notes “uno dei più interessanti interpreti ed esponenti del panorama mondiale” e le sue incisioni discografiche “catalizzatrici, attente ai dettagli stilistici e con una lucida visione storico-filologica dimostrata da pochi interpreti”, Lattanzi ha al suo attivo concerti da solista in tutto il mondo e cinque CD da solista, con moltissime prime registrazioni assolute e prime esecuzioni italiane di brani per marimba sola e Concerti per marimba e percussioni. Endorser della Adams Brass instruments, a conclusione di una giornata di master class, nel chiostro di San Domenico, alle ore 21, regalerà al pubblico del Fiati Festival Ferrandina una perfomance musicale di altissimo livello, accompagnato dall’Orchestra Fiati “Giovanni XXIII” di Pianezza diretta dal maestro Antonio Zizzamia e con la partecipazione speciale di Francesco D'Aniello-percussioni, Anna Lisa Pisanu-flauto, Giovanni Astorino-violoncello.

E giovedì 25 luglio sarà ancora grande musica con il doppio concerto dell’Italian Brass Band: alle 19, in quintetto al chiostro di San Domenico e alle 22.30 al gran completo in piazza Plebiscito.

A Matera la Festa dei Giovani 30 Luglio 2019 con Giusy Ferreri in concerto


Il Presidente dell’Associazione Maria SS. della Bruna, Mimì Andrisani, unitamente al Delegato Arcivescovile don Vincenzo Di Lecce e al Comitato Esecutivo, porta a conoscenza delle Autorità, della stampa e dei concittadini, che sarà la cantante Giusy Ferreri la protagonista della festa dei giovani organizzata nell’ambito dei festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna.

Il concerto della nota artista palermitana si terrà il 30 luglio 2019, con inizio alle ore 21,30, allo stadio XXI Settembre, location fortemente richiesta dall’Associazione della Bruna, sia in ragione della sua maggiore capienza di pubblico rispetto ad altri siti della città, sia perché consentirà, al numeroso pubblico, la possibilità di seguire il concerto sia in piedi all’interno del rettangolo di gioco, sia seduti sugli spalti. Al riguardo è doveroso ringraziare il Sindaco de Ruggieri e la Giunta Comunale, per la sensibilità dimostrata nei confronti delle esigenze delle diverse fasce anagrafiche della popolazione.

Il concerto è gratuito ed i posti complessivamente disponibili, suddivisi tra campo di gioco e tribune, sono circa 7000; l’apertura dei varchi di accesso allo stadio da Via Sicilia e da Via Nicola Sole è prevista alle ore 18:30.

Al rettangolo di gioco potranno accedere, nel limite dei posti disponibili, esclusivamente i possessori di tagliandi, che indossano scarpe con suola in gomma. È severamente vietato introdurre nel campo di gioco animali, biciclette e simili, cibi e bevande, avendo cura e rispetto del luogo.

Ai richiedenti saranno distribuiti i tagliandi direttamente a mano, fino ad esaurimento, presso la fabbrica del carro, sita in Matera, al Recinto Marconi, suddivisi nei giorni 25, 26 e 27 Luglio 2019, dalle ore 18:00 fino alle ore 20:00.

Ciascun richiedente potrà ritirare, per una sola volta, un massimo di n. 2 (due) tagliandi che dovranno essere presentati ai varchi di accesso il giorno del concerto.

Si sensibilizzano gli interessati a non richiedere tagliandi senza avere la ragionevole certezza di poterli effettivamente utilizzare; il mancato utilizzo non consentirà la partecipazione di altri richiedenti.

lunedì 22 luglio 2019

Fiati Festival Ferrandina: sei giorni di festa


FERRANDINA (MT) - Sei giorni di concerti, laboratori, workshop e masterclass, più di trenta ore di musica, sedici formazioni musicali, oltre mille musicisti provenienti da otto regioni italiane(Piemonte, Emilia Romagna, Abruzzo, Lazio, Marche, Puglia, Calabria e Basilicata), cinque artisti di fama internazionale, un coro di voci bianche e una favola musicale per i bambini di tutte le età.

Dal 23 al 28 luglio, il Fiati Festival Ferrandina- Raduno bandistico nazionale, giunto alla sua 34a edizione, torna con una edizione ancora più ricca e rinnovata.

Il programma completo della manifestazione è stato illustrato ieri sera, nella sala consiliare del Comune, dal direttore artistico Antonio Zizzamia insieme al sindaco di Ferrandina Gennaro Martoccia e all’assessore alla Cultura Maria Murante.

Si parte all’insegna della tradizione con la prima giornata interamente dedicata alle Bande da giro.

In concorso quattro complessi: Gran concerto bandistico “Città di Ailano” (direttore Nicola Samale), Grande Orchestra di Fiati “Annoscia” Bari (direttore Giovanni Pellegrini), Grande Orchestra di Fiati “Ligonzo” Città di Conversano (direttore Angelo Schirinzi) e Gran Concerto Musicale Città di Noicattaro (direttore Giovanni Minafra).

Di alto profilo la giuria chiamata ad assegnare i premi Banda Sinfonica, Banda Operistica e il “Trofeo Banda da Giro”. Filippo Cangiamila, compositore, direttore d’orchestra, direttore artistico e musicale dell’Italian Brass Band, direttore della banda musicale dell’Esercito Italiano, ne sarà il presidente. Al suo fianco Mario Ciervo, violoncellista, compositore e direttore d’orchestra, docente presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e Filippo Lattanzi, percussionista e clinician internazionale, direttore artistico del World Percussion Movement, e docente di percussioni presso il conservatorio Niccolò Piccini di Bari.

“Il cartellone del FFF 2019 – ha spiegato il maestro Zizzamia – aggiunge a tradizione, formazione e innovazione, un quarto imperativo: varietà”. Il Fiati Festival Ferrandina, infatti, quest’anno, apre le porte ad un più ampio ventaglio di formazioni di musica di insieme. “In un’epoca in cui si alzano muri- ha sottolineato la vice sindaco Murante- la musica ha il potere di abbatterle e creare mescolanze positive”.

Un primo “sconfinamento” su nuovi terreni musicali sarà il concerto di “Filippo Lattanzi & Friends” di mercoledì 24 luglio, nel chiostro di San Domenico, alle 21, con la partecipazione speciale di Francesco D'Aniello-percussioni, Anna Lisa Pisanu-flauto, Giovanni Astorino-violoncello e l’Orchestra Fiati “Giovanni XXIII” di Pianezza diretta dal maestro Antonio Zizzamia. Giovedì 25 luglio doppio concerto dell’Italian Brass Band: alle 19, in quintetto al chiostro di San Domenico e alle 22.30 al gran completo in piazza Plebiscito.

Venerdì 26 luglio sarà dedicata alle orchestri di fiati. Dalle 21, in piazza Plebiscito, proporranno un repertorio a tema l’Orchestra di Fiati Città di Ferentino (dirige Alessandro Celardi), l’Orchestra Fiati Jonico Salentina (dirige Diego Gira) e l’Orchestra Giovanile di Fiati “Giuseppe Scerra” Delianuova (dirige Gaetano Pisano). Guest star della giornata di sabato 27 luglio sarà Olivier Haas, maestro di eufonio di fama internazionale ed endorser Adams, in concerto con l’Orchestra di Pianezza. Completano il cartellone il Gran Concerto Bandistico "Mascolo" di Ferrandina (maestro Patrick Mancuso) e il Gran Concerto Bandistico "De Martino/Santeramo" Ferrandina (maestro Domenico Ponzio). Poi sarà festa fino a notte inoltrata con la Jam Session Orchestrale che vedrà unirsi in una unica grande orchestra, diretta dal maestro Zizzamia, quanti vorranno salire sul palco insieme ai musicisti di tutte le orchestre partecipante. Una festa della musica che si concluderà domenica 28 luglio con la fiaba musicale “Bandaland”, nel chiostro di San Domenico (ore 12), narrata dall’attore Luca Mazzone accompagnato dall’Orchestra Fiati di Pianezza e con i Quartieri in musica e concerti stop and go per tutto il pomeriggio sulle note di Sonora Junior Sax, Guarda che Banda, Amaseno Marching Band. Gran finale in piazza Plebiscito con il della “Junior Band” Fiati Festival Ferrandina e la partecipazione speciale del Coro di voci bianche Anima Voice e la “Youth Wind Orchestra” Fiati Festival Ferrandina. “In queste nuova veste e con un livello musicale di eccellenza– ha concluso il sindaco Martoccia- il Fiati Festival Ferrandina intende restituire centralità alla tradizione delle bande legate alla nostra città e brillare, per qualità della proposta, tra gli eventi organizzati sul territorio per celebrare Matera capitale europea della Cultura 2019”.

venerdì 19 luglio 2019

Viggianello Capitale della Cultura per un giorno


POTENZA - Si terrà il prossimo 19 e 20 Luglio l’evento Viggianello Capitale per un giorno. L’evento che ricade di Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019 si chiamerà Sentieri Sonori. La manifestazione, coprodotta dal Comune di Viaggianello e dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 e coadiuvata dalla Pro Loco di Viggianello, si svolgerà nel borgo e nella montagna del Parco Nazionale del Pollino. Il borgo, annoverato anche tra i più belli d’Italia, è incastonato tra le montagne del Pollino e innumerevoli sentieri sono percorribili sul territorio.

Nell’ambito della rassegna Sentieri Sonori si metteranno in risalto le bellezze naturalistiche dell’area con l’organizzazione di un trekking sonoro molto particolare.

La manifestazione inizierà il 19 luglio dove la sera nella piazza Umberto I, vi sarà una serata di presentazione dell’evento con un intrattenimento musicale a cura della Matè Latin Jazz. Per l’occasione saranno organizzati anche dei mercatini di prodotti tipici con degustazioni. Il clou dell’evento è il giorno 20 luglio, dedicato al trekking e alla musica e si organizzerà un passeggiata sonora che terminerà con un concerto acustico nel bosco. Il sentiero scelto, nel bosco dei Cerri Secolari, è situato nella montagna di Basso di Viggianello. Le guide ufficiali del Parco Nazionale del Pollino accompagneranno i visitatori lungo il sentiero e all’incontro di ogni albero di Cerro Secolare si ascolteranno delle musiche della melodia classica (Bach, Beethoven, Mozart) suonate dai musicisti della Benjamin Ensamble. Dopo la passeggiata si terminerà con un concerto di musica, sempre in acustico, presso l’area attrezzata di Fontana Scura.

Il Festival vuole offrire ai visitatori suggestioni e stimoli a contatto con la maestosa natura del Pollino.

Sentieri Sonori è una manifestazione pensata in prima battuta per gli abitanti dell’area del Pollino e delle zone limitrofe, perché sia da stimolo per chi vive quotidianamente le nostre realtà, ma che punta a diventare richiamo per gli appassionati di montagna e turismo culturale e che possa aprire il Pollino ai viaggiatori alla ricerca di “luoghi non comuni per sentire”.

Per informazioni sulla manifestazione Pro Loco Viggianello. www.prolocoviggianello.it - Tel. 349.2176398

giovedì 18 luglio 2019

Fiati Festival Ferrandina: sei giorni di musica dal 23 al 28 luglio


FERRANDINA - Il Fiati Festival Ferrandina-34° Raduno bandistico nazionale, nell’anno di Matera capitale europea della Cultura, torna con una edizione ancora più ricca e rinnovata.

Sei giorni di concerti, laboratori, workshop e masterclass, più di trenta ore di musica, sedici formazioni musicali e oltre 120 giovani musicisti provenienti da otto regioni italiane, italiane (Piemonte, Emilia Romagna, Abruzzo, Lazio, Marche, Puglia, Calabria e Basilicata) una giuria di qualità con tre maestri di alto prestigio, cinque artisti di fama internazionale, un coro di voci bianche e una favola musicale per i bambini di tutte le età.

Intanto, in attesa di entrare nel vivo del Fiati Festival Ferrandina 2019, si sono chiuse le iscrizioni per la Junior Band e per la Youth Wind Orchestra, rispettivamente con 40 e 70 iscritti. Al completo anche la master class di percussioni che avrà come docente d’eccezione Filippo Lattanzi, considerato uno tra i percussionisti più acclamati della scena internazionale. Libero, fino a esaurimento posti, invece, l’accesso al workshop per ottoni gravi, tenuto con strumenti della Palladium musica di Turi dal belga Olivier Haas, docente del Conservatorio Reale di Musica di Liegi, insegnante di tuba ed eufonio, professore di eufonio alla “Pôle Supérieur de Lille”, endorser di Adams Brass instruments.

C’è tempo, infine, fino al 26 luglio per iscriversi sul sito del Fiati Festival Ferrandina, alla Jam session orchestrale del 27 luglio.

Per celebrare la magia e l'importanza della Musica, il Fiati Festival Ferrandina intende mettere insieme oltre 300 musicisti in una unica grande orchestra che, diretta dal maestro Antonio Zizzamia, suonerà in piazza Plebiscito a Ferrandina la notte di sabato 27 luglio 2019.

Ogni musicista che abbia voglia di partecipare alla “festa” potrà prendere parte alla Jam Session Orchestrale, presentandosi in piazza Plebiscito, munito del proprio strumento, poco prima dell’orario di inizio del concerto, e unirsi all’Orchestra.

Gli strumenti ammessi a far parte dell’Orchestra sono: clarinetto, clarinetto basso, clarinetto contralto, contrabbasso, corno, eufonio, fagotto, flauto, oboe, sassofono soprano, sassofono contralto, sassofono tenore, sassofono baritono, tromba, trombone, tuba e violoncello.

Il progetto musicale e il programma completo del Fiati Festival Ferrandina, nella sua formula ulteriormente rinnovata saranno presentati ufficialmente domenica 21 luglio, alle ore 19, nel Chiostro di San Domenico nel corso dell’incontro, a cui prenderanno parte il direttore artistico del Festival Antonio Zizzamia, il sindaco di Ferrandina Gennaro Martoccia e l’assessore comunale alla Cultura Maria Murante.

martedì 16 luglio 2019

Al Santuario Fonti (Tricarico) il Concerto "O dulcis Virgo Maria"


TRICARICO (MT) - Con l’iniziativa “In cammino… alla ricerca di sé” e il concerto “O dulcis Virgo Maria”, rispettivamente alle 17,30 e alle 20,00 del 20 luglio, proseguono nel Santuario di Fonti (Tricarico) “I Cammini tra radici e futuro. Il Contributo dell’Arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019” che è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, coprodotto dall’Arcidiocesi di Matera-Irsina, dall’Associazione Parco Culturale Ecclesiale “Terre di Luce” e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, patrocinato dal Pontifico Consiglio della Cultura e dall’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana.

“In cammino... alla ricerca di sé” è una passeggiata culturale, ideata dall'attore e regista Lello Chiacchio, dell'Associazione teatrale Skenè, durante la quale si potranno fare esperienze artistiche, facendo proprie le tecniche e le consuetudini di chi pratica il turismo lento o dolce. Lungo il percorso ci saranno intervalli caratterizzati da momenti teatrali a contatto con l’ambiente e con la natura.

Dopo la passeggiata, alle ore 20:00, ci sarà il coro della Polifonica materana Pierluigi da Palestrina, diretto dal Maestro Carmine Antonio Catenazzo, in concerto con la Fondazione Orchestra Lucana diretta dal Maestro Vincenzo Perrone che eseguirà “O dulcis Virgo Maria”.

Si tratta di un concerto dedicato interamente alla musica Mariana, colta e popolare, corale, solistica e strumentale. Riscoprire capolavori, commissionare nuove opere, valorizzare e impreziosire il repertorio radicato nel territorio sono alcuni degli assi portanti di questo progetto. Il valore aggiunto diventa il pubblico che si unisce agli esecutori per intonare i brani popolari rielaborati per orchestra e voci rendendo questo evento assolutamente unico e coinvolgente.

“In cammino… alla ricerca di sé” rientra nel Cammino delle Letture mentre il concerto “O dulcis Virgo Maria” rientra nel Cammino dei Santuari. Così in una nota Domenico Infante, Direttore Ufficio Comunicazioni Sociali Arcidiocesi Matera – Irsina.

sabato 13 luglio 2019

I lucani The Roots Corporal il 16 Luglio al Bababoom Festival

POTENZA - I lucani the ROOTS CORPORAL sono tra le sei band finaliste del Bababoom Band Contest 2019, selezionate per aprire le serate del prestigioso festival reggae che, dal 2012, ogni anno si svolge a Marina Palmense in provincia di Fermo. Bababoom è un festival polivalente delle principali espressioni artistiche delle Marche, nato dall'unione di varie realtà culturali della regione, con un calendario di artisti nazionali ed internazionali che si esibiranno dal 13 al 20 Luglio 2019. Il Festival si presenta come un evento unico e originale sulla scena nazionale, sia per l’elevato senso di coinvolgimento dei partecipanti, sia per la logistica urbana, sia, infine, per la programmazione musicale di impatto nazionale.

Valutati prima da una giuria di qualità e poi dalla giuria popolare, la band lucana si è aggiudicata un posto per calcare il Main Stage del Bababoom Festival martedì 16 Luglio, insieme a Wicked Dub Division & M. Grena, Raphael, Lion D., Bunna, A. Bono & Arawak. La band, attiva dal 2014, ha all’attivo la pubblicazione di 2 album di inediti e la partecipazione a diversi eventi di spessore nazionale, tra i più importanti ricordiamo il Primo Maggio Libero e Pensante di Taranto 2018, il Meridional Reggae Reunion 2017, il Pollino Music Festival 2016 e il Collisioni Festival edizione 2014.

I testi scritti da Rocco Schiavone sono uno scorcio dei contesti di vita della terra di Basilicata, della difficile realtà di una vita che non offre privilegi. Le musiche e gli arrangiamenti curati da Enzo Di Stefano sono un mix di elementi presi in prestito dalla musica jazz, ma soprattutto dalla musica tradizionale e popolare e rielaborati attraverso un processo artigianale di ricerca delle armonie, dei ritmi e dei suoni in chiave reggae.

La band è inoltre composta da Francesco D’Alessandro (batteria), Paolo Padula (basso), Antonio Francia (tastiere), Raffaele Pecora (chitarra), Angelo Manicone (sassofono) e Pino Melfi (tromba).

domenica 7 luglio 2019

Addio a Joao Gilberto, uno dei padri della Bossa Nova


RIO DE JANEIRO - Scompare a 88 anni il musicista brasiliano Joao Gilberto, tra i padri della Bossa Nova. Ad annunciarlo annunciato il figlio Joao Marcelo su Facebook.

giovedì 4 luglio 2019

Al via la IX edizione del Woody Groove Festival


POTENZA - Sabato 6 luglio inizierà ufficialmente il WoodyGroove Festival, giunto ormai alla IX Edizione. Anche quest'anno, come di consuetudine, oltre 40 band hanno proposto la loro candidatura alla Direzione Artistica del festival che ormai, giunto alla IX Edizione, vine riconosciuto fra le più solide realtà legate alla ricerca della musica indipendente del sud.

Quest'anno il vestival si articolerà in quattro serate: nella prima serata si esibiranno i napoletani Alca Inpenne (Stoner Duo) energetici e potenti e i Cartago (Electro-Pop), formazione lucana. Sabato 13 luglio, invece, sarà la volta dei Pikes Peak (Alt. Rock) e del cantautore Giuseppe Telesca con il suo primo disco già particolarmente apprezzato seppure di freschissima uscita. Due tra i quattro artisti accederanno alla fase conclusiva del festival, e apriranno rispettivamente i concerti dei due ospiti di fama nazionale.

Dopo i Diaframma, i Nobraino e i Claudio Simonetti's Goblin nelle tre edizioni passate, infatti, quest'anno sarà la volta di Edda, voce storica dei Ritmo Tribale, (il 26 luglio) e di INOKI NESS, esponente storico della scena rap italiana (27 luglio). Il tutto si svolgerà come sempre nella suggestiva cornice boschiva del Parco di Sant'Antonio La Macchia, al Pipistrello Pub. Anche quest'anno l'evento si svolge grazie al sostegno del Fondo Socale della BCC Basilicata. I concerti sono tutti ad ingresso gratuito.

mercoledì 3 luglio 2019

A Cassano all’Ionio (CS) "Notte di Note Tra musica e storia"


COSENZA - Domenica 7 luglio 2019, alle ore 21.00, il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, in collaborazione con il gruppo musicale “Black & White Gospel Choir” di Cassano all’Ionio (Cosenza), propone l’iniziativa Notte di Note Tra musica e storia, un atteso concerto di musica gospel.

“Black & White Gospel Choir”, diretto dal M° Maria Risolè, è composto da voci femminili.

L’iniziativa ha la finalità di favorire la valorizzazione e la fruizione del Museo: luogo privilegiato di educazione all’arte e alla storia; luogo di incontro fra diverse culture e generazioni.

Il concerto sarà un’occasione preziosa per ascoltare musica e visitare il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide con ingresso gratuito, previsto nelle “Giornate gratuite nei Musei - Anno 2019”.
Il concerto sarà gratuito e si terrà dalle 21.00 alle 23.00.

Il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, diretto da Adele Bonofiglio, è afferente al Polo museale della Calabria, guidato a Antonella Cucciniello.